Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
10^ tappa: Cordenons - Altopiano del Montasio
#1
 
Rispondi
#2
Giro 2013, definiti i dettagli della tappa di Cordenons
Partenza da via Mazzini alle 12.30, palco firma a ridosso del Municipio e attività di animazione fin dalla mattina alle 10 in piazza della Vittoria. Incominciano a definirsi i dettagli della 10. tappa del Giro d’Italia che il 14 maggio 2012 partirà da Cordenons per arrivare sull’altipiano del Montasio per un totale di 167 chilometri. Quest’oggi lo staff tecnico e organizzativo della corsa rosa ha compiuto un sopralluogo in città, alla presenza del responsabile delle tappe del Friuli Venezia Giulia Enzo Cainero, il Sindaco di Cordesnons Mauro Onagro e l’assessore regionale allo Sport Elio De Anna. Insieme a loro Stefano Allocchio (responsabile della gestione sportiva di RCS) e l’intero staff di RCS sport – gli organizzatori del Giro d’Italia - hanno visionato strade, possibili percorsi e definizione degli spazi per l’allestimento della partenza.

In particolare la carovana arriverà da Sa Sepolcro già nella serata di domenica 12 maggio. I corridori e i loro team alloggeranno quindi fino a martedì mattina nelle strutture alberghiere della provincia di Pordenone. Lunedì 13 inizierà a prendere corpo il villaggio di partenza in piazza della Vittoria, dove sono attesi 10 bilici, 10 furgoni e oltre 130 uomini addetti al montaggio delle strutture. Ma la vera festa prenderà il via martedì a partire dalle 10 circa, con gli spettacoli di animazione previsti dall’organizzazione sempre i piazza. Quindi, verso le 11, incominceranno ad affluire i corridori che si dovranno presentare alla firma; a tal proposito si è ipotizzato di sistemare il palco sul quale saliranno gli atleti a ridosso del Municipio. Quindi la passerella lungo la piazza e l’appuntamento in via Mazzini dove verrà abbassata la bandiera a scacchi della partenza. I corridori percorreranno via Scalvons, via Nogaredo per poi immettersi nell’ultimo tratto di via Maestra che li porta verso la Pontebbana in direzione Casarsa.

Come spiegato da Enzo Cainero, ancora una volta protagonista della partenza sarà il pubblico. “Grande spazio – ha detto il patron delle tappe locali del Giro - verrà dato alla città e ai suoi abitanti. Determinate sarà la presenza delle scuole che ci auguriamo possano invadere la piazza insieme ai tantissimi appassionati. Un ruolo fondamentale per la perfetta riuscita dell’evento sarà l’apporto delle associazioni di volontariato, vera forza della macchina organizzativa. Sotto l’aspetto del “colore” spetterà poi al Comune dare vita ad eventi collaterali in attesa della partenza. Di sicuro nei giorni precedenti al via è prevista una serata dedicata ai campioni dello sport pordenoense, un omaggio a chi ha portato il nome di Pordenone all’attenzione dell’Italia e del mondo”. Per l’assessore regionale allo Sport Elio De Anna, quello di Cordenons è un evento senza precedenti in Friuli Occidentale. “La possibilità di ospitare qui da noi l’intera carovana già dalla giornata di domenica sera – dice il rappresentante dell’esecutivo Tondo – rappresenta una grande opportunità per il territorio. Le strutture ricettive infatti daranno alloggio alle squadre per due giorni, mettendo a disposizione quindi della provincia i protagonisti della più importante prova di ciclismo. Tanto per la tappa di partenza da Cordenons che quella di arrivo a Vajont c’è un impiego collettivo della Regione, che vede protagonisti oltre l’assessorato allo Sport, anche quello al Turismo della collega Federica Seganti, quello alla Montagna e alla Protezione Civile con l’assessore Luca Ciriani ed infine quello all’agroalimentare con il collega Claudio Violino. Un gioco di squadra – conclude De Anna – che siamo sicuri contribuirà a far conoscere il Friuli Venezia Giulia in Italia e nel mondo”.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#3
Per me qua vince un Ag2r, o Betancur o Pozzovivo...
 
Rispondi
#4
L'Ag2R poteva, tirando, tranquillamente vincere quella di oggi di tappa

Il giorno di riposo può dar fastidio
 
Rispondi
#5
"Oggi inizia il vero Giro" cit.
 
Rispondi
#6
Magari poterci essere anche qui..Mi accontento della salita finale in tv!
 
Rispondi
#7
La penultima salita sarebbe stata ancor più bella
 
Rispondi
#8
Non è chissà che salita, non penso ci saranno distacchi importanti, salvo "bambole" post giorno di riposo. Mi sbilancio: succede poco,vince Betancour, i big tutti in 20", tranne uno tra Wiggins,Evans e Hesjedal che le prende.
 
Rispondi
#9
Non sono d'accordo, a me sembra una tappa durissima e bellissima: Cason di Lanza è forse la salita più dura di questo Giro 2013 e l'Altopiano del Montasio parte facile, ma è lungo 20km e nel finale ha pendenze che sfiorano il 20%

Considerando che viene dopo il giorno di riposo mi aspetto una tappa bella e piena di sorprese...
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Hiko
#10
anche per Cassani Cason di Lanza è la più dura del Giro, cmq questa è una tappa che viene dopo il riposo e qualcuno ne può risentire, sone le prime salite dure perchè quelle fin'ora fatte erano di pochissimo km, tranne quelal di oggi di 1° categoria, ma che l'hanno fatta passeggiando infatti Cavendish è scollinato neanche a 2' dai migliori, quindi si vederà anche chi in salita va o non va
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)