Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
12^ tappa: Longarone - Treviso
eheh spero proprio tu abbia ragione invece :P
 
Rispondi
(16-05-2013, 07:55 PM)ManuelDevolder Ha scritto: Ah, dimenticavo, vittoria numero 100 per Mark Cavendish, doppi complimenti... Compli

Io sta cosa non l'ho capita... Ma non aveva fatto 100 vittorie qualche mese fa?
 
Rispondi
100° vittoria da professionista quella di oggi. Poi l'UCI ne conta qualcuna in più perchè ha vinto qualche corsa da Under 23 sotto l'egida dell'UCI. Quella di oggi è la 100° vittoria da professionista e come tale va festeggiata...
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Manuel The Volder
Complimenti a Cavendish, imbattibile oggi :)
 
Rispondi
Con questa vittoria ha raggiunto Learco Guerra nella classifica dei plurivincitori di tappa nei grandi giri, ora è sesto. Davanti a lui Merckx, Cipollini, Petacchi, Binda e Hinault
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Gershwin
Giro d'Italia 2013: Le dichiarazioni della dodicesima tappa
Ecco le dichiarazioni dei protagonisti al termine della dodicesima tappa del Giro d'Italia.

Mark Cavendish (Omega Pharma Quickstep) da Raisport
«Io non ho fatto niente. La squadra ha fatto ancora una volta un lavoro incredibile: Trentin ha tirato 2 km (e lui di solito mi lascia agli 800 metri) e Vermote almeno 3 o 4. È la mia centesima vittoria, è una vittoria bellissima, speravo accadesse questo al Giro sin dall'inizio della stagione, meglio ancora qui a Treviso, davanti alla famiglia Pinarello che conosco molto bene. Ho completato un lavoro incredibile, anche se è abbastanza normale per me dirlo. Non potrei veramente essere più felice di così».

Elia Viviani (Cannondale) da Raisport
«Complimenti a Cavendish ed alla sua squadra, che è davvero forte. Io da parte mia non ho nemmeno sprintato, ho rilanciato due volte e negli ultimi 400 metri ho trovato la solita confusione».

Vincenzo Nibali (Astana) da Raisport
«Abbiamo saputo dopo l'ultima discesa che Wiggins aveva un minuto di ritardo e lì il gruppo era già lanciato per riprendere i fuggitivi. È stata una brutta giornata, resa difficoltosa dalla pioggia, ma faceva più freddo alla partenza. Domani sarà una tappa molto lunga e difficile, vedremo di passarla bene».

Sacha Modolo (Bardiani-CSF Inox) da Raisport
«Bouhanni mi ha toccato col ginocchio il manubrio. Sono rammaricato, Mark vinceva lo stesso ma un secondo posto dietro il miglior corridore al mondo non l'avrei buttato via. Purtroppo per non cadere ho dovuto rallentare e mollare. Mi è andata anche bene perché se fossi caduto là sarebbe successo un macello. Ho sempre detto che gli arrivi come questi mi sfavoriscono un po', preferisco quelli un po' più duri. Se si arriverà in volata già domani potrei fare meglio. Oggi bisogna ringraziare il pubblico, mettersi sulla strada con questo tempo è un sacrificio, sono stati grandi. Penso che il ciclismo non morirà mai».

Matteo Trentin (Omega Pharma Quickstep) da Raisport
«Quando tutti lavorano, danno più del 100% e il capitano vince, sai che un pezzo della vittoria è anche tuo. Penso di aver fatto bene quello che mi è stato chiesto. Poi, continuando a darci dentro, qualcosa di buono anche per me potrà venire fuori. L'affetto della gente è incredibile, in una giornata così una persona normale sarebbe rimasta a casa, invece i tifosi di ciclismo tiran fuori i loro gazebini e vanno in salita per vederci passare per quanto? Per dieci secondi?».

Fabio Felline (Androni Giocattoli-Venezuela) da Raisport
«Quando ho visto all'ultimo chilometro e mezzo che il gruppo era lì, ho capito sarebbe stato difficile. Diciamo che il rammarico più grosso è stato la caduta di noi cinque, sono mancati 500 metri e forse li abbiamo persi lì».

cicloweb.it
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)