Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
5^ tappa: Cagnes-sur-Mer - Marseille
#1
Mercoledì 3 Luglio 2013

5a Tappa
Cagnes-sur-Mer - Marseille
(219,0 km)



Presentazione

Frazione sufficientemente lunga e accidentata, fosse nella terza settimana vedremmo senz'altro una fuga a lunga gittata, ma al quinto giorno di Tour ci saranno squadre in grado di impegnarsi per tenere la corsa chiusa in favore di capitani finisseur o velocisti. Da Cagnes-sur-Mer si taglia la Costa Azzurra dall'interno, verso ovest, e sin dall'inizio la strada è tutta un saliscendi, con la Côte de Châteauneuf-Grasse (il Gpm dalle pendenze più dure: 8% medio, spalmato però su appena 1.4 km di scalata) che dopo 20 km potrà lanciare la fuga del giorno. Fino al km 100 gli strappetti sono più incisivi (e al 93 il Col de l'Ange vale come secondo - facile - Gpm). Dopo lo sprint intermedio di Lorgues la strada si semplifica per una cinquantina di chilometri sostanzialmente pianeggianti (e decisivi per gli inseguitori per tenere il gap entro limiti controllabili); gli ultimi 80 km sono più interessanti, pur non presentando salite di vaglia. La Côte de la Roquebrussanne (3.5 km al 4%) svetta ai -74 ed è seguita da 37 km senza grosse difficoltà (a parte un paio di strappi di un paio di chilometri ciascuno, al 3-4%); la Côte des Bastides (Gpm ai -30), sui cui quasi 6 km al 3% la fuga potrebbe svanire, precede una decina di chilometri di leggera discesa prima dell'ultima asperità di giornata, lo strappetto del Col de la Gineste. Fosse preso dal versante opposto, potrebbe essere un'interessante côte per movimentare il finale; ma da questo versante, dopo 2.5 km al 5.5%, fino alla vetta non c'è che un debole falsopiano di 5 km. La successiva discesa, 5 km al 5% (con 4 tornanti e qualche altra curva), conduce il gruppo all'ingresso di Marsiglia, per gli ultimi 8 km decisamente pianeggianti: da segnalare due curve secche a sinistra, una ai 2.5 km e l'altra ai 500 metri dalla linea d'arrivo.

(cicloweb.it)



Planimetria



Altimetria



Risultati
Cronaca - Ordine d'Arrivo - Le classifiche dopo la tappa

Foto
Galleria di immagini


Highlights




Dichiarazioni
Le dichiarazioni del dopogara
 
Rispondi
#2
Qua gli Sky non li stacchi neanche se spari a pallettoni.
Dovrebbe piovere, e gli strappi dovrebbero presentare pendenze importanti : siamo al Tour, i muri sono rari come la pioggia d'estate, forse anche di più...
 
Rispondi
#3
L'Orica non vorrà perdere la maglia ma ci sono distacchi delineati, può andare la fuga
 
Rispondi
#4
Non ho analizzato a fondo il percorso ma dubito fortemente che gli Aussie si astengano dal portare Gerrans a giocarsi la tappa con la maglia gialla,visto il percorso hanno tutto l'interesse nel fare corsa dura e tagliare i velocisti.
Questi ultimi magari ci credono e mettono a tirare le squadre,di fatto annullando ogni velleità di fuga.

Cosi su due piedi ho immaginato la situazione.
 
Rispondi
#5
Se fanno corsa dura la Orica in primis vedrei bene delle imboscate ai danni della Sky
 
Rispondi
#6
Potrebbero provarci domani...speriamo
 
Rispondi
#7
Le cotes sono facili: salteranno i velocisti puri, ma non penso che la generale possa subire variazioni importanti. Potrebbe anche arrivare la fuga, ma la vedo più come una tappa da secondo posto di Sagan...
 
Rispondi
#8
ma l'ultima rampa non è data come gpm? pendenza debole allora
 
Rispondi
#9
Sarà un cavalcavia Sick
 
Rispondi
#10
Sono salite facilissime. L'ultima è al 3%...potrebbe far male solo a Kittel e Cav
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)