Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Ag2r La Mondiale 2013
#1
in arrivo
 
Rispondi
#2
E' ufficiale l'accordo tra Ag2r e l'azienda Focus: i tedeschi forniranno le biciclette alla squadra di Lavenu per i prossimi 3 anni.

[Immagine: 598741_10151232172390170_1188119295_n.jpg](all4cycling.com)

http://www.biciciclismo.com/cas/site/not...p?id=55913
 
Rispondi
#3
Con Pozzovivo e Betancur la AG2R sarà una bella squadra per le tappe di montagna.
 
Rispondi
#4
World Tour 2013: Ag2r La Mondiale, cambio radicale
Solo tre francesi, Pozzovivo per l'affermazione definitiva

L'Ag2r La Mondiale chiude il 2012 con sole quattro vittorie all'attivo conquistate, unica formazione del World Tour assieme alla Lampre, nei circuiti continentali; il vecchio Sébastien Hinault si è imposto in volata in una tappa del Circuit de Lorraine battendo Bouhanni e Marcato e nel Gp Boucles de l'Aulne, Sylvain Georges ha portato a termine una fuga al Giro della California mentre il nostro Manuel Belletti ha vinto lo sprint finale della Route du Sud. Nella classifica World Tour si è piazzata penultima davanti ai cugini della FDJ, ottenendo più della metà dei punti grazie ai molti piazzamenti di Rinaldo Nocentini. Nell'anno che verrà i risultati dovranno essere radicalmente diversi.

Per provare a far meglio Vincent Lavenu ha messo sotto contratto undici corridori, solo tre dei quali francesi: questi ultimi sono Samuel Dumoulin, già nel team per quattro anni, Steve Chainel, proveniente dalla FDJ ed abile crossista, e il neoprofessionista Axel Domont, proveniente dal vivaio dello Chambéry, già stagista nel 2011. Cambia squadra per la prima volta in carriera Domenico Pozzovivo che passa oltralpe carico di aspettative come allo stesso modo fa il colombiano Carlos Alberto Betancur, pezzo pregiato del mercato di quest'anno. Si aggiunge alla pattuglia italiana Davide Appollonio proveniente dalla Sky, in cerca di maggior spazio e supporto. Altro velocista in arrivo è Yauheni Hutarovich, piazzato a cui manca poco per fare il salto di qualità. Gediminas Bagdonas arriva dopo un'ottima stagione all'An Post e continua la tradizione baltica della squadra, composta nel passato, fra gli altri, da Kirsipuu, Vaitkus, Kangert, Kasputis, Smukulis e dal compianto Lauri Aus. Valentin Iglinsky lascia il fratello più dotato e la formazione di casa per trovare nuovi stimoli, chiuso dai tanti arrivi Astana. Hugo Houle è un promettente québécois che arriva dalla chiusura della Spidertech e potrebbe essere una sorpresa interessante. Chiude la campagna acquisti il tedesco Julian Kern proveniente dalla Leopard Continental.

Il numero dei partenti è lo stesso di quello degli arrivati. Kristof Goddaert, Martin Elmiger e Sébastien Hinault salutano la compagnia e si imbarcano nel nuovo progetto svizzero dell'IAM Cycling. Nicolas Roche passa alla Saxo-Tinkoff dopo due dodicesimi posti a Tour e Vuelta. Romain Lemarchand si accasa alla Cofidis dopo non aver mantenuto le promesse riposte in lui quand'era under. Steve Houanard, dopo la positività settembrina all'Epo, è ancora sospeso dall'Uci e, in ogni caso, il suo contratto non sarebbe stato rinnovato. Jimmy Casper è ancora senza contratto e sta meditando il ritiro, situazione simile a quella di Matthieu Perget. I tre acquisti della scorso inverno, fatti per avere i punti decisivi per restare nel circuito mondiale, lasciano la squadra: lo sloveno Gregor Gazvoda passa ai cinesi della Champion System mentre il russo Boris Shpilevsky e l'iraniano Amir Zargari non hanno ancora trovato un contratto. Con il senno del poi si possono fare le stesse considerazioni di un anno fa: i tre corridori appena citati non erano e non sono adatti al livello delle corse World Tour.

Esperti per tappe e gare in linea
Rinaldo Nocentini è l'elemento che, risultati alla mano, ha fatto meglio nella squadra savoiarda; la sua primavera è stata costante con il picco del 4° posto della generale alla Tirreno. Nella seconda parte di stagione, per ottenere preziosi punti, è stato "dirottato" dal Tour al Polonia dove è arrivato 6°, stesso risultato ottenuto in ottobre a Pechino. Il Mondiale 2012 l'ha visto protagonista come valente faticatore e, da buon toscano, immaginiamo che vorrà ripetere l'esperienza nella rassegna di casa che sarà, verosimilmente, l'obiettivo della stagione assieme alle Classiche. Hubert Dupont è un elemento storico del team e nel 2012 è stato al via per la seconda volta consecutiva sia al Giro che al Tour, non concludendo però la Boucle; il suo rendimento è stato solo discreto e, anche in considerazione di questo, le sue possibilità per l'anno prossimo saranno ridotte in favore di altri. Gediminas Bagdonas fa il doppio salto di categoria e porterà in dote alla squadra le sue capacità di sprinter per arrivi a ranghi ridotti. Samuel Dumoulin non è più uno sprinter puro e, come mostrato nello scorso Tour, preferisce le azioni da lontano per provare a togliersi delle soddisfazioni. Anthony Ravard viene da un anno negativo in cui non ha mostrato lo spunto veloce che gli ha permesso di vincere nel 2011 l'Etoile de Bessèges.

Giovani per tappe e gare in linea
Romain Bardet è un talentuoso corridore adatto alle salite brevi e dotato di un buon fondo, come dimostrato alla scorsa Amstel Gold Race, dove è stato protagonista di una lunga fuga terminata a pochi km dal Cauberg; nella stagione 2013 riproverà la partecipazione alla Classiche Ardennesi e probabilmente sarà al via del suo primo grande giro. Maxime Bouet è stato uno dei ciclisti presenti maggiormente nelle corse 2012 avendo disputato 95 giorni di gara, partecipando sia al Tour che alla Vuelta dove ha chiuso al 20° posto. Il 2013 ricalcherà a grandi linee il calendario di quest'anno. Guillaume Bonnafond è un corridore che ha mostrato nella stagione appena conclusa dei margini di miglioramento sinora mai espressi nei precedenti tre anni, disputando una buona stagione estiva; l'obiettivo è di continuare su questa strada. Mikael Cherel è un corridore che gravita spesso nelle posizioni mediane delle classifiche a prescindere dal tipo di percorso delle gare, non mostrando troppi acuti; le possibilità individuali non saranno molte ma certamente proverà a fare qualcosa. Per il neopro' Axel Domont il primo anno sarà di apprendistato e potrà avere degli spazi personali per testarsi. Hugo Houle, infine, arriva pieno di speranze dal Canada; il classe 1990 è un giovane completo capace di arrivare 4° al Mondiale Under 23 di Valkenburg e di finire al 2° posto nella generale del Tour de Beauce dietro a Rory Sutherland.

Corridori da GT
Domenico Pozzovivo lascia i Reverberi al termine della miglior stagione in carriera, condita dai picchi di Punta Veleno (al Giro del Trentino) e di Lago Laceno durante il Giro; nel 2013 sarà il leader della squadra alla corsa rosa e potrà, per la prima volta, disputare diverse prove di una settimana che ben si adattano alle sue caratteristiche come Paesi Baschi o Vuelta a Catalunya. Carlos Betancur, nonostante la giovane età, è un corridore completo capace di imporsi dopo fughe solitarie, in attacchi vicino al traguardo e in sprint ristretti; ora in Ag2r inizierà il percorso che dovrebbe portarlo a continuare la grande tradizione colombiana di uomini da grandi giri. Probabilmente sarà al via del Giro assieme a Pozzovivo dopo aver partecipato alla prima campagna delle Ardenne in carriera. John Gadret ha vissuto un 2012 nell'ombra dopo l'exploit del Giro e, anche a causa dei nuovi compagni di squadra, cambierà il calendario, saltando quasi certamente il Giro per concentrarsi sul Tour; le possibilità di ben figurare sono poche e, verosimilmente, dovrà lottare per una posizione fuori dalla top 10.

Esperti gregari
Matteo Montaguti nasce gregario ma ha avuto opportunità individuali; con i nuovi arrivi il forlivese vedrà aumentare il proprio lavoro di gregariato, avendo pochi giorni di libertà. Una situazione simile tocca anche Sylvain Georges e Sébastien Minard, mentre l'espeto Christophe Riblon avrà un ruolo di capitano in corsa, forte dell'esperienza maturata durante la carriera, trascorsa interamente agli ordini di Lavenu. Detto di Valentin Iglinsky, acquisto sinceramente indecifrabile, chiude la categoria l'altro neo arrivato Steve Chainel utile soprattutto nelle Classiche del Nord.

Giovani gregari
Blel Kadri ha vissuto un 2012 tormentato dall'infortunio alla Paris-Nice dove ha riportato anche una frattura cranica che, tuttavia, non gli ha impedito di partecipare alla Boucle; il suo 2013 lo vedrà iniziare subito dall'Australia e si annuncia una lunga annata. Il parigino Julien Bérard e il lussemburghese Ben Gastauer sono due discreti passisti che sapranno rendersi utili, come certamente farà il debuttante Julian Kern, la cui storia è particolare: nell'autunno 2011, dopo essere stato di gran lunga il miglior under 23 tedesco, non trova nessuna formazione disposta ad ingaggiarlo e decide di abbandonare la carriera per dedicarsi agli studi fino a che il team Leopard Continental non lo chiama proponedogli un contratto. Niente male e gli auguriamo di poter realizzare uno dei suoi desideri, ossia di aprire un Caffè Coppi in Germania.

Esperti da volata
Manuel Belletti non ha disputato un'esaltante stagione, pur ottenendo alcuni piazzamenti nei top 10 a Scheldeprijs, Gp di Amburgo e Paris-Bruxelles; il 2013 porta in dote al romagnolo una maggior concorrenza, fermo restando che la squadra lo supporterà in molte occasioni. Yauheni Hutarovich è un velocista di medio livello capace di vincere gli sprint in assenza di grossi calibri; verosimilmente disputerà un Grande Giro provando a spuntare all'improvviso utilizzando i gregari altrui. Lloyd Mondory non è più un velocista puro, come dimostra il 3° posto alla Vuelta nella tappa di Lagos de Covadonga, al termine di una lunga fuga, ma continua a disputare gli sprint di gruppo, seppur con risultati non eccezionali.

Giovani da volata
Davide Appollonio è uno dei tanti giovani velocisti italiani, tutti molto promettenti; proviene da uno squadrone come il team Sky, in cui le sue chances erano ridotte, cercando di poter giocare le proprie carte usufruendo di un aiuto da parte della squadra. La sua nuova avventura partirà dalle calde terre australiane per poi puntare alle classiche europee in cui punta a farsi vedere davanti quando conta.

Cronoman
Settore carente della squadra in cui è possibile incasellare solo il trentacinquenne Jean-Cristophe Péraud, ex campione nazionale della specialità. Pur essendosi dedicato esclusivamente alla strada a più di trent'anni, il francese ha già mostrato le sue possibilità nell'ottimo 2011, ripetuto sporadicamente nel 2012. Per il 2013, immaginando l'abbandono di velleità di classifica, proverà a concentrarsi maggiormente nelle prove contro il tempo, cercando di riprendersi il tricolore, e, perché no, di tentare di ottenere la convocazione per il Mondiale.

Alberto Vigonesi per cicloweb.it
 
Rispondi
#5
Nonostante i grandi cambiamenti a livello di organico (ben 11 i nuovi arrivi), la AG2R è invece rimasta conservatrice riguardo l'abbigliamento della squadra, che risulta pressoché identico dal Luglio del 2009 ad oggi.

[Immagine: galeria58274-011.jpg]
foto di Kristof Ramon - BiciCiclismo
 
Rispondi
#6
Quando avrete voglia di vomitare aprite questo video:

http://www.youtube.com/watch?v=8g_H8htT-...e=youtu.be
 
Rispondi
#7
Dai un'anticipazione a chi ha una connessione a consumo e non si può permettere il lusso di vedere video a scialo... Asd
 
Rispondi
#8
(01-01-2013, 08:35 PM)Gershwin Ha scritto: Quando avrete voglia di vomitare aprite questo video:

http://www.youtube.com/watch?v=8g_H8htT-...e=youtu.be

Ma fare Gangnam Style come tutti i comuni mortali no eh?

Si vede che sono francesi Sisi
 
Rispondi
#9
L'unico corridore che non vi farà cacare a spruzzo appena inquadrato dalle telecamere,con la sua nuova maglia sarà lui:

[Immagine: 20130101-012236.jpg]

Per gli altri,preparate la carta igienica.

Anche se ho intravisto la nuova maglia Lampre e devo dire che un bel rotolone Regina lo conservo per loro.Asd
 
Rispondi
#10
Ag2r prolunga: sarà sponsor fino al 2016
La decisione annunciata oggi al Tour de France

Giornata felice per il ciclismo: dopo l'annuncio della Europcar, arriva quello della AG2r. La casa assicuratrice ha decisioo di prolungare il suo contratto di sponsorizzazione con il team di Vincent Lavenu e resterà in gruppo almeno fino al 2016.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)