Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Andrè Greipel
#1
 
Rispondi
#2
Greipel è rimasto molto impressionato della nuova squadra. Si è subito trovato bene con i nuovi compagni e anche con lo staff. Ha passato tre giorni con la squadra per il primo incontro ufficiale, e ha subito cercato di instaurare un buon rapporto con gli altri compagni sfruttando le attività messe a disposizione della squadra come ad esempio arrampicate e attività di gruppo.

Ha inoltre rivelato che nel 2011 farà il suo debutto al Tour de France, e che a inizio stagione prenderà parte alla Milano - Sanremo e alla Tirreno Adriatico, tutte corse che non ha mai disputato.
Non ha in piano di disputare il Giro perchè dovrà preparare il Tour.
Il finale di stagione invece lo vedrà puntate al Campionato del Mondo. Non ha ancora avuto modo di visionare il percorso, ma secondo lui potrebbe essere favorevole alle sue caratteristiche.
 
Rispondi
#3
Mah, se il percorso fosse stato favorevole sarebbe venuto a fare pure al Giro, mica è un uomo di classifica. E' che per un velocista quest'anno, come lo scorso, dovrà faticare per ritagliarsi uno spazio, e considerando poi che a fine anno c'è il mondiale è uno spreco d'energie inutile... (considerando che Andrè ha il posto assicurato in nazionale, visto che l'unico che può fargli concorrenza è Hondo)
 
Rispondi
#4
Greipel è stato nominato ciclista tedesco dell'anno dalla rivista Radsport. Dietro di lui l'U23 John Degenkolb e Tony Martin
 
Rispondi
#5
Andrè Greipel "Voglio essere il n°1"
"Il compito di André Greipel? Vincere. Da subito." Marc Sergeant non ha usato mezzi termini nelle scorse settimane presentando il nuovo clamoroso acquisto della Omega Pharma Lotto. Sperava di vedere il velocista tedesco alzare le sue braccia al cielo già nel corso del Tour Down Under, ma ha dovuto riporre le proprie ambizioni nel cassetto in attesa di tempi migliori. Da parte sua, lo sprinter di Rostock, classe 1982, dimostra di essere ugualmente fiducioso per il 2011. Anche se non ha vinto sulle strade Australiane, Greipel è coscio delle aspettative riposte su di sè dall'intero staff della squadra belga. “Ho centrato due secondi posti (ndr: prima e terza tappa). Mi è mancato poco in Australia. Sono deluso si, ma so che posso fare di meglio. Ho pagato la differenza di condizione con i corridori australiani: noi europei abbiamo dovuto fare i conti con un inverno freddo e dominato dal maltempo e questo ha pesato nei primi appuntamenti della stagione."

SI RIPARTE MERCOLEDI' DAL PORTOGALLO - Prossimo appuntamento per Andrè Greipel che vive nei dintorni di Colonia sarà la Volta ao Algarve che si correrà da mercoledì in Portogallo. L’avvicinamento alle grandi classiche, dunque, prosegue con gradualità e calma: tolti i panni del "velocista di scorta", Greipel, non ci ha pensato due volte ad accettare la proposta della Omega Pharma Lotto “Quando hai 28 anni, pensi di poter essere il numero 1 e credo sia giusto fare il possibile per riuscirci. In questa squadra sento di poter trovare i miei spazi e ho sentito da subito la fiducia dello staff nei miei confronti. Mi sento come a casa. Mi sono ambientato subito.”

Un confronto duro quello che attende in gruppo il velocista tedesco: sono finiti i tempi del monopolio o degli sprint dominati da un treno: sulla scia di Greipel e Cavendish, soprattutto negli ultimi anni, sono cresciuti un sacco di giovani emergenti pronti a contendersi le posizioni migliori per ogni traguardo. Dalla sua parte, Greipel, avrà però un treno compatto, composto da vagoni veloci e fedeli come Reynes, Sieberg, Hansen e Dockx “Oggi se i velocisti dovessero fare tutto da soli le differenze sarebbero davvero minime. Il lavoro della squadra è fondamentale perchè ti consente di trovarti nella posizione giusta al momento giusto con il minimo dello sforzo. Ma questo rende tutto ancora più complicato perchè non c'è nessuna squadra nettamente superiore. Io so di poter contare su di una ottima squadra e sono convinto di avere a disposizione un treno fantastico con cui potrò giocarmi al meglio le mie possibilità."

CAVENDISH, IL RIVALE - Nonostante nel 2010 Greipel abbia conquistato 21 successi contro i 12 di Mark Cavendish è impossibile non fare un confronto tra i due, ed ecco che scatta immancabile la domanda sul rapporto con il campione dell'isola di Man: lo scorso anno furono scintille quando l'Htc scelse di portare Cavendish alla Milano-San Remo lasciando davanti al televisore Andrè Greipel. “Questa guerra fra me e Cavendish è stata accentuata dai media. Io, non ho mai avuto problemi con Mark. Certo" ammette il tedesco "Non andremo mai in vacanza insieme ma questo non significa che gareggerò per battere Mark. Per me, ogni corsa ha il suo fascino e se metto il numero sulla schiena, cerco di dare il massimo per provare a vincerla. Questa è la mia mentalità.”

PRIMO APPUNTAMENTO, MILANO-SAN REMO - Obiettivo annunciato per il 2011 sarà quello di diventare il numero 1 degli sprint, ma per esserlo dovrà confrontarsi con il resto del gruppo negli appuntamenti più importanti, a cominciare dalla Milano-San Remo potrà provarsi su gare “Arrivare alla Lotto mi apre nuove possibilità. Farò il Tour de France ma anche la Milano-San Remo. Non l’ho mai fatta Non so se è adatta a me. Però Cavendish l’ha vinta alla sua prima partecipazione. Per me, niente è impossibile.

Jérome Christiaens - ciclismoweb.net
 
Rispondi
#6
Andrè Greipel ha già definito la sua prima parte di stagione: il velocista di Rostock, reduce da un 2012 coi fiocchi (19 vittorie, tra cui 3 tappe al Tour) e da una vacanza alle Maldive (nell'isolotto vicino a quello in cui era Sieberg), partirà - come di consueto ormai - dal Tour Down Under, per poi partecipare alla Vuelta ao Algarve ed ad alcune prove in terra belga. Gli obiettivi principali saranno però la Kuurne - in cui arrivò 3° lo scorso anno - e la Milano-Sanremo.

Lunedì Greipel ha sostenuto un test fisico per capire a che punto del lavoro sia, "ma posso dire che mi sento anche meglio rispetto allo scorso anno". Da Gennaio a Settembre nel 2012 Andrè ha inanellato tre tappe al Tour Down Under, due al Tour of Oman, una al Giro di Turchia, tre al Giro del Belgio, due al Giro del Lussemburgo, la classica ProRace Berlin, una tappa allo ZLM Ster Tour, tre al Tour de France, due al Giro di Danimarca e il GP Impanis.

http://www.biciciclismo.com/cas/site/not...p?id=57476
 
Rispondi
#7
Il velocista tedesco Andrè Greipel ha formalizzato il rinnovo per altre due stagioni (fino al 2015) con la Lotto-Belisol, squadra con cui corre dal 2011. «E' l'ideale per me - ha spiegato Greipel - perché sono poche le squadre che puntano con tanta decisione su uno sprinter puro. Mi sembra importante che i ragazzi del mio treno abbiano scelto di rimanere qui, a partire da Marcel Sieberg con il quale corro insieme da diversi anni ed è oramai diventato un buon amico: io non lo vedo in un'altra squadra. Inoltre, sia la squadra che io abbiamo voluto firmare l'accordo il più presto possibile, così da poterci concentrare completamente sul Tour de France».
 
Rispondi
#8
Al Tour con Kittel, Cav e forse Guardini la sfida sarà stupenda..
 
Rispondi
#9
Beh, Guardini...Confuso
 
Rispondi
#10
Greipel è il primo dietro Cav, quindi dovrà essere bravo a saper approfittare di qualche passaggio a vuoto che potrebbe avere il britannico (visto che il Giro è stato bello faticoso). Potrebbe anche essere l'anno buono per la maglia verde... vediamo un po'... Mmm
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)