Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Androni Giocattoli 2011
#1
 
Rispondi
#2
La Androni di Gianni Savio, nel 2011, correrà su bici Bianchi.
 
Rispondi
#3
Andronipausa? Ma quando mai! - Senza Scarponi, arrivi e nuove strategie per Savio&Bellini
Ha perso Michele Scarponi. Però non ha perso il proprio spirito. Quello di una squadra competitiva diretta da uno staff capace di scoprire talenti e di rilanciare ciclisti di grande spessore. La Androni Giocattoli di Gianni Savio e di Marco Bellini sta allestando una nuova formazione in cui premierà due caratteristiche: «Determinazione ed entusiasmo ma anche e soprattutto competitività. Abbiamo rinnovato il contratto a un atleta di talento quale Francesco Ginanni, vincitore per il secondo anno consecutivo del Trofeo Laigueglia e protagonista alla Tirreno-Adriatico e alla Milano-Sanremo. Abbiamo confermato, oltre allo spagnolo Luis Mate, i sudamericani José Serpa, Carlos Ochoa e Jackson Rodríguez, atleti che hanno dimostrato di saper vincere: Serpa alla Coppi & Bartali e alla Lombarda, Ochoa in Venezuela, Rodríguez in Messico e Mate in Argentina. Atleti che, al pari di Ginanni, con i risultati ottenuti nelle corse italiane, hanno conquistato i punti che ci hanno portati al primo posto nella classifica del Campionato Italiano a Squadre. Poi abbiamo preso Emanuele Sella che rappresenta la nostra scommessa e speriamo che la sua storia possa essere simile a quella di Michele Scarponi. Entrambi avevano sbagliato, ma hanno pagato e meritato il rilancio. Scarponi l'ha ottenuto, speriamo accada altrettanto per Sella, un atleta che, se riuscirà a raggiungere il giusto equilibrio psicofisico, potrà ottenere ottimi risultati. I due giovani: Antonio Santoro miglior italiano, con il terzo posto, al Girobio; e Yonathan Monsalve, vincitore di gare internazionali, ci ricordano quando nel 1989 lanciammo tra i professionisti Andrea Tafi e Leonardo Sierra, un italiano e un venezuelano, proprio come ora. Per i due corridori fu l'inizio di una brillante carriera, ci auguriamo possa accadere lo stesso ai due giovani».

Poi Gianni Savio e Marco Bellini hanno pescato nella squadra di Fabio Bordonali, la De Rosa Stac Plastic, tre corridori: Giairo Ermeti, Riccardo Chiarini e Roberto Ferrari. «Abbiamo ingaggiato corridori che riteniamo decisamente interessanti in proiezione futura, come il velocista Roberto Ferrari che si è imposto quest'anno nel Gran Premio di Lugano, nel Giro del Friuli e nell'ultima tappa del Brixia Tour, l'estroso Giairo Ermeti e il generoso Riccardo Chiarini, vittorioso nel Trofeo Matteotti e selezionato nella Nazionale Azzurra al Giro del Veneto».

I corridori della De Rosa sono veramente stati sedotti dalla corte della Androni Giocattolli. Come testimonia Riccardo Chiarini, corridore toscano, classe 1984. «Offerte ne ho ricevute altre. Però il progetto vantaggioso e interessante di Gianni Savio è quello che mi è piaciuto di più sin da subito. Dopo tre anni alla corte di Fabio Bordonali dove sono cresciuto tanto, cercavo nuovi stimoli per maggiori risultati. Soprattutto dopo la mia eccellente stagione. Voglio rimettermi in gioco e fare un altro balzo in avanti».

Il discorso di Roberto Ferrari, il velocista, classe 1983 di Brescia è più o meno lo stesso. «Ho un accordo con Savio per un anno. Fra le squadre professional italiane, la Androni è la migliore. Mi consentirà di participare al Giro d'Italia cercando di vincere una tappa. Poi farò un calendario ben più ghiotto che con la De Rosa, anche se con Bordonali ho sempre migliorato anno dopo anno. Ho vissuto 4 anni con qualche alto e basso e Fabio era sempre presente e ha sempre creduto in me anche se non vincevo. Dunque devo ringraziarlo».

Al fianco dei due giovani, c'è l'esperto Giairo Ermeti, classe 1981. Fortemente voluto da Savio come conferma il diretto interessato. «Gianni Savio voleva uomini completi, dotati di buono spunto che non disdegnano di attaccare. Credo di rispondere a queste caratteristiche. Potrò essere un valido supporto per uno dei leader come Francesco Ginanni. Devo dire che la trattativa si è sviluppata nell'arco di un giorno grazie alla professionalità dei miei procuratori, Alex e Johnny Carera e di Gianni Savio. Avevo altre offerte, tra cui una della Lampre. Però la situazione di Petacchi non era tanto chiara. Quindi ho scelto la Androni, oltre che per la sua professionalità, anche per un calendario ricco di gare, che mi darà l'opportunità di poter sempre crescere, gareggiando al fianco di corridori di talento. Cosa che mi è mancata quest'anno rispetto ai miei anni 2008 e 2009 al fianco di Savoldelli, Petacchi e Di Luca. E infine perché il team è in regola col passaporto biologico, e ciò consente alla squadra di non essere penalizzata in sede di inviti alle gare. Intanto devo ringraziare tutti i miei compagni alla De Rosa, i quali mi hanno permesso di passare una stagione fantastica. Ho colto diversi piazzamenti, sia su strada che in pista. Ovviamente la stagione era iniziata con molti stimoli: squadra nuova, orfana di capitani di peso, quindi con la possibilità di mettersi in luce. Il principale problema è stato la scarsità di corse disputate, che però non hanno influito sul numero di vittorie complessive della squadra. Devo dire proprio un bravo a tutti i mei compagni! Io intanto vado a cercare nuovi stimoli con la Androni per participare al Giro d'Italia e alle principali competizioni internazionali. Gli obiettivi per il 2011 si faranno stada facendo».

L'ultima parola è ancora per il team manager della Androni, Gianni Savio: «Quando termineremo la campagna acquisti, considerando la squadra nel suo complesso e non come espressione di una figura di spicco, avremo una formazione che, anche sulla base delle classifiche di merito internazionali, sarà certamente competitiva come l'attuale».

Jérôme Christiaens - cicloweb.it
 
Rispondi
#4
Attorno al mistero degli inviti a Tour e Vuelta (visto che quello al Giro è assicurato grazie al campionato italiano a squadre), Gianni Savio non stempera alcun dubbio dichiarando di non aver ricevuto alcuna comunicazione dall'UCI. Ma se questi rumors fossero confermati, avrebbe già pronto una nuova sponsorizzazione che gli garantirebbe 5-6 corridori in più.
 
Rispondi
#5
2011, la Androni ripartirà da Argentina e Malesia
Si è tenuta a Mendrisio, dove ha sede la Massinvest del Dottor Renzo Bordogna, una conferenza stampa in cui sono stati illustrati ai mezzi di comunicazione della Svizzera Italiana, i programmi della nuova Androni Giocattoli. Nel corso della manifestazione è stata consegnata al Dottor Renzo Bordogna una targa con lo scudetto tricolore, simbolo della vittoria nel Campionato Italiano a Squadre.
La formazione diretta da Gianni Savio e Marco Bellini esordirà nel 2011 al Tour de San Luis in Argentina e contemporaneamente parteciperà al Tour de Langkawi in Malesia. La prima gara in Italia sarà il Giro della Provincia di Reggio Calabria.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#6
Squadra rivoluzionata, in pratica dello scorso anno rimangono solo Bertolini, Ginanni e i sudamericani. Al Giro con Rujano e Sella possono diventare outsider temibili per la classifica ma, allo stesso tempo, non è escluso che possano essere un flop pauroso: sia l'uno che l'altro, per diversi motivi, danno pochissime garanzie, e dunque sarà fondamentale trovare la vittoria di tappa il prima possibile, così da togliere tensione a tutta la truppa. Magari con Ginanni - allergia permettendo - o con l'interessante Ferrari.

Per il resto bisognerà vedere a che corse verranno invitati. Son curioso di vedere cosa combinerà Monsalve al suo debutto tra i prof. (europei): l'altro giorno volevo chiedere a Savio se lo reputava già pronto per far vedere delle belle prestazioni o se bisognava andarci piano, ma avevo finito i soldi nel cell...
Triste
 
Rispondi
#7
Primo mini raduno per l'Androni Giocattoli
Con lo scudetto tricolore conquistato nel Campionato Italiano a Squadre, la Androni Giocattoli inizia la nuova stagione agonistica con il primo mini raduno in programma da domani ad Arona. In riva al Lago Maggiore, con il team manager Gianni Savio, i direttori sportivi Marco Bellini, Giovanni Ellena e il medico Costantino Auricchio, si riuniranno Francesco Ginanni, Alessandro Bertolini, Crescenzo D'Amore, Alessandro De Marchi, Riccardo Chiarini, Giairo Ermeti, Roberto Ferrari, Antonio Santoro, Luca Solari, Emanuele Sella e Ángel Vicioso. Assenti giustificati i cinque sudamericani: i venezuelani José Rujano, Carlos Ochoa, Jackson Rodríguez, Yonnatta Monsalve e il colombiano José Serpa.

cicloweb.it
 
Rispondi
#8
Androni, a Cesenatico il prossimo raduno del team
E’ terminato ad Arona il primo mini raduno della Androni Giocattoli. Dalla formazione Campione d’Italia a Squadre è stata consegnata una targa con lo scudetto tricolore allo Sponsor Mario Androni. E’ stato stilato un primo programma di gare, che prevede una tripla attività per il mese di gennaio. Infatti, la formazione diretta da Savio, Bellini ed Ellena parteciperà in Argentina al Tour de San Luis, in Malesia al Tour de Langkawi e in Italia al Giro della Provincia di Reggio Calabria.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#9
Dopo la premiazione, da oggi la Androni al lavoro a Cesenatico
Inizia oggi a Cesenatico il raduno della Androni Giocattoli, premiata ieri a Roma quale Campione d’Italia a Squadre 2010, nel corso del Giro d’Onore, la manifestazione organizzata dalla F.C.I. per premiare tutti gli Azzurri che hanno ottenuto risultati di rilievo a livello internazionale. Assenti giustificati i cinque sudamericani : Rujano, Ochoa, Rodriguez, Monsalve, Serpa e i due Azzurri della Pista Bertazzo ed Ermeti, impegnati in Colombia nella prova di Coppa del Mondo. In riva all’Adriatico, con i tecnici Savio, Bellini ed Ellena, iniziano un raduno collegiale di dieci giorni gli atleti europei: Ginanni, Bertolini, Solari, De Marchi, Ferrari, Chiarini, Vicioso, Barla, D’Amore, Sella e Santoro. Nella foto, la premiazione dell’Androni Giocattoli al Salone del Coni, con il Presidente Federale Renato Di Rocco, il Sottosegretario del Ministero dell’Interno Michelino Davico, il Team Manager Gianni Savio e il Presidente Onorario F.C.I. Alfredo Martini.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#10
Ecco il nuovo completo 2011

[Immagine: magliaandroni.jpg]
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)