Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Blanco, sospeso Luis Leon Sanchez
#1
Sospeso lo spagnolo a seguito delle notizie trapelate sul caso Fuentes,e il team olandese si riserva di non farlo correre finché non sarà fatta chiarezza

Fonte biciclismo.es
 
Rispondi
#2
Il gesto in se è apprezzabile, però sarebbe bene lo facessero tutti e non solo certe squadre...
 
Rispondi
#3
Una roba assurda che nel 2013 stiamo ancora dietro all'OP. Veramente assurda.
 
Rispondi


[+] A 3 utenti piace il post di SarriTheBest
#4
Ennesimo caso del ciclismo che si dà la zappa sui piedi da solo...
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Ricardovsky92
#5
Che si faccia chiaro su ciò che sta dietro all'OP è solo un bene eh, certo sarebbe stato meglio lo avessero fatto subito, ma piuttosto che archiviare tutto senza aver scoperto nulla almeno si fa qualcosa. Poi sarebbe bene si cominciasse ad indagare anche sugli atleti coinvolti che praticano sport diversi dal ciclismo, dato che in 6 anni e mezzo gli unici che hanno pagato sono stati i ciclisti non spagnoli più Valverde. Riguardo la sospensione di LLS, ci starebbe se tutte le squadre decidessero di sospendere i loro corridori coinvolti nell'OP che non hanno scontato squalifiche, invece così non ha senso. Poi è chiaro che lo fanno per convenienza visto ciò che sta uscendo in questo periodo sulla Rabobank meglio mettere le mani avanti in casi come questo...
 
Rispondi
#6
Sanchez è solo stato sfigato perchè è capitato che la sua squadra in questo momento deve far vedere di essere completamente trasparente. Dopo 15 anni in cui hanno fatto dopare tutti i loro corridori sospendono uno che si dopava in un'altra squadra. Poi c'è Contador, stessa identica situazione di Sanchez, la cui squadra non ha bisogno di essere trasparente, tanto lo sponsor già ce l'ha, e ovviamente, anche giustamente visto che siamo nel 2013, non fa nulla
 
Rispondi
#7
Seriamente sarebbe carino se facessero almeno uscire che pure Contador era implicato in questa operazione tanto quanto Sanchez, Valverde, Scarponi, Héras e gli altri. Poi per le sospensioni è troppo tardi, ma almeno fare un po' di chiarezza...
 
Rispondi
#8
Prevedibile Max...
Comunque sono oramai passati 7 anni da quella famigerata vigilia di Tour nella quale scoprimmo tutti l'esistenza di questo laboratorio dove i ciclisti e altri sportivi andavano per pulirsi il sangue e fare le porcherie che si facevano. Perchè ancora dopo 7 anni sono solo i corridori a pagare con queste sospensioni ridicole e con squalifiche ? Perchè non indagano per scoprire i nuotatori, tennisti, calciatori ecc. che andavano in quel laboratorio ?
- Perchè in questi 7 anni Nadal ha potuto fare il Career Golden Slam (per i non avvezzi al Tennis è come se avesse vinto tutti e tre i GT più l'oro Olimpico in carriera) sbattendosene, anzi, criticando il sistema antidoping reo di fare troppi controlli ? L'ITF e l'ATP han troppo da perdere.
- Perchè in questi 7 anni la Spagna calcistica, da zimbello d'europa è diventata campione di tutto sia per club che addirittura per nazionale nonostante fosse appurato che calciatori o intere squadre di Calcio andassero da Fuentes ? La FIFA e l'UEFA han troppo da perdere. Devono promuovere la pulizia del Calcio con i loro spot "my game is fair play" e con i palloni d'oro a Messi.
- Perchè in questi 7 anni sono caduti circa 150 record del mondo nel nuoto dando la colpa ai costumi nonostante nuotatori che il giorno prima erano perfetti sconosciuti, il giorno dopo facevano il record del mondo in batteria ? La FINA ha troppo da perdere.

Che facciano chiarezza anche sugli altri atleti così magari vediamo se tirarsi da solo la zappa sui piedi è solo un passatempo ciclistico, o se altri sport hanno quest'hobby...
 
Rispondi


[+] A 5 utenti piace il post di Manuel The Volder
#9
D'accordissimo, a farne le spese sono sempre e solo i ciclisti...
 
Rispondi
#10
Blanco Pro Cycling, Plugge: "Sanchez non è stato sospeso"

Dopo che ieri era arrivata la notizia della sospensione dello spagnolo Luis Leon Sanchez da parte della Blanco Pro Cycling per il suo presunto coinvolgimento nell'Operacion Puerto, il team manager della neonata formazione olandese Richard Plugge è intervenuto oggi sulla questione, fornendo alcune precisazioni.

In un intervista all'agenzia di stampa iberica EFE, Plugge ha affermato che "non si tratta di una sospensione, ma che il corridore è non sarà schierato nelle prossime corse, finchè la questione non sarà chiarita". L'inchiesta interna aperta dal team olandese dovrà verificare se il ciclista iberico ha intrattenuto rapporti con il discusso medico Eufemiano Fuentes.

spaziociclismo.it


Cè una sostanziale differenza! Sisi
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)