Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Cambiano i criteri per la scelta degli arrivi in salita
#1
Citazione:"E’ invece scontato che si troveranno alcune salite “storiche” lungo l’Appennino (Terminillo? Macerone? Abetone?), a patto che in vetta ci sia spazio. In altre parole, il Giro 2012 nasce da una sinergia con la Rai e Auro Bulbarelli che ha vietato esperimenti tipo Gardeccia, perché portare su vette impervie i mezzi tv diventa dispendioso e controproducente. Dunque niente Rifugio Calvanico, detto lo Zoncolan del Sud.

Ora non si cercano più le salite dure,no,quelle dove c'è lo spazio per le televisioni...FacepalmNonoFacepalm

Ma vi sembra normale,diciamo addio a Gardeccia,Rifugio Calvanico e Crostis perchè mamma Rai non può arrivare in cima...FacepalmNonoFacepalm

 
Rispondi
#2
Ma scusate basta che potenzino i segnali dal satellite che inviano son cosi' poveri quelli della RAI? :/ (Vabbé se han messo la De Stefy (Heart) a commentare puo' darsi Asd )
No, scherzi a parte Crostis (anche se ormai non si fara' piu', credo) e Gardeccia o altre molto dure sono il simbolo del Giro, senza di quelle diventa una corsa qualunque di 3 settimane.... :-/ Confuso Dodgy
 
Rispondi
#3
vi dirò...è giusto che sia più o meno così...alla fin fine i vari Contador e Schleck hanno dimostrato che le differenze non le fanno le pendenze impervie e impossibili.
quindi più salite "normali" (comunque lunghe e dure) sarebbero graditissime, almeno per me
tanto le differenze le fanno le gambe
 
Rispondi
#4
Io lo trovo scandaloso, ormai è la tv che gestisce il ciclismo.
 
Rispondi
#5
(26-07-2011, 03:12 PM)Zelk Ha scritto: vi dirò...è giusto che sia più o meno così...alla fin fine i vari Contador e Schleck hanno dimostrato che le differenze non le fanno le pendenze impervie e impossibili.
quindi più salite "normali" (comunque lunghe e dure) sarebbero graditissime, almeno per me
tanto le differenze le fanno le gambe
Ma dopo diventa una corsa ugualissima al Tour... :-/
 
Rispondi
#6
Devono vergognarsi...
 
Rispondi
#7
il ciclismo deve portare soldi
se ci sono salite che risultano controproducenti è normalem che non si facciano
la rai non trasmette certo il giro perchè tiene agli appassionatiAsd
 
Rispondi
#8
Citazione:No, scherzi a parte Crostis (anche se ormai non si fara' piu', credo) e Gardeccia o altre molto dure sono il simbolo del Giro, senza di quelle diventa una corsa qualunque di 3 settimane....
sicuramente non sono queste le salite simbolo del giro d'italia, ce ne sono ben altre che hanno fatto la storia della corsa.
bastano due nomi per rendere il giro diverso da ogni alto gt: marmolada, mortirolo
 
Rispondi
#9
(26-07-2011, 08:24 PM)D10S Ha scritto: il ciclismo deve portare soldi
se ci sono salite che risultano controproducenti è normalem che non si facciano
la rai non trasmette certo il giro perchè tiene agli appassionatiAsd

Ma infatti, la Rai non deve e non può far beneficenza al ciclismo: è giusto che, se non si riesce a portare i soldi adeguati, gli sforzi economici vengano ridotti e dunque certe cose possano saltare. Certo è che poi la Rai potrebbe pure veicolare meglio il ciclismo, oppure risparmiare un po' su del personale mooooolto superlfluo: ma questi son tutti altri discorsi...
 
Rispondi
#10
Negli ultimi anni ci ha caratterizzato nel Mondo del Ciclismo la ricerca di nuove salite,e ora saremo vincolati dalla possibilità che la Rai riesca a portare le attrezzature sopra

Mettessero tutto a metà salita,no?
Come fatto in Francia sul Galibier,o dobbiamo fare sempre gli agiati?
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)