Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Campionati Italiani Ciclocross Pezze di Greco 2015
#1
Campionati Italiani Ciclocross Pezze di Greco 2015: percorso, prove, streaming


dal 10 al 11 gennaio 2015
Campionati Italiani Ciclocross




 
Rispondi
#2
Campionati Italiani Ciclocross Pezze di Greco 2015: ecco il programma orario ufficiale



Tra poco più di due settimane sarà tempo di Campionati Italiani di Ciclocross a Pezze di Greco (Brindisi) nell'omonima frazione del comune di Fasano che spalancherà le porte al gotha della disciplina in tutte le categorie agonistiche, giovanili ed amatoriali.

Un appuntamento fortemente voluto dal Comune di Fasano che ha concesso il suo patrocinio insieme alla Regione Puglia e alla Provincia di Brindisi, con il sostegno dei main sponsor Selle Italia, Santini e Guerciotti, che farà diventare la località pezzina, per due giorni, capitale nazionale del ciclocross.

Il tricolore, sotto l'egida della Federazione Ciclistica Italiana, torna in Puglia a distanza di otto anni: l'ultima volta fu a Lecce nel 2006.

Nell'Alto Salento, invece, saranno attesi oltre 600 partecipanti che si sfideranno su un programma di 12 gare che decreteranno il successo dei campioni italiani della specialità invernale delle due ruote.

Sabato 10 gennaio prenderanno il via le gare con le categorie maschili degli esordienti, allievi e i master.

Domenica 11, invece, al mattino toccherà alle categorie femminili allievi, esordienti, juniores, under 23, élite e master mentre nel tardo pomeriggio le gare clou dove si esibiranno i rappresentanti delle categorie maschili juniores, under 23 ed élite, sotto l'occhio attento delle telecamere di Rai Sport.

Per tracciare un primo bilancio sullo stato dei lavori in ambito organizzativo, la parola a Vito Di Tano, ex iridato e tricolore del cross, testimonial di Pezze di Greco 2015, impegnato in questo periodo a seguire gli agonisti della Selle Italia-Guerciotti: " Abbiamo iniziato ad effettuare lavori di ripristino sul percorso rispetto a quello tracciato nel 2012 per il Giro d'Italia Ciclocross – è il commento di Vito di Tano - allo scopo di renderlo ancora più spettacolare. Potrebbe sembrare prematuro ma lo stiamo facendo per non farci cogliere impreparati non conoscendo a priori le condizioni meteorologiche in quei giorni. Sono stato contattato da parecchie società che sono venute già a visionare il percorso, di recente, grazie ad alcuni stage organizzati di concerto con la struttura tecnica regionale ciclocross della Federciclismo Puglia ed è stato nostro dovere farlo trovare già pronto ".

Oltre le gare, la giornata di domenica offrirà un ricco programma di contorno che ha lo scopo di portare nel territorio di Pezze di Greco e Fasano un gran numero di visitatori ad ammirare il Presepe Vivente presso la location della Lama del Trappeto, tutto l'itinerario gastronomico e culturale, più la premiazione finale del Giro d'Italia di Ciclocross-Gran Premio Selle Italia e la presentazione dei Tricolori 2016 nel pomeriggio di sabato 10 gennaio all'Hotel del Levante a Torre Canne.

Venerdì 9 gennaio 2015
ore: 15.00 – 18.00 Verifica Tessere (presso sede Organizzazione – Corso Nazionale nr. 59 – Pezze di Greco
ore: 15.30 – 17.15 Prove ufficiali del percorso
ore: 18.15 Riunione Tecnica gare del 10/01 (presso sede Organizzazione – Corso Nazionale nr. 59 – Pezze di Greco

Sabato 10 gennaio 2015
ore: 08.00 – 08.30 Prove libere sul percorso
ore: 08.00 – 10.00 Verifica Tessere (presso sede Organizzazione – Corso Nazionale nr. 59 – Pezze di Greco
ore: 09.00 Gara 1: Esordienti primo anno (30')
ore: 09.50 Gara 2: Esordienti secondo anno (30')
ore: 10.40 Gara 3: Amatori Fascia 2: M4-M5–M6-Over (40')
ore: 11.30 Gara 4: Amatori Fascia 1: ELMT-M1-M2-M3 (60')
ore: 12.45 – 14.15 Prove ufficiali del percorso
ore: 14.30 Gara 5: Allievi primo anno (30')
ore: 15.00 – 17.00 Ultime verifiche tessere (presso sede Organizzazione – Corso Nazionale nr. 59 – Pezze di Greco
ore: 15.20 Gara 6: Allievi secondo anno (30')
ore: 16.10 – 17.15 Ultime prove ufficiali del percorso
ore: 17.15 Riunione Tecnica gare del 11/01 (presso sede Organizzazione – Corso Nazionale nr. 59 – Pezze di Greco
ore: 18.00 Premiazione Giro d'Italia Ciclocross 2014/2015 ed a seguire presentazione Campionati Italiani Ciclocross 2016 (pressoHotel del Levante – Via Appia, 20 – Torre Canne (BR)

Domenica 11 gennaio 2015
ore: 08.00 - 8.30 Prove libere sul percorso
ore: 09.00 Gara 7: Allieve Donne 1/2 anno (30')
ore: 09.50 Gara 8: Esordienti Donne 1/2 anno (30')
ore: 10.40 Gara 9: Donne Junior , Donne under 23, Donne Elitè e Elite Sport Woman e Master Woman (40')
ore: 11.40 Gara 10: Junior maschile (40')
ore: 12.35 - 13.10 Prove libere sul percorso
ore: 13.30 Gara 11: Under 23 (50')
ore: 14.45 Gara 12: Open Elité e Prof (60')

n.b. formazione griglie, 15 minuti prima della singola partenza

Ufficio Stampa Campionati Italiani Ciclocross Pezze di Greco 2015
 
Rispondi
#3
Campionati italiani Ciclocross 2015: un omaggio al territorio e alle bellezze di Fasano e Pezze di Greco
Sole, mare, colori, ritmi e sapori: questa è la Puglia, una terra ricca di storia, tradizioni e soprattutto di grandi eventi come quello che andrà in scena nel week-end di sabato 10 e domenica 11 gennaio: il campionato italiano di ciclocross, sotto l'egida della Federazione Ciclistica Italiana, a Pezze di Greco (Brindisi).

Una manifestazione che si colloca come tra le più importanti della Puglia, a livello d'immagine, avvalendosi del prezioso patrocinio della Regione, della Provincia di Brindisi e della Città di Fasano, con il sostegno dei main sponsor Santini, Selle Italia e Guerciotti.

Oltre all'aspetto tecnico-sportivo, c'è un territorio tutto da scoprire per chi intende approfittare dei Campionati Italiani per trascorrere qualche giorno a Pezze di Greco e dintorni.

La vicina Fasano offre ai turisti spiagge incantevoli come quelle di Torre Canne (conosciuta per le salutari terme) e Savelletri (con le scogliere, le antiche costruzioni denominate "Case Bianche" e il caratteristico porticciolo peschereccio) adatte a qualsiasi forma di vacanza in tutte le stagioni più le meraviglie degli Scavi di Egnazia, il Parco Regionale delle Dune costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo con una vista mozzafiato che può essere goduta grazie ad un'ampia pista ciclabile.

Al confine fra il Salento e la Terra di Bari, Fasano è conosciuta come città dell'olio, mentre Pezze di Greco è nota per il Presepe Vivente che dall'8 gennaio sarà allestito a favore di tutti i partecipanti all'evento tricolore cosi come gli stand per l'itinerario gastronomico e culturale.

Se la Puglia ha le sue eccellenze nel territorio e nelle tradizioni storico-culturali, a Pezze di Greco il ciclocross è di casa grazie al "Ferroviere di Fasano" Vito di Tano che rappresenta l'essenza di questa disciplina, le cui maglie iridate conquistate nel 1979 e nel 1986 sono state l'apoteosi di una straordinaria carriera: " Il campionato italiano nella mia terra è il sogno che finalmente si è avverato – dichiara Vito Di Tano -. Mi sono affidato nelle mani dell'Asd Antonio Narducci, una società umile che ha scelto di accettare questa scommessa. All'inizio ero un po' scettico ma devo ringraziare la Federazione Ciclistica Italiana per la fiducia che ci ha accordato come premio alla nostra capacità organizzativa ".

Lello di Bari, sindaco di Fasano: " Ringrazio l'Asd Antonio Narducci di Pezze di Greco che si è fatta promotrice di questo evento che darà lustro alla nostra città unitamente al nostro illustre concittadino Vito Di Tano. Fasano è diventato il luogo di attrazione turistica sempre più all'attenzione dei visitatori e dei media grazie anche alla sinergia con il mondo imprenditoriale che ha ritenuto opportuno investire sul nostro territorio. Con una punta d'orgoglio riteniamo di essere la zona della Puglia più appetibile rispetto alle altre ".

Laura De Mola, assessore allo sport: "Abbiamo un bel territorio ricco di storia, monumenti, reperti archeologici siti rupestri e tanta gastronomia. Siamo davvero orgogliosi di ospitare tanta gente da ogni angolo d'Italia nelle due giornate del campionato italiano e mostrare la realtà di Fasano con il suo prestigioso patrimonio ambientale e culturale".

Antonio Zizzi, presidente dell'Asd Narducci: " È un onore per noi come Asd Narducci e per noi che siamo gente del Sud. Con il nostro staff ci stiamo impegnando al massimo per allestire una due giorni di sport e di agonismo, ma anche momenti di aggregazione, favoriti dall'offerta turistica ed eno-gastronomica di questa splendida zona della Puglia ".

Ad oggi si lavora a ritmo serrato con la tracciatura del percorso: nonostante il freddo gelido e i 40 centimetri di neve (che non cadeva a Fasano e dintorni dal 2007) non ci si ferma per allestire, nei minimi dettagli, un evento destinato ad essere ricordato a lungo dal popolo pezzino e da tutti gli appassionati di ciclocross.

Ufficio Stampa Campionati Italiani Ciclocross Pezze di Greco 2015
 
Rispondi
#4
Campionati Italiani Ciclocross Pezze di Greco 2015: ecco il percorso tricolore
Tra la Puglia e il ciclocross vi è un legame strettissimo, consolidato da un'indimenticabile edizione dei campionati mondiali UCI nel 2003 nella vicina Monopoli (con la storica affermazione di Enrico Franzoi tra gli under 23) una prova di Coppa del Mondo nel 2001, un campionato italiano nel 2006 a Lecce, mentre Pezze di Greco, nel novembre del 2012, ebbe l'onore di ospitare una tappa del Giro d'Italia di Ciclocross che lasciò entusiasti atleti e addetti ai lavori.

Da quegli apprezzamenti, partì il progetto campionato italiano con Vito Di Tano, in prima persona, e il sodalizio pezzino dell'Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano che ad oggi stanno dedicando anima e corpo per l'evento di sabato 10 e domenica 11 gennaio patrocinato da Regione Puglia, e Comune di Fasano, con il supporto dei main sponsor Selle Italia, Santini e Guerciotti, intitolato alla memoria di Livia Gentile e Vito Carparelli.

Nelle due giornate si svolgeranno 12 gare per un totale di 24 titoli ripartiti tra categorie giovanili, agonistiche ed amatoriali sotto l'egida della Federazione Ciclistica Italiana.

Con una posta in palio così alta, non potranno certo mancare i migliori specialisti della disciplina pronti a misurarsi su un anello di 2850 metri.

Nel dettaglio: partenza dal campo sportivo Sergio Ancona, una "S" tecnica per spezzare la velocità e rallentare il gruppo in corrispondenza della zona box dopo 300 metri dalla partenza, una serie di rettilinei per circa 500 metri che anticipano il passaggio nei fossi naturali (il primo più profondo), secondo passaggio in zona box prima di affrontare la parte conclusiva con l'insidia della rampa di 25 metri da salire a piedi, un altro passaggio sui fossi e il superamento di un ponte artificiale in legno (realizzato da un gruppo di carpentieri che fa capo allo sponsor Edil Cofano) che riporta i corridori sulla pista di atletica dello stadio con il giro completo in senso orario per tornare all'arrivo.

" Abbiamo fatto delle migliorie rispetto alla gara effettuata in occasione del Giro d'Italia di Ciclocross nell'inverno 2012 – è il commento di Vito Di Tano - Da parte mia ho cercato di renderlo quanto più tecnico possibile, un tantino distante da quelli visti nelle recenti tappe del Giro d'Italia dove ci sono state molte curve e rallentamenti con troppe interruzioni di ritmo. Quello che stiamo allestendo per i Campionati Italiani sarà molto pedalabile e tecnico nello stesso tempo, simile a quello della Repubblica Ceca dove si disputeranno i campionati del mondo a fine mese ".

Ufficio Stampa Campionati Italiani Ciclocross Pezze di Greco 2015


Allegati Immagini
   

.pdf   PERCORSO DEFI.compressed.pdf (Dimensione: 525,05 KB / Download: 1)
 
Rispondi
#5
se non nevica.... ci sarò lol
 
Rispondi
#6
Mò perché ha nevicato un giorno ti sembra di abitare a Bolzano
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Gershwin
#7
Quarda che qua non c'è neanche la minima ombra di neve....
 
Rispondi
#8
oggi stava nevischiando ma anche se per un secondo fa un freddo cane.. minimo -7 percepita fa più freddo oggi che il 31 che stava nevicando
 
Rispondi
#9
Campionati Italiani Ciclocross Pezze di Greco 2015: finalmente la Puglia riabbraccia il Tricolore
Il Campionato Italiano di Ciclocross è entrato ufficialmente nel vivo. In mattinata l’evento è stato presentato alle autorità, alla stampa ed agli appassionati sul palco premiazioni del campo sportivo Sergio Ancona a Pezze di Greco (Brindisi), sede di partenza e di arrivo.

L’evento targato Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano, in memoria di Vito Carparelli e Livia Gentile, con il patrocinio del Comune di Fasano e della Regione Puglia, con il supporto dei main sponsor Selle Italia, Santini e Guerciotti, è pronto ai nastri di partenza, confortato da una significativo numero di adesioni: ben 650 tra categorie agonistiche, amatoriali e giovanili su un programma spalmato nelle giornate di sabato 10 e domenica 11 gennaio con 12 gare e 24 titoli in palio.

Fasano e Pezze di Greco saranno ricordate non solo per il celeberrimo Presepe Vivente che è sintesi di storia, cultura e della civiltà contadina pezzina ma stanno per aprire le porte alla manifestazione clou della stagione invernale delle due ruote e che la Puglia riabbraccia per la seconda volta (Lecce 2006), la terza nel Sud Italia (Caserta Vecchia 1980).

“ È il modo migliore per festeggiare la ricorrenza dei 200 anni della nascita di Pezze di Greco – ha dichiarato Lello Di Bari, sindaco di Fasano -. Siamo molto grati all’Asd Antonio Narducci e a Vito Di Tano perché vogliamo diventare il fiore all’occhiello di tutto lo sport nella nostra città ”.

“ È una manifestazione che va a realizzare il sogno dell’Asd Narducci – ha sottolineato con una punta d’orgoglio Laura De Mola, assessore allo sport della città di Fasano – che ha lavorato di gran lena al fine di regalare al mondo sportivo del ciclocross un campionato italiano degno di questo nome “.

“ Conosciamo gli sforzi dell’Asd Narducci a fianco di Vito Di Tano – è stato il commento di Giuseppe Zaccaria, consigliere comunale di Fasano – perché stanno allestendo un evento che sarà ricordato da tutta la città di Fasano e che porterà qualcosa in più al nostro splendido territorio “.

“ L’Italia del ciclocross si è spostata al Sud – ha detto il consigliere della Federciclismo Igino Michieletto – e non mancherà sicuramente l’appoggio morale di tutta la comunità di Fasano. Grazie all’Asd Narducci e a Vito Di Tano sarà uno degli eventi più belli della storia dei campionati italiani di ciclocross “.

“ È tutto pronto per questo percorso all’altezza dell’evento – ha dichiarato Vito Di Tano -. Le adesioni sono confortanti e ringrazio tutti i partecipanti che hanno fatto un lungo viaggio rendendo onore alla nostra organizzazione perché l’Italia è bella ma lunga. Mi preme ringraziare anche la famiglia Colucci, proprietaria del terreno dove abbiamo allestito il percorso che, a detta di atleti e tecnici, è uno dei più belli degli ultimi dieci anni di campionato italiano “.

Ecco nel dettaglio il tracciato, lungo 2850 metri, che si farà sentire sulle gambe degli atleti: partenza dal campo sportivo Sergio Ancona, una “S” tecnica per spezzare la velocità e rallentare il gruppo in corrispondenza della zona box dopo 300 metri dalla partenza, una serie di rettilinei per circa 500 metri che anticipano il passaggio nei fossi naturali (il primo più profondo), secondo passaggio in zona box prima di affrontare la parte conclusiva con l’insidia della rampa di 25 metri da salire a piedi, un altro passaggio sui fossi e il superamento di un ponte artificiale in legno (realizzato da un gruppo di carpentieri che fa capo allo sponsor Edil Cofano) che riporta i corridori sulla pista di atletica dello stadio con il giro completo in senso orario per tornare all’arrivo.

Ufficio Stampa Campionati Italiani Ciclocross Pezze di Greco 2015
 
Rispondi
#10
Pezze di Greco 2015: titoli tricolori per Torcianti jr, Buratti, Carrer, Palmisano, Mares, Nuha, Riva, Balducci e Folcarelli
Una splendida giornata di sole, con temperatura primaverile, ha accompagnato lo svolgimento delle prime gare del Campionato Italiano Ciclocross, Memorial Vito Carparelli e Livia Gentile, con le categorie giovanili esordienti e quelle master.

Un'edizione coi fiocchi per questo evento tricolore, curato nei minimi dettagli dall’Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano e da Vito di Tano in persona, che si è sviluppato su un tracciato altamente suggestivo, tecnico e pesante a detta di coloro che sono stati i primi attori di questo avvio della due giorni tricolore pezzina.

Gara esordienti primo anno nettamente nel segno di Gabriele Torcianti (Superbike Team) che si è lasciato alle proprie spalle Marko Niemiz (Pedale Manzanese) e Alessandro Matteo Minguzzi (Asd La Fenice Mtb).

Per gli esordienti secondo anno, la vittoria è andata Nicolò Buratti (Pedale Manzanese) tallonato per tutta la gara da un sorprendente Alessandro Verre (Loco Bikers), recente vincitore del Giro d’Italia di Ciclocross, mentre al terzo posto si è classificato Emanuele Huez (Tettamanti Bike Solution).

È la Puglia a regalare una splendida affermazione tricolore con Maurizio Carrer (Team Eurobike), tra i master 4 riuscendo a fare gara solitaria e dominando nella fascia amatoriale 2 assoluta, podio per Gianni Panzarini (Drake Team-Nw Sport) e Paolo Casconi (GS Pontino Sermoneta).

Pezze di Greco e Fasano hanno accolto con grande entusiasmo la vittoria del concittadino Biagio Palmisano (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano), leader tra i master 5 davanti a Gianfranco Mariuzzo (Asd Salese Cycling FPT) e Flavio Zoppas (Vimotorsport Asd).

Fra i master over, podio più alto e maglia tricolore per Aldo Mares (Asd Società Ciclistica Alpago), posto d’onore per Mauro Braidot della Caprivesi (padre di Luca e Daniele della categoria élite in forza alla Forestale) e terzo posto ad appannaggio di Armando Mattacchioni (Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini).

Ancora Puglia e di nuovo Team Eurobike nel segno di Alban Nuha tra gli élite sport, categoria ha visto salire sul podio anche Fabrizio Trovarelli (Due Ponti Bike Lab) e Jeferson Benato (Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini).

Mattatore della fascia amatoriale 2 Massimo Folcarelli (Drake Team Nw Sport), ma tricolore tra i master 3 davanti al duo pezzino dell’Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano composto da Ernesto Angelini e Pietro Prudentino.

C’è stato chi ha gareggiato per la prima volta in un campionato italiano di ciclocross e si è ritrovato a sorpresa sul gradino più alto del podio come accaduto ad Alberto Riva (Team Bike O’Clock Santa Cruz Dsb), leader tra i master 1 davanti a Davide Belletti (MX Project) e Diego Retis (Asd Cicli Rossi), e Mirco Balducci (Lifestyle Racing Team) a segno tra i master 2 su Carmine Del Riccio (Sunshine Racers Asv Nals) e Matteo Donati (Asd Bikeland Team Bike 2003).

LE INTERVISTE AI NEO CAMPIONI D’ITALIA

Gabriele Torcianti, di Senigallia (Ancona), quattro vittorie di tappa su cinque al Giro d’Italia di Ciclocross, vincitore finale dell’Adriatico Cross Tour: “ Mi sono preparato dall’inizio di questa stagione ma, oltre alla maglia di campione italiano, la cosa più bella è stata l’abbraccio finale con le mie sorelle Elena ed Alice, e la mia famiglia nel giorno del compleanno di mio padre Giorgio”.

Nicolò Buratti, di Butrio (Udine), 5 vittorie a stagione in corso, terzo agli italiani di Orvieto 2014 esordienti primo anno: “ Alla maglia tricolore ci puntavo da inizio anno, qui a Pezze di Greco è finalmente realtà. Questa vittoria, arrivata su un percorso bellissimo e su una location fantastica, mi ripaga dei tanti sacrifici per merito del mio allenatore Marino Bon che mi segue sempre ”.

Maurizio Carrer, di Corato (Bari), all’ottavo tricolore di ciclocross in carriera, l’ultimo a Vittorio Veneto nel 2013: “ Ho preso subito la testa della corsa, ho tirato dritto fino alla fine e questa vittoria è un omaggio alla Puglia intera perché nella nostra regione vogliamo ancora un altro campionato italiano di ciclocross “.

Biagio Palmisano, di Fasano (Brindisi), già campione italiano di cross in carriera tra i ciclomaster nel 1987, secondo a Roma nel 2011, terzo ad Orvieto nel 2014: “ È una vittoria che mi porterò dentro il cuore e la voglio dedicare a tutti i miei concittadini perché il loro tifo è stata la marcia in più per farmi vincere. Ho inseguito questa maglia da quattro anni, il regalo più bello me lo sono fatto qui a Pezze di Greco a casa di Vito Di Tano cui faccio i complimenti per aver allestito un percorso magnifico “.

Aldo Mares, di Garna d’Alpago (Belluno), alla sesta vittoria in stagione, secondo una decina di anni fa ai tricolori a Verbania: “ Percorso bello, stupendo, che non ha eguali e disegnato da chi ha fatto e praticato il ciclocross come Vito Di Tano. Tornare sul podio di un campionato italiano dopo tanti anni, con un tricolore sulle spalle, mi fa un certo effetto ed è una soddisfazione per me stesso e per la mia società “.

Massimo Folcarelli, di Anzio (Roma), plurimedagliato del fuoristrada, vincitore del Giro d’Italia Ciclocross tra i master e secondo al recente mondiale di Gossau in Svizzera: “ Sono contento per l’ennesima maglia tricolore conquistata in modo particolare su questo splendido percorso da vero ciclocross, il più bello che io ho potuto vedere in giro per i campi gara e si è notata molto la mano di un ex campione del mondo come Vito Di Tano “.

Alberto Riva, di Arquata Scrivia (Alessandria), più volte sul podio ai campionati italiani di mountain bike: “ Non ci credo ancora, una maglia tricolore inaspettata perché non ho mai provato il ciclocross. La soddisfazione di aver vinto qui a Pezze di Greco è indescrivibile “.

Mirco Balducci, di Grosseto, 14 volte campione italiano della mountain bike e quattro volte campione del mondo master: “ Un bel percorso con molti tratti da guidare ma soprattutto ho sentito sulle gambe il tratto a piedi. E stata un’esperienza fantastica che mi ha dato una grande carica per conquistare il mio primo campionato italiano di ciclocross in carriera “.

Alban Nuha, kosovaro di nascita, residente a Corato (Bari), campione intersud di ciclocross nel 2012 a Metaponto: “ Ce l’ho messa tutta, mancava questa maglia nel mio palmares, cosa potevo chiedere di più? Le sensazioni sono state positive. Il percorso? Impegnativo, ma bellissimo “.

ORDINI D’ARRIVO

Esordienti primo anno : 1. Gabriele Torcianti (Superbike Team); 2. Marko Niemiz (Asd Pedale Manzanese); 3. Alessandro Matteo Minguzzi (Asd La Fenice Mtb); 4. Simone Mantovani (Polisportiva Molinella); 5. Filippo Dignani (Scap Foresi Euronics Merida)

Esordienti secondo anno: 1. Nicolò Buratti (Asd Pedale Manzanese); 2. Alessandro Verre (Loco Bikers); 3. Emanuele Huez (Tettamanti Bike Solution); 4. Lorenzo Pollicini (Cadrezzate Guerciotti Verso l’Iride); 5. Daniele Flati (Melavì Focus Bike)

Master 4: 1. Luigi Maurizio Carrer (Team Eurobike); 2. Gianni Panzarini (Drake Team Nw Sport); 3. Paolo Casconi (GS Pontino Sermoneta); 4. Paolo Perini (SC Altair Asd); 5. Luigi Cofano (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano)

Master 5: 1. Biagio Palmisano (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano); 2. Gianfranco Mariuzzo (Asd Salese Cycling FPT); 3. Flavio Zoppas (Vimotorsport Asd); 4. Sante Schiro (Asd Cicli Rossi); 5. Giuseppe Dal Grande (Cycling Team Friuli)

Master Over: 1. Aldo Mares (Società Ciclistica Alpago); 2. Mauro Braidot (Caprivesi); 3. Armando Mattacchioni (Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini); 4. Michele Feltre (Team Fi’zi:k); 5. Fabrizio Stefani (Team Rudy Project Pedali di Marca)

Elite Master Sport: 1. Alban Nuha (Team Eurobike); 2. Fabrizio Trovarelli (Due Ponti Bike Lab); 3. Jeferson Luiz Benato (Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini); 4. Lorenzo Cionna (Bici Adventure Team); 5. Andrea Ferrante (Team Bike Civitavecchia)

Master 1: 1. Alberto Riva (Team Bike O’Clock Santa Cruz Dsb); 2. Davide Belletti (MX Project); 3. Diego Retis (Asd Cicli Rossi); 4. Diego Lavarda (Veloce Club Torrebelvicino 1980); 5. Marco Balberini (AC Serramezzoni)

Master 2: 1. Mirco Balducci (Lifestyle Racing Team); 2. Carmine Del Riccio (Sunshine Racers Asv Nals); 3. Matteo Donati (Asd Bikeland Team Bike 2003); 4. Marino Carrer (Team Eurobike); 5. Angelo Guiducci (Team Bike Civitavecchia)

Master 3: 1. Massimo Folcarelli (Drake Team Nw Sport); 2. Ernesto Angelini (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano); 3. Pietro Prudentino (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano); 4. Stefano Migliorini (LIfestyle Racing Team); 5. Francesco Polidori (Piesse Cycling Team)

Le classifiche complete sono consultabili al link http://www.icron.it/services/classifica/...ra=2015030

Ufficio Stampa Campionati Italiani Ciclocross Pezze di Greco 2015
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)