Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Campionati Nazionali 2012
#31
Grandissimo Denis Ave , vittoria che trasmette fiducia in vista del Tour, dato che era dal 2009 che non vinceva qualcosa....
 
Rispondi
#32
Vabbe', più che altro era una sconfitta se non avesse vinto, che trasmetteva voglia di pensione Asd
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Andy Schleck
#33
in Estonia Tanel Kangert vince la prova in linea del campionato nazionale...
 
Rispondi
#34
Anche oggi tante gare, la maggior parte delle quali a cronometro (in Estonia l'unica prova in linea). Ecco il riassunto:
Spagna – Pronostico rispettato con l’ampio successo di Luis Leon Sanchez, che ha preceduto Jonathan Castroviejo e Alejandro Marque. Per Sanchez si tratta del terzo titolo consecutivo, quarto totale (nel 2009 venne battuto da Contador). Quinta vittoria stagionale per uno dei corridori più attesi al Tour de France, indicato da qualcuno come possibile sorpresa per la classifica generale, ma più verosimilmente andrà a caccia di successi parziali, come sempre nelle ultime stagioni.
Bielorussia – Branislau Samoilau si riprende il titolo, che l’anno scorso gli era stato soffiato da Siutsou dopo due anni di dominio. Per il corridore della Movistar è il primo successo stagionale (l’ultimo successo era proprio il campionato nazionale a cronometro del 2010). Al secondo posto il giovane Andrei Krasilnikau, portacolori del team continental della Garmin (Chipotle – First Solar Develpoment Team)
Kazakhistan – Il titolo rimane a Dimitriy Gruzdev, corridore dell’Astana, poco conosciuto fuori dalla sua patria. Specialista delle corse contro il tempo, l’anno scorso ha rappresentato il Kazakhistan ai Campionati del Mondo. Battuto il giovane Alexei Lutsenko, promessa del ciclismo kazako, grande protagonista al Toscana Terra di Ciclismo.
Russia – A sorpresa si impone Denis Menchov, la cui presenza era stata annunciata, ma pochi lo davano tra i favoriti. Il corridore della Katusha mancava dal 2001 e non era mai riuscito ad imporsi in un campionato nazionale tra i professionisti. Battuti Dimitry Sokolov e Valery Kaykov.
Estonia – Nell’unica prova in linea che si è disputata oggi, la vittoria è andata a Tanel Kangert, corridore dell’Astana, che sta attraversando un periodo di grazia visto anche il successo nell’ultima frazione del Giro di Svizzera. Battuti Gert Joeaar e il favorito Rein Taaramae. Per Kangert è il primo titolo, ma già da due anni saliva sul podio: nel 2010 fu secondo, nel 2011 terzo.
Garmania – Il titolo nazionale a cronometro va a Tony Martin, che era, naturalmente, il favorito numero uno. Per il campione uscente Bert Grabsch solo un secondo posto, mentre sul terzo gradino del podio è salito il quarantunenne Lars Teutenberg. Quarto Stefan Schumacher. Per Martin questo è il secondo titolo (ma i podio sono cinque)
Ucraina - Anche qui pronostico rispettato con Andriy Grivko che si aggiudica il titolo, portando a tre le maglie conquistate oggi dall'Astana. Battuti Mykhaylo Kononenko e Segiy Lagkuti. Per Grivko, reduce da un ottimo Giro del Delfinato, è il primo successo stagionale. I titoli nazionali a cronometro in bacheca ora sono cinque, il primo dei quali arrivò nel 2005 (mentre nelle ultime due stagioni non aveva partecipato)
Croazia - Il titolo nazionale croato contro il tempo arriva in Italia grazie a Vladimir Miholjevic, corridore dell'Acqua e Sapone. Secondo, a più di un minuto, Kristijan Durasek, poi il favorito Matja Kvasina. Primo successo stagionale per Miholjevic, classe 1974, ex Alessio e Liquigas.
Portogallo - Podio tutto a sorpresa per la prova a cronometro portoghese. Mancavano i corridori del World Tour e allora il successo è andato a Josè Goncalves (Onda), classe 1989, non un vero e proprio specialista ma comunque molto bravo nella corsa odierna. Battuti Ricardo Vilela e Sergio Sousa. La prova under 23 è andata a Fabio Silvestre della Leopard - Trek.
Lituania - Dopo la maglia rosa Ramunas Navardauskas si prende anche la maglia di campione lituano a cronometro. Il corridore della Garmin si era imposto nella prova in linea nel 2011, quest'anno si è concentrato sulla crono, sfruttando al meglio le sue caratteristiche per conquistare il primo successo stagionale.
 
Rispondi
#35
(22-06-2012, 10:01 PM)Gershwin Ha scritto: Bielorussia – Branislau Samoilau si riprende il titolo, che l’anno scorso gli era stato soffiato da Siutsou dopo due anni di dominio.

Grande Brani Rockeggio
(che per un secolo quel pippone di De Luca me lo storpiò in Samoilò pensandolo francese Facepalm )

(22-06-2012, 10:01 PM)Gershwin Ha scritto: mentre sul terzo gradino del podio è salito il quarantunenne Lars Teutenberg

Che ha una sorella molto molto famosa :D E un po' di merito ce l'ha pure lui...
 
Rispondi
#36
Ha una sorella con un nome bruttissimo sopratutto...però bravo sto Teutenberg, dal 2009 ad oggi compare solamente in cinque ordini d'arrivo su Wielerland, tutte corse orribili ovviamente. Ha battuto Schumacher e Gretsch per dirne due. In Francia situazione opposta con Yoann Paillot che è un '91 che è arrivato terzo (battendo Bodrogi e un mare di professionisti). Ci sono sempre delle sorprese ai campionati nazionali, però non ingannino...durano lo spazio di un giorno
 
Rispondi
#37
Se avrò una figlia la chiamerò Ina-Yoko Asd
Mah, probabilmente Lars si darà alle Granfondo soprattutto, quindi ci sta che - a meno che non abbiano un database di corse davvero vasto - compaia poco negli ordini d'arrivo.
 
Rispondi
#38
L'Androni oggi, oltre al titolo di Pellizotti, si è regalata anche la vittoria nel campionato venezuelano a cronometro di Tomas Gil.
 
Rispondi
#39
in Russia vittoria di Vorganov
 
Rispondi
#40
Peter Sagan ha vinto la sua prova precedendo Peter Velits, mentre il titolo tedesco è andato a Wegmann davanti a Gerdemann.
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)