Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Campionati del Mondo Under 23, abolito il divieto di partecipazione per i corridori di squadre World Tour
#1
Campionati del Mondo Under 23, abolito il divieto di partecipazione per i corridori di squadre World Tour
Come ben posto in evidenza da Cyclingnews.com, l'UCI ha introdotto un'importante novità per quanto riguarda la partecipazione ai Campionati del Mondo su Strada per la categoria Under 23: dal 2016 viene infatti abolito il divieto di partecipazione a questa prova per i corridori appartenenti a formazioni del World Tour. Il nuovo articolo che entrerà in vigore dal prossimo anno infatti si limita ad escludere dalla prova Under 23 che in passato hanno già preso parte ad un Campionato del Mondo su Strada nella categoria Élite: ad esempio, in questo modo l'Italia potrebbe schierare Gianni Moscon al via della gara Under 23 dei Mondiali di Doha, lo stesso invece sarà impedito al Belgio con Tiesj Benoot pur essendo i due corridori coetanei (il corridore della Lotto ha corso a Richmond con i più grandi).
Sempre per quanto riguarda i Campionati del Mondo c'è una novità anche nel Ciclocross dove viene abolita la categoria Donne Juniores per inserire invece una prova dedicata alle Donne Under 23 che vedrà ai nastri di parte atlete dai 17 ai 22 anni di età, un po' come è stato fatto a livello europeo.

cicloweb.it
 
Rispondi
#2
c'era mica la categoria donne juniores nel cross?
 
Rispondi
#3
Alla fine è solo una strategia per aumentare l'interesse per quella che sennò sarebbe solo una corsa tra emeriti sconosciuti.
 
Rispondi
#4
Come appeal ci può stare, però rischia di perdere un po' di significato. :-/

Di sicuro non mi piace il fatto che sia retroattiva... Nono
 
Rispondi
#5
Quest'anno apre le porte a Gaviria e Ewan, più lo stesso Consonni in caso di passaggio ad agosto. Secondo me il concetto è sbagliatissimo, ci siamo allontanati definitivamente dal Mondiale Dilettanti e fare un Mondiale così non ha senso. Bravissimo un Caleb Ewan che a quell'età è nettamente più forte dei suoi coetanei, però oltre alla questione della preparazione del Mondiale c'è proprio la questione del concetto, ora è solo una questione di età, prima c'era differenza vera tra dilettantismo e professionismo. Difficile riconoscere questa differenza nel 2015? Boh mica tanto, dilettanti (Francia, Italia, Spagna) e Continental sono dilettanti, gli altri professionisti. La riforma giusta per me era togliere i Professional, così direzione opposta
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Gershwin
#6
beh diciamo che era meglio solo dilettanti

però di sicuro meglio così che com'era anno scorso! ora è un vero mondiale u23 (età) anno scorso era un mondiale u23 età per pochi si per altri no criterio sbagliatissimo
 
Rispondi
#7
Le squadre Continental di fatto sono squadre di dilettanti, come qualità e anche come calendario visto che non possono fare corse World Tour. Il salto tra Continental e Professional per un giovane è grande. I giovani lo fanno solo in una direzione, è un vero e proprio passaggio al professionismo. Così ok è più coerente ma metti insieme corridori di livello troppo diverso. Va anche detto che un Caleb Ewan se sarà così forte a fine 2016 correrà con i professionisti, nessuno glielo vieta. O anche Sagan, che con queste regole da professionista avrebbe vinto senza neanche impegnarsi due Mondiali U23, ma in realtà avrebbe comunque partecipato a quelli dei prof. Vedremo come si integrerà con la riforma del World Tour
 
Rispondi
#8
Si sono d'accordo con Gersh, non me lo vedo un Sagan che a Firenze va a correre con i parietà invece che con i professionisti.
Penso che sia una regola che non sposti più di tanto al lato pratico.
 
Rispondi
#9
si ma anno scorso era aperto ai corridori di team prof Gersh... cioè un Meintjes è un pro a tutti gli effetti e vale anche di più di un Bonifazio ma perché uno si e l'altro no? tanto vale che possano correre TUTTI gli u23 e pace
magari sarebbe da aggiungere che chi fa un mondiale u23 non può correre il mondiale ELITE e viceversa
 
Rispondi
#10
Probabilmente la cosa migliore da fare sarebbe quella di creare un ranking apposito, che tiene conto della categoria delle corse disputate (e terminate), dei piazzamenti ottenuti ecc Una roba non così semplice, ma nemmeno impossibile.

Così rischia di essere un mondialino pre-prof, tipo le amichevoli estive delle big al Trofeo Tim Asd

Riguardo Ewan, per me corre sicuro con gli u23: almeno, l'Australia ha Matthews, inutile sacrificare una medaglia probabile con Caleb tra gli under. Sese
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)