Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Christina Watches 2011
#1
Cycling 
 
Rispondi
#2
Christina Racing: un nuovo team intorno a Rasmussen?
Le voci arrivano da qualche settimana e provengono dalla Danimarca, rimbalzando per l'Australia in tutto il mondo grazie a Cyclingnews.com, che racconta la storia della signora Hembo, professione stilista e imprenditrice di orologi, che pare sia intenzionata - con l'aiuto del marito - a costruire un nuovo team (Continental, ovviamente) intorno alla controversa figura di Michael Rasmussen, un ragazzo che di certo ha buone idee e le sa mettere a frutto. Dapprima la signora Hembo s'era proposta come sponsor personale di Rasmussen nel caso il danese venisse ingaggiato da un team Pro Tour («Avrete un campione a costo zero», era lo slogan della Hembo), poi - dopo il rifiuto della Saxo Bank-SunGard di Riis che ha "shockato" Rasmussen - addirittura con l'annuncio di un team costruito intorno al danese. Idea che il ds della HTC-Highroad Brian Holm aveva catalogato sotto la voce "marketing virale", e che invece - stando alla replica della signora Hembo - potrebbe concretizzarsi di qui a breve. Staremo a vedere.

cicloweb.it
 
Rispondi
#3
La nuova squadra di Michael Rasmussen è diventata realtà
Nuova puntata dell'affaire Rasmussen. In un comunicato stampa emesso stamane, lo sponsor principale del corridore, Christina Hembo, ha rivelato che la nuova squadra costruita attorno a Rasmussen sta diventando realtà. Non una squadra nuova, ma una squadra acquistata e già registrata dall'Uci come Continental. Acquistati anche i contratti in essere con i corridori che avranno in Michael Rasmussen il loro capitano. La squadra si chiamerà "Christina Watches": domani sponsor e corridore terranno una conferenza stampa per spiegare altri dettagli riguardo a questa operazione.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#4
Rasmussen illustra il progetto Christina Watches
Michael Rasmussen ha illustrato oggi il progetto Christina Watches, formazione Continental della quale il danese sarà il capitano e che sarà sposnorizzata da Christina Hembo e dalla Designa Kokken, che fino a quest'anno aveva una sua squadra. Per il dirtitto sportivo, la formazione si appoggerà al Team Stenca Trading M1. Rasmussen ha illustrato un progetto a lungo termine che propone di vedere il team passare Professional nel 2013 e puntare poi alla licenza ProTour nel 2015, con la possibilità di partecipare al Tour de France nella stagione seguente.
Rasmussen oggi ha 37 anni (quindi del suo ritorno al Tour si parla nelle vesti di manager o di diesse e non più di corridore) ed è stato squalificato per due anni fino al 20 luglio del 2009. Di rientro alle corse, ha vestito lemaglie di Tecos e Miche ma in questa stagione ha dovuto fare i conti con una mononucleosi che lo ha messo presto fuori dai giochi.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#5
Tutti in fila per la Christina Watches Team di Rasmussen
A pochi giorni dalla conferma della nascita del Christina Watches Team intorno a Michael Rasmussen - licenza Continental rilevata dal Stenca Trading assieme ai suoi otto elementi ed altri provenienti dal Designa-Blue Water - lo stesso danese ha dichiarato che moltissimi corridori erano disponibili a gareggiare al suo fioanco e far parte dell’organico del nuovo progetto.
“Ho ricevuto il curriculum di una cinquantina di corridori che vorrebbero fare parte del team. Ci sono spagnoli, italiani, tedeschi e francesi. Ovviamente anche danesi. Alcuni sono nomi buoni. Gente che ha corso nel Pro Tour oppure è salito sul podio di gare importanti ".
Il danese ha pure detto di non avere mai pensato al ritiro, anche dopo l’ultimo rifiuto della Saxo Bank.
"Se avessi voluto smettere, lo avrei fatto molto tempo fa. Sono troppo entusiasta di questo sport e proprio non riuscirei, almeno oggi, a fermarmi. Anche il giorno dopo il no di Bjarne Riis che aveva spento le mie speranze di correre per la Saxo Bank. Non è nella mia natura smettere".
La squadra appena creata ha ancora molto lavoro da svolgere: "Serve mettere a posto le ultime cose. L'obiettivo è quello di correre il Tour de France nel 2016, quando io molto probabilmente non ci sarò più in gruppo, ma vorrei tornare indietro".
Possiamo quindi dare per certo che Rasmussen sarà il direttore sportivo del team nel 2016. La tabella di marcia è la seguente: uno dei migliori team danesi alle spalle della Saxo Bank nel 2012, passaggio tra le Continental Professional tra il 2013 e 2015, per poi ottenere una licenza ProTour nel 2016.
Il compito è arduo, ma Michael Rasmussen sta lavorando sodo, i bene informati parlano di 14 ore al giorno, per sviluppare al meglio l’ambizioso progetto.

ciclonews.it
 
Rispondi
#6
C'è la fila per correre nel team di Rasmussen
Segni dei tempi del ciclismo di oggi. L'ultima squadra nata si trova alle prese con candidature inattese per entrare a farvi parte. Stiamo parlando della Christina Watches - Designa Kokken di Michael Rasmussen, che ha annunciato l'intenzione di reclutare dodici corridori.
«Dopo l'annuncio della nascita del team - ha dichiarato il trentaseienne corridore danese a feltet.dk - le richieste si sono moltiplicate: da cinquanta lettere di candidatura siamo passati a cento fra corridori, tecnici, piscologi, dietologi, preparatori e quant'altro. E molte richieste ci sono arrivate anche dal Team Pegasus (la cui sorte dovrebbe essere decisa oggi, ndr)».

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#7
Sarà Blaudzun il diesse della Christina Watches
Tredici giorni all'alba, come si contava a naja. Tredici giorni per dar concrertezza ad una squadra che finora è nata solo sulla carta. Restano tredici giorni al team Christina Watches per allestire un organico competitivo attorno al leader carismatico Michael Rasmussen. Oggi intanto è stato posizionato un tassello importante, vale a dire quello del responsabile tecnico che sarà l'ex professionista Michael Blaudzun, protagonista di una lunga carriera con le maglie di Rabobank e CSC. Dopo l'addio, a fine 2008, Blaudzun ha guidato i giovani della Designa Kokken e proprio al seguito del suo sponsor è approdato al nuovo team. Sarà Blaudzun, unitamente allo stesso Rasmussen, ad occuparsi ora di portare avanti la campagna acquisti, sapendo che il 10 gennaio scade il termine per la presentazione della documentazione necessaria per ottenere la licenza Continental.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#8
Rasmussen, orologi speciali per sostenere la squadra
In una lotta contro il tempo, una casa che produce orologi dovrebbe trovarsi a suo agio... È quel che vogliono dimostrare alla Christina Watches, lo sponsor principale della formazione di Micheal Rasmussen. Formazione che sta appunto lottando contro il tempo visto che il 10 gennaio prossimo scadranno i termini di presentazione delle domande per la licenza Continental.
«Stiamo lavorando - ha spiegato Rasmussen a Cyclingnews - stiamo cercando altri sponsor, in questi giorni purtroppo i dirigenti delle aziende sono in vacanza e quindi si fatica a far passi avanti».
Intanto qualcosa si muove, visto che c'è l'accordo con Pinarello e e che la Christina Watches ha deciso di realizzare una linea di orologi a tiratura limitata per raccogliere fondi per la squadra. Ogni orologio costerà 200 euro e il ricavato sarà destinato alla squadra.
Con tutto il rispetto che ogni singola idea si merita, non è che questa base ci sembra solidissima, per costruirci sopra una squadra...

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#9
Secondo indiscrezioni la squadra di Rasmussen Christina Watches si è assicurata una licenza Continental
La Christina Watches, squadra di Michael Rasmussen, sembra essere riuscita nel suo tentativo di ottenere una licenza Continental per il 2011, la conferma che l'UCI ha dato il via libera alla richiesta, arriva anche dal proprietario dello sponsor Christina Hembo.

"Come previsto, la mia squadra è stata approvata oggi dall'UCI", ha detto a Feltet.dk. "Ci sono state notizie della stampa che hanno sollevato i nostri dubbi sul fatto che la Christina Watches potesse essere accettata o no. Ero perplessa sul fatto dei requisiti per le finanze, corridori e struttura della squadra in generale. Mentre non ho mai dubitato la nostra approvazione, e in ogni caso è un bel momento per tutti essere in grado di mettersi alle spalle i dubbi che ci sono stati. La Christina Watches è pronta per correre!"

Rasmussen ha dovuto affrontare una lunga battaglia per tornare dalla sospensione di due anni imposta dopo il Tour de France 2007. È stato sanzionato per aver mentito sulla sua posizione prima dell'evento, che sembrava certo di vincere prima che la sua squadra, la Rabobank, lo allontanò dalla corsa.

Era stato messo sotto pressione dai media dopo che era emerso che non si trovava in Messico prima dell'evento, ma al contrario si stava allenando in Italia.

Hembo crede che tutti meritino una seconda opportunità, e si è impegnata a pagare gli stipendi di Rasmussen quando stava negoziando con la Saxo Bank per un contratto nel 2011. Quando i negoziati si sono interrotti, lei e lo scalatore danese hanno annunciato di voler creare una squadra Continental per la prossima stagione con la speranza di estendersi nei prossimi anni. L'obbiettivo è assicurarsi un posto al Tour de France del 2016.

Feltet fa notare come il sito del'UCI conferma per ora la firma di 11 corridori. Che sono: Rasmussen, Michael Reiher, Pelle Clapp, Mads Hardahl, Guytan Lilholt, Martin Lind, Jakob Madsen, Daniel Malmros, Jesper Odgaard, Mads Steen e Daniel Vestergaard.

Altri corridori devono ancora essere annunciati. Rasmussen ha detto che c'è stato un fortissimo interesse per la sua nuova squadre, il 36enne ha affermato di aver avuto richieste da 100 corridori.

Di recente è stato confermato che il suo ex compagno di squadra alla CSC sarà uno dei direttori sportivi.

velonation.com
 
Rispondi
#10
Il caso. Botta e risposta fra Uci e Team Christina Watches
Tra i tanti doni che la Befana ha portato in giro per il mondo, c'è anche una bella polemica in seno al ciclismo. Così, tanto per cambiare... E allora scartiamo il regalo che riguarda la formazione Christina Watches e Michael Rasmussen. Che, contrariamente a quanto annunciato, non sono poi così sicuri di avere una licenza Continental in tasca.
Cosa succede? Lo ha spiegato Enrico Carpani, portavoce dell'Uci, al sito velonation: «È troppo presto per dire che la Christina Watches ha una licenza Continental. C'è una squadra registrata come Team Bianchi M1, E l'Uci non ha ricevuto altri dossier, anche perché questi devono prima essere presentati alla federazione nazionale d'appartenenza».
Da parte sua Christina Hembo, sponsor del team, ha spiegato che sta per scriuvere all'Uci per cambiare il nome alla squadra e la formazione stessa, rispetto a quanto era stato scritto dai responsabili della Team-Bianchi M1 prima della cessione della società.

Ma Carpani ha risposto duramente anche a Rasmussen, che aveva accusato l'Uci di boicottare il suo ritorno: «Noi non blocchiamo nessuno. Chi rispetta le regole può fare ciò che vuole, chi non le rispetta non può fare altrettanto».
Aggiornamento alla prossima puntata...

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)