Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Ciclismo su Strada - Prova in linea Uomini
i campioni sono anche campioni di testa, e quindi quando si leggono bene le corse, questi sono i grandi del ciclismo, quando, pur non avendo le gambe ottime, con la testa si può vincere.
 
Rispondi
Ovviamente sto dalla parte del Vino campione, indipendentemente dal periodo storico. Non avrà più la costanza di qualche anno fa, ma il colpo ce lo ha sempre e all'Olimpiade lo ha dimostrato.

Ovviamente io sono pro-Bettini. Non che le sue scelte sian sempre azzeccate o che faccia tutto giusto, ci mancherebbe. Però le sue nazionali - risultati a parte - mi sono spesso e volentieri piaciute. Tanto per esser sbrigativo tiro giù qualche punto:

- la prima attenuante che gli va concessa è - come già ricordato - la mancanza di campioni veri: facile far le tattiche quando hai da scegliere tra i Cipollini, i Petacchi dei bei tempi, i Bettini, ma anche i Rebellin o i Di Luca, un po' più difficile invece quando il lotto dei pretendenti è composto - con tutto il rispetto - dai vari Cunego, Pozzato, Bennati e compagnia bella.

- non si può chiedere a Bettini di fare una nazionale "passiva": non era passivo lui in primis quando metteva il culo in sella, figuriamoci adesso che se ne può stare in panciolle in ammiraglia. Se si vuole una nazionale passiva, cambiamo tecnico e magari prendiamoci Carlo Bomans o Paco Antequera.
Comunque già con il Ballero a Mendrisio, quando la squadra era un po' così così e il finalizzatore era Cunego Facepalm, la tattica fu più o meno la stessa. Quindi, anche se ci fosse stato sempre Ballerini, non so quanto la storia di questa Olimpiade sarebbe cambiata...

- riguardo a ieri siamo stati parecchio sfortunati per l'assenza di Modolo: no che Modolo sia un fenomeno e riesca a spostare gli equilibri di una corsa, ma l'aver avuto due uomini sarebbe stato - per me - fondamentale. Con due uomini in gruppo per me uno dei due sarebbe stato pronto a prendere la ruota dell'attaccante. Per dire, io a Modolo - quando ancora si pensava che ci fosse - avevo già assegnato la ruota di Cancellara, che tanto era sicuro che l'avrebbe provata (con Paolini libero). Se ci fosse stato, al posto di Paolini, un Pozzato o chi volete voi per me sarebbe cambiato relativamente poco. Cambiava tanto se i nostri fossero stati in due.
Nibali stupendo, per me ha corso benissimo ed è stato utilizzato nel modo migliore. Ovvio che guardando l'ordine d'arrivo c'è un po' il rimpianto, però chi poteva immaginare uno sconquasso del genere. Tra l'altro lui è stato uno dei fatuori dell'attacco: se fosse stato buono magari saremmo arrivati a ranghi compatti, e volevo veder dove ce lo mettevamo l'attacco alla Vino e Uran..! Mi è piaciuto soprattutto quando, una volta caduto Cancellara, si è subito messo davanti: c'era aria d'indecisione, lì davvero rischiavi di buttar via tutto quello che era stato fatto. Non ci voleva molto a dimezzare il vantaggio, e il gruppo era a 40 secondi... non mezz'ora! Lui ha capito subito e ha dato - senza pensarci un attimo - una delle sue ultime menate, prima di farsi sfilare definitivamente... bravissimo!

Per me abbiamo corso bene insomma: la nazionale alla fine mi è piaciuta e gli uomini si son comportati tutti bene (cosa - per dire - che non avrei mai detto a Copenaghen). L'unica cosa che potrei imputare a Bettini per questa Olimpiade è l'assenza di Moser: però insomma, c'è il discorso dei programmi, le preselezioni ecc Credo c'abbia parlato col ragazzo, magari lui l'ha detto che non sapeva se per l'Olimpiade potesse esser pronto (visto che puntava forte sugli italiani in casa) e poi invece al Polonia è andato sorprendentemente fortissimo. Non so, una valida spiegazione ci sarà sicuramente dietro.

Sinceramente a me non mi piacciono 'sti continui attacchi al Bettini ct: cioè, anche prima ho letto addirittura che gli s'imputa - per questa Olimpiade - la mancata convocazione di un Ferrari (!) o di un Guardini (!!!). Cioè, ogni scusa è buona per dargli contro, senza pensarci troppo. Magari a qualcuno è rimasto antipatico perchè s'è preso il posto di ct della nazionale quasi "per simpatia", senza nemmen esser ancora un direttore sportivo. Oppure perchè è troppo pappa e ciccia con Di Rocco (vedi vicende del "no alla nazionale per gli ex dopati"). Certo, è un facile bersaglio perchè utilizza spesso tattiche aggressive e d'attacco, uno zemaniano in un ciclismo di catenacciari: quasi un rivoluzionario, insomma. E ovviamente i suoi errori li fa, ci mancherebbe. Però mi pare ci sia quasi un accanimento in certi casi nel dargli addosso, come nell'essere quasi contenti di criticarlo indipendentemente da tutto...
 
Rispondi
Il problema è che non siamo mai andati vicini ad entrare nella lotta per le medaglie. Pinotti era in fuga dall'inizio (poi si è staccato a metà gara mentre Beppu è rimasto davanti fino alla fine, ok che Pinotti ha lavorato ma gli si poteva chiedere di più). Nibali e Paolini sono partiti troppo lontano, infatti il loro tentativo di fuga è fallito miseramente. Poi sono entrati in un altro tentativo ma non avevano possibilità, infatti Nibali si è anche staccato e Paolini non è stato in grado di fare la volata. Modolo ha fallito perchè doveva entrare nel tentativo con Cancellara e non ci è riuscito, colpa sua. Viviani non ha fatto nulla. Se hai 5 uomini a disposizione e ne usi uno nei primi 100 chilometri e due li tieni fermi in gruppo come puoi fare una corsa d'attacco? Nibali e Paolini hanno preparato l'attacco di chi? (rispondo: di Cancellara, Valverde e Vinokourov). Sembravamo la NetApp al Giro, una squadra che attacca solo per farsi vedere in tv
 
Rispondi
Ma secondo me il problema è proprio a monte: ok non ci sono campionissimi, ma le convocazioni sono state inspiegabili (e l'ho scritto subito). Ok Nibali, passi pure Paolini e uno tra Viviani e Modolo, ma gli altri due non possono essere Viviani/Modolo e Pinotti! Ora voglio bene all'ingegnere ma a cosa serviva ieri? Per me bisognava portare "cani sciolti", Moser sarebbe stato perfetto e lo sanno anche i muri, ma un Cunego, Ballan, Gasparotto, ma anche Nocentini, Marcato e Oss...per me è evidente che non c'ha capito niente Bettini, sia nelle convocazioni che in gara, ma soprattutto nella prima fase...a conferma di ciò anch'io come Simone non ho visto tutta questa aggressività. Non siamo stati passivi, ma neanche aggressivi...diciamo confusi!
 
Rispondi
(29-07-2012, 08:35 AM)Gershwin Ha scritto:
(29-07-2012, 02:47 AM)Carles Puyol Ha scritto: Ragazzi, le tattiche dell'Italia possono essere condivisibili o meno, ma rimane il fatto che senza il campione non puoi far nulla!

Nei primi dieci non si è classificato neanche un campione...(non ditemi che Vinokourov in questo momento è un campione per favore)

Il percorso nel finale era semplicissimo. Ma nei primi 25 in fuga c'erano Valverde, LL Sanchez, Kolobnev, Gilbert, Nibali e VINOKOUROV (non classificarlo come campione è un insulto alla tua intelligenza, Zelk ti ha spiegato il motivo), Chavanel senza contare magari campioni in erba come Phinney...e il povero Cance è caduto.

Erano pippe?? I campioni chi sono?? Cavendish Hutarovich e il mio gatto?

Le critiche a Bettini ci possono stare perchè non si è vinto nulla, ma non abbiamo corso male...e alla fine, se Modolo non è entrato nei primi seguendo Fabian mica è tutta colpa del CT. Ballerini era un grande tecnico perchè Bettini era un fenomeno, attaccava 10 volte a Mondiale distruggendo gli altri, mica perchè chissà quant'era formidabile, su!
 
Rispondi
(29-07-2012, 05:13 PM)Gershwin Ha scritto: Non è nel momento migliore della carriera, al Tour valeva pochissimo. Era un corridore qualsiasi, lo notavamo solo perchè si chiama Vinokourov, non ha fatto niente più di Stortoni o Egoi Martinez. E' bravo a leggere le corse, ieri è stata dura ma non durissima e ne ha approfittato, mentre tutti gli altri hanno inspiegabilmente sbagliato

Si è campioni per COME si corre, nonostante l'età ti abbia tolto molto... La differenza tra un ottimo corridore e un campione la fanno classe e talento! Un esempio banale?? Martin e Cancellara hanno pressapoco lo stesso motore, le stesse capacità fisiche. Ma tra i 2 c'è un abisso incolmabile!!!
 
Rispondi
(30-07-2012, 11:23 AM)Carles Puyol Ha scritto: Il percorso nel finale era semplicissimo. Ma nei primi 25 in fuga c'erano Valverde, LL Sanchez, Kolobnev, Gilbert, Nibali e VINOKOUROV (non classificarlo come campione è un insulto alla tua intelligenza, Zelk ti ha spiegato il motivo), Chavanel senza contare magari campioni in erba come Phinney...e il povero Cance è caduto.

Erano pippe?? I campioni chi sono?? Cavendish Hutarovich e il mio gatto?

Se il ciclismo negli ultimi 2 anni fosse stato fermo e si fosse corso solo due giorni fa avresti ragione. Se dovessi mettere oggi dei valori su Pro Cycling Manager a Vinokourov gli metteresti dei valori più vicini a Cancellara o a Stortoni?
La dimostrazione del fatto che non è più un campione è che al Tour per provare a vincere ha dovuto andare mille volte in fuga e non è comunque riuscito a vincere una tappa. A Londra è stato bravo, ma se il percorso fosse stato un po' più serio non avrebbe potuto vincere, ha sfruttato una corsa di livello agonistico mediocre e tattico pessimo. Allora anche Uran è un campione, per non parlare di Kristoff. Un corridore non si può valutare su un'unica corsa. E' stato bravo tatticamente, si è mosso bene, ma poi tra l'altro contro un corridore serio la volata finale probabilmente l'avrebbe persa, invece Uran era imbambolato a guardare le papere del laghetto che se non sbaglio dovrebbe essere lì vicino. Si può discutere sul fatto che sia un campione di testa (per quanto uno che si dopa per me rimane sempre un debole) ma in questo momento è un corridore come ce ne sono in giro almeno altri 50-60. Un campione è un corridore che le corse se le prende. Il Gilbert 2011 era un campione, Sagan è un campione, Cancellara è un campione, Contador e lo Schleck del Galibier sono campioni. Nelle corse la tattica fa la differenza solo quando 1-sono tutti allo stesso livello 2-non c'è il percorso adatto a fare la differenza. Direi che Londra è il secondo caso
 
Rispondi
secondo te avere ancora meno gamba non ti fa pensare che sia ancora più Campione per riuscire a vincere? non stiamo parlando di quanto sia forte o chi sia il più forte

Del Piero non è più quello di 2-3-4-10 anni fa e quindi non è più un Campione? eppure è riuscito ad essere decisivo anche quest'anno

Vino non è più quello di un tempo eppure è riuscito a dare un'altra zampata
(per dire io fra quelli davanti mai mi sarei aspettato la sua vittoria...ero convinto che c'avrebbe provato ma pensavo sarebbe stato riprenso dopo un poco)
non ne ha più è vero...eppure ha vinto...
se non è un Campione lui chissà cosa sono tutti gli altri Asd
 
Rispondi
Non ha vinto la Liegi - Bastogne - Liegi, ha vinto una gara mediocre
 
Rispondi
Tu sei una gara mediocre!
 
Rispondi


[+] A 4 utenti piace il post di BidoneJack
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)