Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Ciclocross 2018/2019 - 27/01 GP Adrie van der Poel (CdM)
Grande reazione d'orgoglio di Van Aert oggi. Poi, proprio come ieri, ha chiesto troppo al suo corpo e a un certo momento la lucidità è venuta meno e ha fatto quell'errore che ha permesso a VdP di dilagare.

Ad ogni modo, Mathieu ne aveva molta di più.

Aerts è partito piano, evidentemente non era proprio al massimo visto che deve aver fatto giusto un po' di festa ieri, ma pian piano è salito di colpi ed è riuscito, quantomeno, a conquistare un buon terzo posto.
 
Rispondi


[+] A 2 utenti piace il post di Luciano Pagliarini
Bel quarto posto per Tim Merlier, rientrato al campionato belga dopo due settimane di stop (la causa: https://www.youtube.com/watch?v=nlvyVeREAJ8).

Boom 19esimo, a un paio di giri.
 
Rispondi

Toon e WvA sono co-capitani, Vanth è il terzo in comando e Sweeck è certo del posto, stando a quanto dice Sven Va(n)th.

I miei 3+1: Jens Adams, Thijs Aerts e Gianni Vermeersch + Quinten Hermans (se Toon vince la CdM).

Adams sta andando molto forte nelle ultime settimane, tanto da finire spesso davanti ai più blasonati compagni di squadra.

Aerts jr. è stato eccezionale al campionato belga. Inoltre la sua presenza potrebbe rivelarsi di importanza fondamentale per il fratellone, sia in corsa che, soprattutto fuori, nei giorni che precedono il mondiale.
Toon, alla luce della prestazioni che ha inanellato, può benissimo accampare il diritto di avere un uomo di fiducia (e che ha pure un risultato di grandissimo rilievo, per giunta nella prova più importante ai fini della selezione).

Vermeersch secondo me merita la convocazione per la costanza di rendimento dimostrata e per essere uomo da tutte le stagioni, sia da fango che da asciutto.

Hermans in quest'ultimo periodo ha alternato buonissime prestazioni ad altre meno buone. Paga, ai miei occhi, la sua minore versatilità, il che riduce le sue possibilità di fare una bella gara alle sole condizioni di secco, oltre al fatto di essere un po' insofferente al gioco di squadra (come visto in CdM con Toon).

Per questo lo metto in seconda fila, relegandolo al + 1. E' cmq il corridore di maggior talento tra i 4, o giù di lì.

Se Merlier batte un colpo domani potrebbe rientrare in corsa per un posto, data la sua vicinanza a WvA e l'ottimo lavoro svolto a Valkenburg.

        .
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Albi
Tra gli junior vittoria per Thibau Nys  Wub 4° il friulano Tommaso Bergagna.

Dorigoni 3° nella gara U23 dietro al vincitore Pidcock (le ha vinte tutte tranne la prima a Berna) e a Benoist.
Solo 5° Iserbyt.

Ricordo la diretta degli uomini élite alle 15 su Rai Sport  Ghgh
 
Rispondi
Toon oggi ha sbagliato un po' i tempi.

Poi su 'sto percorso qua, purtroppo, non ci si inventa nulla.

Speriamo riesca a fare il miracolo prossima settimana.
 
Rispondi
oggi ho guardato anch'io la gara
Bello il commento rai
Percorso facile 
Media oraria elevatissima
Niente fango
Non il mio ideale di ciclocross (buon pubblico)
Pero' la gara è stata divertente
Van Aert era meno bravo di Aerts sugli ostacoli
ma che potenza
 
Rispondi
Wout Van Aert torna al successo nel Big3 dopo 13 mesi. Gara intelligente del campione del mondo che non ha sprecato una stilla di energia in più del dovuto.
Comunque mancando VdP manca lo spettacolo, soprattutto in un percorso come questo. Sembrava di assistere a una gara su strada eh, giusto il disastro di Van Der Haar ha spezzato il gruppo in 2. Uniche palpitazioni l'attacco di Toon al penultimo giro e il finale.
 
Rispondi
Condivido.

Toon osando un po', quantomeno, ci ha regalato un paio di giri frizzanti.

Senza la caduta di VDH all'ultimo giro ci ritrovavamo con 15 corridori in testa.

Per fortuna che MVDP torna già settimana prossima.
 
Rispondi
Capitolo commento: De Luca non vede la corsa, è capo ultrà di Van Aert e infila uno strafalcione dietro l'altro, da Remy Poulidor a Tony Martin campione del mondo a crono nel 2015.

Se però è la tassa per sentire Bramati la pago volentieri (e l'aneddoto su Asterix e Obelix meritava).

I primi 40 minuti di gara mi sono annoiato, gli ultimi giri, invece, mi sono piaciuti.

In ogni caso ci sono stati diversi spunti interessanti: ad esempio la grande prova di Jens Adams, al suo miglior risultato tra gli élite in CdM.
Oppure che, grazie a un'interpretazione diversa dal solito, vuoi per la posta in palio (il primato di coppa), per la scorrevolezza del circuito o per l'assenza di MvdP, si sono visti davanti atleti come Sweeck e LvdH, a cui mancano rispettivamente la partenza e il ritmo sul giro dei migliori.

Insomma, anche se le gare tattiche come quella odierna non mi piacciono, non piango mica.
D'altronde sono un appassionato e non solo un tifoso dell'uno o dell'altro.
 
Rispondi

Merlier è l'ottavo (il +1 in caso di vittoria della CdM da parte di Aerts).
Aerts jr e Pauwels sono le riserve.

La scelta di Merlier fa capire chi comanda in seno alla selezione belga.
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 2 Ospite(i)