Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Ciclomercato 2010-2011
#1
 
Rispondi
#2
Houanard lascia la Skil Shimano e approda alla AG2r
Alla fine l'accordo è arrivato ed il francese Steve Houanard ha rescisso il coontratto che lo legava alla Skil Shimano e ora può accasarsi alla AG2r, la formazione con la quale aveva già raggiunto un accordo nell'agosto scorso. Per il team francese si tratta del settimo nuovo arrivo dopo quelli di Jean-Christophe Péraud, Sébastien Minard, Mickaël
Chérel, Mathieu Perget, Romain Lemarchand e Matteo Montaguti.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#3
Radioshack conferma gli arrivi di Deignan e Oliveira
La statunitense Radioshack ha confermato oggi gli arrivi dell'irlandese Philip Deignan (nella foto la sua vittoria ad Avila nella Vuelta 2009), ora in forza alla Cervelo, e del ventunenne portoghese Nelson Oliveira.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#4
Ritorna Rebellin: Astana o De Rosa? - Conferme e indiscrezioni dall'interno del gruppo
Il finire della stagione è un periodo impegnativo non soltanto per i corridori, alle prese con l'ultima classica Monumento del calendario, ma soprattutto per i team manager, per i direttori sportivi, per gli agenti dei ciclisti (meglio noti come "procuratori") e per i responsabili marketing delle varie aziende che svolgono attività di sponsorizzazione nel ciclismo.

Il Giro dell'Emilia e il Gran Premio Beghelli hanno rappresentato una ghiotta occasione per parlare un po' di mercato con i vari protagonisti e carpire, in maniera più o meno esplicita, conferme e indiscrezioni dalla viva voce del gruppo.

Iniziamo dalle squadre in difficoltà (di cui vi abbiamo già parlato): Carmiooro NGC e Acqua & Sapone. Tra le due, come è noto, se la passa molto peggio la compagine di Lorenzo Di Silvestro che, nonostante abbia consegnato i dieci contratti firmati dai corridori per il 2011 (tra i quali Tonti e i neopro' passati a gennaio), si trova a far fronte alla sicura uscita di NGC (con tutti i vari marchi, da Carmiooro a Mapooro e via dicendo) e a scadenze temporali sempre più stringenti che pare possano negare alla formazione italo-britannica addirittura la possibilità di allestire una squadra Continental per l'anno venturo. Tra i corridori rimasti in organico, Tonti è quasi sicuro di partire (per lui si parla della CDC-Cavaliere, ma per uno degli azzurri di Melbourne potrebbero anche aprirsi scenari migliori), mentre il giovane Piechele interessa alla Colnago-Csf Inox.
Per quanto riguarda il team di De Paolis e Masciarelli, invece, c'è molta più rilassatezza: segnale che le voci su una presunta difficoltà economica della squadra abruzzese non dovrebbero in ogni modo mettere a rischio la corretta attività dell'Acqua & Sapone-D'Angelo & Antenucci per la stagione 2011. Certo che i soli cinque corridori finora messi sotto contratto non sono indice di ottima salute, ma all'interno dell'organico (da Codol a Proni, dai due fratelli maggiori Masciarelli a Sarmiento, da Chtioui a Marzoli) si ha grande fiducia nel management e di certo non si lascerà affondare la barca a cuor leggero.

Sirene italiane anche per quanto riguarda la Vacansoleil-DCM che, dopo gli ingaggi di Marcato, Carrara, Ongarato e Riccò è sempre più vicina a Mirko Selvaggi ed è anche interessata al giovane passista veloce Marcello Pavarin, fedele compagno di allenamenti del veneto Marcato. L'evenuale conferma della positività di Mosquera potrebbe accelerare i tempi dei due ingaggi da parte del team manager Lujikx. Un affare praticamente fatto è invece il passaggio del britannico Wegelius dall'Omega Pharma alla Unitedhealthcare, formazione americana che nel 2011 sarà Professional. L'ex Liquigas era in trattative ben avviate con la Saxo Bank-SunGard, ma i problemi legati alla positività di Contador non lasciano buone ombre sulla formazione di Bjarne Riis che, nonostante l'ingaggio di Fabrizio Guidi come direttore sportivo per la prossima stagione, potrebbe incappare in parecchie difficoltà nei confronti dei propri sponsor nel caso che il fuoriclasse madrileno debba scontare un periodo di squalifica.

Il "boom" italiano però riguarda senz'altro Davide Rebellin, che il prossimo 27 aprile finirà di scontare la propria squalifica: una strada porta al nuovo matrimonio con Fabio Bordonali, già suo tm ai tempi della Liquigas-Pata, nella nuova De Rosa-Ceramica Flaminia (ma Marrone deve prima risolvere le beghe contrattuali con Corioni - accostato in questi giorni anche alla Farnese Vini-Neri Sottoli - Stocco, Vila, Siskevicius e Fumagalli, tutti sotto contratto con l'ormai ex team laziale dal 1° gennaio 2011), mentre la seconda - sicuramente più suggestiva - porta il veneto all'Astana di Beppe Martinelli e soprattutto di Alexandre Vinokourov, col quale Rebellin formerebbe a tutti gli effetti una terribile coppia di vecchietti (77 anni in due) per contrastare nelle classiche le giovani leve.
Dall'ex Flaminia è invece in uscita il romagnolo Luca Celli, destinazione Lampre-ISD (pare sia stato fortemente voluto da Scarponi), che a sua volta lascia partire Simone Ponzi e Mauro Da Dalto (per quest'ultimo si tratta di un ritorno) verso la Liquigas-Cannondale, sempre in trattativa con gli statunitensi Duggan (Garmin) e Ed King (Cérvelo).

Tornando alla formazione di Scinto e Citracca, segnaliamo gli ingaggi dello scalatore Alessandro Bisolti (dalla Colnago-Csf) e del passista veloce Takashi Miyazawa (dal Team Nippo), quest'ultimo recentemente accostato dallo stesso tm Mirco Piersanti alla CDC-Cavaliere, squadra che dovrebbe ingaggiare Orlando Maini come direttore sportivo dall'attuale Ceramica Flaminia. La Farnese Vini-Neri Sottoli è anche in contatto con l'azzurro under 23 di Melbourne Massimo Graziato, che potrebbe proseguire così una striscia di passaggi pro' della Trevigiani Dynamon Bottoli di Mirko Rossato che è iniziata con Pagani (Colnago) e Pelucchi (Geox) e che può continuare con lo stesso Graziato, ma anche con Nizzolo (Lampre), Stocco (presumibilmente De Rosa), Boaro (se la Carmiooro NGC non dovesse chiudere) e altri due atleti di cui non si conoscono i nomi, per un totale di ben otto ragazzi che si apprestano a compiere il salto di categoria.

La Colnago-Csf Inox di Reverberi, detto già dell'interesse per Piechele, ha nel frattempo prolungato di un anno il contratto di Marco Frapporti, vincitore recentemente di una tappa al Tour of Britain, mentre Enrico Zen, Michele Gaia e il già citato Pavarin saranno svincolati (il primo potrebbe addirittura decidere di terminare la propria carriera). Resteranno per un altro anno nei dilettanti gli atleti della Zalf Désirée Fior Enrico Battaglin e Sonny Colbrelli, azzurri under 23 a Melbourne e già sotto contratto con la formazione reggiana.

Nessuna indiscrezione invece per gli ultimi tre posti disponibili nell'Androni Giocattoli di Gianni Savio, così come rimane grande incertezza tra quei corridori (Cattaneo, Cucinotta, Benenati, Negri, Golcer e Laganà) attualmente sotto contratto con la De Rosa-Stac Plastic e che pare non saranno inclusi nel nuovo progetto De Rosa-Ceramica Flaminia di Bordonali e Marrone.

cicloweb.it
 
Rispondi
#5
Liquigas, sette nuovi arrivi per chiudere la campagna acquisti
Tre italiani, due americani, un australiano e un tedesco, ovvero Mauro Da Dalto, Alan Marangoni (nella foto) e Simone Ponzi, Timothy “Timmy” Duggan e Ted King, Cameron Wurf e Domink Nerz: ecco gli ultimi arrivi in casa Liquigas-Doimo per la stagione 2011.
I setti corridori si aggiungono ai già annunciati Eros Capecchi, Damiano Caruso, Paolo Longo Borghini e Cristiano Salerno, portando così a 11 il numero dei nuovi innesti e a 29 quello degli atleti che comporranno la rosa per stagione 2011.
«Abbiamo trovato i tasselli mancanti – afferma il team manager Roberto Amadio -. Questi ultimi inserimenti garantiscono un alto livello di affidabilità al servizio della squadra, sia nelle corse di un giorno che nelle corse a tappe. King e Duggan saranno i primi americani nella storia della nostra squadra, così come Nerz e Cameron saranno i primi a parlare tedesco e australiano. Siamo contenti poi del ritorno di Da Dalto, infaticabile lavoratore, e dell’arrivo di Marangoni e Ponzi, due corridori che già hanno mostrato di poter dire la loro tra i professionisti».

Nel dettaglio:
Mauro Da Dalto, trevigiano di Conegliano, è nato l’8 aprile 1981 ed ha vestito la maglia verde-blu dal 2006, anno in cui divenne professionista, al 2008. Nelle ultime due stagioni ha corso per Lampre-Farnese. E’ corridore passista con attitudine per le classiche del pavè.
Timothy “Timmy” Duggan è nato il 14 novembre 1982 a Boulder (Usa) e proviene dal team Garmin-Transitions. Passato prò nel 2005, è un passista e finora ha collezionato due vittorie.
Ted King, corridore passista nato a Brentwood (Usa) il 31 gennaio 1983, è professionista dal 2006. Sta chiudendo la stagione con la maglia della Cervelò e vanta sei vittorie in carriera.
Alan Marangoni, ravennate di Lugo, è nato il 16 luglio 1984. Passato prò nel 2009, ha corso il 2010 con la Colnago-Csf distinguendosi per le sue doti di passista e cronoman.
Dominik Nerz, corridore completo di Wangen (Germania), è nato il 25 agosto 1989. E’ entrato nel mondo del professionismo nel 2008 e proviene dal team Milram.
Simone Ponzi, nato a Manerbio (Brescia) il 17 gennaio 1987, sta chiudendo la sua seconda stagione da prò con la Lampre-Farnese. Corridore completo, nel 2007 ha conquistato il titolo di campione italiano nella prova su strada.
Cameron Wurf, australiano di Hobart, è nato il 3 agosto 1983. Proviene dall’Androni-Diquigiovanni e in carriera ha conquistato due vittorie. E’ professionista dal 2007 e ha spiccate doti di passista e cronoman.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#6
L'Andalucía ingaggia Ruiz e arriva al minimo di 16 corridori
Antonio Cabrllo, team manager dell'Andalucía-Cajasur, ha comunicato di aver ultimato il roster della squadra con l'ingaggio del neoprofessionista proveniente dalla squadra satellite Eloy Ruiz. La squadra conta ora 16 corridori, il minimo richiesto dall'UCI alle squadre Professional: rispetto a quest'anno non vengono confermati l'argentino Montenegro, il granadino Calvente e un sempre più deludente Gómez Marchante, mai ai livelli a cui si espresso in passato. Lo stesso Cabello ha potuto confermare a Biciciclismo che sta negoziando un aumento di budget con alcuni sponsor per poter ampliare la rosa con alcuni giovani corridori.

cicloweb.it
 
Rispondi
#7
Il "caso" Thor Hushovd s'è sgonfiato: ieri infatti il norvegese ha dichiarato che "rimarrà" alla Garmin-Cervelo.
 
Rispondi
#8
Christensen torna nel Pro Tour con la Saxo Bank
Il primo "grande salto" lo fece nel 2005, quando passò alla Quick Step in seguito al bronzo iridato ottenuto nella prova Under 23 in quel di Verona: però il danese Mads Christensen si perse e andò addirittura peggio l'anno successivo alla Barloworld, ma dopo le ultime due discrete stagioni s'è riguadagnato il posto in un team Pro Tour grazie all'accordo raggiunto con la Saxo Bank-SunGard di Bjarne Riis. La durata del contratto è annuale e il tm danese spera di poter aiutare Christensen ad esprimere quel talento che tra i pro' s'è visto davvero poco.

Turpin correrà nella Saur-Sojasun
Dopo un'intera carriera trascorsa nei team di Lavenu, il classe '75 francese Ludovic Turpin cambia aria e si accasa alla Saur-Sojasun. Turpin è passato pro' nel 2000 nell'allora AG2R-Decathlon dopo aver effettuato lo stage la stagione precedente nella Casino-AG2R, e da allora ha collezionato 8 vittorie tra le quali spicca la tappa di Briançon al Criterium del Delfinato 2006.

cicloweb.it

 
Rispondi
#9
Da quel che so, è Denifl che tentenna ad andare alla RadioShack, visto che vorrebbe un progetto sicuro: teme insomma che, una volta ritiratosi Armstrong, la squadra si sciolga.

Per Hunt alla Pegasus manca solo l'ufficialità in pratica, è tutto fatto ormai...
 
Rispondi
#10
Nizzolo, Viganò e Pires correranno nel Pro Team Luxembourg
Altri tre acquisti per il Pro Team Luxembourg che si avvicina ulteriormente alla quota di 25 corridori indicata dal team manager Brian Nygaard come punto finale per la squadra: al team dei fratelli Schleck oggi si sono aggiunti Davide Viganò (proveniente dalla Sky), il giovane neoprofessionista Giacomo Nizzolo (dalla Trevigiani) e il portoghese Bruno Pires (dalla Barbot-Siper). Nizzolo è stato uno dei più promettenti dilettanti italiani e in questa stagione ha sommato la bellezza di 12 vittorie e è arrivato quinto all'Europeo Under 23; Viganò invece ha appena concluso la sua sesta stagione tra i professionisti anche se non è ancora riuscito a vincere, mentre Bruno Pires, ex campione portoghese (2005), quest'anno si è aggiudicato una frazione della Volta ao Alentejo.

cicloweb.it
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)