Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Ciclomercato 2020
#1
 
Rispondi
#2
In Trek lo volevano già due anni fa, quando poi firmò alla Bahrein.

Comunque non l'unico grande colpo che hanno in programma.
 
Rispondi
#3
La sponsorizzazione Segafredo scade 2020. L'eventuale colpo Nibali dipende dal prolungamento della partnership o addirittura se l'azienda italiana assumerà sempre più importanza nel team.
 
Rispondi
#4
Comunque sin dagli arbori alla Trek hanno sempre avuto una certa passione per i corridori a fine carriera.
Nibali comunque anche a (quasi) 36 anni ti può garantire ancora ottimi risultati oltre al grosso ritorno di immagine , quindi ci sta come investimento.
 
Rispondi
#5
La Bahrein ha offerto un biennale a Nibali.
 
Rispondi
#6

Deceuninck-Quick Step interessata a Kooistra per il 2020, in questi giorni dovrebbe partecipare ad un training camp con la formazione belga. Assieme a lui ci sono anche Karel Vacek, Jakob Egholm, Giulio Johansen ed Einer Rubio.
Nel frattempo Asgreen rinnova fino al 2021.
 
Rispondi
#7
Vacek prima di andare a Calpe era a Gran Canaria con alcuni DD (tra cui Cav, Kreuziger, Gasparotto... e il figlio di Cecchini  Shifty). 18 anni.

Johansen è il secondo anno che si fa vedere nel ritiro della QS. A questo punto resta da definire solo la tempistica del passaggio, se prima (come Gaviria) o dopo le Olimpiadi.


Kooistra è da prendere senza se e senza ma: da un lato abbassa l'età media del reparto pavé, dall'altro, nonostante la giovane età, è pronto all'uso. Non un futuro campione ma un corridore molto utile.

Cmq la QS in prospettiva mi sembra , ad oggi, uno/due passi indietro rispetto alla Jumbo per quelle che sono le "sue" corse.
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Albi
#8
Pare che Comcast, gruppo americano che da poco ha acquistato sky, sia disposta a versare il 70% dell'attuale budget fino al 2021, senza voler comparire come main sponsor.

Nel frattempo Sylvan Adams, proprietario della Israel, ha affermato che nel 2020 vorrà a tutti i costi partecipare al Tour, ventilando anche l'ipotesi che la Israel diventi WT. Per facilitare il salto di categoria, Adams ha parlato di fusione con un team esistente.

Non è da escludere quindi che la Israel entri come main sponsor andando a coprire il budget mancante. 
Se così fosse, temo che il capitale  a disposizione della ex sky potrebbe anche crescere.
 
Rispondi
#9
Le fusioni sono la morte del ciclismo.

L'ennesimo passo verso la deriva oligarchica.

L'UCI dovrebbe muoversi per ricostruire un sistema che permetta il proliferare di squadre sponsorizzate da sponsor medi e piccoli. Ogni fusione, invece, è la morte di una squadra.
 
Rispondi
#10
Concordo.
Di una eventuale fusione tra i due team rimarrebbero a piedi oltre 25 corridori.

Se l’UCI non fa qualcosa per ridurre i costi quest’anno che c’è un vuoto di potere temo che non lo farà  mai.
E tra cinque anni realtà  come quella Androni saranno pura utopia
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)