Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Ciclomercato 2021
#61
Non c'è nessuna offesa là Facepalm

Non sai l'italiano. Non sai usare la punteggiatura, non sai cosa sia una ripetizione.

E, soprattutto, non riesci a comprendere un testo scritto.

Non c'è nulla di male, soprattutto se hai 15 anni. E anche se ne hai di più c'è sempre tempo per imparare. Però ci vorrebbe umiltà.
 
Rispondi
#62
(08-06-2020, 03:45 PM)Luciano Pagliarini Ha scritto: Non c'è nessuna offesa là Facepalm

Non sai l'italiano. Non sai usare la punteggiatura, non sai cosa sia una ripetizione.

E, soprattutto, non riesci a comprendere un testo scritto.

Non c'è nulla di male, soprattutto se hai 15 anni. E anche se ne hai di più c'è sempre tempo per imparare. Però ci vorrebbe umiltà.

Ti prego cortesemente di finirla perché stai sfociando nel ridicolo , non decidi tu dove arriva la sensibilità altrui per giudicare l'affermazione un' offesa . il consiglio che ti posso dare è quello di seguire le tue stesse parole ci vorrebbe UMILTÀ . 
Mi auguro che le tue provocazioni siano finite qui in modo da chiudere questa discussione
 
Rispondi
#63
Offesa è una parola con un significato preciso: http://www.treccani.it/vocabolario/offesa/

Uguale provocazione: http://www.treccani.it/vocabolario/provocazione/

Qua nessuno ti ha offeso né provocato.

Se sei così sensibile, forse è il caso che impari a scrivere meglio in italiano.

L'umiltà, altra parola che non conosci, ripeto, serve a te. Umiltà nel capire che il tuo italiano è migliorabile. Umiltà nel capire che c'è gente che, su certi argomenti, è molto più preparata di te. Gente da cui potresti imparare qualcosa.

Sei venuto qua, hai preso una frase totalmente decontestualizzata e ci hai costruito sopra un discorso senza prenderti la briga di leggere tutta la discussione.

Poi te ne sei uscito con un ragionamento di una pochezza disarmante: quello sul palmares. Quando qua sul forum è pieno di scritti, pure di gente ben più autorevole di me, tipo Morris, che spiegano benissimo quanto sia limitante applicare quel modo di pensare al ciclismo.

Io, per bontà d'animo mia, che pure mo mi prendo del cattivo provocatore, ho cercato di spiegarti, con vari esempi, dove sbagliavi.

Se vuoi rimanere ignorante non te ne faccio una colpa. Però non puoi pretendere di venire a imporre la tua visione limitata a gente che sa molte più cose di te.

Quella cosa che hai scritto su Landa, ad esempio, è un luogo comune totalmente senza senso. Landa è uno scalatore puro che dal 2016 a oggi non ha mai fatto il vuoto in salita in un grande giro, ma, anzi, sovente è stato staccato. Si avvantaggia sugli altri solo quando lo lasciano andare. Oltretutto, a crono è fermo. Io capisco che uno accende la TV o guarda una pagina FB, vede personaggi che dicono o scrivono 'sta cavolata e ci crede anche. Qua, però, c'è gente più preparata di quella che trovi su FB o alla TV, infatti ti hanno anche spiegato dove sbagliavi. Hai un'occasione per imparare qualcosa di nuovo, sta a te approfittarne, cosa che per ora non stai facendo.
 
Rispondi
#64
(07-06-2020, 10:03 PM)Luciano Pagliarini Ha scritto: Fabio.....ma l'armata Bianchi erano tre corridori da 0 Grand Tours vinti in tre.

Ma tu ce li vedi Merckx, Coppi, Bartali, Anquetil o lo stesso Fignon staccarsi da quelli là?

Hinault ha dovuto sudarsi il successo contro quei corridori.

A Campitello Matese Hinault vince in volata su Mario Beccia (!!!).

A Montecampione dà 14" a Van Impe 36enne (!!!).

Una prestazione come La Plagne, ripeto, non l'ha mai fatta in carriera: https://firstcycling.com/3point0/race.ph...tages&e=18

Dei dominatori dei grandi giri Hinault era indubbiamente il meno forte in salita.
1) non hanno vinto gt
Ma io non m baso solo su quello
Era una squadra fortissima 
In più non avevano paura di attaccare ( al contrario per esempio dei fratelli schleck..o valverde)

2)si ha battuto di un secondo beccia
Indurain è arrivato con meija e jaskula
Pantani con guerini

3) mi meraviglio di te
Stelvio 1980
Quando attacca? A 100 dall arrivo? 
Memorabile 
Adesso aspettano gli ultimi 2 km
 
Rispondi
#65
Erano una squadra forte, ma nessuno dei tre era un campione.

Indurain arriva con Jaskula e Meija....ma ti fa anche l'impresa di La Plagne.

Pantani arriva con Guerini, ma poi ti fa prestazioni tipo quelle sull'Alpe d'Huez, Guzet Neige, Plateau de Beille ecc...

Non mi interessa a quanti chilometri dal traguardo attaccava Hinault, in questo caso.

Il punto è un altro: Hinault si è sovente staccato da gente come Alban, Martin, Zoetemelk ecc....

Indurain non si staccava da Giovannetti e nemmeno da Chiappucci. Pantani non si staccava da Gotti o da Simoni.

Hinault aveva un'endurance incredibile. Vedi anche le imprese dei Mondiali, della Liegi, di Avila ecc...

Ma in salita non era forte come gli altri dominatori. Al Tour del '78 si staccava da Pollentier. Nel '79 perse le ruote di Zoetemelk sull'Alpe. '82 e '81 concorrenza di livello bassissimo, ma Alban, Martin, Winnen capitava che lo staccassero.

Anche al Giro ha alternato belle prestazioni ad altre opache contro Battaglin, Baronchelli, Panizza, Contini ecc....

Quando sono arrivati quelli forti Hinault ha perso....tranne quando Fignon era rotto e Lemond correva con lui senza attaccarlo.

Non abbiamo controprove per sapere come sarebbe andata contro l'Hinault pre '83, ma resta il fatto che il Tour, la vera gara dura di quegli anni, Hinault non l'ha mai dominato come Fignon nel 1984.

Non so se hai mai visto la Vuelta del 1983, forse la più bella edizione nella storia della corsa spagnola, ma Hinault faticò e non poco contro il buon Marino Lejarreta. Un gran corridore, ma non esattamente Fignon.
 
Rispondi
#66
Fab facciamo un giochino.

Fignon, Hinault e Lemond nascono tutti e tre nel 1954. Nessuno dei tre ha problemi fisici significativi nel periodo che va dal 1978 al 1986. Chi vince più GT?

Io dico 1) Fignon 2) Hinault 3) Lemond
 
Rispondi
#67
Visto che siamo com0letamente off topic da 2 pagine mi permetto di continuare con una domanda. Cosa ha avuto esattamente Fignon nel quadriennio 85-88?, ricordo che si infortuno' infatti mi pare non corse nell'85, però gli anni dopo ha corso con risultati abbastanza scadenti nei GT. Postumi dell'infortunio o nuovi acciacchi?
 
Rispondi
#68
Di tutto un po'.

Ma il problema principale è che l'infortunio al tendine d'Achille lo influenzerà per tutta la carriera. Dopo quello non riuscirà più a ruotare il pedale come prima.

Anche il Fignon del 1989 è ben lontano da quello del 1984. Solo che è un fondista talmente forte che tecnicamente fa la doppietta lo stesso.
 
Rispondi


[+] A 3 utenti piace il post di Luciano Pagliarini
#69
(08-06-2020, 09:53 PM)Luciano Pagliarini Ha scritto: Fab facciamo un giochino.

Fignon, Hinault e Lemond nascono tutti e tre nel 1954. Nessuno dei tre ha problemi fisici significativi nel periodo che va dal 1978 al 1986. Chi vince più GT?

Io dico 1) Fignon 2) Hinault 3) Lemond

Li metto alla pari ( e capisco il tuo ragionamento)
Lemond molto sotto

Stelvio grandissima impresa
 
Rispondi
#70
Ma De Plus che va in Ineos? Blink
 
Rispondi
#71
Sarebbe un peccato vederlo in Ineos.

La Jumbo si dovrebbe coprire con l'arrivo di Oomen.
 
Rispondi
#72
Pure Keldermann oltre a Oomen dovrebbe lasciare la Sunweb, che però è sulle tracce di Bardet.
 
Rispondi
#73
Bardet fa bene a cambiare aria
 
Rispondi
#74
Oomen vuol dire che Dumoulin ha una posizione ben salda in Jumbo? Non mi sembrava così qualche settimana fa...
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)