Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Colnago
#1
Tutto quel che riguarda il mondo Colnago Bikes: la sua storia, il catalogo delle biciclette per il 2016 ed il relativo listino prezzi, le fotografie e le immagini delle biciclette, gli indirizzi ed i contatti dei rivenditori. Infine le opinioni ed i pareri sulle biciclette Colnago.
Logo Colnago Logo Colnago


Informazioni
Indirizzo:
Colnago Ernesto & C. S.r.l.
Viale Brianza, 9
20040 Cambiago (MI)
Italia

E-Mail: QUI
Sito Web: www.colnago.com



Descrizione
La Colnago è un'azienda italiana produttrice di bici da corsa fondata da Ernesto Colnago nel 1952.

Nata nel 1952 come una bottega artigiana, è diventata negli anni una delle maggiori aziende mondiali nella produzioni di bici da corsa.

Colnago nei primi anni della sua attività lavorativa alternò il lavoro in bottega con quello di ciclista, partecipando a varie competizioni, fra cui il Giro d'Italia. In seguito fu meccanico di altissimo livello (a lungo per la nazionale italiana) e produsse biciclette che portarono grandi campioni alla vittoria in corse a tappe e ai campionati del mondo.

Nel 1960, ai Giochi della XVII Olimpiade di Roma, Luigi Arienti vinse la medaglia d'oro dell'inseguimento a squadre con una bici Colnago.

Nel 1970 venne preso come simbolo dell'azienda l'asso di fiori, oggi in tutto il mondo associato alla Colnago quando viene inserito in contesto ciclistico.

Nel 1972 venne prodotta la bici per il record dell'ora di Eddy Merckx, un mezzo molto innovativo con un grosso lavoro di ricerca sui materiali alle spalle, che grazie a tubazioni speciali e con l'uso di componenti estremamente alleggeriti, nonché grazie al lavoro di personale di Colnago nel limare le saldature, arrivò a pesare solamente 5.500 grammi.

Nel 1974 il nome della Colnago è associato per la prima volta ad una squadra professionistica ed in particolare a quello di Giuseppe Saronni, che con le bici prodotte a Cambiago otterrà i maggiori successi della carriera.

Negli anni ottanta vi è un lavoro di ricerca molto spinto, nel 1986 inizia la collaborazione con la Ferrari che nel 1987 permette di presentare la bicicletta Concept, con tubi in fibra di carbonio, ruote composite a tre raggi e cambio inglobato nella corona.

L'utilizzo dei materiali cambia radicalmente negli anni successivi, spostandosi dall'acciaio all'alluminio, ma soprattutto alla fibra di carbonio. Tuttavia la Colnago mantiene il suo ruolo nel mercato di bici top di gamma, con la produzione nel 2003 della C50, celebrativa del cinquantenario dell'azienda.





 
Rispondi
#2
Secondo me, la miglior bicicletta mai costruitta è la Colnago c40 che portavano la Rabobank e Mapei nel 2002 e anni posteriori
 
Rispondi
#3


 
Rispondi
#4
Colnago Paint Process, come un telaio diventa una Colnago.



 
Rispondi
#5
Colnago: nasce il V1-r, realizzato in collaborazione con la Ferrari
Nuovo telaio che nasce per soddisfare quella parte di cicloamatori attenti al rapporto peso-prestazioni. Viene realizzato con fibra di carbonio di altissima qualità, scelta in collaborazione con la Ferrari, per questo motivo è presente il logo del Cavallino. La struttura è monoscocca, un pezzo unico. I forcellini del carro posteriore sono in carbonio.

[Immagine: slider1800-COLNAGO-V1r-03.jpg]

Tutte le tubazioni di questo telaio, compresi i foderi della forcella e del carro posteriore, hanno sezioni studiate in galleria del vento per minimizzare la resistenza aerodinamica.
Dal punto di vista strutturale, le sezioni ottime per le tubazioni di un telaio ciclistico hanno forma circolare o poligonale, in quanto capaci di massimizzare la rigidezza flessionale e torsionale a parità di dimensioni complessive. Dal punto di vista aerodinamico, le sezioni ottime hanno forma “a goccia”: esse minimizzano la resistenza a parità di ingombro frontale, allorché la direzione del VENTO APPARENTE giace nel piano di mezzeria del telaio. Tale condizione è perfettamente verificata in assenza di vento laterale oppure, con buona approssimazione (rotazione di 4-8°), quando la velocità impressa dal ciclista è molto superiore a quella del vento laterale, ad esempio durante una prova a cronometro: non a caso, le tubazioni del telaio Colnago K.zero sono caratterizzate da sezioni “a goccia”. Nel caso di basse velocità di percorrenza con presenza di vento laterale, la direzione del vento apparente è ruotata rispetto al piano di mezzeria del telaio. Addirittura, in salita con forte vento laterale, la direzione del vento apparente può essere ruotata di quasi 90° rispetto al piano di mezzeria. In questi casi, un profilo “a goccia” non è più efficiente: si generano fenomeni di stallo e di turbolenza, che aumentano la sua resistenza frontale e laterale. In tali situazioni, la soluzione ottimizzata, che massimizza la rigidezza flessionale e torsionale ed allo stesso tempo minimizza la resistenza aerodinamica anche con vento al traverso, è rappresentata dalle tubazioni a sezione troncata: quelle adottate dal telaio Colnago V1-r.

http://colnago.com/v1-r/
 
Rispondi
#6
Colnago C60, i segreti di un telaio tutto italiano
Colnago C60 è un telaio unico, che non può essere paragonato a nessun altro. Tubi e congiunzioni sono prodotti nel nostro Paese, l’assemblaggio viene fatto nella sede di Cambiago. Nulla è paragonabile. Tubi e congiunzioni sono in fibra di carbonio, è fatto alla “vecchia” maniera. La fibra di carbonio lavorata come l’acciaio. Modernità e rispetto della tradizione e prestazioni da top di gamma. In questo video è possibile ammirare l’esclusività della lavorazione che contraddistingue il telaio più pregiato della gamma strada Colnago. Le riprese sono state fatte all’interno dell’azienda di Cambiago (Mi).




tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#7
100% made in italy, alla faccia delle cinesate specialized & co.
 
Rispondi
#8




prima bici da corsa con freni a disco
 
Rispondi
#9
Colnago C60 edizione limitata di 60 pezzi per il 60esimo anniversario della Colnago, presentata all'Eurobike.
Montata integralmente Campagnolo, gruppo Super Record meccanico e ruote Bora. I freni sono Colnago Direct Mount.

[Immagine: p7cva6f]

[Immagine: pyyzz83]

[Immagine: q83dudd]

[Immagine: q7rj4k3]

[Immagine: pvz6tq3]
 
Rispondi
#10
Colnago accused of sexism over social media posts
http://road.cc/content/news/169775-colna...edia-posts

[Immagine: 12191612_10153098292835614_8351028018689...f12a9da4d7]

Le scuse della casa dalla pagina Facebook ufficiale:

Citazione:Colnago deeply regrets the recent posting of an image and accompanying social media post that is offensive to women, and not at all appropriate. Colnago has long-supported women's cycling and continues to provide such support, we do not condone sexism, on or off the bike, and sincerly apologize for posting the image. Our social media policies have been clarifed internally to prevent such posts from happening in the future. We respect all members of the Colnago community, and we appreciate the needed feedback many have provided to us on this matter.
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)