Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Cosa ci ha raccontato il Giro d'Italia 2021?
#1
L’andamento delle tappe, le impressioni dalla corsa, le azioni dei singoli corridori, tanto altro… La mole di dettagli e informazioni lasciata da un GT è enorme, tale da far fatica a visualizzarne molte. La memoria ha tempi di deposito progressivi, lascia immagini che possono sfocarsi come assumere altri colori, nel frattempo collegandosi a nuovi eventi.
“Beh, Tizio ha fatto oggi una azione identica a quella del Giro 2021, sono le situazioni in cui si esalta perché…”.
“Non stupisce, già al Giro 2021 si era visto che Caio…”

Non possiamo ovviamente anticipare queste impressioni future ma potrebbe essere interessante dettagliare le nostre impressioni odierne, i nostri freschi ricordi, le fotografie scattate dalla nostra mente. Questo può attenere a qualsiasi aspetto della corsa. Tattiche ad esempio: andare forte in discesa per spezzare il gruppo, magari cercando di togliere gregari ad un avversario (Martinez / Bernal)?
Basta tirare fuori il nome di un corridore per visualizzare la sua gara in questo Giro e trarne qualche considerazione.
Gino Mader, ha 24 anni, ha fatto una bella azione, cosa possiamo aspettarci in futuro?
Romain Bardet, 31 anni a novembre, merita sicuramente un applauso, ma è ormai il tempo del tramonto? Non sono pochi i corridori già in calo sulla soglia dei 30 anni, è un fenomeno nuovo?
Mikel Landa sembrava in grande forma. Un Giro estremamente adatto alle sue caratteristiche, forse l’occasione della vita. Possiamo immaginare quanto si sia preparato. Mestiere che sa essere crudele. E se non fosse caduto?

Personalmente, un primo spunto mi viene su Alessandro Covi. E andato sul podio di tappa due volte, è sembrato volitivo, a me ha destato una bella impressione. E’ andato in fuga il giorno del mal di stomaco, staccandosi, e il giorno dopo era di nuovo in prima linea a provarci. Ha 22 anni. Mia impressione, sullo Zoncolan avrebbe potuto seguire Fortunato ma era con corridori come G. Bennett e Mollema, si aspettava qualcosa da loro e ha preferito attendere. Quale futuro?

Temi in abbondanza. Tanti occhi, quindi moltissime immagini diverse che ciascuno di noi ha mentalmente scattato e che possono essere esaminate, approfondite. Impressioni dalla corsa che diventano di fatto ipotesi e domande. Quindi, cosa ci ha raccontato questo Giro?
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di OldGibi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)