Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Delusioni colombiane
#1
Guardavo i miei vecchi board e per ora i giovani in cui credevo che mi stanno deludendo di più sono Alejandro Osorio e Camilo Ardila.

Osorio al Giro d'Italia U23 2018 pareva un corridore dal motore strepitoso che doveva solo sistemare un po' di cose per poter diventare un fattore in qualsiasi gara a tappe. Invece col passaggio tra i pro è letteralmente sparito.

Fece qualcosina in Nippo, ma da un anno e mezzo a questa parte colleziona DNF.

Ardila ce la ricordiamo tutti al Giro U23 dell'anno dopo. In salita scavava i solchi per terra. In UAE, però, al momento è un oggetto misterioso.

Sono sempre più convinto che Savio abbia fatto benissimo a portare subito qua Umba.
 
Rispondi
#2
So che è una domanda molto generica ma quali possono essere i fattori di queste delusioni?

Ardila è finito in UAE che mi sembra che sia una squadra che negli ultimi anni con i giovani non ha lavorato male.
 
Rispondi
#3
Su Ardila io lascerei sospeso il giudizio, l'anno scorso è stato concentrato di fatto in tre mesi e bastava sbagliare per un qualsiasi motivo la preparazione che non c'era modo di rimediare. Quest'anno ancora zero risultati, in Francia non ha fatto bene ma non è andato nemmeno malissimo, io aspetterei.

Ma in linea generale potrebbe essere anche un fattore di lontananza da casa? Mi spiego meglio, da quel che vedo la sono molto legati alla famiglia, prendere a 21 anni e trasferirsi in pianta stabile in Europa per molti può essere un trauma, e nel ciclismo, a meno che tu non sia uno dei pochi eletti, se non dai il 100% sei fuori, è difficile sopravvivere specie se sei giovane. 
Per un 21enne statunitense secondo me lo stesso passaggio è meno traumatico mediamente. 

Poi potrebbe esserci un fattore di caratteristiche, finchè si trovano in contesti dove in pianura il ritmo è blando(come tra gli U23 e in Colombia) , riescono ad esprimersi al meglio, mentre quando si trovano a dover limare a ritmi folli arrivano sul loro terreno totalmente cotti. 
Molto in piccolo prendo il mio esempio, io andavo molto forte sugli strappi brevi, ed in allenamento o in certi contesti non sfiguravo, poi quando mi trovavo a correre certe gare in veneto con i migliori d'Italia arrivavo agli strappi con la lingua di fuori, perchè a limare ero proprio una pippa.
 
Rispondi
#4
(10-03-2021, 11:26 AM)Paruzzo Ha scritto: So che è una domanda molto generica ma quali possono essere i fattori di queste delusioni?

Ardila è finito in UAE che mi sembra che sia una squadra che negli ultimi anni con i giovani non ha lavorato male.

Non vorrei che fossero gli stessi di Betancur e Sarmiento.
 
Rispondi
#5
Ardila ha avuto anche problemi al ginocchio dopo il Giro U23 vinto e non ha praticamente corso fino a febbraio 2020.
Ne va tenuto conto sia come possibile spiegazione delle difficoltà incontrate finora, insieme agli ulteriori mesi senza gare causa pandemia, che come asterisco sulle sue prospettive future.

Per me Gaviria è una delusione, a parte qualche lampo e al netto della doppia positività e problemi fisici di vario genere, non vedo più quello che mi aveva fatto pensare a lui come a più di un semplice velocista (cosa che attualmente fatica ad essere, poi oggi vince sicuro).
 
Rispondi
#6
Ardila che però non ebbe già problemi alle ginocchia dopo il Giro baby?
 
Rispondi
#7
Ardila ha avuto dei grossi problemi fisici dopo (in realtà già durante) il giro baby
È stato fermo svariati mesi
Poi c è stato il covid
E i risultati dei corridori colombiani..al ritorno..non son stati poi all altezza
In più l aver corso poco fuori l ha penalizzato
Le strade colombiane son larghe
Quelle europee più strette e tecniche
Il limare ..è una dote dove deve migliorare molto

Poi c è l incognita..preparazione
Bisogna vedere quanto fossero preparati per quei risultati
 
Rispondi
#8
(10-03-2021, 01:10 PM)Luciano Pagliarini Ha scritto:
(10-03-2021, 11:26 AM)Paruzzo Ha scritto: So che è una domanda molto generica ma quali possono essere i fattori di queste delusioni?

Ardila è finito in UAE che mi sembra che sia una squadra che negli ultimi anni con i giovani non ha lavorato male.

Non vorrei che fossero gli stessi di Betancur e Sarmiento.

Betancur ebbe il bacio della morte dall'utente Danilo M.
Anche Sarmiento? 

In ogni caso, esclusi Quintana, Bernal e Uran, le meteore colombiane sono veramente infinite.
 
Rispondi
#9
Il "Pony" Osorio pare stia tornando in condizioni decenti...
Oggi discreto al PV, dopo la CB all'attacco (che poi credo sia la sua proiezione finale, quella di combattivo di buon livello).
L'anno scorso, "temporada fatal" (cit.).
Salvato solo dall'averne un'altro di contratto.
Nell'intervista di Ciclismo en Grande ha confessato di aver messo su pure panza.
Non risparmiando legnate a Jaramillo per la gestione anarcoide e suicida del Giro U23 vinto da Vlasov. Cool

Con Ardila invece proprio non ci siamo ancora.
 
Rispondi
#10
Io avrei scommesso tutto su Duarte anni fa
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 2 Ospite(i)