Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Down Under: Uci, doping e un caso a scoppio ritardato
#1
Down Under: Uci, doping e un caso a scoppio ritardato
Giampaolo Caruso era risultato positivo durante il Tour Down Under, la gara su strada più importante d'Australia, il 25 gennaio 2003, ma la positività dell’ex corridore della ONCE-Eroski pilota non è mai stata resa pubblica da funzionari del Tour.
Caruso è risultato positivo per nandrolone - uno steroide anabolizzante - dopo aver vinto la tappa più importante di quella corsa a Willunga Hill 5.
È stato sospeso dalle corse per sei mesi e multato di $ 2000, nove mesi dopo la gara, nel mese di ottobre 2003.
Gli organizzatori del Tour Down Under hanno anche tolto a Caruso il premio in denaro.
Il direttore del Tour Down Under e presidente della Confederazione dell'Oceania Ciclismo Mike Turtur ha spiegato: «Toccava all’Uci pubblicare la notizia sul suo sito web, non sono gli organizzatori che devono andare in giro a pubblicizzare eventuali violazioni doping, perché non è il loro lavoro o loro responsabilità».

Un portavoce dell’UCI ha dichiarato: «Abbiamo reso pubblica tale decisione nel 2003, e questo è ciò che le nostre regole dicono».

http://www.heraldsun.com.au/news/nationa...795f08cf62

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 2 Ospite(i)