Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Fausto Coppi
#1
[Immagine: in_costruzione.png]
 
Rispondi
#2
Coppi ricordato in Italia
Oggi cade il 51esimo anniversario della morte di Fausto Coppi, forse il più grande ciclista italiano e figura leggendaria a causa della sua tragica morte per malaria all'età di soli 40 anni.

Ancora una volta i familiari, gli amici ed ex compagni di squadra si sono riuniti per un cerimonia di ricordo nella città di Castellania dove Coppi è nato nel 1919 e dove il suo corpo è conservato in uno speciale monumento insieme al fratello Serse, anche lui stato professionista.

L'anno scorso 10.000 persone hanno partecipato alla cerimonia per celebrare il 50esimo anniversario della sua morte. Quest'anno solo poche centinaia hanno fatto un pellegrinaggio, ma una nuova sala museo è stata inaugurata nella scuola locale, mentre una nuova mostra presso il Museo dei Campionissimi vicino a Novi Ligure celebrerà i molti monumenti che sono stati eretti per ricordare Coppi. Tra questi ci sono le statue e targhe alla sommità del Passo dello Stelvio, Passo Pordoi, Bocchetta e fuori dal Museo del Ghisallo vicino Como. In Italia dozzine di strade e piazze sono state dedicate al suo nome.

I fan di Coppia hanno anche creato una pagina Facebook per ricordarlo, con molte persone che hanno già lasciato messaggi per ricordarlo.

Coppi era conosciuto come l'"Airone" per le sue gambe sottili ma potenti. La sua prima gara da professionista fu nel 1940, vinse il Giro d'Italia a soli 20 anni. Sbriciolò il record dell'ora a Milano nel 1942 prima di essere preso prigioniero nella guerra in Africa

È tornato a vincere il Giro d'Italia per altre quattro volte e ha anche vinto il Tour de France nel 1949 e nel 1952. Fu il primo corridore a vincere Giro e Tour nello stesso anno, nel 1949, e ha anche vinto molte delle classiche più importanti. Ha vinto il Campionato del Mondo nel 1953 e continuò a correre fino alla soglia dei 40 anni. Ha contratto la malaria mentre stava combinando una battuta di caccia con una serie di criterium in Africa.

Coppi è stato un modello e fonte di ispirazione di come l'Italia ha cercato di riprendersi dalla guerra, ma fu anche al centro di un enorme scandalo quando lasciò sua mogie per andare a vivere con Giulia Occhini, che era già sposata. Hanno avuto un figlio insieme, ma fu costretta a partorire in Argentina in modo che Faustino potesse avere il cognome Coppi.

Coppi si è recato in Africa con l'amico Raphaël Géminiani. Anche lui ha contratto la malaria, ma è stata curata nel modi giusto il Francia e riuscì a sopravvivere. I medici italiani si rifiutarono di trattare Coppi nello stesso modo, morì alle 8:45 del 2 gennaio 1960.

cyclingnews.com
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)