Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Fiandre 2021 | prova in linea Donne Elite
#1
Italia che corre con un unico obiettivo ma corre benissimo per arrivare alla volata di Balsamo, che compie un grandissimo numero battendo Vos che riesce solo ad affiancare Elisa. Ave 
Capolavoro di ELB che con quella trenata finale esclude dalla vittoria tutte apparte le prime 2, rendendo la vita "più facile" a Balsamo.

Blanka Kata Vas continua ad arrivare davanti ad ogni corsa a cui prende parte, cross, XCO, strada, ed ha 20 anni. Spettacolare.
 
Rispondi


[+] A 5 utenti piace il post di cigolains
#2
Ha sciolto le trecce ai cavalli. Grande Elisa
 
Rispondi
#3
Vos che arriva seconda dietro un'italiana mi riporta con le sensazioni indietro agli anni ginnasiali  Sese Asd
 
Rispondi
#4
Fantastica la Balsamo che resiste alla Vos. Italia magnifica nella preparazione e Longo Borghini solita fenomena assoluta
 
Rispondi
#5
Sinceramente dopo oggi non so cosa aspettarmi da Kata. Si sapeva fosse forte e costante, soprattutto per i risultati nel CX e XC, ma mai e poi mai mi sarei aspettato fosse già cosi' competitiva su strada, e non solo in volata e su percorsi nervosi, ma anche in salita. Tendo a pensare che siamo di fronte al fenomeno generazionale. Sicuramente e' finita nel contesto adatto per crescere, ora bisogna solo attendere.
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di lordkelvin
#6
L'Italia ha corso di squadra per Elisa. L'Olanda ha corso da singole. Mi aspettavo lo "sprint" perchè questo è un percorso.... da volatone. Avevo pensato alla Bastianelli, in quanto più esperta su quei mezzi cavalcavia (altro che muri!). Evidentemente la laziale non ne aveva, ed è stata sorpassata nelle attenzioni di CT e squadra, dalla verve eccellente della Balsamo. Va detto che la volata su strada è diversa da ciò che aspetta Elisa su pista, dove deve crescere e, per farlo, deve partecipare e mettere dentro corpo e mente quelle corse che ancora non ha. Si farà anche lì. Ieri la svolta della sua vittoria è stata quando ha urlato alla magistrale Elisa Longo Borghini (rifacessi una squadra top partirei da lei), di continuare la sua trenata, ed avendo ottenuto riscontro, ha potuto godere di quei metri a ruota che le hanno reso più brillante l'affondo, impedendo così la rimonta della Vos. Non ci fossero stati quei trenta-trentacinque metri, avrebbe corso il rischio di finire come Saronni a Praga nel 1981, al cospetto di Freddy Maertens.
 
Rispondi


[+] A 2 utenti piace il post di Morris
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)