Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Gianni Meersman
#1

Gianni Meersman




 
Rispondi
#2
Gianni Meersman, il nome da…un piatto
Da tempo quando Gianni Meersman ottiene un buon risultato cominciano a girare, tra i tifosi italiani, le domande sul nome “Gianni” di questo corridore. Come mai un belga si chiama così? Perché i suoi genitori hanno scelto un nome italiano? Abbiamo sentito tante interpretazioni: dalla discendenza italiana della sua famiglia al fatto che i suoi genitori fossero tifosi di Gianni Bugno. Anche oggi, dopo il successo alla Parigi-Nizza, i telecronisti Rai hanno citato Bugno. Cosa che ci ha fatto insospettire, visto che il due volte campione del mondo era ancora un dilettante nel 1985, quando Gianni venne alla luce. Allora siamo andati a chiedere spiegazioni all’ufficio stampa della Lotto-Belisol, che prontamente ci ha risposto, raccontandoci la vera storia di questo nome: “I genitori di Gianni hanno un ristorante preferito a Kortrijk: “Da Gianni” appunto. Un giorno, mentre era incinta, la mamma notò il nome Gianni sotto un piatto e disse al marito che gli sarebbe piaciuto moltissimo chiamare così il figlio”. A pensarci bene, si poteva immaginare che il nostro paese fosse conosciuto all’estero più che per i campioni su due ruote, per la nostra cucina…

Per completezza abbiamo contattato anche i genitori di Gianni, la mamma ci ha subito risposto confermandoci la versione: "Siamo grandi appassionati di italia e certamente tifosi di Gianni Bugno, ma la verità è che il nome l'abbiamo scelto dal ristorante"

cyclingworld.it
 
Rispondi
#3
Facevano prima a leggere quello che avevamo scritto noi ieri(anche se probabilmente lo hanno fatto) invece che andare a chiedere spiegazioni all'ufficio stampa della Lotto-Belisol...
 
Rispondi
#4
Noi non siamo una fonte attendibile, l'ufficio stampa Lotto-Belisol, ma sopprattutto la mamma si... Sisi
 
Rispondi
#5
Siamo comunque più attendibili noi di De Luca che probabilmente non sa nemmeno chi è Gianni Bugno Sisi
 
Rispondi
#6
De Luca non era il solo che pensava che si chiamasse Gianni per Gianni Bugno (si, sa chi è)...
Basta scrivere "gianni bugno meersman" su google...
 
Rispondi
#7
(07-03-2012, 06:43 PM)Luciano Pagliarini Ha scritto: Facevano prima a leggere quello che avevamo scritto noi ieri(anche se probabilmente lo hanno fatto) invece che andare a chiedere spiegazioni all'ufficio stampa della Lotto-Belisol Asd

Veramente non avevo letto qui...non entravo da giorni...è nato da una discussione su facebook
 
Rispondi
#8
Medical checks underlined fractures of the 9th, 10th, 11th, and 12th ribs of the right hemithorax. A CT Scan also underlined fractures of three, and fissures of six, transverse processes in the dorsal and lumbar areas.

Meersman, who is already at home, will have to respect a period of rest for at least two weeks. Meersman will resume training after that point depending on the clinical evolution of his injuries.


Read more at http://www.omegapharma-quickstep.com/en/...uTHMd8b.99
 
Rispondi
#9
MEERSMAN e la gratitudine dei controllori senza hotel
Due controlli in poche ore a cavallo di una notte molto breve

DOPING | Le storie dei controlli antidoping hanno spesso sucitato indignazione per vari motivi, ma capita che qualche volta strappino un sorriso. Come quella che ha avuto per protagonista il belga Gianni Meersman, corridore della Omega Pharma Quick Step.
Lunedì sera attorno alle 22, due ispettori danesi hanno bussato alla porta di casa Meersman, hanno eseguito il prelievo regolarmente e poi hanno chiesto aiuto al corridore: «Quando hanno ultimato il prelievo di campioni di sangue e urine, mi hanno chiesto se potevo aiutarli a trovare un albergo nelle vicinanze - ha detto Meersman alla stampa belga -.Ho chiamato un hotel a Kortrijk, a dieci chilometri da casa mia, e ho trovato loro una stanza».

L’indomani, ore 6 del mattino, il campanello di casa Meersman ha suonato ancora.
«Alle 6 del mattino hanno suonato e quando ho visto di nuovo i due ispettori ho pensato che fosse uno scherzo, non riuscivo a credere ai miei occhi. Mi hanno spiegato che quel controllo mattutino era pianificato da tempo e mi hanno ringraziato ancora per aver trovato loro un albergo. Come potevo arrabbiarmi? In fin dei conti, la loro nottata era stata ancora più breve della mia...».

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#10
OPQS: Meersman prolunga sino alla fine del 2016
Dopo quattro secondi posti consecutivi Gianni Meersman è riuscito a far sua la quinta frazione del Tour de Wallonie, dove si è accaparrato anche il gradino più alto del podio e ha conquistato la graduatoria della classifica a punti.

"Sono super felice per questa vittoria" ha detto Meersman. "Non solo per la classifica generale, ma anche per il successo di tappa che è arrivato dopo tanti piazzamenti. Per me era importante impormi su questo traguardo per ripagare il grande lavoro dei miei compagni di squadra e ce l'ho fatta. Sono elettrizzato! Questa è la seconda corsa a tappe della mia carriera, dopo il Circuito delle Ardenne nel 2011. Il Tour de Wallonie è speciale, anche perché il livello di partecipanti era molto alto. Questa vittoria mi dà una maggior soddisfazione. Sono felice anche per il team, perché prima della corsa mi sentivo davvero bene. Qualche giorno prima del via aveva chiamato il DS Rik Van Slycke e gli avevo detto che avrei voluto puntare alla generale. Così ci ho provato e, dopo due giorni, ho vestito la maglia di leader. La mia condizione è buona e, ora, farò parte della selezione che correrà alla Clasica San Sebastian, alla quale avevo già partecipato nel 2012 classificandomi terzo. Quel tracciato mi piace e sono impaziente di gareggiare."

Alla gioia per il trionfo appena conquistato si è aggiunta la soddisfazione relativa al prolungamento del contratto che lo legherà alla Omega Pharma Quick Step per altre due stagioni, nel 2015 e nel 2016.

"Gianni è una delle punte della squadra, un atleta serio che è sempre pronto quando arriva il momento ed è una garanzia per il team" ha detto il CEO Omega Pharma Quick Step Patrick Lefevere. "Quest'anno un incidente alla Paris Nice ha influenzato la prima parte della sua stagione, ma visto quanto ha fatto vedere in Vallonia siamo certi che potrà far bene in questa seconda parte, grazie anche all'intelligenza che mostra nel correre, alla sua velocità e alla capacità di trovare la posizione migliore nel gruppo."

"Già nel mio primo allenamento con la squadra, nell'inverno del 2012, mi sono sentito subito a mio agio e stavo davvero bene con il gruppo" ha aggiunto Meersman. "Abbiamo nazionalità differenti, ma un obiettivo comune: crescere come squadra. Nei prossimi due anni cercherò di migliorare ulteriormente, anche in termini di numero e qualità dei risultati. Al momento mi concentrerò su questi ultimi mesi del 2014. Non correrò la Vuelta, ma farò in modo di prepararmi per partecipare, eventualmente, al Campionato del Mondo, che sembra adattarsi alle mie caratteristiche."

ciclismoweb.net
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)