Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Giro d'Italia 2017 | 8^ tappa: Molfetta - Peschici
#1
Arrivo in salita 
La presentazione della 8^ tappa del Giro d'Italia 2017: il percorso con altimetria e planimetria, i dettagli degli ultimi chilometri; le salite segnate come GPM che saranno affrontate dai corridori; la cronotabella con gli orari dei passaggi della corsa; i risultati con ordine d'arrivo e classifiche delle maglie; video televisivo con gli highlights e fotografie; commenti, pronostici e scommesse.


sabato 13 maggio 2017
Molfetta > Peschici
8^ tappa - 189 km



Percorso
Presentazione

Partenza da Molfetta che per la prima volta ospita il Giro. Tappa mista con i primi 90 km piatti su strade sostanzialmente rettilinee seguiti da 100 km su strade continuamente in saliscendi e con numerose curve e cambi di direzione. Dopo Manfredonia si scala la salita di Monte Sant’Angelo (GPM) e quindi si percorre l’intera panoramica fino a Peschici (Coppa Santa Tecla GPM e TV a Vieste) che invece è già stata sede di tappa per ben quattro volte (1 partenza nel 2000 e tre arrivi nel 2000, 2006 e 2008).
Finale molto impegnativo e articolato. Dal km 5 all’arrivo discesa veloce che termina ai 3 km. Breve tratto pianeggiante fino ai 1500 m all’arrivo dove inizia la salita finale sempre più ripida man mano che ci si avvicina all’arrivo (punte del 12%) e con diverse curve a gomito. Rettilineo finale sempre in ascesa (attorno al 9/10%) di 200 m, largo 7 m su lastricato.

Gran Premi della Montagna:
Km Salita cat. note
100,7 Monte Sant'Angelo 2^ 9,6 km al 6,1% (max. 10%)
143,0 Coppa Santa Tecla 4^ -

Cronotabella: download
Libro di Corsa: download



Risultati
ORDINE D'ARRIVO
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
10.

Ordine d'arrivo completo
CLASSIFICA GENERALE
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
10.

Resoconto classifiche completo



Highlights






Link

Articoli correlati: -





 
Rispondi
#2
Su quest'arrivo nel 2000 vinse DANILOOOOOOOOOOOOO DI LUCAAAAAAAAAAA Cool
 
Rispondi
#3
Bruttarella anche questa tappa... :-/
 
Rispondi
#4



Dal minuto 38 circa il finale della tappa del 2000.
 
Rispondi
#5
Beh bruttarella...francamente domani dipende dai corridori...può arrivare una fuga di 6-7 corridori,se scollinano a Monte Sant’Angelo con 5 minuti non li prendono più secondo me...gli ultimi 70km è un saliscendi continuo...purtroppo viene prima dell'arrivo in salita,ma una squadra tipo UAE Emirates potrebbe essere interessata alla vittoria di tappa...
 
Rispondi
#6
forse pure i Cannondale ci puntano alla tappa con Slagter e soprattutto Woods che anche ieri era lì bello pimpante, però quei km iniziali in pianura possono far andare una fuga buona e soprattutto anche fatti a tutta e poi nel finale ritrovarsi con pochi corridori capaci di recuperare sulla fuga soprattutto perchè non ci sono squadre con grandi uomini che si sentono favoriti per questa tappa, come poteva esserlo un Gilbert o un Sagan
 
Rispondi
#7
Altra tappa disegnata coi piedi.
 
Rispondi
#8
(12-05-2017, 06:59 PM)Italbici Ha scritto: gli ultimi 70km è un saliscendi continuo...

Sì, tra i due gpm c'è un po' di movimento.
Però poi ci sono una trentina di chilometri di pianura. E' una tappa che si accende nell'ultimo quarto d'ora, sempre se non arriva la fuga appunto...
 
Rispondi
#9
Tappa molto simile a giovedì. Se al mattino parte una fuga con nomi buoni e composta da un numero accettabile può arrivare fino in fondo. Non vedo una singola squadra che dovrebbe mettersi a tirare alla morte per fare la tappa, soprattutto con lo spauracchio Blockhaus in vista.

Il finale però ha qualche differenza. La rampa finale è anche più facile di Terme Luigiane perchè si inerpica a doppia cifra solo negli ultimi 200m e se la prendi di slancio non la senti neanche (anche se ci dovrebbe essere una curva proprio in corrispondenza).
Il tratto decisivo invece è secondo me ai -7/-6, cioè la salita di Coppa del Fornaro. Non riesco a trovare la pendenze da nessuna parte però mi sembra duretta e si presterebbe a qualche colpo di mano anche di uomini di classifica (mi vengono in mente Jungels e Dumoulin)
 
Rispondi
#10
Non sono d'accordo è più duro di Terme Luigiane domani
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)