Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Giro d' Italia 2019 | 13^ Tappa: Pinerolo - Ceresole Reale (Lago Serrù)
#1
Arrivo in salita 
Venerdì 24 Maggio 2019

13^a Tappa
Pinerolo - Ceresole Reale (Lago Serrù)
(188.0 km)



Planimetria



Altimetria



Altimetria Colle del Lys



Altimetria Pian Del Lupo



Altimetria Lago Serrù




"Tappa di alta montagna con 3 GPM duri. Per primo il Colle del Lys dalla Val Susa e quindi la salita di Pian del Lupo (Santa Elisabetta) sopra Cuorgné/Castellamonte e la salita finale del Colle del Nivolet fino al Lago del Serrù. Si percorre la "vecchia strada" rinnovata che presenta pendenze importanti fino al 14/15%."

http://www.giroditalia.it
http://www.cyclingcols.com
 
Rispondi
#2
[Immagine: D7AVpV3XsAIDEQl?format=jpg&name=medium]
 
Rispondi
#3
apprezzo le tappe disegnate dalla 12a in poi, mi spiace se questo capolavoro non potrà essere goduto
 
Rispondi
#4
Credo non ci siano problemi essendo un arrivo in salita...al momento lo zero termico è previsto tra i 2600-2800 metri.
 
Rispondi
#5
sarà come arrivare a Petra, e garzelli...importante prendere il Canyon davanti
 
Rispondi
#6
Tempo variabile con temporali a macchia di leopardo possibili nella zona, ma tutto nella norma.
 
Rispondi
#7
Intanto si va sopra i 2000, terreno di caccia di Nibali e Mal, ma Roglic ha degli ottimi precedenti.
 
Rispondi
#8
Diamo per scontato che tutti aspetteranno gli ultimi 6 km? Oppure Astana può inventarsi qualche remoto colpo di mano tipo oggi tra il Gpm del Lupo e Serrù?
 
Rispondi
#9
Oggi il gruppo si è sgretolato piuttosto velocemente. Il Lys e il pian del Lupo sono due belle salite molto dure e il Nivolet ha la prima e l'ultima parte anche durissime, seppur intervallate dal falsopiano.
Viste anche le previsioni di una giornata non molto bella non escluderei che arrivino in pochi già all'inizio del Nivolet. Considerando anche che Astana e Movistar hanno fatto capire che non vogliono aspettare per recuperare il distacco.
 
Rispondi
#10
Io, però, considererei il fatto che molti oggi hanno fatto fatica perché era la prima vera salita in assoluto e nessuno ne aveva fatta una nelle ultime due settimane.

Domani molti motori diesel inizieranno a ingranare e non è detto che fare selezione sarà facile come oggi.

Astana e Movistar potrebbero anche provarci, vediamo se gli altri saranno disposti a lasciare spazio.

Trek, Ineos, Bora, Katusha, Bahrein, Lotto, Mitchelton hanno tutte buoni motivi per castrare sul nascere azioni da lontano.
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)