Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Giro d'Italia 2021 | 4^ tappa: Piacenza - Sestola
#1
Categoria World Tour 
[Immagine: LWfXxArjmr4rALl1o8r3_210421-051131.jpg?v=20210421191131][Immagine: P2zIonrxgsSovm4ikOM0_210421-051138.jpg?v=20210421191138]
 
Rispondi


[+] A 2 utenti piace il post di Jussi Veikkanen
#2
[Immagine: gava9tqaqDa3RquE6B0K_210421-051128.jpg?v=20210421191128][Immagine: PV7k9IC3jRn4v42GlY2E_210421-051130.jpg?v=20210421191130]
 
Rispondi


[+] A 2 utenti piace il post di Jussi Veikkanen
#3
Sarò alla grande partenza a salutare Sgarbozza  Cool
Mi sembra il minimo.



Ah non posso?
 
Rispondi
#4
Se il tempo regge sarò sulla salita di Canossa sulla mia bici che è la più bella di tutta la città Cool
 
Rispondi
#5
Domani pioggia e vento forte. Non so quanto la tappa di oggi sia rimasta nelle gambe dei corridori, ma domani potrebbe già essere chiave.
 
Rispondi
#6
(10-05-2021, 06:32 PM)Manuel The Volder Ha scritto: Domani pioggia e vento forte. Non so quanto la tappa di oggi sia rimasta nelle gambe dei corridori, ma domani potrebbe già essere chiave.

Sono d'accordo. Quel c. di vento che sta soffiando intenso da oltre una settimana qua da noi in ER, più che la pioggia, renderà questa tappa più dura del già evidente dell'altimetria. Probabilmente si capirà chi non potrà vincere il Giro.
 
Rispondi
#7
Solitamente non mi sbilancio così tanto, ma oggi mi sento di dire che non capiremo chi vincerà il Giro, ma capiremo chi non lo vincerà  Eheh
 
Rispondi
#8
Il dettaglio dall'altimetria della Flamme Rouge dà una idea delle tante rampe che si susseguono dopo i primi 78 km. pianeggianti. Non è GPM ma da notare i 4 km. al 7,3% di Montecreto, a 20 km. dall'arrivo.  

[Immagine: 2021-04a.png]

Non è chiaro quanto specialisti di fughe di spessore (alla De Gendt) possano provarci, con una classifica ancora tanto corta e rischio che il gruppo non dia spazio. Probabile che molti uomini di classifica cerchino di inserire nella fuga qualche compagno. La pioggia rende la tappa ancora più incerta. 
Tuttavia, chi inseguirà la fuga? 
L'ultima salita rende Simon Yates uno dei favoriti ma dubito che spenda la squadra, tra l'altro non so quanto sia nel suo interesse spendere tante energie così presto. 
La DQS potrebbe essere interessata tra Evenepoel, Almeida e la possibile carta Masnada, tra l'altro Remco scalpita per una vittoria, tuttavia non è chiaro se la squadra possa prendere l'iniziativa. 
La Ineos potrebbe non essere interessata a spendersi, difendere la maglia di Ganna in una tappa simile è quasi impossibile (e poco produttivo in ottica Giro), l'ottica dovrebbe essere quella delle grandi montagne per Bernal e Sivakov. Magari, un Moscon nella fuga. 
Potrebbe anche venir fuori una fuga - bidone, con tanto di nuova Rosa con diversi minuti di vantaggio... 
In ogni caso, si farà fatica, per fortuna, data la pioggia, non ci sono discese molto difficili, anche se la pianura è poca. Nella salita di Montecreto potrebbe esserci già qualche nome da ipotetica generale in difficoltà, poi nei quattro chilometri di Colle Passerino non ci si potrà nascondere, anche se non è detto che la si faccia a tutta se vi fosse la fuga davanti. 
Il terreno per una bella tappa c'è tutto, inclusa la possibilità di una gara esplosiva. 
 
Rispondi
#9
Passano davanti a casa mia, per la prima volta nella mia vita e non li posso andare a vedere  Sweat

Vado a prendere il cappio  Impiccato
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Giugurta
#10
Che mal di gambe il profilo di questa tappa. Mi aspetto una frazione anarchica, potrebbe andare via una bella fuga di corridori attardati ieri (De Gendt, Visconti, Petilli, Dina, Carr, Grosschartner) e vediamo chi prenderà le redini del gruppo.
Il mio favorito è Vlasov
 
Rispondi
#11
Salve a tutti e buon giro, non vedo l'ora di vedere le fasi decisive di questa attesa stage negli appennini emiliani e speriamo di vedere un bello spettacolo come successo ieri con il grande taco e oggi speriamo che gli italiani sono ancora protagonisti con il grande formolo e vediamo le condiziono di nibali e anche del grande remo e buon ciclismo. Beer
 
Rispondi
#12
Quando si ha sete non c'è niente di meglio che un bel bicchiere d'acqua. Ah no, sbagliato luogo comune.
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Manuel The Volder
#13
Ammazza sembra notte.

Onestamente, se oggi Remco lasciasse là un minuto/due non sarei triste. Sarebbe la conferma che la base c'è.
 
Rispondi
#14
Si comincia con una scivolata di alcuni corridori nel tratto di trasferimento. Partenza ritardata di qualche minuto. 
Scattano subito Campenaerts ed Hermans, per ora poco spazio, molti altri scatti in gruppo.

Senza sottovalutare i maggiori problemi, le difficoltà della RAI di trasmettere le immagini in caso di maltempo mi sembrano maggiori rispetto a quanto accade al Tour o alle classiche del nord. 
 
Rispondi
#15
Tre quarti d'ora a tutta prima che si stabilizzasse la situazione, con una fuga di oltre 20 corridori e il gruppo ora a 2 minuti e mezzo. 
Nella fuga, oltre a Campenaerts ed Hermans, tra gli altri De Marchi, Valter, Serry, Vendrame, Dombrovsky, Mosca...
 
Rispondi
#16
Questi i nomi dei fuggitivi: Rein Taaramäe (Intermarché-Wanty-Gobert), Filippo Zana, Filippo Fiorelli e Samuele Zoccarato (Bardiani-CSF-Faizanè), Marton Dina e Francesco Gavazzi (EOLO-Kometa), Nicolas Edet (Cofidis), Alessandro De Marchi (Israel Start-Up Nation) Amanuel Ghebreigzabhier, Koen De Kort e Jacopo Mosca (Trek-Segafredo), Joe Dombrowski, Valerio Conti (UAE Team Emirates), Andrea Vendrame, Nico Denz (AG2R Citroën), Nicola Venchiarutti, Filippo Tagliani (Androni-Sidermec), Jan Tratnik (Bahrain-Victorious), Pieter Serry (Deceuninck-QuickStep), Nelson Oliveira (Movistar), Attila Valter (Groupama-FDJ), Christopher Juul-Jensen (Team BikeExchange), Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix).

Daje Attilone andiamo Rockeggio
 
Rispondi
#17
Sono in 25, già 6 minuti il vantaggio. 

In testa al gruppo Astana e Ineos.

I migliori della generale in fuga: 
Oliveira a 32"
De Marchi a 33"
Conti a 34" 
Campenaerts a 35"
Hermans a 53"
Vervaeke a 53"
Valter a 56"
Vendrame a 56"
Taramae a 57"
Vermeersch a 1' e 04"
Dombrowski a 1' e 12"
 
Rispondi
#18
Bella maxifuga con nomi interessanti tipo Hermans o l'unno.
 
Rispondi
#19
Astana e Ineos a tirare in gruppo, Battistella e Ganna in particolare. Che Vlasov mandi uomini a fare l'andatura dice qualcosa. 
 
Rispondi
#20
Ganna sta tirando fortissimo.

Arriveranno all'ultima salita con le gambe pesantissime.
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)