Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Giro d'Italia Internazionale Femminile
#1
1-10 Luglio 2011
Giro Donne
Giro d'Italia Internazionale Femminile


[Immagine: logo.png]


Le Tappe:

1 Luglio, 1^ tappa: Roma-Velletri (km 86.00) - Risultati


2 Luglio, 2^ tappa: Pescoconstanzo-Pescocostanzo (km 91.00) - Risultati


3 Luglio, 3^ tappa: Potenza Picena–Fermo (km 104.30) - Risultati


4 Luglio, 4^ tappa: Forlimpopoli-Forlì (km 101.00)


5 Luglio, 5^ tappa: Altedo-Verona (km 129.00)


6 Luglio, 6^ tappa: Fontanellato-Piacenza (km 128.00)


7 Luglio, 7^ tappa: Rovato-Grosotto (km 122.00)


8 Luglio, 8^ tappa: Teglio-Valdidentro (km 70.00)


9 Luglio, 9^ tappa: Agliè-Ceresole Reale (km 114.80)


10 Luglio, 10^ tappa: San Francesco al Campo (km 16.00) (Cronometro)



I Partecipanti:

1 ABBOT Mara USA19851114 DIADORA PASTA ZARA DPZ
2 HAUSLER Claudia GER19851117 DIADORA PASTA ZARA DPZ
3 CILVINAITE Inga LTU19860214 DIADORA PASTA ZARA DPZ
4 NEYLAN Rachel AUS19820309 DIADORA PASTA ZARA DPZ
5 OLDS Shelley USA19800930 DIADORA PASTA ZARA DPZ
6 PATUZZO Eleonora ITA19891016 DIADORA PASTA ZARA DPZ
7 PIERCE Amber USA19810325 DIADORA PASTA ZARA DPZ
8 ZABELISKAYA Olga RUS19800510 DIADORA PASTA ZARA DPZ

11 DUSTER Sarah GER19820710 NEDERLAND BLOEIT NLB
12 AUBRY Emilie SUI19890216 NEDERLAND BLOEIT NLB
13 SCHWAGER Patricia SUI19831206 NEDERLAND BLOEIT NLB
14 TABAK Noortje NED19880713 NEDERLAND BLOEIT NLB
15 GUNNEWIJK Loes NED19801127 NEDERLAND BLOEIT NLB
16 VAN VLEUTEN Annemiek NED19821008 NEDERLAND BLOEIT NLB
17 VAN WANROIJ Marieke NED19790705 NEDERLAND BLOEIT NLB
18 VOS Marianne NED19870513 NEDERLAND BLOEIT NLB

21 ANTOSHINA Tatiana RUS19820727 GAUSS GAU
22 BORCHI Alessandra ITA19830815 GAUSS GAU
23 FERRIER BRUNEAU Christel FRA19790708 GAUSS GAU
24 KAPUSTA Sylwia POL19821208 GAUSS GAU
25 KUCHINSKAYA Elena RUS19841211 GAUSS GAU
26 MARTISOVA Julia RUS19760615 GAUSS GAU
27 SCANDOLARA Valentina ITA19900501 GAUSS GAU
28 FORESI Lorena ITA19880411 GAUSS GAU

31 WORRACK Trixi GER19810928 AA DRINK LEONTIEN.NL LNL
32 VAN DEN BRAND Daphny NED19780406 AA DRINK LEONTIEN.NL LNL
33 BLAAK Chantal NED19891022 AA DRINK LEONTIEN.NL LNL
34 BRAND Lucinda NED19890702 AA DRINK LEONTIEN.NL LNL
35 VAN DER BROEK Irene NED19800826 AA DRINK LEONTIEN.NL LNL
36 VILLUMSEN Linda Melanie NZL19850409 AA DRINK LEONTIEN.NL LNL
37 VAN VLIET Heleen NED19820917 AA DRINK LEONTIEN.NL LNL
38 DE VRIES Marijn NED19781119 AA DRINK LEONTIEN.NL LNL

41 BRAS Martine NED19780517 HOLLAND NATIONAL TEAM HNT
42 PIETERS Amy NED19910601 HOLLAND NATIONAL TEAM HNT
43 DIJKMAN Petra NED19791113 HOLLAND NATIONAL TEAM HNT
44 VAN DER BREGGEN Anna NED19900418 HOLLAND NATIONAL TEAM HNT
45 TROMP Esra NED19901015 HOLLAND NATIONAL TEAM HNT
46 KNETEMANN Roxane NED19870401 HOLLAND NATIONAL TEAM HNT
47 DE WILDT Anne NED19891029 HOLLAND NATIONAL TEAM HNT
48 LAVRIJSSEN Birgit NED19910116 HOLLAND NATIONAL TEAM HNT

51 JOHANSSON Emma SWE19830923 HITEC PRODUCTS UCK HPU
52 MUSTONEN Sara SWE19810208 HITEC PRODUCTS UCK HPU
53 HATTELAND Tone NOR19791218 HITEC PRODUCTS UCK HPU
54 NØSTVOLD Lise NOR19870214 HITEC PRODUCTS UCK HPU
55 WÆRSTED Frøydis NOR19870615 HITEC PRODUCTS UCK HPU
56 BERGSETH Johanne NOR19870826 HITEC PRODUCTS UCK HPU
57 CROMWELL Tiffany AUS19880706 HITEC PRODUCTS UCK HPU
58 JOHANSEN Cecilie NOR19891002 HITEC PRODUCTS UCK HPU

61 ARNDT Judith GER19760723 HTC HIGHROAD WOMEN TCW
62 BECKER Charlotte GER19830519 HTC HIGHROAD WOMEN TCW
63 FAHLIN Emilia SWE19881024 HTC HIGHROAD WOMEN TCW
64 STACHER Ally USA19870606 HTC HIGHROAD WOMEN TCW
65 TEUTENBERG Ina Yoko GER19741028 HTC HIGHROAD WOMEN TCW
66 STEVENS Evelyn USA19830509 HTC HIGHROAD WOMEN TCW
67 VAN DIJK Eleonora NED19870211 HTC HIGHROAD WOMEN TCW
68 MILLER Amanda USA19861213 HTC HIGHROAD WOMEN TCW

71 GRETE Treier EST19771212 SC MICHELA FANINI ROX MIC
72 RUZISKOVA Martina CZE19800322 SC MICHELA FANINI ROX MIC
73 LEAL BALDERAS Veronica MEX19771015 SC MICHELA FANINI ROX MIC
74 OVCHARENKO Nina UKR19840807 SC MICHELA FANINI ROX MIC
75 GRIFI Sara ITA19880926 SC MICHELA FANINI ROX MIC
76 JASINSKA Malgorzata POL19840118 SC MICHELA FANINI ROX MIC
77 MICHAL Ella ISR19870724 SC MICHELA FANINI ROX MIC
78 AUNE Karin SWE19750429 SC MICHELA FANINI ROX MIC

81 BERLATO Elena ITA19880802 TOP GIRLS FASSA BORTOLO TOG
82 CARRETTA Valentina ITA19890916 TOP GIRLS FASSA BORTOLO TOG
83 FIORI Jennifer ITA19860323 TOP GIRLS FASSA BORTOLO TOG
84 FRAPPORTI Simona ITA19880714 TOP GIRLS FASSA BORTOLO TOG
85 LONGO BORGHINI Elisa ITA19911210 TOP GIRLS FASSA BORTOLO TOG
86 O'DONNEL Bridie AUS19740429 TOP GIRLS FASSA BORTOLO TOG
87 VALSECCHI Silvia ITA19820719 TOP GIRLS FASSA BORTOLO TOG
88 PRESTI Gloria ITA19890929 TOP GIRLS FASSA BORTOLO TOG

91 BASTIANELLI Valentina ITA19871204 VAIANO SOLARISTECH VAI
92 FALORNI Irene ITA19900105 VAIANO SOLARISTECH VAI
93 LELEIVYTE Rasa LTU19880722 VAIANO SOLARISTECH VAI
94 JUODUALKYTE Urte LTU19861223 VAIANO SOLARISTECH VAI
95 MARTINI Simona ITA19900425 VAIANO SOLARISTECH VAI
96 SOSNA Katarzina LTU19901130 VAIANO SOLARISTECH VAI
97 SPALIVIERO Eleonora ITA19890907 VAIANO SOLARISTECH VAI
98 OLIVEIRA Flavia BRA19811027 VAIANO SOLARISTECH VAI

101 BRONZINI Giorgia ITA19830803 COLAVITA FORNO D'ASOLO FCL
102 BORGATO Giada ITA19890615 COLAVITA FORNO D'ASOLO FCL
103 D'ETTORRE Alessandra ITA19780508 COLAVITA FORNO D'ASOLO FCL
104 CLIFF RYAN Theresa USA19780619 COLAVITA FORNO D'ASOLO FCL
105 LOGAN Heather CAN19820514 COLAVITA FORNO D'ASOLO FCL
106 DVORAK Andrea USA19801009 COLAVITA FORNO D'ASOLO FCL
107 RIABCHENKO Tatiana UKR19890828 COLAVITA FORNO D'ASOLO FCL
109 PAULIUKAITE Svetlana LTU19850731 COLAVITA FORNO D'ASOLO FCL

111 COOKE Nicole GBR19830413 SC MCIPOLLINI GIAMBENINI MCG
112 GUDERZO Tatiana ITA19840822 SC MCIPOLLINI GIAMBENINI MCG
113 CALLOVI Rossella ITA19910405 SC MCIPOLLINI GIAMBENINI MCG
114 BACCAILLE Monia ITA19840410 SC MCIPOLLINI GIAMBENINI MCG
115 BASTIANELLI Marta ITA19870430 SC MCIPOLLINI GIAMBENINI MCG
116 TAGLIAFERRO Marta ITA19891104 SC MCIPOLLINI GIAMBENINI MCG
117 HOHL Jennifer SUI19860203 SC MCIPOLLINI GIAMBENINI MCG
118 LUPERINI Fabiana ITA19740114 SC MCIPOLLINI GIAMBENINI MCG

121 GILMORE Rochelle AUS19811214 LOTTO HONDA TEAM LHT
122 DELFOSSE Catherine BEL19810611 LOTTO HONDA TEAM LHT
123 HENRION Ludivine BEL19840123 LOTTO HONDA TEAM LHT
124 MOOLMAN Ashleigh RSA19851209 LOTTO HONDA TEAM LHT
125 TAYLOR Cherise RSA19891106 LOTTO HONDA TEAM LHT
126 VAN DER MERWE Marissa RSA19780830 LOTTO HONDA TEAM LHT
127 VAN DE WINKEL Joann RSA19820422 LOTTO HONDA TEAM LHT
128 WITHELAW Vicki AUS19770102 LOTTO HONDA TEAM LHT

131 GILLOW Shara AUS19871223 BIZKAIA DURANGO BPD
132 SUMMERS Davina AUS19790603 BIZKAIA DURANGO BPD
133 HERNANDEZ Monica MEX19850811 BIZKAIA DURANGO BPD
134 BATAGELJ Polona SLO19890607 BIZKAIA DURANGO BPD
135 CORSET Ruth AUS19770509 BIZKAIA DURANGO BPD
136 ALCADE HERTANOS Cristina ESP19800303 BIZKAIA DURANGO BPD
137 GARCIA ANTEQUERA Ana Belen ESP19810130 BIZKAIA DURANGO BPD
138 ZORRILLA BRACERAS Dorleta ESP19890525 BIZKAIA DURANGO BPD

141 ARMITSTEAD Elizabeth GBR19881218 GARMIN CERVELO CWT
142 DAAMS Jessie BEL19900528 GARMIN CERVELO CWT
143 LAWS Sharon GBR19740707 GARMIN CERVELO CWT
144 MARTIN Lucy GBR19900505 GARMIN CERVELO CWT
145 POOLEY Emma GBR19821003 GARMIN CERVELO CWT
146 RYAN Carla AUS19850921 GARMIN CERVELO CWT
147 SLAPPENDEL Iris NED19850218 GARMIN CERVELO CWT
150 CANTELE Noemi ITA19810707 GARMIN CERVELO CWT

151 BELVEDERESI Tania ITA19780131 KLEO LADIES TEAM KLT
152 BORTOLUS Chiara ITA19880706 KLEO LADIES TEAM KLT
153 CORAZZA Martina ITA19790608 KLEO LADIES TEAM KLT
154 NADALUTTI Chiara ITA19850308 KLEO LADIES TEAM KLT
155 MCCLURE Angela AUS19901112 KLEO LADIES TEAM KLT
156 GRAUS Andrea AUT19791113 KLEO LADIES TEAM KLT
157 TOGNALI Francesca ITA19850406 KLEO LADIES TEAM KLT
158 CUCINOTTA Annalisa ITA19860304 KLEO LADIES TEAM KLT

161 BEYEN Ine BEL19870501 TOPSPORT VLAANDEREN RIDLEY 2012 VLL
162 DE VOCHT Liesbet BEL19790105 TOPSPORT VLAANDEREN RIDLEY 2012 VLL
163 BRULEE Latoya BEL19881209 TOPSPORT VLAANDEREN RIDLEY 2012 VLL
164 HANNES Kaat BEL19911121 TOPSPORT VLAANDEREN RIDLEY 2012 VLL
165 POLSPOEL Maaike BEL19890328 TOPSPORT VLAANDEREN RIDLEY 2012 VLL
166 VERBEKE Grace BEL19841112 TOPSPORT VLAANDEREN RIDLEY 2012 VLL
167 BELMANS Else BEL19830330 TOPSPORT VLAANDEREN RIDLEY 2012 VLL
168 VAN DOORSLAER Annelies BEL19890115 TOPSPORT VLAANDEREN RIDLEY 2012 VLL


Sito Web della Corsa: www.girodonne.it
 
Rispondi
#2
GIRO DONNE. Si parte da Roma e si sale sul Mortirolo
Sarà un Giro d'Italia Femminile da grandi numeri quello che sarà presentato, domani mattina, presso il Museo dell'Autodromo di Monza con inizio alle ore 10.30. L'edizione 2011 della corsa rosa, per la categoria Donne Elite, prevede la partecipazione delle migliori atlete in campo mondiale, dall'americana Mara Abbott, dominatrice dell'ultima edizione, alla campionessa del mondo Giorgia Bronzini, dalla medaglia d'oro olimpica Nicole Cooke all'iridata a cronometro Emma Pooley. E ancora Noemi Cantele, la fuoriclasse olandese Marianne Vos, Judith Arndt, la tedesca Ina Yoko Teutenberg, la svedese Emma Johansson, l'ex iridata Tatiana Guderzo, la campionessa italiana Monia Baccaille e Claudia Hausler. Un cast di prim'ordine per un Giro d'Italia ormai consolidato come la manifestazione più importante del calendario femminile. Secondo alcune indiscrezioni, la corsa potrebbe partire da Roma, anche per legarsi alle celebrazioni dei 150 anni della festa dell'Unità d'Italia, per concludersi a Torino dopo dieci frazioni. Sei saranno le regioni invece interessate alla manifestazione, organizzata dal team Epinike di Sara Brambilla. Sempre da indiscrezioni, il Giro potrebbe ripetere la scalata dello scorso anno al Passo del Stelvio e magari salire per la prima volta sul terribile e mitico Mortirolo, teatro di numerose imprese in campo professionistico maschile. In qualità di direttore generale del Giro c'è sempre Giuseppe Rivolta, sovicese doc con un passato di presidente del Velo Club Sovico Poliedra, il quale continua con tenacia e impegno ad andare avanti in questa affascinante avventura nel mondo del ciclismo femminile. Non resta che darsi appuntamento a domani, al Museo dell'Autodromo, dove i responsabili del grande evento illustreranno nel dettaglio tutte le tappe del Giro Donne 2011, che quest'anno si correrà dal 1° al 10 luglio.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#3
22° EDIZIONE DEL GIRO D’ITALIA DONNE: TRA FASCINO E INSIDIE ECCO IL MORTIROLO
Si parte dal cuore di Roma per arrivare a San Francesco al Campo di Torino con un finale a cronometro che mancava dal 2002: un omaggio all’anniversario dell’Unità d’Italia. Fascino e insidie, così le tappe della corsa femminile, che trova una salita storica: dopo lo Stelvio del 2010, quest’anno è la volta del Mortirolo. L’edizione 2011 ha in più una sua Madrina d’eccezione: l’atleta Marina Romoli a cui viene dedicata una tappa e che ispira la canzone “Ne ho ancora”, bandiera della corsa femminile.


© Foto di Fabiano Ghilardi
Monza, 2 aprile 2011 – E’ il Giro d’Italia Femminile nella sua 22esima edizione che, disegnato per grandi sfide, è capace di miscelare tradizione e innovazione, in un territorio che di cultura sportiva non ne è mai sazio.
La presentazione avvenuta nella suggestiva cornice dell’Autodromo Nazionale di Monza, che nel 2010 aveva ospitato la tappa conclusiva, ha visto la partecipazione del Presidente del Coni Lombardia, Pier Luigi Marzorati e del Presidente della Federazione Ciclistica Italiana, Renato Di Rocco: “La mia è una testimonianza di gratitudine per l’impegno di tutto lo staff organizzativo e degli enti locali che credono nel Giro Donne. Il ciclismo femminile è il settore che, negli ultimi anni, continua a portare sempre più successi e medaglie anche dalle categorie delle più giovani a vocazione e a garanzia per il futuro. La Corsa femminile vivrà di sfide entusiasmanti attraversando luoghi bellissimi a dimostrazione che il ciclismo è uno strumento straordinario di valorizzazione del territorio” - conclude il Presidente Di Rocco.

La corsa internazionale, in programma da venerdì 1 a domenica 10 luglio, vuole omaggiare il 150esimo Anniversario dell’Unità d’Italia: partenza quindi dal cuore di Roma e gran finale a cronometro a San Francesco al Campo di Torino, una conclusione contro il tempo che mancava dall’edizione del 2002. Saranno ben 962.1 i chilometri da percorrere distribuiti lungo le dieci affascinanti tappe che attraverseranno sette regioni d’Italia: dal Lazio al Piemonte passando per Abruzzo, Marche, Emilia Romagna, Veneto e Lombardia, toccando dodici provincie italiane. Sulla carta due tappe per velociste, sei per scalatrici, una non livellata aperta a molte soluzioni ed una cronometro finale dedicata alla specialiste della disciplina. Ma c’è dell’altro nel disegno dell’edizione 2011. Il GiroDonne ritrova, a distanza di soli due anni, con la seconda tappa da Pescocostanzo a Pescocostanzo in provincia d’Aquila, l’Abruzzo, in un sali e scendi che porta addirittura nel Parco Nazionale della Maiella: “E’ un Giro d’Italia Femminile che porta con sé i valori del ciclismo come sfida, tenacia e senso di appartenenza alla grande famiglia della corsa femminile: un omaggio quindi all’anniversario dell’Unità d’Italia” – dice Giuseppe Rivolta, Direttore Generale GiroDonne.

La corsa femminile onorerà anche l’iridata Giorgia Bronzini e, la sesta frazione da Fontanellato (PR) a Piacenza (PC), per un totale di 128 km, terminerà appunto nella città natale della Campionessa del Mondo: ad attenderla un finale veloce e volante, proprio come le si addice. Eppure, sarà la tappa successiva, da Rovato (BS) a Grosotto (SO), a toccare il tempio del ciclismo ed è per chi ama le sfide in montagna: dopo Maloja, Bernina, Foscagno e Stelvio nel 2010 arriva, in questa edizione, il Mortirolo: “La sfida nelle sfide – commenta Giuseppe Rivolta – una tappa straordinaria di richiamo al ciclismo d’altri tempi nel rispetto della tradizione sportiva”.

E se GiroDonne vuol dire appartenenza, significativa è la terza tappa, da Potenza Picena a Fermo perché percorre le strade dell’atleta Marina Romoli, giovane promessa del ciclismo femminile, vittima di un incidente durante un allenamento in bicicletta e ora Madrina d’eccezione della corsa internazionale: “Marina, la sua tenacia, ha ispirato tutti noi – sottolinea Giuseppe Rivolta – Questa è la frazione, in particolare, che noi le dedichiamo e che, per topologia del percorso, chiede a tutte le atlete di non risparmiarsi fin da subito. Uno specchio della forza d’animo che molto spesso è necessaria anche nella vita”. La tappa, lunga 104.30 km presenta ben cinque gran premi della montagna.

Alla cerimonia anche il Commissario Tecnico della Nazionale Donne, Dino Salvoldi: “La prima parte del Giro porterà già ad una scrematura della classifica, mentre la seconda è per atlete più veloci. Quella conclusiva non lascia via di scampo – commenta il CT Salvoldi – Sarò presente al Giro come un osservatore ancora più interessato perché la corsa offrirà punti importanti per la qualificazione olimpica. Chiederò infatti alle atlete italiane di misurarsi sempre di più perché il Giro Donne, oltre ad essere la gara per qualità organizzativa più prestigiosa è anche la corsa in cui il confronto internazionale è elevatissimo”.

Con la sua forza instancabile e la tenacia tipica dei grandi campioni, Marina Romoli sarà Madrina della corsa. Lungo tutta la preparazione dell'evento e nelle fasi di realizzazione di Ne ho ancora, canzone che accompagnerà tutte le tappe del Girodonne, la magica presenza di cuore di questa giovane donna ha ispirato intenti e melodie, accompagnandoli inconsapevolmente verso un risultato che parla del coraggio della meta, dell'instancabile bisogno di procedere. Una volta prodotta, Ne ho ancora, veicolo magico di una determinazione speciale e luminosa, regalerà il suo ricavato all'Associazione di Marina: “Il Giro d’Italia Femminile ora ha una sua canzone e sono felice di esserne stata l’ispiratrice. Mi ritrovo nella melodia e nelle parole” - dice Marina Romoli.

Da quest’anno inoltre, il GiroDonne vanta anche una propria mascotte: Alyssa che accompagnerà la corsa per due edizioni. Nata dalla creatività del disegnatore Claudio Sciarrone, Alyssa è una ragazza semplice attenta ai bisogni dei più deboli. Da qui l’incontro fortuito in Eritrea con 1600 bimbi di una scuola e che porterà Alyssa a sostenere il progetto umanitario “Impariamo Mangiando” .

La 22esima edizione del Giro d’Italia Femminile Internazionale ha iniziato a svelarsi e saranno tante le novità ancora da presentare ai tifosi, al pubblico. Avanti tutta, quindi perché la corsa delle donne tornerà a far parlare di sé. Collegamento sempre aperto anche sul sito di riferimento http://www.girodonne.it.

Significativo l’omaggio da parte dell’atleta Graziella Calimero che ha voluto omaggiare il Giro d’Italia Femminile nella persona di Sara Brambilla, Organizzatrice della corsa, donando la Maglia Rosa da lei stessa vinta, nella sua categoria, al Giro d’Italia di Handbike del 2010.

Ecco l’elenco delle tappe:
1 Luglio - Roma-Velletri RM (LAZIO) KM 86.00
2 Luglio - Pescoconstanzo AQ-Pescocostanzo AQ (ABRUZZO) KM 91.00
3 Luglio - Potenza Picena MC– Fermo FM (MARCHE) KM 104.30
4 Luglio - Forlimpopoli FC-Forlì FC (EMILIA) KM 101.00
5 Lugli - Altedo BO-Verona (EMILIA-VENETO) KM 129.00
6 Luglio - Fontanellato PR-Piacenza (EMILIA) KM 128.00
7 Luglio - Rovato BS-Grosotto SO (LOMBARDIA) KM 122.00
8 Luglio - Teglio SO-Valdidentro SO (LOMBARDIA) KM 70.00
9 Luglio - Agliè TO-Ceresole Reale TO (PIEMONTE) KM 114.80
10 Luglio -San Francesco al Campo (Cronometro) (PIEMONTE) KM 16.00

www.girodonne.it
The Brain Farm - Ufficio Stampa GiroDonne - +39.335.6425439
 
Rispondi
#4
Ma non si può tener fuori la Toscana per 2 anni consecutivi..!!!!
 
Rispondi
#5
ANCHE LA NUOVA AA DRINK PARTECIPERA’ AL GIRO DONNE
Cittiglio (Varese) – Dany Stam, tecnico della squadra olandese AA Drink, ha ufficializzato con il beneplacito di Michael Zijlaard, la partecipazione della sua squadra alla prossima edizione del Giro Donne, il Giro d’Italia Internazionale Femminile. La squadra giallo blu e bianca, tornata in auge dopo un biennio di ridimensionamento, verosimilmente schiererà al via della corsa rosa le atlete più quotate, tra cui Trixi Worrack, Chantal Blaak, Linda Villumsen. Mentre per gli sprint sulle strade italiane ci sarà la veloce e possente Kirsten Wild, che punterà anche alla maglia ciclamino della classifica a punti.

Alberto Rigamonti - photodecola.it
 
Rispondi
#6
GIUSEPPE RIVOLTA, PENSIERI DAL GIRO DONNE
Monza – Soddisfatto e compiaciuto per il delicato lavoro di perlustrazione, verifica e definizione dei tracciati, il direttore del Giro Donne Giuseppe Rivolta ora guarda alla prossima edizione della corsa rosa, la ventiduesima, con la solita e mai scontata emozione. “Sarà un Giro bello sotto ogni aspetto. Onorare centocinquanta anni di unità d’Italia mi inorgoglisce e rende merito ad una corsa come la nostra, che da anni sta crescendo grazie ad un impegno straordinario di tutti i nostri collaboratori, che lavorano per dodici mesi. Sarà un Giro che attraverserà delle bellezze naturalistiche eccezionali della nostra Italia. Quello dell’aspetto turistico e culturale del nostro paese è un aspetto che mi è sempre stato a cuore. Unire agonismo e storia, cultura e sport vuol dire far diventare una corsa un vero e proprio fenomeno di costume. Per questo ho sempre scovato strade e tracciati davvero incantevoli”. Sulla corsa c’è lo sguardo di chi l’ha voluta e costruita: “E’ un Giro piuttosto duro ma non impossibile. Il Mortirolo è una salita simbolo e credo fosse giunto il momento di regalarla ad un vero Giro d’Italia come il nostro. Correremo sulle strade della Bronzini, un omaggio alla nostra campionessa del mondo, che peraltro è una cara amica. Abbiamo pensato soprattutto a Marina Romoli. Come ad una di noi. Ci ha aiutati, ispirati, condotti direttamente sulle strade, quelle delle Marche. Ed è venuta fuori una tappa bellissima. Difficile, tutta da vivere. Da Potenza Picena e Fermo. Non mancheranno neppure le occasioni per le velociste. Chi avrà la gamba giusta per fare le volate vere troverà strade e giornate adatte”. Mentre sulla conclusione a cronometro, Rivolta non mostra preoccupazione:”So cosa vuol dire perché nel 2003 finimmo il Giro a Venezia, con una cronometro che partì da Mira e diede il Giro Donne a Nicole Brandli. Il suo secondo Giro personale. Una cronometro non difficile, abbordabile. Ma i giochi potrebbero essere già fatti”. Rivolta punta l’attenzione sull’arrivo di Ceresole Reale, nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso: “C’è tantissima salita nel finale e si arriverà da due giornate difficili, con Mortirolo e Dighe di Cancano in successione. Credo che l’arrivo di Ceresole, con una salita finale davvero lunga ed impegnativa, possa essere la tappa verità del Giro”. Infine una testimonianza d’amore per il ciclismo: “Io – spiega Rivolta – il ciclismo ce l’ho nel cuore e il Giro Donne è una delle corse che più mi hanno emozionato e mi emozionano dopo tanti anni. Ogni volta disegno, penso, faccio i sopralluoghi con entusiasmo. Pensando alle atlete, al pubblico, all’organizzazione. Devo ringraziare chi lavora al mio fianco, soprattutto Sara Brambilla che da un paio d’anni ha preso in mano le redini organizzative e la corsa ha acquisito ancora più prestigio”.

Alberto Rigamonti - photodecola.it
 
Rispondi
#7
GIRODONNE A PIACENZA PER LA BRONZINI
IL COMUNE DI PIACENZA PRESENTA LA SESTA TAPPA DEL GIRO D’ITALIA FEMMINILE 2011 DEDICATA ALL’IRIDATA GIORGIA BRONZINI

Il 6 Luglio 2011 il Giro Donne arriverà a Piacenza per omaggiare la Campionessa del Mondo Giorgia Bronzini, nativa della cittadina. La presentazione della tappa è in programma venerdì 12 maggio alle ore 10.30 presso la sala consiliare del Comune di Piacenza - Piazza Cavour

Milano, 12 maggio 2011 – Il Comune di Piacenza presenterà domani venerdì 13 maggio alle ore 10.30 la sesta tappa del Giro d’Italia Femminile 2011 che da Fontanellato (PR) dopo 128 km raggiungerà Piacenza, città natale dell’iridata a Melbourne nel 2010, Giorgia Bronzini. Per la Campionessa del Mondo, molto attesa sul traguardo, una tappa particolarmente significativa quindi, anche per un finale che le si addice particolarmente. L’appuntamento è presso la sala consiliare del Comune di Piacenza - Piazza Cavour.

The Brain Farm
Ufficio Stampa Giro Donne
 
Rispondi
#8
IL GIRODONNE RITROVA L'ABRUZZO
GIRO D’ITALIA FEMMINILE – LA 22°esima EDIZIONE DELLA CORSA A TAPPE PIU’ SIGNIFICATIVA DEL PANORAMA INTERNAZIONALE RITROVA L’ABRUZZO

Presentata in Regione Abruzzo la tappa con partenza e arrivo a Pescocostanzo (AQ): il 2 luglio la carovana del Giro Donne ritroverà l’emozione di pedalare sulle strade d’Abruzzo, simbolo di forza morale Pescara, 19 maggio 2011 – Presentata oggi a Pescara, presso la Regione Abruzzo, la seconda tappa della 22^esima edizione del Giro d’Italia femminile. A tenere a battesimo la neonata tappa abruzzese numerose autorità tra cui il Presidente del Coni regionale Ermano Morelli ed il segretario Virginio Rapone, i Presidenti Luciano Perazza, Enzo Imbastaro, Italo Canaletti rispettivamente dei Comitati Provinciali CONI dell’Aquila di Pescara e di Teramo ed il Presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco che, nel clima di entusiasmo, ha sottolineato come: “Il ciclismo femminile registra una costante crescita a partire dalle categorie delle più giovani. Un incremento determinato anche dal Giro Donne che continua a registrare una sempre più significativa notorietà, sia per la presenza di atlete di vertice internazionale che per le tappe ed i percorsi che uniscono tradizione, cultura e valori sociali in un contesto paesaggistico che valorizza ancor più il territorio nazionale grazie anche all’ottima organizzazione” - conclude il Presidente.La presentazione della frazione, con partenza e arrivo a Pescocostanzo, ha trovato nel Sindaco della cittadina, dott. Pasqualino del Cimmuto, l’emblematica espressione di orgoglio: “Siamo contenti e fieri di ospitare una tappa del Giro d’Italia Femminile che, oltre ad avere un significato sportivo, ha in particolare un valore morale e sociale perché il ciclismo, in Abruzzo, è da sempre nel cuore della gente. Credere poi nel Giro Donne, manifestazione in continua ascesa, sarà indicativo al valore dell’immagine del nostro territorio”. Con lo stesso entusiasmo, l’Assessore allo Sport della Regione Abruzzo, Carlo Masci sottolinea: “Le nostre montagne ed il nostro territorio in generale rappresentano la cornice ideale per una competizione del genere che, tra l'altro, negli ultimi anni sta raccogliendo sempre più consensi e seguito di pubblico. Un'altra eccellente vetrina internazionale per l'Abruzzo e per le sue perle turistiche come Pescocostanzo".Proprio nell’edizione straordinaria della corsa femminile più significativa del panorama internazionale che omaggia il “compleanno” d’Italia, ha Marina Romoli come Madrina ed una tappa a lei dedicata, si ritrova l’Abruzzo; regione di fascino e di forza straordinarie. Sono passati due anni eppure nel “cuore” del Giro Donne è sempre viva l’emozionante vittoria della campionessa Noemi Cantele che nel 2009 alza vittoriosa le braccia sul traguardo di Cerro al Volturno (Molise) dopo la partenza da Fossacesia, sulla riviera Adriatica. Il 2 luglio, infatti, la seconda frazione del Giro d’Italia Femminile si snoderà per 91.00 chilometri con partenza e arrivo da Pescocostanzo: “Una frazione che regalerà emozioni sia al pubblico che alle protagoniste in corsa – dice Giuseppe Rivolta, Direttore del Giro Donne – Omaggiare l’anniversario dell’Unità d’Italia attraversando in parte l’Abruzzo ci rende orgogliosi”.Sarà una tappa di “grandi emozioni” non solo per il significato simbolico intrinseco ma anche per l’affascinante tanto impegnativo “sali e scendi” dettato dalle montagne abruzzesi, teatro appunto della seconda frazione.Il Giro Donne abbraccerà poi il Parco Nazionale della Maiella, gioiello naturalistico che tutto il mondo invidia all’Italia. Novanta chilometri di cui i primi quaranta senza particolari difficoltà poi la discesa verso Sulmona e gli ultimi cinquanta di gara vera, dura con l’ascesa verso campo di Giove e Villaggio Sant’Antonio. Un finale, quello di Pescocostanzo, che lascerà tutti “senza fiato” perché presenta ancora una volta uno strappo all’ingresso del centro abitato. Le leader potranno correre coperte ma con molta attenzione sulla testa dellacorsa.L’entusiasmo del Giro Donne nel ripercorrere la terra d’Abruzzo è sempre più intenso: la frazione di Pescocostanzo è stata infatti fortemente voluta dall’organizzazione, dalle atlete e dagli enti locali a cui vanno i più sentiti ringraziamenti da parte dell’ente organizzativo del Giro d’Italia Femminile per la bellissima opportunità e la preziosa collaborazione.

comunicato stampa Giro Donne
 
Rispondi
#9
GiroDonne, ecco le 17 squadre che parteciperanno
Evento consolidato in decenni di storia e di evoluzione dello sport delle due ruote al femminile, il Giro d’Italia riservato alle donne elite scatterà dalla città eterna, Roma, venerdì 1 luglio per concludersi domenica 10 luglio all’ombra della Mole Antonelliana, a San Francesco al Campo, ad una manciata di chilometri da Torino. Un omaggio ed una sensibilità particolari nei confronti di un’Italia più che mai unita in un centocinquantesimo che il Girodonne ha voluto ricordare ed evidenziare mettendo in collegamento diretto nella propria geografia due città simbolo dell’Italia nel mondo.

Il valore del Girodonne nel mondo dello sport è indiscutibile. E la testimonianza più viva e tangibile arriva direttamente dalle squadre. I team che il Giro lo fanno vivere in senso agonistico e non. Le atlete che danno significati e senso alla corsa, che scrivono pagine di storia sportiva, di fatica e sacrificio sulle strade italiane. Una risposta ancora una volta accorata, compatta, all’unisono. Testimone dell’evoluzione che ha conquistato il cuore di chi questo sport lo fa vivere. Alla corsa rosa edizione numero ventidue saranno presenti tutte le prime quindici squadre del ranking dell’Unione Ciclistica Internazionale. Che porta non solo ad un ulteriore innalzamento della qualità tecnica ed atletica al via. Ma anche una marcata mondializzazione della corsa, più che mai evento di marchio italiano ma di portata intercontinentale.

Htc High Road e Nederland Bloeit che, classifiche mondiali alla mano, guardano da posizione privilegiata le altre equipe. Marianne Vos che si annuncia predatrice di tappe, capace di entrare nella parti alte della classifica e di vestire maglie di prestigio. Accanto a lei l’emergente Annemiek Van Vleute, ormai campionessa consacrata nell’elite ristretta del circus mondiale. La Htc High Road punterà alle volate con l’intramontabile ed inossidabile Ina Teutenberg, quattro volte a segno nella passata edizione. Anche nella veste inusuale di crono woman. Sull’esperienza della tedesca Arndt, già in rosa due anni fa ed alle ultime grandi corse della carriera. E sull’estro dell’emergente Evelyn Stevens, a segno nella tappa dedicata a Casartelli dodici mesi fa. La scuola olandese farà perno sulla ritrovata AA Drink con la possente Wild e la astuta Worrack, capace di vincere il tappone appenninico di Pesco Sannita nel 2009. La Garmin Cervelo punta sulla classifica generale con la matura e ritrovata Emma Pooley. Capace di aiutare e far vincere nel 2010, ora recuperata dalla recente frattura alla clavicola, non è mistero che la piccola e tenace britannica, dopo il mondiale a cronometro del 2010, punti alla maglia rosa da portare vicino Torino. Accanto alla Pooley aiutanti di lusso come l’inglese Armitstead, da curare come valida alternativa. Mentre Noemi Cantele avrà via libera per le tappe meglio adatte a lei.

Mara Abbott è la vincitrice uscente e guida la nuova Diadora Pasta Zara, costruita per puntare in modo particolare sul Giro d’Italia. La Olds per le tappe, la Abbott, prima a Livigno e sullo Stelvio nel 2010, per la classifica generale. Ma non sarà da trascurare neppure chi il Giro lo ha vinto nel 2009. La tedesca Claudia Hausler, brillante e sempre pronta in vista del Girodonne, che ha ammesso di amare in modo particolare. L’argento olimpico e bronzo iridato Emma Johansson, talentuosa che fa della costanza una delle sue armi migliori, sarà pronta a sfruttare ogni occasione con la sua Hitec Product, costruita proprio su misura per lei. Andranno a caccia di tappe la Tosport Vlaanderen con Grace Verbeke, la Lotto Honda con Gilmore e Whitelaw. Mentre la giovane sudafricana Moolman potrebbe essere una delle sorprese nelle parti alte della classifica.

Casa Italia avrà la bandiera tricolore nel centocinquantesimo dell’unità del nostro paese che si tingerà con i colori dell’iride. Giorgia Bronzini sarà non solo la guida ideale della sua Forno d’Asolo Colavita. Ma di tutto il movimento italiano che avrà il “fattore campo” a favore. Le ex iridate Tatiana Guderzo e Marta Bastianelli, con la tricolore Monia Baccaille, guideranno la neonata ed ambiziosa MCipollini Giambenini, piacevole sorpresa nel movimento mondiale. Nella squadra milanese ci sarà anche la campionessa olimpica di Pechino in carica, Nicole Cooke, che torna alla corsa rosa dopo averla vinta nel 2004, ancora giovane, grazie ad una strepitosa vittoria in cima al Ghisallo. L’Italia avrà la forza dei numeri e delle ambizioni di far bene. Il Vaiano Tepso Solaristech con la veloce lituana Rasa Leleivyte e la connazionale Katazina Sosna, la Gauss Rdz Ormu Unico 1 con le esperte Tatiana Antoshina, attesa alla consacrazione definitiva nelle corse a tappe, e Julia Martissova. Ma anche con l’esuberanza della giovane Valentina Scandolara. La Michela Fanini Record Rox con la polacca Jasinska curerà la generale, con le altre andrà a caccia di tappe.

La forza della gioventù della Top Girls Fassa Bortolo, da sempre capace di crescere talenti come Berlato, Carretta e Longo Borghini. La Kleo Ladies Team con la ritrovata Cucinotta, che lotterà sui traguardi per velociste contro il gotha del pianeta.
Stati Uniti, Italia, Olanda, Gran Bretagna, Norvegia, Belgio. Il mondo è qui. Per dieci giorni colorerà l’Italia e le sue strade di rosa. Il Girodonne come vero e proprio evento su scala mondiale, un prodotto del vero made in Italy, che in fatto di organizzazioni è un punto di riferimento su tutto il pianeta e trova proprio nel Girodonne un evento di vertice capace di portare sulle strade italiane il meglio del ciclismo al femminile. Corsa ambita per partecipazione e successi. Di tappe e di classifica generale. La maglia rosa sarà per una sola atleta. Le tappe potrebbero essere a disposizione di dieci differenti atlete in gruppo. Ancora una volta sarà una edizione del Girodonne tutta da vivere.

Di seguito ed in allegato le Squadre al via:
HTC HIGHROAD WOMEN (United States)
NEDERLAND BLOEIT (Netherlands)
GARMIN - CERVELO (Great Britain)
HITEC PRODUCTS - UCK (Norway )
AA DRINK - LEONTIEN.NL CYCLING TEAM (Netherlands)
DIADORA - PASTA ZARA (United States)
FORNO D'ASOLO COLAVITA (Italy)
SC MCIPOLLINI GIAMBENINI (Italy)
TOPSPORT VLAANDEREN 2012 - RIDLEY TEAM (Belgium)
GAUSS (Italy)
LOTTO HONDA TEAM (Belgium)
VAIANO SOLARISTECH (Italy)
S.C. MICHELA FANINI ROX (Italy)
TOP GIRLS FASSA BORTOLO (Italy)
KLEO LADIES TEAM (Italy)
BIZKAIA-DURANGO (Spain)
NAZIONALE OLANDA (Netherlands)

comunicato stampa Giro Donne
 
Rispondi
#10
ASPETTANDO IL GIRO, LE RICOGNIZIONI DELLA MCIPOLLINI – GIAMBENINI
Guderzo, Luperini, Cooke insieme a Holh, Galassi, Bastianelli, Baccaille, Callovi. A più riprese le ragazze giallo fluo hanno testato le tappe clou del Giro d'Italia, a venti giorni dalla partenza. Work in progress per il dream team italiano.

CORNAREDO (MI) – In un mese, tre appuntamenti clou della stagione. Il Giro del Trentino dal 17 al 19 di Giugno, il Campionato Italiano il 23, il Giro d'Italia dal 1° al 10 di Luglio. Trenta giorni, tre corse top annoverate tra i grandi obiettivi del team Mcipollini – Giambenini, la squadra delle campionesse che è pronta a spiccare il volo proprio in queste corse. Per non lasciare nulla al caso, in queste ultime due settimane le ragazze giallo – fluo hanno inserito nel proprio programma di allenamento alcune ricognizioni nelle tappe più importanti del Giro d'Italia, corsa estrema che prevede la scalata, tra gli altri, anche del Mortirolo. Prima Tatiana Guderzo, insieme a Bastianelli e Baccaille in ritiro a Livigno con il corpo militare cui appartengono, le Fiamme Azzurre, hanno fatto un doppio sopralluogo proprio alla &ldqu! o;salita delle salite” italiane, scalata dal versante di Edolo. La Campionessa del Mondo di Mendrisio 2009 ha in programma nei prossimi giorni anche la ricognizione nella tappa di Agliè – Ceresole Reale, pen'ultima del Giro, in provincia di Torino, anch'essa molto insidiosa. Poi Cooke, Hohl e Galassi che hanno provato il Mortirolo in questa settimana confermando quanto detto dalle compagne: “Salita durissima, e discesa ancora più difficile, perchè pericolosa e tecnica”. Stesso parere di Fabiana Luperini, che salirà da Edolo qualche giorno prima del Giro del Trentino, accorpando un training di lavoro importante in vista della corsa rosa. Test, simulazioni, lavori specifici e corse: la parte calda della stagione giallo – fluo arriva a grandi passi, e presto la strada darà i suoi verdetti.

Uff. Stampa MCipollini - Giambenini Women Team
Sun-TIMES Communication
http://www.mcipollinigiordanateam.com
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)