Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Giro di Lombardia 2017
#1
Categoria World Tour 
Presentazione de Il Lombardia / Giro di Lombardia 2017: il percorso con altimetria e planimetria, i dettagli degli ultimi chilometri; le squadre al via ed i corridori partecipanti; i risultati con ordine d'arrivo e classifiche; video televisivo/youtube e fotografie; infine i commenti, i pronostici ed i consigli per le scommesse.


sabato 7 ottobre 2017
Giro di Lombardia
UCI WT - 111a edizione



Percorso
Dettagli

Sede di partenza: Via S. Bernardino, Bergamo
Sede di arrivo: Lungo Lario Trento, Como
Distanza: 247,0 km

Gran Premi della Montagna:
Km Salita cat. note
56,4 Colle Gallo - 7,4 km al 6% (max. 10%)
181,1 Madonna del Ghisallo - 8,5 km al 6% (max. 14%)
194,6 Muro di Sormano - 1,9 km al 15,8% (max. 25/27%)
228,4 Civiglio - 4,2 km al 9,7% (max. 14%)

Cronotabella: download
Libro di Corsa: -

Presentazione

Partenza da Bergamo in direzione sud attraversando, nei primi 40 km, la pianura bergamasca per risalire la val Cavallina fino a Casazza dove si affronta la prima salita della corsa: il Colle Gallo (763m), seguito da una discesa veloce fino a rientrare dalla Val Seriana su Bergamo. Ci si immette quindi nuovamente in strade di pianura che conducono in Brianza. Passaggio breve per Colle Brianza (533m) e discesa su Pescate per puntare su Valmadrera e poi in direzione Oggiono e, infine, attraverso Pusiano, Asso e la discesa su Onno portarsi a Bellagio dove inizia la salita del Ghisallo (754m). Salita con pendenze fino al 14% su strada ampia con diversi tornanti. La discesa, molto veloce per lunghi rettilinei, si interrompe a Maglio dove immediatamente inizia la salita che porta alla Colma di Sormano (1124m). Alcuni km di media pendenza e quindi, poche centinaia di metri dopo Sormano, si imbocca a sinistra il Muro (2km al 15%) su strada stretta, molto ripida, con pendenze massime che superano il 25% fino a sfiorare il 30%. Superata la Colma segue la discesa (in falsopiano nella prima parte, poi molto tecnica con molti tornanti e carreggiata ristretta) su Nesso dove si riprende la strada costiera per raggiungere Como. Si affronta la dura salita verso Civiglio (614m) con pendenze praticamente sempre al 10% per ridiscendere a Como e affrontare l’ultima salita di San Fermo della Battaglia (397m).

Ultimi 10 km che iniziano dentro l’abitato di Como, si seguono larghi vialoni fino al sottopasso ferroviario dove inizia la salita finale di San Fermo della Battaglia. La pendenza è attorno al 7%. Si superano diversi tornanti fino allo scollinamento che avviene attorno ai 5km dall’arrivo. La discesa su strada larga termina all’ultimo chilometro.



Partecipanti



Link

Articoli correlati: -





 
Rispondi
#2
Il Lombardia, la “Classica delle Foglie Morte” torna a Como
Sarà un weekend all’insegna del grande ciclismo quello che si svolgerà il 7 e l'8 ottobre sulle strade lombarde. Con partenza da Bergamo e arrivo a Como dopo 247 km, sabato 7 ottobre, si svolgerà la 111^ edizione de Il Lombardia. La “Classica delle Foglie Morte”, ultima Classica Monumento della stagione, ricalca il percorso del 2015 quando Vincenzo Nibali vinse in solitaria sul Lungolago di Como. Un percorso molto selettivo con 6 salite e 4.000 metri di dislivello a partire dal Colle Gallo seguito dal Colle Brianza; dopo Onno si affronta prima la salita della Madonna del Ghisallo e subito dopo il durissimo Muro di Sormano. Superata la Colma di Sormano si scende a Nesso per proseguire fino all’ingresso di Como dove verranno affrontate le ultime due asperità. Civiglio e San Fermo della Battaglia faranno da trampolino di lancio finale verso il traguardo posto sul Lungo Lario Trento e Trieste di Como.

Queste le 25 squadre (18 UCI WorldTeams e 7 UCI Professional Continental Teams) di otto corridori ciascuna, che parteciperanno alla 111^ edizione de Il Lombardia:

AG2R LA MONDIALE (FRA)
ASTANA PRO TEAM (KAZ)
BAHRAIN - MERIDA (BRN)
BMC RACING TEAM (USA)
BORA - HANSGROHE (GER)
CANNONDALE DRAPAC PROFESSIONAL CYCLING TEAM (USA)
FDJ (FRA)
LOTTO SOUDAL (BEL)
MOVISTAR TEAM (ESP)
ORICA - SCOTT (AUS)
QUICK - STEP FLOORS (BEL)
TEAM DIMENSION DATA (RSA)
TEAM KATUSHA ALPECIN (SUI)
TEAM LOTTO NL - JUMBO (NED)
TEAM SKY (GBR)
TEAM SUNWEB (GER)
TREK - SEGAFREDO (USA)
UAE TEAM EMIRATES (UAE)
ANDRONI GIOCATTOLI - SIDERMEC (ITA)
BARDIANI CSF (ITA)
COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS (FRA)
DIRECT ENERGIE (FRA)
GAZPROM - RUSVELO (RUS)
NIPPO - VINI FANTINI (ITA)
WILIER TRIESTINA - SELLE ITALIA (ITA)

LA GRANFONDO
Gli amatori, il giorno seguente, con partenza e arrivo a Como potranno cimentarsi sulle stesse strade dove i professionisti si sono dati battaglia. Da Onno in poi  - circa gli ultimi 81 chilometri - il tracciato sarà identico a quello del giorno precedente con Ghisallo, Muro e Colma di Sormano, Civiglio e San Fermo della Battaglia prima dell’arrivo. Iscrizioni aperte sul sito www.gflombardia.it

A completare l’intenso weekend di ciclismo in Lombardia, è in programma una gara riservata alle speranze di questo sport. Il Comitato Provinciale Comasco della FCI, in collaborazione con il Pedale Appianese e la ACSD Remo Calzolari da Moreno, organizza (sempre con partenza da Como, poche ore dopo il via della Gran Fondo Il Lombardia) la “54esima Giornata Nazionale della Bicicletta”, con due gare riservate alle categorie giovanili (Juniores e Allievi). Anche per questi appuntamenti il Ghisallo sarà protagonista: l’arrivo sarà posto, in entrambi i casi, ai 754 metri della sua vetta.

DICHIARAZIONI
Paolo Bellino, Direttore Generale RCS Sport
, ha detto: “Quello del 7 e 8 ottobre sarà un weekend all’insegna del grande ciclismo. Oltre alla Classica Monumento di fine stagione, giunta alla sua 111^ edizione, abbiamo voluto proporre anche una Gran Fondo che potesse dare agli amatori la possibilità di cimentarsi su buona parte del percorso dei professionisti. Vogliamo creare, così, una due giorni che possa coinvolgere tantissimi appassionati - come già abbiamo sperimentato con ottimi risultati in altre nostre manifestazioni - e che hanno portato tanti benefici per il territorio. Siamo fiduciosi che anche questa sarà una scelta vincente e che vorremmo riproporre negli anni a venire.”

Mario Landriscina, Sindaco del Comune di Como, ha detto: “Siamo orgogliosi di ospitare questa manifestazione, ormai una tradizione per il nostro territorio, e non vorremmo mai rinunciarvi. È una classica del ciclismo che esalta Como e ci offre la possibilità di internazionalizzare il brand della nostra città e del nostro lago.”

Loredana Poli, Assessore all'Istruzione, Università, Formazione e Sport del Comune di Bergamo, ha dichiarato: “Negli ultimi quattro anni il Lombardia è diventato ancora di più una "Classica": il percorso Como-Bergamo ha dato, secondo me, contorni ancora più definiti a questa meravigliosa gara autunnale. Quest'anno il Lombardia sarà ancora più significativo per Bergamo: nel 2017 la nostra città è stata arrivo di tappa dell'edizione 100 del Giro d'Italia e raddoppiare con la partenza del Lombardia ci fa sentire ancora di più la culla del ciclismo professionistico del nostro Paese.”

Stefano Allocchio, Direttore di Corsa RCS Sport, ha detto: “Il percorso di quest'anno ricarlca quello del 2015 quando vinse Vincenzo Nibali. È un tracciato molto selettivo: con quasi 4,000 metri di dislivello ci sarà grande spettacolo. Il giorno dopo, la Gran Fondo ricalca il percorso de Il Lombardia con le ultime quattro salite: ci si potrà cimentare sulle strade affrontate dai professionisti.”

comunicato stampa
 
Rispondi
#3
Il percorso perfetto per me

EDIT: non nel senso che è quello che si adatta meglio alle mie caratteristiche Asd E' quello che mi piace di più.
 
Rispondi
#4
Chissa' su chi punta la Sky: mi piacerebbe vedere Froome ricambiare Kwiat e W Poels ma penso non sara' al via, mi piacerebbe Gianni Moscon libero
 
Rispondi
#5
Una buona notizia per Il Lombardia di quest'anno è che il Tour of Almaty è stato anticipato di una settimana (e anche allungato a due tappe), quindi non c'è più contemporaneità e potranno essere presenti sia Aru sia Lopez.
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Hiko
#6
per la sky io ci vedo di più uno come Poels che Kwiat capitano
 
Rispondi
#7
Poels si e' messo a faticare giusto ora, ma Kwiat e' veloce
 
Rispondi
#8
Seguendo le indicazioni di ieri a Bergen direi che Alaphilippe è il grande favorito. Con la gamba di ieri lo spiana il San Fermo, deve solo resistere al Muro e al Civiglio, ma ci dovrebbe essere veramente corsa durissima per non farlo...

Ho visto molto pimpante anche Rigo Uran, aspettiamo altri segnali suoi nelle corse italiane della prossima settimana.
Abbastanza invisibile, ma nel gruppo di testa ci è finito anche Dan Martin.
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Hiko
#9
la Quick Step dovrà sceglierne uno tra Martin e Ala. io sceglierei sicuro Julian. alla fine il muro è una salita breve, uno come Ala non penso si faccia staccare facilmente.

chi tra i possibili capitani ha già confermato la sua presenza?
Diego Rosa che ha fatto 2° nel 2016 e 5° nel 2015 ci sarà?
 
Rispondi
#10
Diego Rosa ci sarà. Anche Quintana, Nibali, Aru, Pinot, Uran, Chaves, Gilbert, Barguil, Mollema, Meintjes.
Alla SKY un bel problema con Kwiato, Poels e Landa. Chi sarà il capitano?
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)