Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Giro di Padania 2011
#1
6-10 Settembre 2011
1ª Giro di Padania

[Immagine: 284955_270594229622944_267505419931825_1...7837_n.jpg]


Le Tappe:

06 Settembre, 1^ tappa: Paesana (Cn) - Laigueglia (Sv), km 170 - Risultati

[Immagine: 1TAPPA%20ALTIMETRIA.jpg]

07 Settembre, 2^ tappa: Loano (Sv) - Vigevano (Pv), km 187

[Immagine: 2TAPPA%20ALTIMETRIA.jpg]

08 Settembre, 3^ tappa: Malpensa Lonate Pozzolo (Va) - Salsomaggiore Terme (Pr), km 198

[Immagine: 3%20TAPPA%20ALTIMETRIA.jpg]

09 Settembre, 4^ tappa: Noceto (Pr) - San Valentino di Brentonico (Tn), km 175

[Immagine: 4%20TAPPA%20ALTIMETRIA.jpg]

10 Settembre, 5^ tappa: Rovereto (Tn) - Montecchio Maggiore (Vi), km 170

[Immagine: 5TAPPA%20ALTIMETRIA.jpg]


I Partecipanti: QUI (.xls)


Sito Web della Corsa: www.girodipadania.org
 
Rispondi
#2
Umberto Bossi disse:"Voglio il Giro della Padania" e ora il sogno potrebbe diventare realtà
Il ciclismo è sicuramente uno tra i migliori veicoli per promuovere il territorio e questo binomio non poteva essere sgradito al partito politico che più di tutti gli altri si identifica nella propria terra: la Lega Nord. Qualche tempo fa si parlò di un possibile cambio di denominazione per il Brixia Tour, che sarebbe dovuto divenire Giro della Padania. Nonostante questa ipotesi sia tramontata, non si è abbandonata però l’idea di dare vita al primo Giro della Padania, gara internazionale per professionisti.

Lo scorso mese di Settembre, a Venezia, durante la tradizionale la “Festa dei Popoli Padani”, Umberto Bossi (nella foto con il Governatore del Piemonte Roberto Cota e il Sottosegretario all'Interno Michelino Davico) parlò chiaro:”Voglio il Giro della Padania, perché il ciclismo è uno sport popolare che fa conoscere alle persone la propria terra”.

Un ruolo fondamentale ce l’ha avuto e ce l’avrà il Senatore Michelino Davico, sottosegretario all’Interno e ciclista convinto, che lo scorso mese di settembre ha dato vita alla pedalata padana, 560 chilometri dal Monviso a Venezia. Accompagnato da tanti appassionati tra i quali Gianni Motta, Francesco Moser, Maurizio Fondriest Massimo Ghirotto, Guido Bontempi, al suo ingresso in Piazza San Marco ha regalato un’autentica emozione al proprio leader che ha voluto sottolineare questa bella iniziativa:”Avete visto? Sono venuti anche campioni famosi senza chiedere una lira. Perché questa è una bella cosa, è il modo anche per far conoscere alle persone le loro terre. Un tempo tutti andavamo in bicicletta. Chi era povero si muoveva con quella. E non era solo per spostarsi. Nei paesi una delle feste era la gara di bicicletta. C'era anche a Cassano Magnago, dove sono nato io... non ho mai partecipato a gare ciclistiche, però la bici la usavo tutti i giorni. Quindici, venti chilometri soltanto per andare e tornare da scuola, a Gallarate”.

Al momento si parla ancora di indiscrezioni, che però stanno prendendo via via sempre più forma concretizzando sempre di più l’idea di Umberto Bossi di dare vita al Giro della Padania.

La regia organizzativa potrebbe essere coordinata direttamente dal Comitato Regionale Piemontese della Federciclismo, regione da cui il Giro della Padania dovrebbe scattare, per l’esattezza dalla provincia di Cuneo, per concludersi quattro giorni dopo a Venezia.

Pare che sia già stato ipotizzato il budget della manifestazione, da fare invidia ad alcune gare storiche del calendario, e, al momento, l’unico problema sembrerebbe essere la collocazione in calendario. A riguardo c’è chi dice che il Giro della Padania scatterà già nel 2011, nel caso, infatti, in cui dovesse saltare il Giro di Sicilia e il Giro del Lazio (come avviene già da due anni), il Giro della Padania potrebbe collocarsi in quella data, con partenza da Cuneo il 7 settembre e arrivo a Venezia il 10, proprio a ridosso della tradizionale festa leghista. Qualora non si riuscisse ad incastrare la gara nell’affollatissimo calendario internazionale, il sogno sarebbe solamente rimandato al 2012.

«Dobbiamo fare il giro della Padania. Abbiamo tutto: le montagne, il mare, i laghi. È ora di farlo» tuonò Umberto Bossi, speriamo che il suo popolo sappia accontentarlo e dare vita a questa bella corsa perché, in un periodo in cui tante gare vengono cancellate o ridimensionate, Il Giro della Padania rappresenta per tutti gli appassionati di ciclismo un’autentica risorsa.

ciclismo-online.it
 
Rispondi
#3
Spero che il primo podio sia così composto:

1. Vincenzo Nibali
2. Damiano Caruso
3. Santo Anzà
 
Rispondi
#4
(22-02-2011, 03:03 PM)Rozzu Ha scritto: Spero che il primo podio sia così composto:

1. Vincenzo Nibali
2. Damiano Caruso
3. Santo Anzà

AhahAhah
 
Rispondi
#5
Giro di Padania, la maglia è già pronta
Di Giro di Padania si parla da tempo, sicuramente c'è già chi lavora al progetto, anche se è difficile prevedere una data d'arrivo. Intanto un passo importante è stato fatto ed è la maglia, naturalmente biancoverde, che sono i colori della Lega Nord che dell'iniziativa è promotrice.
A presentarla oggi, in occasione dell'inconto tra il presidente Di Rocco e la stampa, è stato il senatore Michelino Davico, sottosegretario agli Interni e grande appassionato di ciclismo.

[Immagine: showimg.php?cod=37052&tp=n]

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#6
Posso dire in assoluta onestà e senza alcun preconcetto di qualsivoglia tipo che è una maglia veramente brutta
 
Rispondi
#7
'Sta maglia qui sa tanto di ciclismo anni '50. E sarebbe stata etichettata come orrenda pure a quei tempi... Asd
 
Rispondi
#8
Il Giro di Padania? Un progetto che avanza
"Si è vero, siamo stati contattati dal sottosegretario Davico per verificare la possibilità di ospitare una tappa del Giro di Padania in Trentino". Lo ha confermato all'ANSA Tiziano Mallarini, assessore provinciale al Turismo e presidente di Trentino marketing. "Gli organizzatori sono interessati ad una tappa con arrivo in montagna - ha aggiunto -. Per noi la proposta non ha alcuna valenza politica. Costituisce esclusivamente una ulteriore occasione di promozione della nostra offerta di vacanza attiva".
Nessuna indicazione, invece, circa la possibile data della tappa e della località che ospitarne l'arrivo.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#9
Quasi pronto il Giro della Padania: 5 tappe dal Piemonte al Veneto
Come avevamo preannunciato prende sempre più piede il Giro della Padania, gara a tappe per professionisti che si disputerà dal 6 al 10 di settembre. La maglia di Leader è già stata presentata dal sottosegretario all’interno Michelino Davico e il percorso è in via di definizione.

L’organizzazione tecnica sarà curata dalla Società Ciclistica Alfredo Binda di patron Renzo Oldani. Le regioni interessate dovrebbero essere sei: Piemonte, Liguria, Lombardia, Emilia, Trentino e Veneto. La partenza sarà Piemonte, per l’esattezza della provincia di Cuneo, mentre la prima frazione potrebbe concludersi in Liguria, forse a San Bartolomeo al Mare (IM).

Nel secondo giorno di gara potrebbero addirittura esserci due semitappe: una in linea e una a cronometro. Teatro di questa frazione potrebbe essere la provincia di Pavia, si parla infatti di Vigevano. Il giorno successivo il traguardo potrebbe essere posto in Emilia, Salsomaggiore Terme (PR). Venerdì 9 settembre, la carovana padana potrebbe fare tappa in Trentino, a riguardo l’assessore del provincia autonoma di Trento, Tiziano Mellarani, ha confermato l’interesse per questa iniziativa. La conclusione, prevista Sabato 10 settembre, dovrebbe avvenire in Veneto, probabilmente nella Marca Trevigiana.

L’unico inconveniente, attualmente, sembrerebbe essere il Giro del Lazio, in calendario proprio il giorno 10, ma questa gara dal futuro decisamente incerto potrebbe lasciare via libera alla creatura dell’onorevole Michelino Davico, fortemente voluta dal Ministro Umberto Bossi.

Al momento, nulla è ancora definito, ma non mancano nè le richieste né soprattutto la voglia di fare. Pur senza ufficialità, ci pare che questa gara stia nascendo sotto i migliori auspici. Ulteriori aggiornamenti sono attesi nei prossimi giorni, quando forse potremo togliere il condizionale e presentare ufficialmente quella che sarà sicuramente la miglior gara a tappe dopo il Giro d’Italia.

ciclismo-online.it
 
Rispondi
#10
Ma già da quest'anno dunque?! :O

Citazione:presentare ufficialmente quella che sarà sicuramente la miglior gara a tappe dopo il Giro d’Italia.

Non si nota che è un pelo di parte eh... Asd Insomma, neanche l'han presentata e è già la seconda miglior corsa a tappe italiana: il prossimo anno direi che sarà arrivata ai livelli del Tour de France allora! Asd
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)