Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Il ciclismo del futuro secondo Gazzetta
#1
Bici sempre più smart, tra freni a disco e sensori tuttofare
Iperconnessa con bluetooth, sospensioni intelligenti e live track. Allo studio i dispositivi che rilevano il sudore e indicano quando bere. Basta catena e pignoni, ora la cinghia

http://www.gazzetta.it/20anni/15-09-2017...7649.shtml


Squadre da 6, tappe di sera e occhio alle... spy story
La tecnologia corre velocissima, più dei regolamenti: va fronteggiato il nuovo rischio dello spionaggio di dati sensibili.Tra gli scenari la cronometro a handicap dove il leader parte per primo, gli altri dopo, a seconda del ritardo

http://www.gazzetta.it/20anni/15-09-2017...9682.shtml
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Hiko
#2
Blink

Farei a meno di tantissime di queste cose, forse proprio a partire dai cardio - frequenzimetri. Certo, ciò na certa... 

La ricerca dello spettacolo a tutti i costi, breve, intenso, folgorante, al passo con i tempi super-rapidi che viviamo, rasenta spesso l'incompetenza. Si parla di uno spettacolo per onnivori, fatto di emozioni un soldo la dozzina, sul solco di quella televisione che negli ultimi 40 anni ha via via instupidito tante persone. 
E' un po' il contrasto tra risultati che siano l'esito di sacrifici, tanta preparazione, contro che so, una raccomandazione e/o una vincita grattando un pezzetto di carta che ti manda in vacanza per sempre... Intanto parte il cervello, poi ti spediscono il resto del corpo... 

Il ciclismo poggia le sue radici sulla grande fatica, applaudendo i protagonisti o scalando in prima persona quella salita che non eri ancora riuscito a superare. Il fascino delle tante imprese si tramanda, contribuisce ad un immaginario che è una grande componente di questo sport. Ricordate quell'immagine di Landa al Giro, con lo sfondo delle montagne, in una splendida inquadratura, il mulinare della pedalata, lo sforzo nel volto, con cime maestose sullo sfondo. Non corrisponde all'idea di spettacolo di cui parlano ma questa è una delle tante immagini del ciclismo. 

Il mondiale è esattamente un circuito, magnificamente adatto alle opinioni espresse, a parte il chilometraggio ovviamente eccessivo Sese  . Spettacolo garantito. Peccato che tanta gente che esprime queste opinioni abbia guadagnato fior di soldi proprio per le straordinarie cavalcate di Coppi, per le imprese di Merckx o Hinault, per quell'arrivo tra due muri di neve, per quel corridore che ha tagliato egualmente il traguardo nonostante le sofferenze di una grave caduta. 

Rendiamo le corse lotterie brevi e intense, poi estraiamo il vincitore, che altrimenti annoia che vinca il migliore. Poi avremo anche il privilegio di controllare tutti i dati, rilevando il record mondiale di VAM o di pulsazioni.
 
Rispondi


[+] A 2 utenti piace il post di OldGiBi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)