Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
MTN - Qhubeka 2015
#1
organico rosa formazione staff maglia bicicletta corse MTN - Qhubeka 2015


MTN - Qhubeka



Informazioni
Sigla UCI: MTN
Licenza: Professional
Affiliazione: Sudafrica

Indirizzo:
Team MTN-Qhubeka
2 Braemar Avenue
Riepenpark, Sandton
2197 Johannesburg
SOUTH AFRICA

E-mail: douglas@ryder.co.za
Sito web: http://www.teammtnqhubeka.com




Organico
Natnael Berhane
Edvald Boasson Hagen
Theo Bos
Gerald Ciolek
Stephen Cummings
Nicolas Dougall
Tyler Farrar
Matthew Goss
Jacques Janse van Rensburg
Reinardt Janse van Rensburg
Songezo Jim
Merhawi Kudus
Louis Meintjes
Adrien Niyonshuti
Serge Pauwels
Youcef Reguigui
Kristian Sbaragli
Andreas Stauff
Daniel Teklhaimanot
Jay Thomson
Johan Van Zyl
Jacobus Venter




Staff tecnico
Team Manager: Douglas Ryder

Direttori Sportivi: Thomas Campana, Kevin Campbell, Manel Lacambra, Jens Zemke

Biciclette: Cervélo



 
Rispondi
#2
Praticamente completata la rosa che la MTN-Qhubeka andrà a schierare nella prossima stagione. Confermato uno degli uomini di spicco, il vincitore dell'edizione 2013 della Milano-Sanremo Gerald Ciolek, la squadra di matrice sudafricana ha dato una netta svolta verso le volate: sono stati ingaggiati infatti uomini veloci del calibro di Edvald Boasson Hagen (Team Sky), Theo Bos (Belkin Pro), Tyler Farrar (Garmin) e Matthew Goss (Orica-GreenEDGE). Ai quattro si sono aggiunti Natnael Berhane (Europcar), Stephen Cummings (BMC), Reinardt Janse van Rensburg (Giant-Shimano) e Serge Pauwels (Omega Pharma), mentre l'inglesino Joshua Edmondson, reduce da due annate in Sky, potrebbe rappresentare il colpo lastminute di Douglas Ryder.

Rispetto allo scorso anno sono stati mantenuti i contratti di Jacques Janse van Rensburg, Songezo Jim, Merhawi Kudus, Louis Meintjes, Adrien Niyonshuti, l'italiano Kristian Sbaragli, Daniel Teklhaimanot, Jay Thomson, Johan Van Zyl e Jacobus Venter. Salutano invece, tra gli altri, John Lee Augustyn, al ritiro - per la seconda volta - dal professionismo, Linus Gerdemann (Cult Energy Pro Cycling), Ignatas Konovalovas (La Pomme Marseille) e Sergio Pardilla.
 
Rispondi
#3
Comunque sta squadra è veramente assurda, in pratica hanno 5 velocisti di medio livello (senza dimenticare Sbaragli, che non è scarso). Per il resto faticheranno però hanno uomini per far bene anche in corse un po' più dure almeno fino a un certo livello
 
Rispondi
#4
Per questo la MTN-Chewbecca è la squadra che attendo con maggior ansia Sese Son proprio curioso di vedere come si organizzeranno, come si gestiranno. Chi riusciranno a recuperare (per dire: Farrar un segnalino a fine anno l'ha mandato, su Goss invece ho quasi perso le speranze). Potenzialmente potrebbero mettere un loro uomo in top 5 in qualsiasi tappa piatta/vallonata. Non male per una squadra che ha bisogno di farsi notare: se andiamo a vedere, tolto l'exploit di Ciolek alla Sanremo la MTN s'è vista un po' pochino in questi due ultimi anni.

Comunque per Eddy pensavo fosse andata peggio: certo, per il nord non è che gli abbian comprato dei fenomeni, però i vari Ciolek, Farrar, Cummings posson dire la loro. Poi vabbè, l'importante in primis è che stia bene e che non finisca col culo per terra, per il resto poi vediamo... Sese
 
Rispondi
#5
Cumming per me fa classifica nelle corsette a tappe altre che Nord.

Hagen di punta per le corse di un giorno e altro, no velocista

Goss pure secondo me è il meno velocista fra tutti e sarà reinventato

Bos resterà (spero Triste ) il solito che due volate arriva 18° e 47° e alla terza vince

Ciolek e Farrar dovrebbero essere gli altri due velocisti

escludo che vengano usati tutti e 5 per gli sprinter in proprio e/o per fare treno

my 2 cents
 
Rispondi
#6
Forse Goss potrebbero reinventare come pesce pilota, però prima un tentativo di recupero lo farei: insomma, tra tutti è quello col palmares più luccicante, metterlo da parte fin da subito sarebbe un peccato.

Comunque già avere tre velocisti resta un bel numero, anche se abbastanza diversi l'uno dall'altro: vediamo che calendario riusciranno a tirar fuori, quanti inviti riusciranno a strappare. Boh
 
Rispondi
#7
Vabeh EBH non farà mai le volate, e via uno.
Farrar penso sarà il velocista di punta, magari però lo mandano anche insieme a EBH a provare qualcosa al Nord.
Bos è scandaloso ma qualche corsaccia la vince ogni tanto, rimangono Goss e Ciolek.

Ma più che altro, cosa gli avranno detto per ingaggiarli? L'ultimo ad esser preso chi è, Farrar o Goss? Non penso siano tutti stupidi ad accettare senza garanzie, mi sa proprio che Goss lo gestiscono in modo diverso, e Ciolek non saprei
 
Rispondi
#8
Puntano sulla quantità, sperando che uno-due investimenti sui velocisti valga la pena e li faccia vincere un po'. Magari per provare anche a prendere non una, ma due Wild Card nei GT...

Per le corse più mosse si affidano agli africani con la convinzione che almeno uno fra Meijntes, Van Rensburg, Kudus e Tekle faccia il definitivo salto di qualità. Alla fine la politica mi sembra corretta, la squadra nasce per valorizzare il movimento africano, ma al contempo li scaricano dalla responsabilità di fare risultato e di ottenere inviti.
 
Rispondi
#9
(25-10-2014, 09:10 PM)AlexXx 94 Ha scritto: Ma più che altro, cosa gli avranno detto per ingaggiarli? L'ultimo ad esser preso chi è, Farrar o Goss? Non penso siano tutti stupidi ad accettare senza garanzie, mi sa proprio che Goss lo gestiscono in modo diverso, e Ciolek non saprei

Vabbè, gente come Goss e Farrar non credo avesse la fila fuori dalla porta eh... Asd
 
Rispondi
#10
Goss forse, ma Farrar qualche squadra che gli desse totale fiducia non la trovava? Secondo me sì
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)