Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Manuel Quinziato
#1
[Immagine: in_costruzione.png]
 
Rispondi
#2
Un italiano all'estero: Manuel Quinziato pronto per la Bmc
L’anno scorso, la BMC di John Lelangue aveva fatto due grandi colpi: aveva preso dalla Lampre Alessandro Ballan e Cadel Evans dalla Lotto. Per il 2011, lo staff tecnico sta limando i particolari e sta sistemando le cose che non sono andate bene in questo 2010. Ivan Santaromita e Johann Tschopp andranno ad aggiungersi al treno di Cadel Evans. Mentre Alessandro Ballan troverà due pedine importantissime per il suo approccio alle classiche del Nord: Greg Van Avermaet e Manuel Quinziato.

Per quest’ultimo, dopo cinque anni alla Liquigas è arrivato il tempo di cambiare, tornando a correre per una squadra straniera. Il bolzanino, infatti, aveva già corso nel 2005 nella Saunier Duval di Pietro Algeri; per lui dopo un anno sfortunato è dunque tempo di ripartire “Il mio 2010 ha sicuramente un segno meno; nelle Classiche del Nord la fortuna non ha giocato dalla mia parte avendo avuto un pò di problemi meccanici sia al Fiandre che alla Parigi Roubaix, anche se devo ammettere che la condizione non era buona come gli scorsi anni. La seconda parte della stagione è stata pregiudicata dai guai fisici che ho avuto al Tour de France. Ho concluso la corsa francese davvero stremato. Credo di essere in credito con la fortuna per l'anno prossimo.”

Classe 1979, Quinziato non vede l’ora di iniziare questa nuova esperienza durante la quale raggiungerà un bella pattuglia di italiani. “Sono entusiasta della nuova avventura che inizierò il prossimo anno. Credo che la BMC sia una delle migliori squadre al mondo e che troverò un ambiente ideale per svolgere al meglio la mia professione e anche l'esperienza all'estero mi affascina. Parlo quattro lingue quindi sono sicuro di non aver problemi ad inserirmi in un ambiente internazionale.”

Poi nella squadra rosso-nera Manuel Quinziato avrà l'opportunità di puntare alle classiche del Nord “La BMC era interessata a rinforzare la squadra che parteciperà alle classiche del Nord così mi hanno contattato. Il mio obiettivo principale per il 2011 rimarranno quelle corse tra Olanda, Belgio e Francia. Nel 2009, ho corso molto bene su quelle strade. Voglio ripetermi.Poi troverò una squadra molto forte con punte come Ballan o Evans. Mi metterò a disposizione dei capitani e se ci sarà la possibilità cercherò di cogliere qualche vittoria anche a livello personale.”

Gli mancano ormai pochi esami per raggiungere la laurea in diritto, e dopo 5 anni trascorsi alla corte di Roberto Amadio non possono mancare i ringraziamenti di rito “Dopo 5 anni alla Liquigas-Doimo mi trovo davanti ad un vero cambiamento nella mia vita di atleta ma non solo. Devo molto al Team Liquigas-Doimo, che mi ha permesso di crescere e migliorare. Lascio anche un fantastico gruppo di amici, certo che ci ritroveremo comunque tutti in gruppo, anche se con maglie diverse.”

Jérôme Christiaens
 
Rispondi
#3
[Immagine: BP21XvqCcAAYm3e.jpg]
 
Rispondi
#4
"Finalmente si sono accorti di me..non sono invisibile"cit.
 
Rispondi
#5
Quinziato premiato dalla città di Bolzano
«Orgoglioso di rappresentare la mia Regione»

Una cerimonia semplice ma molto apprezzata. Dopo 13 anni di professionismo ad altissimi livelli, Manuel Quinziato ha ricevuto il saluto del Comune di Bolzano, dopo la vittoria nella cronometro a squadre, ai Mondiali di Ponferrada, in Spagna. Quinziato è stato omaggiato di una targa dal sindaco di Bolzano Luigi Spagnolli e dal suo vice Klaus Ladinser. Presenti alla cerimonia i componenti della Giunta bolzanina, il presidente della Federcislismo altoatesina Nino Lazzarotto ed il suo staff, oltre alla campionessa bolzanina di ciclocross Elena Valentini. “Sono orgoglioso di rappresenare il ciclismo altoatesino – ha detto Quinziato – adesso mi riposerò. Il prossimo anno potrei tornare a gareggiare al Tour de France”.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#6
Quniziato: obiettivi? Le classiche e la laurea
«Ho ripreso i libri, potrei dare l'ultimo esame a maggio e...»

Manuel Quinziato parla nel vento del Dubai prima della partenza della seconda tappa del Tour: «Ho trascorso un buon inverno, sia a Madrid che a Bolzano le temperature sono state clementi. I miei obiettivi? Voglio fare il meglio possibile alle classiche del Nord, poi il Tour de France e il mondiale della cronosquadre. E poi... ho ripreso in mano i libri, sto studiando procedura penale, vorrei provare a dare l'esame a maggio e laurearmi a dicembre. Con una tesi sul diritto dello sport...».

[Immagine: audio.jpg]

tuttobiciweb.it
http://www.tuttobiciweb.it/index.php?pag...76188&tp=n
 
Rispondi
#7
Quinziato: «Pronto per la prova costume e d’abito»
«Prima però il Delfinato in preparazione del Tour»

Abbiamo intercettato Manuel Quinziato agli arrivi dell’aeroporto di Lione, pronto a prendere parte al Giro del Delfinato. Il bravo bolzanino della BMC ci ha raccontato il suo avvicinamento al Tour de France e agli altri impegni di stagione, non solo legati alla bici.

Come stai, Manuel?
«Bene. Sono rientrato alle corse al Giro del Belgio, la settimana scorsa. Abbiamo vinto con Greg van Avermaet la generale più l’ultima tappa. Abbiamo lavorato parecchio e personalmente ho avvertito buone sensazioni dopo un mese e mezzo senza corse. Mi mancava un pochino il ritmo gara ma mi sento in crescita. Il Critérium du Dauphiné è una corsa impegnativa e con una starting list d’eccezione, sarà la rifinitura perfetta in vista del Tour de France».

Come hai trascorso il volo?
«Bene, ne ho approfittato per studiare un po’. Nell’ultimo periodo le corse hanno avuto la meglio sugli studi, ma entro la fine dell’anno voglio dare l’ultimo esame di Procedura Penale, così che poi mi manchi solo la tesi per laurearmi in Giurisprudenza. Su cosa penso di svilupparla? Sul diritto dello sport...».

Pronto per la Grande Boucle?
«Sì, è l’obiettivo della parte centrale della stagione sia per me che per il team. Per quanto riguarda la preparazione avendo avuto tanto tempo dopo le classiche del nord, ho staccato un pochino per recuperare le energie prima di mettermi al lavoro. Mi sono concentrato soprattutto sulla cronometro e in particolare sulla cronosquadre, specialità nella quale puntiamo a far bene sia qui che al Tour e ovviamente al mondiale, essendo campioni in carica. Rispetto al lavoro svolto in vista della campagna del nord ho affrontato salite più lunghe e sono stato ancora più attento all’alimentazione per dimagrire un pochino. Ho perso 1 kg e mezzo, ora sono pronto per la prova costume (ride, ndr)».

E per la prova d’abito…
«Sì, al ritorno dal Delfinato mi aspetta quella dell’abito da matrimonio. Patricia e io siamo pronti a dire di sì, mancano giusto gli ultimi preparativi per il grande giorno. Samuel Sanchez però mi ha detto di stare attento a farmi prendere le misure adesso perché ora di novembre ingrasserò. Ha ragione, terrò a mente il consiglio, la saggezza dei corridori più esperti va ascoltata».

Giulia De Maio per tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#8
 
Rispondi
#9
Manuel Quinziato rinnova il proprio contratto con la BMC
A poche ore dalla conquista della prima maglia tricolore a cronometro in carriera, Manuel Quinziato ha prolungato il contratto che lo lega già dal 2011 alla BMC. «Manuel Quinziato è uno dei nostri uomini chiave – ha dichiarato il general manager Jim Ochowicz – ed è un corridore che tutti i nostri capitani vorrebbero avere al loro fianco. Come ha mostrato ieri, è un ottimo cronoman e è stato determinante nelle vittorie delle cronosquadre negli ultimi anni. Sono felice che rimanga alla BMC».

Questo invece il commento di Quinziato: «Non sono così giovane, ma penso di aver mostrato un buon livello di rendimento nell’ultimo anno, sia lavorando per la squadra sia quanto ho fatto la mia corsa. Mi trovo davvero bene qui alla BMC: sono professionista da 15 anni ma questi ultimi anni sono stati i migliori della mia carriera dal punto di vista sportivo e anche per la mia felicità e per come mi diverto ancora a pedalare come lavoro. C’è un ottimo ambiente e il più alto livello di professionalità possibile, da quando sono alla BMC non ho mai pensato di andare altrove».

cicloweb.it
 
Rispondi
#10
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)