Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Muri Fermani
#1
Domenica 6 maggio 2012
Muri Fermani

sito ufficiale
 
Rispondi
#2
Presentata l'edizione 2012 dei Muri Fermani

Si è alzato il sipario sulla terza edizione di Muri Fermani Forza Marina Gianmarco Lorenzi. Presentata alla stampa ed al pubblico nella Sala dei Ritratti di Palazzo dei Priori a Fermo, la corsa intitolata a Marina Romoli ha da subito calamitato attenzioni.
Un festival di maglie e titoli per una terza edizione di Muri Fermani Forza Marina Gianmarco Lorenzi che attende ai nastri di partenza una straordinaria sfilata di maglia particolarmente prestigiose. Proprio in concomitanza con la presentazione ufficiale di Fermo arriva la notizia dell’incidente in corsa occorso all’iridata Giorgia Bronzini sulle strade del Lussemburgo, destinata a saltare l’appuntamento con la corsa dedicata a Marina Romoli. Proprio quando la stessa Bronzini aveva pensato ad uno splendido bis dopo il successo nella gara del debutto del 2010 in Piazza del Popolo.
Nella stessa giornata la prima fila alla partenza sarà resa ancor più preziosa dal tricolore della varesina Noemi Cantele, recente vincitrice del Gran Premio Liberazione di Crema e pronta a dare il suo primo assalto alla corsa dedicata a Marina Romoli e che avrà ancora una volta Gianmarco Lorenzi come main sponsor. Capitana della nuova Be Pink di Walter Zini, Noemi Cantele sarà una delle possibili antagoniste più dirette proprio della Bronzini. Una sfida italiana di primo piano sui centotredici chilometri tracciati sui saliscendi attorno a Fermo. Prima i venti giri del circuito cittadino, poi il giro più ampio e difficile ed infine l’impennata sul Muro Costa del Ferro che sarà il preludio al gran finale attraverso Corso Cavour per giungere nella centralissima Piazza del Popolo. La Diadora Pasta Zara, diretta dall’ex iridata Diana Ziliute, molto agguerrita e competitiva con Alona Andruk, la campionessa di Slovenia Polona Batagelj, la giovane talentuosa trentina Rossella Callovi, la combattiva lituana Inga Cilvinaite, l’abruzzese Alessandra D’Ettorre e le giovani Giulia Donato ed Edita Janeliunaite. Non sarà da meno la Be Pink di Noemi Cantele con la coriacea brianzola Silvia Valsecchi, Gloria Presti, Simona Frapporti, Chiara Favaron Bissoli, l’ex iridata junior Eleonora Patuzzo, le giovani Alice Algisi e Dalia Muccioli, Elke Gebhardt e l’esperta russa Julia Martisova.
Noemi Cantele sarà la diretta antagonista di altre campionesse di rango che hanno già assicurato la loro presenza a Fermo. Su tutte la vincitrice uscente Rasa Leleivyte. Inserire la capitana del Team Vaiano Tepso nel lotto ristretto e nobile delle favorite è d’obbligo. Un tracciato molto adatto alla astuta atleta dell’est, che lo scorso anno staccò le avversarie più dirette sulle rampe verso il traguardo di Piazzale Azzolino. E che potrà contare su una squadra votata alla sua causa, con un’attaccante come Valentina Bastianelli, motivata dal fatto di correre sulle strade di casa, pronta a fruttare ogni occasione. Non si tirerà indietro neppure la gallese Nicole Cooke. Sul podio al terzo posto dodici mesi fa alle spalle di Leleivyte e Callovi, la portacolori della nuova Faren Honda Kuota, già a segno nell’ultima tappa dell’Energiewacht Tour, conta di rifarsi in questa prossima terza edizione della corsa marchigiana. Ed a Muri Fermani Forza Marina è annunciata la presenza del commissario tecnico Edoardo Salvoldi. Il tecnico azzurro più medagliato della storia di sempre nel mondo italiano delle due ruote, abile costruttore di nazionali vincenti e stratega dei successi delle atlete italiane nel mondo ha scelto il tracciato disegnato da Pedale Fermano Eventi per trarre ulteriori preziose valutazioni in vista degli appuntamenti olimpici e mondiali in un anno bello quanto denso di impegni di vertice come il 2012.
“Una bella sfida per una giornata da vivere insieme con le protagoniste del ciclismo femminile – ha dichiarato un entusiasta Alessandro Fasciani, presidente di Pedale Fermano Eventi e coordinatore generale della giornata – con la nostra Gran Fondo del Mattino e le manifestazioni collaterali come le gimkana promozionale, che sarà riproposta dopo il bel successo dello scorso anno”.
Tra le belle novità anche l’iniziativa molto interessante di introdurre la presentazione ufficiale delle squadre nella serata di sabato 5 maggio nella centrale Piazza Azzolino a Fermo, che per tre giornate si animerà con varie iniziative collaterali sia alla prova femminile che alla gran fondo. “Da tempo pensavamo alla sfilata delle squadre e delle protagoniste – ha spiegato Fasciani – ed abbiamo inserito l’iniziativa all’interno di ulteriori altri eventi che richiameranno a Fermo il pubblico delle grandi occasioni”. Proprio durante la serata di presentazione Gianmarco Lorenzi in persona, titolare dell’omonimo brand che distribuisce in tutto il mondo i gioielli dell’imprenditoria marchigiana, omaggerà le campionesse presenti con un paio di calzature di altissima qualità

Sul portale web ufficiale http://www.7murifermani.it nella sezione dedicata alla corsa femminile, è possibile scaricare planimetrie del percorso totale e dei singoli circuiti.

tuttobiciweb.it

Diadora Pasta Zara pronta per i Muri Fermani


Domenica, tutti nelle Marche, a casa di Marina. La nostra Marina. Un appuntamento significativo per due aspetti: per la vicenda umana di Marina Romoli, alla quale è dedica la corsa, che ha colpito tutto il movimento ciclistico, e perché la gara è sempre più importante, con un parco partenti a livello internazionale. Così domenica 6 maggio andrà in scena la terza edizione dei Muri Fermani Forza Marina.
Si comincerà nella serata di venerdì 4 maggio per proseguire sabato 5 maggio, vigilia della corsa, con l’inedita presentazione delle squadre e delle atlete al via. Ma il clou sarà come sempre la giornata di domenica. Partenza e arrivo nella celebre e centralissima Piazza del Popolo, simbolo e cuore della città di Fermo. Prima dell’arrivo, lo strappo, il muro che caratterizza questa competizione.
Nella corsa della sua team manager, la Diadora Pasta Zara-Manhattan schiererà una formazione nella quale spicca l’assenza di Giorgia Bronzini, costretta allo stop per 15 giorni dopo la caduta in Lussemburgo. Dovrebbe invece farcela Giada Borgato, a sua volta incappata in un incidente stradale la scorsa settimana. Oltre alla Borgato correranno Polona Batagelj, Inga Cilvinaite, Alessandra D’Ettorre, Giulia Donato, Edita Janeliunaite, Amber Pierce, Agne Silinyte, Francesca Stefani, Alice Tagliapietra e Alona Andruk. Direttore sportivo in questa occasione sarà Aldo Piccolo.

tuttobiciweb.it




 
Rispondi
#3
Alena Amialyusik spiana i Muri Fermani. A podio Noemi Cantele e Rossella Ratto

Ha dell'impresa ciò che ha compiuto la giovane bielorussa Alena Amialyusik. La forte atleta diretta da Walter Zini ha fatto il vuoto e si è presentata tutta sola sul traguardo di Fermo, posto in Piazza del Popolo. Sua la terza edizione dei Muri Fermani – Le nostre Fiandre – Gianmarco Lorenzi Forza Marina. Alle sue spalle la compagna di squadra Noemi Cantele, che completa così il successo della neo squadra BePink. La giovane e promettente Rossella Ratto (Verinlegno Fabiani) si piazza in terza posizione. Centotredici i chilometri in programma, distribuiti su un percorso nervoso ed impegnativo. Un circuito di cinque chilometri da ripetere due volte, ha fatto selezione fin da subito, sia a causa del maltempo, sia per la difficoltà del tracciato. Ma la corsa si è decisa sul primo dei due passaggi del Muro Costa del Ferro. Dopo una decina di chilometri al comando si porta una coppia. Sono la veneta Valentina Scandolara (Michela Fanini Record Rox) e l'australiana Joanne Hogan. Le due atlete rimangono in avanscoperta per ottanta chilometri, arrivando ad un vantaggio massimo che supera abbondantemente il minuto. Dietro un gruppo di trentacinque atlete che insegue. La brianzola Silvia Valsecchi inizialmente prova a chiudere, restando tra i due gruppi per una decina di chilometri, ma nulla da fare per l'atleta che difende i colori di BePink. La formazione diretta da Walter Zini prende in mano la situazione, con la russa Oxana Kozonchuk e con la bresciana Simona Frapporti prima, e con la giovane Dalia Muccioli poi. Grazie al forcing delle nero-fucsia viene annullato il tentativo di Scandolara e Hogan. Tra le più attive in testa alla corsa ci sono anche la campionessa d'Europa juniores, Rossella Ratto, e Barbara Guarischi (Top Girls Fassa Bortolo – Servetto). A meno dieci chilometri dal termine è Alena Amialyusik (BePink) che attacca e scollina per prima sul gpm. La bielorussa fa subito il vuoto, ed il vantaggio sale rapidamente. Alle sue spalle Noemi Cantele, compagna di squadra, controlla la situazione. La giovane che difende i colori di BePink si invola tutta sola verso l'arrivo, con il pubblico che le tributa il meritato applauso. Passano solo venti secondi, ed è un'altra atleta di BePink, la tricolore Noemi Cantele, che si presenta sul traguardo in pavè. A completare il podio una sempre più brava Rossella Ratto.
Presente sulle strade di Fermo anche il commissario tecnico Edoardo Salvoldi, appena rientrato dal sopralluogo olimpico di Londra. Anche il presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato di Rocco ha raggiunto la cittadina marchigiana per premiare la vincitrice. Alessandro Fasciani, l’organizzatore dei “Muri Fermani – Le nostre Fiandre – Gianmarco Lorenzi Forza Marina” commenta così: “Una forte e talentuosa atleta come Alena Amialiusik va a mettere la firma sulla nostra corsa. Anche quest’anno la manifestazione è stata un successo sotto tutti i punti di vista. Più di cento atlete al via si sono date battaglia su un percorso che ha fatto selezione sin dai primi chilometri. Voglio ringraziare tutte le persone che hanno collaborato alla buona riuscita dell’evento e do sin da ora l’appuntamento per l’edizione del prossimo anno.” La madrina e starter di giornata, Marina Romoli, ha voluto ringraziare l’organizzazione per l’evento ottimamente riuscito: “Un grazie speciale va a mio padre Giordano, ad Alessandro Fasciani ed a Gianmarco Lorenzi. Sono davvero contenta per quello che fanno per me e per la mia associazione, Marina Romoli Onlus. Per me è un onore avere una corsa sulle strade di casa. “


Ordine d’arrivo:

1. Amialiusik Alena (BePink) km 113 in 2h57’20’’ alla media di 38,233 km/h
2. Cantele Noemi (BePink) a 20’’;
3. Ratto Rossella (Verinlegno – Fabiani) a 41’’;
4. Berlato Elena (Tog Girls Fassa Bortolo – Servetto) a 51’’;
5. Cromwell Tiffany (Nazionale Australia) a 58’’;
6. Leleivyte Rasa (Vaiano Tepso Solaristech) s.t.;
7. Cardoso De Oliveira Flavia (Forno d’Asolo Colavita);
8. Batagelj Polona (Diadora Pasta Zara Manatthan);
9. Cilvinaite (Diadora Pasta Zara Manatthan);
10. Carretta Valentina (MCipollini Giambenini)

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 2 Ospite(i)