Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
NCAA basket 2020/2021
#1
Il 25 novembre è iniziato il basket collegiale, ovvero il più alto livello di basket dilettantistico.


Il calendario per questa stagione prevede una preseason accorciata, dal 25 di novembre fino a metà dicembre\ fine dicembre a seconda delle conference.
Nelle partite/ tornei di Preseason le squadre cercano, oltre ad acquisire meccanismi di gioco, di migliorare il proprio ranking e il proprio valore agli occhi di chi sceglie le squadre invitate alla March Madness. Infatti di diritto al torneo di Marzo cio sono solo le squadre vincitrici dei tornei di conference.

PARTITE DI CONFERENCE

Come detto la regular season delle varie conference inizia intorno a metà dicembre, a seconda del numero di squadre di ogni conference.
La prima notizia è che la IVY CONFERENCE, nella quale sono presenti tuttel le università più importanti degli Stati Uniti (Harvard, Yale, Columbia...) ha sospeso tutti gli sport invernali, quindi queste squadre non prenderanno parte alla stagione 2020/2021.

Di seguito metto il calendario delle conference più importanti.

Big 12: Questa conference presenta squadre blasonate, e ben 5 inserite nella [/url][url=https://www.espn.com/mens-college-basketball/rankings]top 25 di inizo stagione (Baylor, Texas tech, Texas, Kansas, West Virginia), oltre a Oklahoma State, nella quale gioca Cade Cunningham, probabilmente il prospetto più interessante di tutta la NCAA.
Una guardia\ala, di sei piedi e sette, con una buonissima visione di gioco, che è subito partito con una prestazione da 21+10+3 (però anche 5 palle perse). Deve migliorare un po' le percentuali al tiro, soprattutto dalla lunga distanza, ma ha tutte le qualità per farlo. In attacco è veramente pericolosissimo, perché non è solamente uno scorer.

ACC:(Iniziano il 12 dicembre le partite di conference, nel calendario che ho messo danno tutte le partite di tutte le squadre della conference fin dal 25 novembre). In questa Conference invece ci sono squadre come Duke, North Carolina, Lousville, tra le principali mete dei prospetti NBA, gli one-and-done, e Virgina, che presenta uno dei sistemi più consolidati e solidi di tutto il panorama collegiale ( è 4 nel ranking di preseason dietro solo a Gonzaga, Baylor e Villanova), ed è anche la vincitrice in carica della NCAA.
E' presente anche un italiano in questa squadra, Tomas Woldetensae, classe 1998, guardia mancina dalla buonissima mano, che l'anno scorso ha sempre trovato più spazio prima dello stop per covid. E' migliorato anche molto in difesa grazie a un sistema di squadra basato su questo fondamentale. Se fai fatica a difendere a Virginia non giochi, o giochi poco.


Big Ten: Altra conference di altissimo livello, nella quale sono presenti squadre come Michigan, Michingan State, Wisconsin, Iowa, Illinoins solidissime tutti gli anni, con squadre basate sull'esperienza.
Quest'anno in particolare Iowa presenta Luka Garza, uno dei seri candidati al premio di NPOY. Lungo poco esplosivo, ma con risorse infite in attacco, dal gioco in post, al tiro da tre, dal pick and roll al tiro dalla media.
Si può dire che assomiglia ad Ethan Happ, con più range di tiro, ma meno playmaking. Inoltre, come il giocatore Fortitudino, deve essere aiutato in difesa.


SQUADRE CHE LOTTERANNO PER IL TITOLO MA CHE NON SONO IN QUESTE 3 CONFERENCE:

Un altra squadre da tenere d'occhio quest'anno è Gonzaga, n°1 del ranking, che presenta un roster profondissimo.
I giocatori perno sono: il freshman  Jalen Suggs, una guardia di grandissimo talento e portato per gli sport, tanto da essere stato un prospetto intrigante anche football americano ma che ha scelto il basket. Tra l'altro è il giocatore con il ranking che viene stilato tra i prospetti dell'high school americane più alto mai preso da Gonzaga.
Inoltre, nonostante le partenze ci sono la coppia di ali Timme (più un 4/5, con un gioco principalmente interno) e Kispert (ala dall'ottimo tiro), un secondo e quarto anno, già delle certezze a livello collegiale, e il playmaker francese Joel Ayayi.
La prima uscita è andata benissimo per loro. Battuta Kansas, la numero 6 del ranking 102-90  con i big 4 che convincono tutti e 4.

Un altra squadra molto pericolosa è Villanova, che si affida all'esperienza del backcourt formato da Moore e Collin Gillespie, guardia molto simile ad Arcidiacono, ma con meno talento, e a Jeremiah Robinson-Earl, ala forte di 2 metri e 6, completa e solidissima, difensore ottimo, grandissimo rimbalzista, oltre che buon tiratore. E' partito con il botto questa stagione e ha regalato 2 vittorie a Villanova, la seconda contro Arizona State, 18 del ranking.



Infine c'è Kentucky, squadra come al solito nuova rispetto all'anno passato, con freshman di qualità come Boston, guardia longilinea di 201cm, con un buonissimo tiro, ottimo ball handling e gioco in isolamento, e Clarke, guardia\ ala dalla buona difesa e caratterizzata dalla capacità di adattarsi in vari quintetti.
Inoltre tanti transfer, in particolare l'ultimo anno francese Olivier Sarr, centro, ottimo rimbalzista, ex West Forest.




TORNEO DI CONFERENCE:

Intorno al 7/9 marzo iniziano i tornei di Conference per decretare le squadre che andranno di diritto alla March Madness. Il torneo è caratterizzato, come successivamente la March Madness, da partite secche, con gli accoppiamenti decisi in base alla regular season.

MARCH MADNESS.
Infine il momento più pazzo di tutta la stagione, il grande torneo Collegiale che attraverso scontri diretti da dentro fuori determinerà il vincitore della NCAA.

Queste le date:


Selection Sunday March 14

First Four March 16-17

First Round March 18-19

Second Round March 20-21

Sweet 16 March 25-26

Elite Eight March 27-28

Final Four April 3

National Championship April 5
 
Rispondi


[+] A 7 utenti piace il post di cigolains
#2
Come mio solito comincerò a seguire come si deve solo a marzo
 
Rispondi
#3




Aveva già iniziato l'altro ieri con un 26+10, oggi Garza a fine primo tempo ha 36 punti e 7 rimbalzi, tirando con il 2/2 da tre e il 10/12 ai liberi.

Mi sa che in attacco è ancora più dominante di Happ a cui l'avevo paragonato.
Può costruirsi veramente una carriera di alto livello.



Altre notizie. Virginia fa fatica in questo inizio di stagione, soprattutto con Clarke e Huff, i due luogotenenti del transfer Hauser che da solo fa fatica a reggere l'attacco, e perde 60-61 contro San Francisco.


Gonzaga invece continua a macinare punti. Squadra dall'altissimo talento offensivo, con
Kispert e soprattutto Timme dominanti, coadiuvati dal rookie Jalen Suggs, che mostra sprazzi di talento.
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di cigolains
#4
Io ovviamente seguirò i Florida Gators, visto che un mio amico lavora lì nel campus
 
Rispondi
#5
Chissà che festa quando nel 2006 e 2007 fecero doppietta Cool
 
Rispondi
#6
Grandi i Florida Gators, io tifo per loro nel football.
 
Rispondi
#7
Intanto Jalen Johnson, prospetto a 5 stelle di Duke, ala di 2 metri e 5, all'esordio in NCAA firma un 19-19-5+ 4 stoppate, con il 100% dal campo (9/9 con una tripla).

E sembra pure un buon passatore:
 
Rispondi
#8
Dato che il 5 dicembre ci sarà lo scontro tra la prima e seconda squadra del ranking, vale a dire Gonzaga e Baylor, ho voluto un attimo parlare della squadra dell'università Texana, la quale nella preview generale, ho soltanto nominato.

La squadra si basa sulla grande esperienza dei giocatori, e di un gruppo compatto, senza talenti puri, ma pieno di giocatori solidi e completi. Infatti 4/5 del quintetto dell'anno scorso è presente ancora.
La squadra è sostenuta soprattutto dal backcourt, formato dai 2 junior Jared Butler e Davion Mitchell, il senior Teague e il buonissimo tiratore Flagler, secondo anno che proviene da Presbyterian.
I lunghi sono principalmente giocatori non molto alti ma mobili e atletici, oltre che fisici e forti in difesa. I 2 principali giocatori sono Mark Vital (alto 196cm ma esplosivissimo in attacco e sempre presente nei rimbalzi offensivi) e Jonathan Tchatchoua, 203cm.


Butler soprattutto è la stella della squadra. E' una guardia completa di 190cm di altezza, che tra l'altro si era pure candidato al draft, prima di tornare a Baylor.
Sa difendere, attaccare al ferro, passare la palla, tirare da tre ed è pure bravo a muoversi senza palla. Infatti il migliore creatore di gioco in squadra è Davion Mitchell, e spesso è lui a portare la palla nella metà campo offensiva. Inoltre Butler è pure un leader vocale in campo.

Ma la caratteristica che rende Baylor così in alto nei ranking è la difesa, la no middle defense. La prima squadra a portarla è stata Texas Tech, 2 anni fa, quando riuscì ad arrivare in finale NCAA contro Virginia. Questa modalità di difesa è stata perfezionata da Baylor, che l'anno scorso infatti sorprese tutti durante la stagione, e si trovò ad avere una delle miglior difese di tutta la nazione per efficienza.
Questa difesa è basata sulla grandissima verisitilità dei giocatori (per questo Baylor gioca con dei "centri bonsai") e sulla comunicazione, il tempismo e l'altletismo.
Infatti ci sono continui cambi, raddoppi e close out sui tiratori lasciati spesso liberi, dato che i giocatori sul lato debole giocano quasi una zona, e sono pronti ad aiutare chi difende sulla palla, soprattutto quando il gioco della squadra avversaria è interno (dal video si capisce bene).


Insomma una squadra (Baylor) dalla fortissima difesa, che ha appena spazzato la numero 5 del ranking, Illiniois, contro la squadra con il miglior attacco (Gonzaga)... chi la spunta probabilmente sarà la nuova n°1 del ranking la prossima settimana.
 
Rispondi


[+] A 2 utenti piace il post di cigolains
#9
Purtroppo salta il big match di stasera tra Baylor e Gonzaga causa Covid. Peccato.
 
Rispondi
#10
Non sto seguendo molto, dato che alla fin fine le partite più importanti sono in Marzo, ma c'é Cunningham, possibile scelta n 1 del draft 2021, che sta continuando a stupire. Come ho detto nel primo post non è solo uno scorer, ma ha una bellissima visone di gioco (alcuni assist sono stupendi), sa passare la palla, e si sta caricando Oklahoma State sulle spalle quando conta. Nella vittoria contro Oral Roberts, ha fatto una partita da 29 punti con ben 12 ngli ultimi 90 secondi di gioco.
Ah e dopo cinque partite sta tirando con l'8/17 da tre punti. Non male, dato che si diceva dovesse migliorare il tiro dalla lunga.



Qui gli highlights dell'ultima partita, mentre questi di una partita precendente.
 
Rispondi


[+] A 2 utenti piace il post di cigolains
#11
Nel derby Iowa Iowa State Luka Garza segna 34 punti in 17 minuti, con 25 punti consecutivi senza errori, il 13/14 dal campo, 6/7 da tre punti e 2/4 dai liberi. Scorer pazzesco, c'é da capire se in NBA gli volgiono dare una vera possibilità.

Qui gli Highlights.


Intanto tra gi italiani ottimo Lever. Finalmente lo fanno giocare da 4 che è il suo vero ruolo, assieme a Midtgaard, che è un centro puro. L'anno scorso il prodotto di Reggio Emilia, con GCU senza un vero 5, soffriva tantissimo a giocare da centro.
 
Rispondi
#12
99-88 per Gonzaga nella sfida ad altissimo livello contro Iowa.
Qui il boxscore.
Luka Garza fa comunque benissimo contro la migliore squadra della NCAA, e con i forti lunghi di Gonzaga in difesa su di lui, con un 30+10.

Dall'altra parte però c'è troppo talento, e nel backcourt dalle stats pare che Gonzaga abbia proprio dominato.
 Jalen Suggs, il freshman che sarà una delle prime 10 scelte il prossimo draft, piazza un 7/10 da tre, per 27 punti totali, continuando a impressionare, mentre Ayaye, la guardia francese, fa il tuttofare firmando un 11+18 (e 5 rimbalzi offensivi) + 6 assist.

Comunque il prossimo draft pare proprio essere di un livello altissimo. Ci sono un sacco di talenti che stanno giocando benissimo. E mancano all'appello Jalen Green, Kuminga, Nix che inizieranno a giocare in G-League questa stagione...
 
Rispondi


[+] A 3 utenti piace il post di cigolains
#13
https://youtu.be/q30xVc3Q5kM

Questi sono degli Highlights. Garza in post è praticamente immarcabile, se viene raddoppiato riesce a trovare lo scarico, sennò segna in tutti i modi possibili.
In difesa però è proprio una tassa.

Suggs tanta roba, ha pure un atletismo sopra la media mi pare (per fare quella stoppata ha saltato parecchio).
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)