Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Parliamo di... F1!
Gli esperti siete voi, ma a me Vettel sembra un po' bollito ormai. È un anno ormai che sbaglia un sacco, capisco che non abbia un astronave come Mercedes, però.........
 
Rispondi
Dopo oggi credo che lo abbiamo definitivamente perso. A dispetto di quanto mostrato i primi anni in Red Bull, quando guidava un'astronave e aveva il vento a favore, soffre tantissimo la pressione ed è emotivamente molto fragile, i primi sentori si sono visti nel 2014 quando non aveva più tutto il team a supportarlo e le prese da Ricciardo.

In Ferrari si è trovato nel dopo Alonso a dover essere il messia che rialzava una Ferrari che ormai non vinceva da oltre 7 anni, e si è sempre visto il suo amore per la Ferrari e il suo sogno di poter imitare un certo Schumacher. I primi anni con vetture non all'altezza sono stati comunque ottimi, ricordo grandi imprese con auto spesso inferiori alla Mercedes, poi è arrivato il 2018 quando finalmente aveva la macchina per competere con Mercedes. Il primo black out è arrivato in Germania, ma secondo me la mazzata più pesante è stata Monza, basta andare a risentire i team radio dopo la pole di Monza di Kimi. Ciò ha comportato la sua partenza nervosa in gara ed il testacoda al primo giro. Da li è stato un continuo sbagliare, così al volo senza andare a cercare mi viene in mente Austin e Suzuka.

Pensavo e speravo che la pausa invernale servisse ad azzerare tutto, con il fattore Leclerc che rappresentava un bel rischio però.  Però già in Baharain un errore stupido ha tolto una probabile vittoria, facendo capire che c'erano ancora ombre nella sua testa. Da li ad oggi ancora molti errori, come il tamponamento a Verstappen a Silversone, ma ero ancora convinto che una vittoria avrebbe scacciato tutti i fantasmi dalla testa di Vettel.
E si arriva ad oggi, con un Vettel che probabilente ha un po' subito il successo del compagno a Spa e voleva rifarsi a Monza, ma la qualifica (come un anno fa) non ha fatto altro che metter ancora più pressione. L'errore è stata la ciliegina sulla torta, come se non bastasse ha pensato bene di distruggere completamente la gara rientrando in pista in modo assassino, cose che nemmeno in F2 si vedono.

Ora che Leclerc viene da tutti i ferraristi venerato (giustamente) come fosse Dio sceso in terra non vedo come possa provare a rialzarsi Seb.
 
Rispondi


[+] A 3 utenti piace il post di Jussi Veikkanen
Anch'io temo che il Vettel dei titoli con la Red Bull e dei primi anni in rosso non lo vedremo più. :-/
E' come se, dopo Hockenheim 2018, si sia rotto qualcosa dentro di lui.
Da allora abbiamo visto un Vettel simil-Quintana, che alterna prestazioni da fuoriclasse ad altre sottotono o imbarazzanti, come quella di oggi.

Sinceramente sono molto dispiaciuto per lui, perchè penso che sia un bravo ragazzo e che al cavallino ci tenga veramente.
A questo punto, con Leclerc che ormai è leader sia agli occhi del team che del tifo ferrarista, forse la soluzione migliore per Vettel sarebbe un totale reset. Cambiare squadra o, addirittura, prendersi un anno sabbatico come fece Kimi dopo il 2009.

Comunque aspettiamo a divinizzare Leclerc.
Quest'anno corre senza eccessive pressioni e qualsiasi errore è ammesso, com'è giusto che sia.
Non vorrei trovarmi tra qualche anno a scrivere su di lui le stesse cose che scrivo per Seb oggi.
 
Rispondi
P4
P5
Wub Wub
 
Rispondi




:D
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Hobbes
Il CEO Mercedes dal 2010 al 2012, Nick Fry, ha parlato dell'arrivo di Lewis Hamilton alla Mercedes e ha ricordato di come non fosse Lewis il primo obiettivo del team tedesco: "Più di una volta siamo stati invitati a trovare altre idee. Non ne volevano sapere di accettare il nome che avevamo proposto, quello di Hamilton. Per diversi motivi ci è stato detto di guardare a persone come Nick Heidfeld. Nick era super entusiasta di ottenere il posto e ripetutamente mi mandava messaggi con le foto di se stesso, della sua famiglia e del suo cane nel tentativo inutile di suscitare il mio interesse. Furono presi in considerazione anche Paul Di Resta e Jacques Villeneuve. L'arrivo di Niki Lauda ha portato anche Hamilton”

http://www.f1-news.eu/news/f1-mercato-pi...WrrcNqfzHc

Chissà come sarebbe cambiata la storia  Asd
 
Rispondi
Oddio, Heidfeld mi era simpatico, però prendere lui al posto di Hamilton.... Confuso

Piuttosto mi sarei tenuto stretto il "vecchio" Schumi che non era bollito come faceva credere qualcuno (con quel cancello di macchina che aveva fece la pole a Montecarlo).
 
Rispondi
Ma poi perché Heidfeld gli mandava le foto del cane?
 
Rispondi
Io avrei preso Jacques Villeneuve per ringiovanire un po' il team.
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)