Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres WE 2015 (CDM)
#1
Giro delle Fiandre donne 2015: percorso, altimetria, planimetria, muri, cronotabella, partenti, iscritte, partecipanti, squadre, team, startlist, facebook, twitter, guida, risultati, classifiche, ordine d'arrivo, commenti, cronaca, video, notizie, link


domenica 5 aprile 2015
Ronde van Vlaanderen
UCI World Cup - 12ª edizione



Percorso
Oudenaarde - Oudenaarde, 145 km

I muri:

49km: Wolvenberg
50km: Ruiterstraat
53km: Kerkgate
55km: Holleweg
62km: Molenberg
67km: Paddestraat
80km: Haaghoek
83km: Leberg
87km: Berendries
92km: Valkenberg
103km: Kaperij
110km: Kanarieberg
118km: Kruisberg/Hotond
128km: Oude Kwaremont
132km: Paterberg





Partecipanti

BOELS DOLMANS
1 VAN DIJK Ellen
2 ARMITSTEAD Elizabeth
3 MAJERUS Christine
4 BLAAK Chantal
5 GUARNIER Megan
6 KASPER Romy

RABO LIV WOMEN
11 FERRAND-PREVOT Pauline
12 TENNIGLO Moniek
13 VAN DER BREGGEN Anna
14 BRAND Lucinda
15 NIEWIADOMA Katarzyna
16 KNETEMANN Roxane

WIGGLE HONDA
21 D'HOORE Jolien
22 LONGO BORGHINI Elisa
23 BRONZINI Giorgia
24 CORDON-RAGOT Audrey
25 HOSKING Chloe
26 HAGIWARA Mayuko

VELOCIO - SRAM
31 BRENNAUER Lisa
32 WORRACK Trixi
33 AMIALIUSIK Alena
34 CANUEL Karol-Ann
35 GUARISCHI Barbara
36 CROMWELL Tiffany

ORICA - AIS
41 JOHANSSON Emma
42 GUNNEWIJK Loes
43 SCANDOLARA Valentina
44 ELVIN Gracie
45 SPRATT Amanda
46 HOSKINS Melissa

BIGLA PRO CYCLING
51 SLAPPENDEL Iris
52 MOOLMAN-PASIO Ashleigh
53 LEPISTÖ Lotta
54 NUMAINVILLE Joëlle
55 VAN VLEUTEN Annemiek
56 KLEIN Lisa

HITEC PRODUCTS
61 GUDERZO Tatiana
62 WILD Kirsten
63 BECKER Charlotte
64 MOBERG Emilie
65 HEINE Vita
66 LETH Julie

LIV-PLANTUR
71 KNOL Willeke
72 PIETERS Amy
73 MACKAIJ Floortje
74 MUSTONEN Sara
75 SOEK Julia
76 STULTIENS Sabrina

LOTTO SOUDAL LADIES
81 CECCHINI Elena
82 RIJFF Anouk
83 DECROIX Lieselot
84 ZORZI Susanna
85 TAYLOR Carlee
86 VEKEMANS Anisha

ALE CIPOLLINI
91 CONFALONIERI Maria Giulia
92 CUCINOTTA Annalisa
93 FRAPPORTI Simona
94 JASINSKA Malgorzata
95 TAGLIAFERRO Marta
96 BARTELLONI Beatrice

INPA SOTTOLI GIUSFREDI
101 SANTESTEBAN Ane
102 RATTO Rossella
103 TREVISI Anna
104 ARZUFFI Alice Maria
105 STRICKER Anna
106 TUSLAITE Daiva

ASTANA - ACCA DUE O
111 DEMYDOVA Olena
112 DOBRYNINA Kseniia
113 JANKAUSKAITE Milda
114 PANKOVA Larisa
115 SOLOVEY Hanna
116 ZHAPAROVA Aizhan

BTC CITY LJUBLJANA
121 BUJAK Eugenia
122 RITTER Martina
123 BATAGELJ Polona
124 PINTAR Ursa
125 KERN Spela
126 RADOTIC Mia

SERVETTO FOOTON
131 ANTOSHINA Tatiana
132 KUCHINSKAYA Elena
133 CORNOLTI Veronica
134 PAVIN Michela
135 FRANCHI Elena
136 MAZZOTTA Riccarda

TOPSPORT VLAANDEREN
141 DRUYTS Demmy
142 HANNES Kaat
143 DE CRITS Nel
144 VAN DEN HAUTE Steffy
145 VAN DEN STEEN Kelly
146 CROKET Gilke

LENSWORLD.eu-ZANNATA
151 DE VUYST Sofie
152 DE BAAT Kim
153 DOM Annelies
154 KUIJPERS Evy
155 VAN DOORSLAER Annelies
156 VAN SEVEREN Céline

P.C.FUTUROSCOPE.86
161 RIVAT Amélie
162 JEULAND Pascale
163 ERAUD Séverine
164 DUVAL Eugénie
165 FOURNIER Roxane
166

BEPINK LACLASSICA
171 VALSECCHI Silvia
172 NIELSEN Jaime
173 WILLIAMS Georgia
174 CHULKOVA Anastasia
175 BORTOLOTTI Simona
176 LIVINGSTONE Ruby

TWENTY 16 pb SHO-AIR
181 HALL Lauren
182 RAUCH KOMANSKI Lauren
183 SMALL Carmen
184 DVORAK Andrea
185
186

LOINTEK TEAM
191 GARCIA Evelyn
192 GUTIERREZ Sheyla
193 LOPEZ Belen
194 TERUEL Alba
195 GONZALEZ Alicia
196 VERHOEVEN Aurore

PARKHOTEL VALKENBURG
201 DE VRIES Marijn
202 ENSING Janneke
203 HOEKSMA Ilona
204 VAN GOGH Natalie
205 SLIK Rozanne
206 ROOIJAKKERS Pauliena

AROMITALIA VAIANO
211 LELEIVYTE Rasa
212 BASTIANELLI Marta
213 LAIZANE Lija
214 LINNELL Allison
215 MARTINI Alessia
216

TEAM RYTGER
221 LUDWIG Cecilie Uttrup
222 MARKUS Kelly
223 WOERING Henriëtte
224 WOERING Melanie
225 HILL Amy
226 HUUSKO Ellinor

MATRIX FITNESS
231 TROTT Laura
232 MARTIN Lucy
233 SIGGAARD Christina
234 WEAVER Molly
235 OWEN Harriet
236 LOWTHER Melissa

BIZKAIA - DURANGO
241 ESKAMENDI Dorleta
242 LEKUONA Lierni
243 VILLA Ziortza
244 OYARBIDE Lourdes
245 ILINYKH Yulia
246 SANZ Ainara

TOP GIRLS FASSA BORTOLO
251 BITTO Irene
252 FIORI Jennifer
253 GRIFI Sara
254 PALADIN Asja
255 PALADIN Soraya
256 PIEROBON Chiara




Link

Articoli correlati: -





 
Rispondi
#2
Confermata la partenza di Emma Johansson, la startlist provvisoria nel primo post, da confermare ancora le selezioni di BTC, Top Girls, Poitou-Charentes, Twenty 16.
 
Rispondi
#3
startlist definitiva

ho dovuto togliere la bandiera dell'Azerbaigian, stupida Radotic Triste
 
Rispondi
#4
Su bikoo mi sono giocato D'Hoore, Van Vleuten e Armitstead. Senza un motivo preciso
 
Rispondi
#5
stavolta le stelline le faccio per le squadre

BOELS DOLMANS
Armitstead fortissima a Cittiglio se la forma è la stessa niente da fare per le altre, però dovranno fare corsa dura (ma al Giro delle Fiandre penso che non sarà un problema visto che tutte le squadre che non hanno possibilità vorranno mettersi in mostra da subito) per non fare la fine della Ronde van Drenthe, rischiare di anticipare come un anno fa con Van Dijk potrebbe rivelarsi una alternativa vincente ma anche qui devono stare attente a chi eventualmente si portano dietro per non fare la fine della OHN

RABO LIV
Attaccheranno dall'inizio perché è l'unico modo in cui sanno correre, e vista la caratteristica della squadra anche l'unico possibile. Rispetto a Binda potrebbe (anche se difficile) esserci pure una Knetemann oppure una Niewiadoma (che però dubito abbia mai corso su queste strade), sicuramente davanti ci saranno PFP e AVDB e in caso di una Armitstead da sola nel finale potrebbero meglio beneficiare del gioco di squadra rispetto a quanto fatto in Italia (sia per come hanno interpretato -male- il percorso sia per la gamba che aveva quel giorno Lizzie)

WIGGLE HONDA
Hanno diverse carte da giocare, se davanti ne restano tre/quattro quasi sicuramente Longo Borghini è lì, e probabilmente starà a ruota per tutto il tratto in pianura per poi tentare un paio di scatti telefonati. In caso di corsa più tattica allora Hosking e soprattutto D'hoore possono entrare in gioco e allora diventano le favorite, ma è uno scenario secondo me difficilmente realizzabile. Poi vabbè D'hoore potrebbe pure resistere meglio del previsto in salita ma la vedo dura. Non parte Cordon per (credo) febbre

VELOCIO SRAM
Diverse carte per un piazzamento, Brennauer deludente in questo avvio di stagione, Amialiusik è in forma e ha vinto due volte la Muri Fermani corsa spesso accostata al Giro delle Fiandre ma con un campo partenti ben diverso, però su questo percorso potrebbe trovarsi bene anche se sul Vecchio Kwaremont ce la vedo ben poco a proprio agio. Cromwell e magari Guarischi con una buona volata possono aspirare a una top ten

ORICA – AIS  
Dieci stelle a Scandolara di base, altre dieci stelle a Emma Johansson per il solo fatto di essere al via: è la corsa che più di tutte vuole vincere, l'anno prossimo sarà la sua ultima e quest'anno a tre settimane dall'operazione alla clavicola rientra giusto in tempo, difficile credere che potrà giocarsi la vittoria però alla fine ha perso giusto qualche giorno di allenamento poi lavoro indoor ne ha fatto e non è che ha perso chissà quanti giorni di gara rispetto alle altre. Chissà Rolleyes quello che è sicuro è che già Emma non è una che in genere si distingue per correre in maniera aggressiva in condizioni normali, figuriamoci in queste.

BIGLA PRO CYCLING
Van Vleuten la punta, certamente non è l'ultima arrivata ma finora non è andata un granché, Moolman sembra pure in calo rispetto al brillante inizio e il pavé lo può soffrire più di altre

HITEC PRODUCTS
Una stella per Kirsten Wild, c'è chi fa il nome di Lotti Becker come possibile sorpresa personalmente non mi dispiacerebbe ma è una ipotesi abbastanza inverosimile; al via anche Tatiana Guderzo ma penso si possa tranquillamente ignorare per quanto riguarda la lista delle favorite

LIV PLANTUR  
Mooooolto interessante questa formazione, Pieters sta andando fortissimo, così pure la diciannovenne Floortje Mackaij che ha vinto una durissima Gand-Wevelgem seppur con un campo partenti ridotto dove però lei e Pieters hanno messo nel sacco le tanto decantate Hosking e D'hoore. Sabrina Stultiens la cito solo perché è campionessa europea ma suppongo ci sarà da aspettare più in là nella stagione per vedere qualcosa di buono, intanto può essere un ottimo aiuto per le proprie capitane di giornata insieme con una squadra nel complesso valida.

LOTTO SOUDAL  
Manco a farlo apposta subito dopo c'è la Lotto di Elena Cecchini che a proprio a quegli europei si è fatta beffare da Stultiens, si trova a suo agio sul pavé, tiene discretamente sui muri ed è pure veloce, una top ten è più che alla sua portata; Zorzi in evidenza alla Gand-Wevelgem ha le capacità di difendersi e all'occorrenza di aiutare la capitana come poche altre sanno fare.

ALE CIPOLLINI
Una delle squadre più indiziate a interpretare da protagonista la prima parte di gara ma quando il gioco si fa serio se ce ne sarà qualcuna ancora nelle posizioni che contano (Confalonieri?) sarà da considerarsi una sorpresona

INPA SOTTOLI GIUSFREDI
Stesso discorso fatto per la Alé, per quanto mostrato fin qui Ratto già finire nelle prime 20 sarebbe un buon risultato

ASTANA – ACCA DUE O
Solovey corre poco ma quando lo fa va sempre bene, un atteggiamento che di certo non contribuisce a migliorarne l'immagine ma intanto alla Ronde c'è e vediamo cosa combina

PARKHOTEL VALKENBURG  
Janneke Ensing sta andando forte forte forte e per un posto tra le dieci è in pienissima corsa


Una previsione sullo svolgimento di gara: prima parte con attacchi soprattutto da parte delle squadre senza ambizioni, e ovviamente Rabo e forse Velocio.
Sui muri ritmo sostenuto soprattutto da parte della Boels, probabile che si arrivi già con una bella selezione verso il Kruisberg o anche prima, poi dipenderà molto dai giochi di squadra ma Lizzie ed Elisa a parer mio sono le più forti e se si muovono su Vecchio Kwaremont / Paterberg non c'è gioco di squadra che tenga
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di BidoneJack
#6
ELISA LONGO BORGHINI!
 
Rispondi
#7
Bidone preferisce ingozzarsi a tavola invece di seguire la corsa e vince un'italiana...

IETTATORE!
 
Rispondi
#8
Video!

 
Rispondi
#9
L'ultimo aggiornamento prima di intraprendere il mio personale blackout mediatico lo avevo letto credo intorno alle due, dava Longo Borghini e Worrack al comando verso il Kruisberg e ho pensato ok è fatta, era la più forte in gruppo insieme con Armitstead e una volta da sola (certo Trixi non sarebbe stata in grado di starle dietro a lungo) sarebbe stato impossibile recuperarla su un percorso del genere, era l'unico modo che aveva per vincere e lo ha fatto alla perfezione.
Bello anche il quinto posto di Elena Cecchini, ora mi leggo un po' di report per capire meglio come è andata
 
Rispondi
#10
Dal sito della Wiggle Honda

"È stato fantastico, davvero fantastico. Davvero non ho parole per descrivere quanto sono felice. Non so, non credo di rendermi ancora conto di aver vinto il Giro delle Fiandre!

"Ieri ho parlato con Giorgia [Bronzini] e mia ha detto 'vedi Elisa, sei una persona che pensa troppo, sia quando sei giù dalla bici che soprattutto in corsa. Domani segui solo i tuoi istinti: parti quando te la senti'. Così ho fatto e mi sa che Giorgia ha ragione!"

Longo Borghini ha preso il largo subito dopo il Kanarieberg in risposta a un attacco di Trixi Worrack; l'esperta tedesca non è stata in grado di reggere il ritmo del corridore della Wiggle Honda ed è stata presto riassorbita dal gruppo, ma Longo Borghini è andata avanti accumulando un vantaggio che la ha portata alla vittoria.

"Mi sono accorta di aver guadagnato immediatamente una 30-35 secondi perché credo che le ragazze mi abbiano semplicemente guardato pensando 'questa è pazza, non arriverà mai al traguardo' " ha riso Longo Borghini, "poi il distacco è salito fino a 59 secondi, quando mancavano 7 chilometri e ho visto che avevo un minuto ho pensato, sicuro, questa corsa la vinco.

"Quando ho attaccato ero forte del fatto che avevo le compagne di squadra dietro di me a guardarmi le spalle, e ho pensato che se mi avessero preso almeno il mio sarebbe stato un lavoro utile per Jolien [D'hoore] che poteva vincere lo sprint, non so per quale motivo ma ero certa che avremmo vinto la corsa in ogni caso".

L'articolo completo con pure le dichiarazioni di D'hoore nuova leader di coppa:
http://wigglehonda.com/elisa-longo-borgh...a-one-two/


Le lacrime di Longo Borghini immediatamente dopo il taglio del traguardo e per lungo tempo anche successivamente sono destinate ad essere uno dei momenti più significativi di questa stagione e non solo, perfetta sintesi di cosa significhi per un corridore vincere questa corsa in particolare e di quale sia la passione che caratterizza tutte le ragazze che corrono in bicicletta, una vittoria stupenda della quale credo tutti, italiani e non, siano estremamente contenti perché arrivata da una delle persone -a detta di chi la conosce- più amabili in gruppo, mettiamoci pure il fatto che appunto pur essendo una delle più forti al mondo ha sempre bisogno di metterci qualcosa di più per poter primeggiare, come al Trofeo Binda due anni fa così ancora di più oggi dove aveva ulteriormente gli occhi di tutte addosso. Penso non ci sia una sola persona che segue anche solo di striscio questa disciplina che non sia felice per l'impresa di Elisa oggi al Giro delle Fiandre, e un pizzico probabilmente vale anche da parte delle avversarie altrimenti naturalmente deluse per la sconfitta


foto Balint Hamvas @ Ella CyclingTips
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)