Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Rugby stagione 2019/2020
#1
Apro io, ma, poi, passo l'ovale al Melo.

Ho visto che la Benetton, dopo un inizio un po' così, ha iniziato a ingranare in Pro 14 Cool
 
Rispondi
#2
Non ho mai seguito la Premiership inglese, ma il caso Saracens, dominatori delle ultime 5 stagioni, con la piccola parentesi Exeter due anni fa, sono stati pesantemente puniti per aver infranto il Salary cap della lega. 35 punti di penalità e quasi 5,5 milioni di sterline di multa, le altre squadre spingono addirittura per la retrocessione. Ho letto qualche articolo in inglese, quindi prendere con le pinze qualsiasi cosa dirò, ma sembra che, per portare alcuni grandi nomi nella sua franchigia, il presidente dei Saracens abbia dato delle quote di alcune sue società come pagamento oltre a ciò che ha dichiarato alla Lega. Lui si difende parlando di investimenti indipendenti dei giocatori, ma evidentemente non gli credono. (preciso che non capisco niente di economia o diritto aziendale, quindi potrei aver usato termini sbagliati).
In qualche modo presenta delle affinità col caso Siena nel basket, probabilmente senza alcuna infrazione sul piano non sportivo
 
Rispondi
#3
Ricapitoliamo cosa è successo nell'ultima decina di giorni (una volta si usava decade, termine che ormai equivale a decennio  :-/ ).
I Saracens hanno accettato la penalità e la multa senza far ricorso, gesto che potrebbe sembrare molto british, ma intanto continuano a giocare con gli atleti presi violando il cap e rischiano di falsare anche la Champions. Potrebbe non essere finita qui perchè altri possono fare ricorso.

L'Italia si separa da Conor o' Shea per decisione del coach stesso, infatti la federazione avrebbe continuato volentieri con l'irlandese. Magro bottino quello ottenuto con O'Shea, in particolare al 6 nazioni, ma è giusto ricordare la vittoria contro il Sudafrica 3 anni fa. Più che altro l'impressione è che il suo quadriennio sia spaccato in due, una prima parte in cui ha cercato di imporre un gioco più frizzante con la palla mossa più volte alla ricerca del riciclo giusto, una seconda in cui si è visto un attacco sterile basato più su fiammate. Forse il suo tempo è stato condizionato da più infortunati di altri, ma non si riesce a fare quello step in più.
Non si hanno ancora idee per il sostituto e questo è abbastanza grave

Iniziata la Champions Cup e mi concentro sull'unica squadra italiana presente al via (ed è già tanto che ci sia) ossia la Benetton Treviso. Sconfitta dal temibilissimo Leinster, che vanta tra le sue fila l'apertura Sexton (giocatore dell'anno nel 2018) e il pilone Healy, entrambi irlandesi come la squadra, per 33-19 dopo aver giocato 10 minuti in meno per l'ammonizione di Quaglio. 
Contemporaneamente nell'altra sfida della Poule 1, tra Notrhampton e Lione, uscivano vincitori gli inglesi grazie a 6 calci piazzati trasformati oltre a una meta anch'essa trasformata.
Nel secondo turno Treviso cade in casa con Northampton col risultato di 32-35 per via di una punizione trasformata dal gallese Biggar oltre l'ottantesimo. Leinster continua la sua marcia in casa del Lione e si avvia allo scontro per la supremazia del girone contro Northampton.
Partita importante per Treviso nel prossimo turno, Sabato 7 dicembre a Lione, ma prima ritornerà a giocare in campionato, il Pro14 , contro Cardiff Blues. 

Piccola sintesi del Pro14. E' un campionato irlandese-gallese che negli anni è stato aperto a franchigie straniere, due italiane e due sudafricane. L'altra squadra italianaè quella della Federazione, le Zebre rugby, che hanno sicuramente vissuto momenti migliori dato che ha un bel record di 0-6 in questo momento.
Il campionato è diviso in due conference, con due squadre "oriunde" ciascuno, le prime 3 accedono ai playoff e le due prime ricevono un bye per il primo turno ritrovandosi di fatto in semifinale
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di melo21
#4
Brutta sconfitta per la Benetton in casa contro Cardiff, brutta perché erano favoriti e brutta per come è maturata. In attacco sembravano più efficaci, la difesa scricchiolava, ma quella dei Blues non sembrava meglio, però sembrava portata a casa sul 28-17. Pesano gli errori di Allan sui piazzati, alcuni difficili (e sbagliati male) altri più alla portata.
Ma comunque Tommy è tutto un altro giocatore rispetto a qualche anno fa, furbo, agile e ha messo su anche un discreto fisico per poter rimanere in campo. Grosso problema quello del piede, almeno per la nazionale, però preferirgli Canna è dura.

E a proposito di Canna, ottimo nella larga vittoria delle Zebre (prima in stagione) in casa dei Dragons. Non l'ho vista quindi ho poco da aggiungere, bene così per una squadra che ogni anno rischia di non cominciare il campionato
 
Rispondi
#5
(08-11-2019, 06:01 PM)melo21 Ha scritto: Non ho mai seguito la Premiership inglese, ma il caso Saracens, dominatori delle ultime 5 stagioni, con la piccola parentesi Exeter due anni fa, sono stati pesantemente puniti per aver infranto il Salary cap della lega. 35 punti di penalità e quasi 5,5 milioni di sterline di multa, le altre squadre spingono addirittura per la retrocessione. Ho letto qualche articolo in inglese, quindi prendere con le pinze qualsiasi cosa dirò, ma sembra che, per portare alcuni grandi nomi nella sua franchigia, il presidente dei Saracens abbia dato delle quote di alcune sue società come pagamento oltre a ciò che ha dichiarato alla Lega. Lui si difende parlando di investimenti indipendenti dei giocatori, ma evidentemente non gli credono. (preciso che non capisco niente di economia o diritto aziendale, quindi potrei aver usato termini sbagliati).
In qualche modo presenta delle affinità col caso Siena nel basket, probabilmente senza alcuna infrazione sul piano non sportivo

Be alla fine gli è andata di lusso
nel rugby a tredici australiano alla squadra di Melbourne avevano tolto dei campionati..


(30-11-2019, 10:12 PM)melo21 Ha scritto: Brutta sconfitta per la Benetton in casa contro Cardiff, brutta perché erano favoriti e brutta per come è maturata. In attacco sembravano più efficaci, la difesa scricchiolava, ma quella dei Blues non sembrava meglio, però sembrava portata a casa sul 28-17. Pesano gli errori di Allan sui piazzati, alcuni difficili (e sbagliati male) altri più alla portata.
Ma comunque Tommy è tutto un altro giocatore rispetto a qualche anno fa, furbo, agile e ha messo su anche un discreto fisico per poter rimanere in campo. Grosso problema quello del piede, almeno per la nazionale, però preferirgli Canna è dura.

E a proposito di Canna, ottimo nella larga vittoria delle Zebre (prima in stagione) in casa dei Dragons. Non l'ho vista quindi ho poco da aggiungere, bene così per una squadra che ogni anno rischia di non cominciare il campionato

L ho vista anch io
gestione finale disastrosa 
certo che dalla piazzola ...
Brex il migliore
 
Rispondi
#6
(30-11-2019, 10:31 PM)winter Ha scritto:
(08-11-2019, 06:01 PM)melo21 Ha scritto: Non ho mai seguito la Premiership inglese, ma il caso Saracens, dominatori delle ultime 5 stagioni, con la piccola parentesi Exeter due anni fa, sono stati pesantemente puniti per aver infranto il Salary cap della lega. 35 punti di penalità e quasi 5,5 milioni di sterline di multa, le altre squadre spingono addirittura per la retrocessione. Ho letto qualche articolo in inglese, quindi prendere con le pinze qualsiasi cosa dirò, ma sembra che, per portare alcuni grandi nomi nella sua franchigia, il presidente dei Saracens abbia dato delle quote di alcune sue società come pagamento oltre a ciò che ha dichiarato alla Lega. Lui si difende parlando di investimenti indipendenti dei giocatori, ma evidentemente non gli credono. (preciso che non capisco niente di economia o diritto aziendale, quindi potrei aver usato termini sbagliati).
In qualche modo presenta delle affinità col caso Siena nel basket, probabilmente senza alcuna infrazione sul piano non sportivo

Be alla fine gli è andata di lusso
nel rugby a tredici australiano alla squadra di Melbourne avevano tolto dei campionati..


(30-11-2019, 10:12 PM)melo21 Ha scritto: Brutta sconfitta per la Benetton in casa contro Cardiff, brutta perché erano favoriti e brutta per come è maturata. In attacco sembravano più efficaci, la difesa scricchiolava, ma quella dei Blues non sembrava meglio, però sembrava portata a casa sul 28-17. Pesano gli errori di Allan sui piazzati, alcuni difficili (e sbagliati male) altri più alla portata.
Ma comunque Tommy è tutto un altro giocatore rispetto a qualche anno fa, furbo, agile e ha messo su anche un discreto fisico per poter rimanere in campo. Grosso problema quello del piede, almeno per la nazionale, però preferirgli Canna è dura.

E a proposito di Canna, ottimo nella larga vittoria delle Zebre (prima in stagione) in casa dei Dragons. Non l'ho vista quindi ho poco da aggiungere, bene così per una squadra che ogni anno rischia di non cominciare il campionato

L ho vista anch io
gestione finale disastrosa 
certo che dalla piazzola ...
Brex il migliore

non pensavo minimamente che potessero perderla, sembravano proprio in controllo. Sconfitta che è una disgrazia perchè possono, sulla carta, puntare almeno al quarto posto nel girone
 
Rispondi
#7
I Saracens sono stati retrocessi d'ufficio nella seconda serie per l'illecito compiuto in estate. Avevo già manifestato dei dubbi sulla precedente sanzione che sembrava un po' troppo leggera per un caso più unico che raro come questo.
La particolarità è che nella seconda serie non c'è un salary cap quindi potenzialmente potrebbero tenere tutti i giocatori sotto contratto. Per i giocatori, che non dovrebbero essere liberi dal contratto, si prospetta l'ipotesi di un prestito o una cessione per rimanere in prima serie o accettare di andare in Premiership con la squadra. Per questo motivo stanno parlando col coach della nazionale, Eddie Jones, per capire se accetterà di chiamare giocatori che militano in una categoria inferiore o no.

Passiamo al 6 nazioni che inizierà questo sabato. L'Italia affronterà in ordine Galles, Francia, SCOZIA, Irlanda e INGHILTERRA (in casa quelle maiuscole). In occasione di una delle due partite in casa ci sarà l'addio di Parisse (non più capitano, ora è Bigi) e, stando a ciò che ha dichiarato il Coach Franco Smith, non dovrebbe essere solo una passerella di qualche minuto. Un solo esordiente tra i convocati, Cannone, seconda linea. Sono contento della presenza di Licata che va a rinforzare le terze linee, che forse sono il reparto un po' più solido (se non ora almeno potenzialmente). Presenti sia Minozzi che Padovani tra le ali (sperando che Minozzi non faccia ancora l'estremo) ed è una buona notizia. Speranze di vittoria molto basse, direi qualcosina contro la Scozia (30-35%), ma insomma al Mondiale non ci ho preso quasi mai. 
Scozia che, peraltro, ha perso Russell che ha lasciato il ritiro per divergenza di vedute col coach ed è un giocatore che fa un po' di differenza, se non altro perché è l'unico creativo in una squadra/nazione di gente concreta.

Una favorita? Dico sempre Inghilterra perché Eddie Jones è uno di quei pochi coach che ti può tirar su da una batosta come la finale del Mondiale. Il Galles è da rivedere, onestamente possono arrivare primi come quarti, idem l'Irlanda, che magari ha posto fine a una crisi durata tutto il 2019
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di melo21
#8
L'Italia giocherà col doppio play, sia Allan che Canna in campo col secondo che gioca da 12. Così si potrebbe essere un po' troppo esposti agli attacchi centrali dei gallesi ma non è che l'anno scorso fossimo tanto più solidi, ci sta il rischio. Cannone subito in campo. Solo due trequarti in panchina, il resto sono tutti avanti
 
Rispondi
#9
Pesante 42-0 subito in casa del Galles, ma non farei un dramma dei punti subiti, anzi credo che meno di 30 non li subiremo mai. Questo non perchè siamo così scarsi in difesa ma perchè siamo troppo fallosi e l'impatto in alcuni campi potrebbe essere spesso traumatico. Detto questo, la squadra è stata grintosa e compatta in difesa per gran parte della partita, giusto nel finale hanno vinto lo scoramento e la stanchezza, tuttavia qualche anno fa avevamo questi problemi dopo il 50-55° minuto, ora abbiamo spostato il limite almeno dieci minuti più tardi. I giovani sono stati piuttosto gagliardi, però un po' fallosi. L'attacco è stato pessimo. Privato del gioco al piede per scelta tecnica (l'idea era di evitare qualsiasi touche sia a favore che contro), non siamo riusciti a mantenere il possesso, e il Galles è forse la squadra più fastidiosa se si vuole provare a tenere palla, e non riuscivamo nè a creare spazi nè a sfruttare i pochi concessi dal Galles. Siamo rimasti a zero perchè non c'era l'interesse a calciare tra i pali quando possibile (tre volte sul 21-0), quindi eviterei i discorsi sull'onta di non aver segnato perchè si poteva benissimo fare se ci fosse stato l'interesse.

Salviamo quel che c'è di buono, non poco in verità, ossia le touche che tanto ci facevano paura e la mischia in cui siamo stati superiori al Galles. In questo frangente ottimi i nostri giovani Zilocchi prima e Riccioni dopo, il primo ha un gran potenziale. Bene Canna da centro, è un agonista e l''ha fatto vedere (c'è da chiedersi come mai uno con queste caratteristiche sia un mediano d'apertura...), probabilmente il migliore dei nostri insieme a Polledri che fa vedere ancora una volta di essere di un altro livello rispetto a questa nazionale. Insomma, ci sono dei buoni segnali, ma la fase offensiva sembra in uno stato comatoso e in questo torneo sarà molto difficile non assistere ad altre imbarcate.
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di melo21
#10
concordo con quasi tutto quello che hai scritto
Inizio con le cose positive
squadra molto giovane
pochi stranieri equiparati (nei 23 ne ho contati 5)
Arbitro notevolmente casalingo (le entrate laterali dei gallesi mai fischiate)
e come hai detto tu la rimessa laterale
e in parte la mischia
Offensivamente purtroppo poca cosa (dei 7 dietro per me il migliore è stato canna)
Il gioco al piede disastroso (un paio di calci.. con eventuale rimessa nostra che rimangono in campo.. ecc)
troppi palloni persi negli off load
e poco supporto nelle ruck
Difensivamente ..

la partita da vincere è quella con la scozia (le altre son impossibili)

ero curioso di vedere il nuovo fenomeno gallese Rees-Zammit.. (2001..) ma purtroppo da quel che ho capito aveva problemi fisici
 
Rispondi
#11
Con questa Scozia è difficile e non poco, però se teniamo così in 1 vs 1 diciamo che la strada è giusta. Capisco che non c'è più Parisse, ma un minimo di up and under si potrebbe usare almeno contro le difese schierate. Maluccio Allan oggi, però proprio non esistono alternative in quel ruolo in Italia e rispetto a quello che si pensava su Tommy qualche anno fa direi che ha fatto è sta facendo tanto.


Sì, problemi fisici il giovane gallese e non sembra neanche roba da poco. Forse alla terza giornata potrebbe entrare.

Intanto grande partita tra Irlanda e Scozia, ma i verdi non sono minimamente la squadra di due stagioni fa. Non hanno la grinta tipica dei britannici e certe volte la tecnica (immensa la loro) non basta
 
Rispondi
#12
Non ho potuto vedere per intero le altre due partite, riporto un po' quel che ho visto.
Sprazzi di grande Irlanda ieri nella vittoria 19-12 sulla Scozia, ma sembrano poco solidi e sono stati graziati dalla solita motosega (cit.) scozzese. Questi ultimi se trovano un po' di serenità daranno del filo da torcere a tutti perché a livello individuale non scherzano, poi io stravedo per Kinghorn che può diventare una delle migliori ali al mondo.
Oggi una magnifica Francia è tornata agli splendori di qualche anno fa. Per 60 minuti sono stati un muro di gomma contro i ball carrier inglesi e mettevano le mani ovunque nelle ruck, hanno veramente dominato la partita. Poi è arrivata, abbastanza a freddo, la metà inglese con May (migliore degli inglesi) e da lì non ho più visto niente, però in 20 minuti gli inglesi hanno segnato i loro 17 punti (24-17 finale).

Per quello che ho visto in questi due giorni l'Inghilterra sembra arrugginita (però ha subito perso Tuilagi, fattore che ha inciso), l'Irlanda sonnecchia per lunghi tratti della partita, il Galles è onestamente Invalutabile.
Non vedo l'ora di vedere Scozia-Francia perché potrebbero giocarsi un posto sul podio e non è detto che sia il terzo.

Intanto Italia U20 e femminile hanno entrambe vinto in Galles. Bravi ragazzi e ragazze a confermarsi, almeno distolgono l'attenzione dalla cattiva gestione (dalla federazione in giù, non una novità nello sport italiano) del rugby maschile e salvano il (non) movimento
 
Rispondi


[+] A 3 utenti piace il post di melo21
#13
Seconda giornata del Sei nazioni. L'Italia esce sconfitta 35-22 da Parigi in una partita che ha alcune analogie con quella di esordio, ma sicuramente qualche spunto in più. Primi 15 minuti d'inferno con la Francia che guadagna una marea di punizioni nelle ruck e sciupa tanto con un Ntamack poco ispirato sui calci (ma che meta nel secondo tempo!) tanto che concluderà con un 3/6 (o 4/7 non ricordo se era già tornato in campo durante l'ultima meta francese). Dopo 20 minuti in cui la Francia poteva tranquillamente essere avanti 25-0, l'Italia sfrutta un in avanti francese appena fuori dallla loro area dei 22 metri e da lì cambia la partita. Ancora una volta possiamo dire che la partita italiana sia durata 70 minuti (qualche minuto in meno sul fonte offensivo) e che nella parte centrale abbiamo tenuto botta. Le nostre mete sono frutto di buoni fondamentali, superiori in touche rispetto ai francesi e leggermente anche in mischia, e tanta potenza fisica ben utilizzata (sempre qualcuno a disposizione per pulire le ruck). Ci portiamo a casa una certa cattiveria e malizia in alcune occasioni che col Galles non si era mai vista. Tanta strada ancora da fare e abolire questi maledetti approcci alla partita per potercela giocare con qualcuno, la forza della prima linea non ci manca e dietro Minozzi (finalmente ala  Wub ) e Bellini sanno cosa fare. 
La Francia è stata molto disordinata nel secondo tempo e molto fallosa nel finale, ma ha talento, è giovane, è forte ed è cazzuta. Una Francia così bella non la ricordo ultimamente, però la continuità è essenziale per vincere e oggi è mancata. Peraltro non li ho visti neanche presuntuosi come sono spesso quando hanno un bel vantaggio.
I migliori sono sicuramente Alldritt (ancora una volta migliore in campo), Ntamack da una parte e Budd più uno a caso della terza linea (direi Steyn oggi) dall'altra. Bene ancora Canna da trequarti centro e il subentrato Licata (3 giocate fantastiche in 20 minuti.

Irlanda-Galles ha visto la vittoria dei padroni di casa, una vittoria di possesso e concretezza. Non è l'Irlanda che si era abituati a vedere, ma in una partita caratterizzata dal vento (non come Scozia-Inghilterra ma ci siamo quasi) sono stati bravi a scardinare la strenua difesa gallese. Galles bruttino, ma con la stessa peculiarità è stata anche la squadra andata più vicina a battere il Sudafrica qualche mese fa, eppure è andato vicino a riaprire la partita. In questo caso ha pesato tanto una decisione arbitrale discutibile, soprattutto dopo il TMO (praticamente il var del calcio, solo che è meglio regolamentato), che ha annullato la meta di Parkes reo di aver perso la palla durante una violenta (difficile vedere una tale forza) schiacciata a meta, e si era sul 19-7, meta più trasformazione e sarebbe stato un 19-14. Partita finita poi 24-14.

Scozia-Inghilterra era tanto attesa dopo la prima giornata ed è stata una partita ruvida che ha visto premiati gli inglesi che riportano così a casa la Calcutta Cup (https://it.wikipedia.org/wiki/Calcutta_Cup). Ho visto ben poco, ma la partita era avvincente e una lotta continua ad indurre l'errore avversario piuttosto che cercare di costruire un'azione vincente. Capitan Hogg si è esibito nel più classico dei "Lois, l'ho fatto di nuovo", stavolta perdendo il controllo di una palla che stava andando verso la sua area di meta, scivolando e schiacciandola nella sua area di meta (se l'avesse raccolta in area di meta e fosse scivolato dopo si sarebbe ripartiti con un calcio libero scozzese dall'area dei 22 metri). Avendola schiacciata con la pancia si tratta di un toccato a terra e si è ripartiti con una mischia sui 5 metri a favore dell'avversario che ha portato all'unica meta della partita. 

CLASSIFICA: Irlanda e Francia 9, Galles e Inghilterra 5, Scozia 2, Italia 0 (sono i punti bonus offensivo e difensivo a creare un solco di due punti tra le squadre a 0 vittorie)

Prossima giornata tra due settimane: Italia-Scozia; Galles-Francia; Inghilterra-Irlanda
 
Rispondi


[+] A 3 utenti piace il post di melo21
#14
uhm, la Gazzetta ha tirato fuori di nuovo il "a testa alta", poi ci chiediamo perché la gente non fa altro che prenderli in giro. Dopo gli ultimi 7 anni la testa alta dopo la sconfitta la terrei solo se perdessi all'ultimo minuto, qui invece devono continuare a tenere la testa bassa e pedalare visto che nel 2024 scade il contratto e il Sudafrica vorrebbe prendere il nostro posto, meritandoselo peraltro. L'unico inconveniente sarebbe la trasferta dall'altra parte del mondo, ma dobbiamo essere noi a fargli cambiare idea, non dei problemi logistici
 
Rispondi
#15
A me è piaciuta
ho visto diversi miglioramenti rispetto al Galles
per me upset vittoria con la scozia
 
Rispondi
#16
Oggi malissimo
Prestazione offensiva disastrosa
Scozia dignitosa
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di winter
#17
Malissimo l'Italia nella sconfitta casalinga con la Scozia, non tanto per il risultato o lo zero nella tabella dei punti fatti (seconda volta in tre partite comunque...), infatti vedevo troppo ottimista chi credeva in una vittoria, quanto per l'inesistente fase offensiva e lo scarso gioco al piede (sia per qualità che per quantità. A parte il talento individuale di Bellini e Minozzi e del solito Licata subentrante si è vista l'assenza di supporto in attacco e così si arriva ai numerosi turnovers della partita. Di contro, ottima fase difensiva entro i nostri limiti e considerando gli infortuni che ci hanno costretto a far tornare in campo i piloni (infatti la mischia ha subito per la prima volta nel torneo). Alla fine ci siamo salvati perché la Scozia è notoriamente pasticciona e incostante altrimenti sarebbe arrivata una brutta figura. La stupida ammonizione non la commento nemmeno, accetto le umiliazioni ma i falli stupidi e potenzialmente pericolosi no. Loro continuano ad essere una squadra con meno talento delle altre 4 ma possono davvero infastidire qualcuno, non meritano di chiudere con una sola vittoria.

Galles-Francia (23-27) se la gioca per essere la più bella partita del torneo. Tanta tecnica, tanta grinta e tanto ritmo hanno portato alla vittoria ospite con un vantaggio contenuto solo nel finale, in cui, a dire il vero, il Galles aveva trovato il break per entrare nella 22 avversaria. Galles lento come al solito, ma per ora sono stati i migliori nel cercare di scardinare la difesa invadente francese con un logoramento continuo, però si sono schiantati col genio e l'atletismo del giovane campione Ntamak (20 anni, faccia da schiaffi tipica dei francesi) che con un intercetto su un passaggio si fa 30 metri palla in mano per schiacciare in meta (inseguito vanamente da un trequarti gallese). Nel finale ottima resistenza francese con l'uomo in meno (ammonito al 70°). Sempre nel finale attenzione perché Ntamak è uscito con una botta alle coste. Ora i francesi sono a punteggio pieno e non vedo grandi ostacoli per la vittoria finale, però la faccia tosta potrebbe non bastare a sostenere la pressione di essere i favoriti e di poter fare il grande slam.

Di Inghilterra-Irlanda, big match sulla carta, non saprei dire, ho visto gli ultimi 30 minuti e mi sembra che l'Inghilterra avesse una certa facilità nel difendersi dall' attacco poco brillante irlandese, però mi sono perso quasi tutti i punti. Finale 24-12 con la nazionale delle rose che ritrova il sorriso in casa.

Scozia-Francia e Inghilterra-Galles da vedere nel prossimo turno. La prima la aspettavo dalla fine della prima giornata perché gli scozzesi fanno sempre paura in ruck e quello è il fondamentale in cui i francesi hanno demolito l'Inghilterra e tenuto botta col Galles. La seconda è il solito match carico di adrenalina, entrambe sono quasi arrivate alle mani giocando con la Francia quindi qui è prevista qualche situazione rovente e di sicuro i dragoni moriranno prima di farsi umiliare. Irlanda-Italia apre il turno, poco da aspettarsi
 
Rispondi


[+] A 2 utenti piace il post di melo21
#18
Inizio a pensare che il sei nazioni..sia di troppo per noi
Vero perdi 20 ml di euro annui
ma dove son finiti?
Invece giocare con georgia Russia Romania
partite più alla nostra portata
 
Rispondi
#19
Il punto è che con le altre europee vinceremmo sempre (tranne forse con la Georgia).
Siamo diciamo in un limbo: troppo scarsi rispetto alle britanniche e la Francia ma troppo forti rispetto a chiunque altro ed è così da molti anni.
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di samuxsafe
#20
L'Italia di ora perderebbe anche da quelle poche squadre che vivono nella zona grigia con noi (Fiji, Samoa e Giappone). Ma questo perché non abbiamo neanche un coach, non abbiamo una strada da prendere, d'altronde un top coach che ci verrebbe a fare a sottostare ad alcune scelte della federazione? Non siamo a livello del 6 nazioni però a loro conviene che ci siano 6 paesi (3 partite invece di 2 sono comunque soldi facili) e le pretendenti Sudafrica e Giappone sarebbero troppo lontane e scomode. Inoltre essendo un torneo anacronistico (ha pochi eguali nella storia degli sport) è basato su rivalità regionali e alle 3 britanniche più l'Irlanda interessa poco del contorno, basta sfidarsi. In più sono poco venali.
Noi non ce lo meritiamo questo torneo, ma o si prova a creare qualcos'altro con le nazioni citate sopra, come hanno fatto Argentina, Sudafrica e Nuova Zelanda o niente. In Europa solo la Georgia ha un certo livello ma sono comunque più deboli di noi, non potrebbero entrare nel 6 nazioni senza alcune garanzie


E comunque a parte l'Inghilterra, nessuno si è mai posto il problema di chiedere l'esclusione dell'Italia, solo loro hanno la puzza sotto il naso, peraltro uno dei motivi per cui falliscono sempre contro una tra Sudafrica e Nuova Zelanda
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di melo21
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)