Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Rugby stagione 2020/21 (continuazione Sei Nazioni 2020)
#1
Riprende il 6 nazioni 2020, sospeso per il coronavirus, il 24 ottobre con Irlanda-Italia. Secondo me gli toccherà sospenderlo nuovamente ma non mi dispiace rivedere in campo le nazionali. Ci presentiamo senza grandi assenze, pesano però le assenze di Minozzi e Pasquali, mancano ovviamente coloro che dovranno giocare nel Pro14.
 
Rispondi
#2
54-17 per l'Irlanda in una partita mai stata in discussione, neanche quando dopo 4 minuti si sono ritrovati sotto 0-3 e in inferiorità numerica temporanea. Nei restanti 37 minuti del primo tempo si è vista solo la pressione irlandese e una quantità industriale di Turnover italiani in ruck. Il secondo tempo è iniziato sul 24-3 e tale è rimasto il punteggio per una quindicina di minuti, causa discreta pigrizia dell'attacco irlandese, fino all'ottimo intercetto di Padovani sul passaggio forte ma prevedibile del monumento Sexton. Sul 24-10, gli irlandesi, punti nell'orgoglio e in cerca della terza meta che dà diritto al punto bonus, si sono ripresi e hanno travolto l'Italia persino in maul dopo rimessa laterale. La meta finale italiana, a tempo scaduto, non la posso commentare perchè mi è saltato il collegamento con Dmax  Facepalm .
I problemi dell'Italia sono sempre i soliti, ma voglio citare solo il problema nell'affrontare il placcaggio in 1 vs 1, talmente base come insegnamento che, come detto da Vittorio Munari, nei ritiri con la nazionale non si perde neanche tempo ad allenarlo. E invece tocca vedere gente che placca da ferma, che placca correndo in diagonale, che placca con poca convinzione perchè ha paura del passaggio sull'ala ecc.

Riporto alcune delle parole di Matt Williams sull' Irish times sui problemi dell'Italia. 
Qui riguardo all'attacco
Citazione:[fon‌t=Georgia,][fon‌t=Georgia,]The Italians have a similar problem. They have performed more passes than any team in the [/font][fon‌t=Georgia,]Six Nations[/font][fon‌t=Georgia,] but have scored only three tries. The fewest of any team. Having a superior number of passes does not equate to attacking success.[/font]
The Italians’ “hot potato” mentality of keeping the ball on the move fails because in rugby you pass the ball backwards and very few blue jerseys are going forward. It looks interesting but it does not deliver points.[/font]

Qui riguardo alla difesa
Citazione:Ultimately it has been the huge number of missed tackles and defensive system errors, especially from set play, that have seen the Italians haemorrhage points in game after game, season after season. In this prolonged championship, the Italians have let in 13 tries in only three games. That is the most in the Six Nations.

Link all'articolo completo https://www.irishtimes.com/sport/rugby/i...-1.4389529
 
Rispondi


[+] A 3 utenti piace il post di melo21
#3
Neanche sapevo che ci fosse la partita ieri, è stata pubblicizzata veramente male.

Non avendola vista, ma dal punteggio e soprattutto dall'ottimo resoconto di melo deduco che i problemi sono sempre i soliti.
 
Rispondi
#4
Oggi giocano tutti.

Galles-Scozia ore 15:15
Italia-Inghilterra ore 17:45
Francia-Irlanda 21:05

Punterei sull'ultima per vedere un po' di spettacolo, ma non ci prendo mai
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di melo21
#5
5-10 per l'Inghilterra (che ha ricevuto un giallo) a fine primo tempo. Italia attualmente con l'uomo in meno (purtroppo Polledri) per altri 8 minuti nel secondo tempo.
Partita molto nervosa, arbitrata in maniera insufficiente da Gauzerre (che è un po' il Tagliavento del rugby, arbitra spesso male però resta sempre ad alti livelli). Prima meta dopo 4 minuti, viziata da un fallo inglese (facilmente ravvisabile al TMO Imho), seguito da dormita clamorosa italiana.
 
Rispondi
#6
Peccato per non essere riusciti a fare meta all'ultima azione, avrebbe dato una bella botta psicologica agli inglesi.
 
Rispondi
#7
Già, sono d'accordo, però è stata un'azione un po' casuale, non poteva andare tutto bene.

Finisce 5-34. Punteggio basso dovuto alla voglia di segnare invece che mettere su punti a partita già persa, scelta che comunque non posso non apprezzare. Inghilterra che segna subito sfruttando un'altra ingenuità difensiva azzurra e la chiude con la superiorità nella maul costruita sulle touche. In fin dei conti è un punteggio troppo pesante per quello visto in campo, ma se l'Inghilterra vincerà questo torneo (ed è molto probabile) è anche per saper sfruttare quel buco che gli viene lasciato. In generale c'è stata tutt'altra voglia e cattiveria da parte dell'Italia rispetto alla partita con l'Irlanda. La nazionale è stata ottima nel placcaggio e nella ruck (anche diverse controruck effettuate) e più svelta in attacco, giocando anche dei calcetti pur di non farsi placare in indietreggiamento. Continua il trend negativo di Minozzi in nazionale negli ultimi anni, oggi gran partita ma esce col naso rotto (e da quel momento è rallentata la fase offensiva italiana). Buoni Pallazzani, Polledri, Garbisi e Canna (non un gran piede, ma buona testa).
Fa rabbia che in 5 partite se ne giochino solo due in maniera sufficiente
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di melo21
#8
35-27 per la Francia nell'ultimo match di questo 6 nazioni inusuale. Meritata la vittoria dei francesi, negli ultimi 20 minuti hanno chiuso e pressato gli irlandesi alla perfezione. Il bello è che l'età media dei francesi è bassissima, c'è la possibilità che nei prossimi anni possano vincere il torneo e arrivare alla grande al mondiale del 2023. Intanto hanno perso il torneo per una miseria, soltanto 23 punti di scarto tra segnati e subiti rispetto all'Inghilterra (e la Francia è quella che ha "sprecato" l'occasione di fare un bel bottino con l'Italia). In più loro hanno battuto gli inglesi, il che gli farà mangiare le mani per la sconfitta in Scozia. Aldritt serio candidato a MVP del torneo e Ntamack non gli è troppo lontano.

L'Irlanda ha giocato un buon rugby, ma ha sofferto da subito la reattività dei bleus, e nel finale è mancata nell'esecuzione dei passaggi, rendendo impossibile la rimonta. Contento per la meta finale di Stockdale che è stato uno dei pochi a non arrendersi. Forse manca un po' di talento a questa Irlanda che non ha avuto un vero e proprio ricambio generazionale
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di melo21
#9
A partire da questo venerdì ci sarà un nuovo torneo a sostituire i classici test match per semplificare le cose causa covid19, l'Autumn Nations Cup.

Parteciperanno 8 squadre: quelle del 6 nazioni più Georgia e Figi.

Ci saranno due gironi all'italiana da 4 squadre con partite sola andata e poi si sfideranno le prime, le seconde, le terze e le quarte per definire la classifica finale.

Girone A
Inghilterra
Galles
Georgia
Irlanda

Girone B
Figi
Francia
Italia
Scozia

Le partite dell'Italia saranno visibili sul canale mediaset 20.
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di samuxsafe
#10
Non ho visto l italia

Ma la partita del giorno è la prima vittoria dell argentina sugli all blacks nella storia
Senza partite da mesi..han dato una lezione alla nuova zelanda
Rugby argentino che fino a 20 anni fa battevamo(con l aiuto degli oriundi..)
Loro han continuato con il loro sistema dilettantistico
Con una fortissima identità di squadra (raramente un giocatore cambia squadra..se inizia il rugby a 6 anni in una squadra ..giocherà con quella per tutta la vita..e lo faranno anche i figli)
In piu la federazione ha creato i jaguares
Una franchigia nazionale
Han preso batoste ma poi son migliorati
L uar ha l un terzo delle risorse della nostra federazione
Ha però quasi il doppio dei nostri tesserati
E zero naturalizzati equiparati
 
Rispondi


[+] A 2 utenti piace il post di winter
#11
Ho avuto una settimana terribile (niente di particolare, era tutto calcolato) e mi sono dimenticato il recap di Italia-Scozia.
28-17 per la Scozia che ha allungato negli ultimi 15 minuti grazie alla stanchezza italiana e al fatto che mancassero ricambi tra i trequarti (bene o male tutti protagonisti della partita). Ha influito anche l'infortunio di Polledri che è davvero un lusso per il livello di questa squadra. Scozia con un po' di turnover, assenti Russell e Hastings, il 10 è andato a Weir (tizio un po' strano, praticamente senza collo) che è stato tra i migliori insieme a Van der Merwe (sudafricano di nascita) che ha sostituito alla grande Kinghorn. Italia con età media molto bassa, oltre all'ottimo Garbisi che ha mostrato un gran calcio (non solo nei piazzati) anche Trulla è partito titolare.
Gioco molto frizzante quello italiano, concreto nella ruck e anche migliore In mischia, purtroppo si è concretizzato poco e nel finale abbiamo pagato la fisicità scozzese. Non bene in touche e pessimi contro le maul scozzesi che li hanno portati alla vittoria senza diversi sforzare troppo di costruire qualcosa di decente.
Tutto sommato un'Italia più che sufficiente, ancora meglio della partita contro gli inglesi. Ci consolidano con la meta di Minozzi che viene eletta come meta della settimana.
Secondo turno vinto a tavolino perché le Fiji hanno tre quarti di squadra positiva e rinunciano al torneo.
Utlima partita contro la Francia sabato 28 alle 21:10.
Poi, probabilmente, ci sarà la sfida per il sesto posto col Galles (terzo nell'altro girone)
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di melo21
#12
Bruttissima notizia oggi per il Rugby.

Un'altra leggenda degli anni '90, dopo Jonah Lomu, ci lascia: RIP Christophe Dominici.
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Luciano Pagliarini
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)