Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Salite Inedite Giro
#1
Volevo proporre questo topic per elencare e discutere di salite inedite per il Giro d'Italia di cui sto facendo una lista
 
Rispondi


[+] A 2 utenti piace il post di Onizuka999
#2
Stai facendo una lista delle salite percorse dal Giro?
Ho iniziato un lavoro analogo in vista dell'inverno (l'inverno sta arrivando... cit.  :D ) per la sezione Grandi Salite, non tanto per annotare tutte le salite percorse dal Giro quanto per poter indicare per le salite più importanti tutte le volte che il Giro le ha affrontate e magari per segnalare qualche tappa "storica". A volte sono informazioni già disponibili in rete (per lo Stelvio, ad esempio), a volte mancano invece tali dati.
Non ho annotato finora molte salite più facili, una volta considerate importanti ma che oggi meriterebbero a fatica un GPM di 3a o 4a categoria.

Ovviamente, le salite in Italia mai percorse dal Giro sono tantissime (come sono tantissime quelle percorse...) e il campo va forse ristretto. Ad esempio, salite che possano meritare almeno un GPM di 2a categoria oppure strappi brevi ma tosti, magari suscettibili di un arrivo di tappa.

Nel Giro che ho disegnato di recente ce ne sono diverse di salite "inedite", anche se non ho controllato bene:

Caltabellotta: cittadina arroccata con quattro salite diverse che la raggiungono. Nella "mia" tappa si sale attraverso quella da nord, abbastanza impegnativa (2a categoria per la relativa brevità).

Acqua delle Vene: non ho controllato tutto ma non mi sembra che il Giro l'abbia mai percorsa. Salita che può meritare un GPM di 1a categoria, abbastanza lunga e con pendenze importanti.

Vaglio Basilicata: strappo duro, anche se solo di 4 chilometri. Interessante per la vicinanza a Potenza. Credo che il Giro non l'abbia mai percorsa ma ne sarò più sicuro al termine del lavoro di riepilogo.

Badia di Pomaio: qui sarei sicuro dell'inedita, una novità anche nelle circa 110.000 tracce della Flamme Rouge! Interessante come arrivo, in collegamento con l'Alpe di Poti, ma può anche essere attraversata, con un tratto sterrato che ricongiunge alla strada dell'Alpe di Poti e un altro, anch'esso sterrato, che scende, anche se non direttamente ad Arezzo.

Ho il dubbio se sia inedita la salita al Lago di Cei, collegata al Bondone dal versante opposto a quello normalmente percorso dal Giro.

Non fa parte del mio Giro ma tra le inedite più belle citerei il Monte Padrio, dura  e super interessante perchè collegabile al Mortirolo e al Santa Cristina, in generale a tappe tra la Valtellina e la Val Camonica. Al Monte Padrio vorrei però dedicare un topic nella sezione grandi salite.

In generale forse questo topic potrebbe inserirsi meglio nella sezione Grandi Salite.
 
Rispondi
#3
Nella mia ho messo salite inedite o che credo siano inedite divise per regione.
 
Rispondi
#4
(29-09-2018, 04:10 PM)Onizuka999 Ha scritto: Nella mia ho messo salite inedite o che credo siano inedite divise per regione.


Comunque un lavoro molto interessante!

Sulla Flamme Rouge (sei iscritto?) gli utenti vanno decisamente anche a caccia di salite meno note, a volte con belle proposte, a volte immaginando passaggi incredibili su viottoli o arrivi nel nulla.
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)