Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Settimana Tricolore - Campionato Italiano Femminile
#1
23-26 Giugno 2011
Settimana Tricolore
Campionato Italiano Femminile


[Immagine: settimanatricolore.jpg]


Le Prove:

Per le altre categorie, seguire i seguenti link:

Sito Web della Corsa: www.settimanatricolore2011.it
 
Rispondi
#2
SETTIMANA TRICOLORE IN SICILIA – PROVE IN LINEA A MILAZZO, CRONOMETRO ELITE A PATERNO’
Roma – A poco meno di un mese dallo svolgimento, arriva l’ufficialità sullo svolgimento della prossima edizione della Settimana Tricolore in Sicilia. Le prove in linea femminili, junior ed elite, si svolgeranno nel messinese, a Milazzo, giovedì 23 giugno. Al mattino la corsa che assegnerà il titolo italiano alle junior. Nel pomeriggio, a seguire, la gara per le donne elite. Le cronometro avranno svolgimento nel catanese, ma solo per le donne elite. A Paternò domenica 26 giugno saranno in palio le maglie tricolori. Mentre ad Ospitaletto, nel bresciano, sono previsti i campionati italiani a cronometro per donne allieve e junior.

Alberto Rigamonti - photodecola.it
 
Rispondi
#3
SETTIMANA TRICOLORE – A MILAZZO IN PALIO LE MAGLIE TRICOLORI
Roma – Nunzio Uccellatore e Filippo Gitto sono i responsabili della Settimana Tricolore 2011 che si svolgerà in Sicilia. Gitto in particolare è il referente per quanto riguarda la prova su strada, per donne junior ed elite, che assegnerà le maglie tricolori per questa stagione. Si correrà nel messinese, nella splendida cornice di Milazzo. Ma su un percorso forse troppo semplice perché possa valere un titolo italiano. In sostanza si tratta di un circuito, per lo più cittadino, che allunga sul promontorio di Milazzo, di poco superiore ai dieci chilometri. Privo di vere e proprie asperità, presenta saliscendi lievi ed assorbibili dalle ruote veloci. Un’incognita potrebbe essere le numerose curve presenti nel disegno tecnico del percorso. Giovedì 23 giugno riflettori puntati sui titoli italiani femminili. Le junior partiranno alle 9,30 per 75,950 chilometri e sette giri del percorso. Le Elite saranno in gara dalle 14 con undici giri del percorso per 119,350 chilometri.

Alberto Rigamonti - photodecola.it
 
Rispondi
#4
Verso Milazzo: le interviste alle donne (juniores e elite) in vista del “Trofeo Città del Capo”
MILAZZO (ME) – Domani la Settimana Tricolore fa tappa a Milazzo e si tinge di rosa con le prove femminili riservate alle categorie Donne Junior e Donne Elite.
Alle 9,30 sarà dato il via alla gare delle Donne Junior, mentre alle 14,30 sarà la volta delle Donne Elite.
Alla vigilia dell’appuntamento Tricolore abbiamo raccolto le impressioni di alcune delle attese protagoniste.
Partiamo proprio dalle Elite e dalla campionessa italiana uscente Monia Baccaille (Gs Fiamme Azzurre): “Il percorso è molto più impegnativo di come era stato descritto. È un tracciato che non da momenti di respiro! La mia condizione è buona anche se vincere un italiano è sempre difficile, farlo per due volte un’impresa, quindi tre quasi impossibile...”.
Al via anche la campionessa del mondo su strada Giorgio Bronzini reduce dalla felice trasferta statunitense: “Il percorso lo vedrò domani mattina durante la corsa delle Junior. La mia condizione è buona, ma il fatto di essere tornata ieri dall’America potrebbe influenzare la mia prestazione. Bisognerà vedere come reagirò domani. Il percorso comunque non è di facile interpretazione – continua l’iridata di Melbourne 2010 – e credo che la squadra da battere sarà la MCipollini-Giambenini (anche se la maggior parte delle atlete correranno con le insegne dell’arma a cui appartengono). Per quanto riguarda le individualità, visto il tracciato, le avversarie più consone e in forma mi sembrano Noemi Cantele, Eleonora Patuzzo ed Elena Berlato”.
A proposito della veneta Elena Berlato sentiamo quali sono le sue sensazioni a meno di 24 ore dalla prova tricolore: “Ho provato questa mattina il percorso e devo dire che è molto bello. Credo che provocherà una selezione naturale. Certo tutto dipenderà da come verrà interpretato e poi c’è da considerare che fatto alle due e mezzo del pomeriggio, il gran caldo della Sicilia sarà un’altre componente da tenere in seria considerazione. Sarà interessante scoprire le varie tattiche delle squadre poi essendo poche atlete al via tutto diventerà ancora più impegnativo anche perché il chilometraggio è importante e credo che le più forti si controlleranno a vicenda. Alla fine penso che la spunterà chi dimostrerà di avere più fondo e riuscirà a lavorare al meglio con tutta la squadra. Personalmente vengo dal Giro del Trentino, non sono ancora al top della condizione che dovrebbe arrivare per il Giro d’Italia, ma domani vedremo come si metterà la corsa e se ce ne sarà occasione io sarò lì a giocarmela”.
Altre atlete indicate come favorite alla vigilia sono l’ex iridata Tatiana Guderzo, alle cui caratteristiche il tracciato di Milazzo si sposa a pennello, Noemi Cantele ed Eleonora Patuzzo.

Per quanto riguarda, invece, la prova mattutina delle Donne Junior, la favorita d’obbligo è la vice campionessa del mondo, tra l’altro fresca anche di maglia tricolore a cronometro, Rossella Ratto. La quasi 18enne bergamasca, portacolori della formazione toscana Giusfredi Ciclismo, è sbarcata ieri in Sicilia con grandi ambizioni. Anche se per lei il percorso di avvicinamento alla manifestazione tricolore non è stato privo di ostacoli, soprattutto nell’ultimo mese: una brutta caduta, la frattura della mandibola, ma anche questo non ha fermato la promettente atleta orobica. Più forte della sfortuna, più forte del dolore, è tornata a correre sabato scorso ed ha conquistato il titolo italiano a cronometro. Niente di meglio per dire a tutte le sua avversarie: “Rossella Ratto c’è!”. E non si nasconderà nemmeno in Sicilia: “E’ vero sono riuscita a fare una bella prova a cronometro – ha confermato la bergamasca –, però la mandibola non è ancora recuperata. Ancora per dieci giorni dovrò mangiare solo liquidi ed andare in bici mi provoca ancora fastidi e dolori soprattutto per i sobbalzi provocati dalla strada. Domani sicuramente ci proverò poi vedremo come andrà”. Una previsione sulla corsa? “Credo che nasceranno delle fughe, magari anche da lontano. Sarà importante restare sempre nelle prime posizioni del gruppo”.
Sulla carta, considerati anche il percorso e la condizione dell’ultimo periodo, altre atlete da tenere d’occhio oltre alla Ratto sono: Dalia Muccioli del Gs Potentia, la bolzanina Anna Zita Maria Stricker della Lievore-Artuso, già campionessa d’Italia lo scorso anno tre le Allieve, Veronica Cornolti della Nuovo Ciclismo Asti, Maria Giulia Confalonieri della Cicli Fiorin Despar e attenzione anche al forte Team Valcar in particolare a Corinna Defilé e a Ilaria Sanguineti.

comunicato stampa
 
Rispondi
#5
Ratto fortissima e stra-favorita tra la juniores: l'anno scorso solo la Zurlo riuscì a batterla, e quest'anno ha già vinto il tricolore a cronometro. Certo che correre con la mandibola fratturata non sarà affatto facile...
Come outsider metto la Muccioli: la seguo da quando, a Vada, fece 5° o 6°, è sempre stata davanti quest'anno, regolarissima: può mettere la zampata... Sisi

Tra le elite invece la Bronzini sta davvero in forma: in America ha vinto praticamente ogni corsa che ha disputato, e il percorso può ricordare quello di Melbourne. Certo che non avevo pensato al fuso orario, vedremo...
La Patuzzo dell'anno scorso mi convinceva di più di quella di quest'anno, mentre la Berlato - come la Muccioli tra le junior - è sempre stata regolare quest'anno e potrebbe far bene. Probabilmente tiferò Callovi, ma mi sa che è troppo facile questo percorso per poterla veder vincitrice...
 
Rispondi
#6
Settimana Tricolore, successo della cuneese Defilè tra le junior
Corinna Defilè, della bergamasca “Team Valcar”, è la nuova campionessa italiana per la categoria Juniores Donne (nate negli anni 1993-1994).
La cuneese, nata il 15 dicembre del 1994, si è aggiudicata in volata (2h 10m 50s alla media di 34,821 km/h) la gara disputata stamane a Milazzo (Me), primo dei due appuntamenti “rosa” previsti oggi dal programma della Settimana Tricolore 2011.
Sul traguardo la Defilè ha avuto la meglio su Anna Zita Maria Stricker (Lievore Detersivi Artuso Legnami) e Veronica Cornolti (Nuovo Ciclismo).
La gara è partita puntuale alle 9,30 dal via posto sul rettilineo del Lungomare Garibaldi, con la bandiera a scacchi sventolata dall’assessore allo sport del Comune di Milazzo, Pippo Midili.
67 le cicliste partenti, in rappresentanza di 17 squadre provenienti da ogni parte d’Italia.
Dopo il via, fasi di studio con il gruppo rimasto compatto, tirato da Vanessa Zanella della S.C. Vecchia Fontana, al passaggio sul traguardo del primo dei sette giri compiuti su circuito cittadino. La media del giro è stata di km/h 34,200.
Nessun tentativo di fuga ma gruppo leggermente sgranato anche al secondo passaggio con la carovana guidata da Chiara Vannucci della GS Cicli Fiorin Despar ASD, ad una media leggermente più elevata (km/h 34,590).
La gara ha iniziato ad animarsi nel terzo giro grazie allo spunto di Alice Maria Arzuffi (GS Cicli Fiorin Despar AASD), più volte campionessa italiana di ciclocross, che è scattata al chilometro 25 accumulando un vantaggio che ha raggiunto i dieci secondi sul gruppo prima di essere riassorbita. Al termine del terzo giro (media 35,470 km/h) 46 ragazze a comporre il gruppo principale, guidato da Eleonora Milesi (Team Valcar).
Nel corso del quarto giro (concluso alla media di km/h 34,230) una sola emozione, rappresentata da un breve attacco di dodici atlete subito neutralizzato dal gruppo.
Al passaggio sul traguardo, che ha segnato l’inizio del quinto giro, a fare l’andatura è Alice Algisi (ASD Giusfredi Ciclismo).
Un breve attacco di Asja Paladin (SC Vecchia Fontana) anima il quinto giro; il suo massimo vantaggio sul gruppo ha raggiunto gli otto secondi prima di essere ripresa.
Al passaggio del sesto giro breve allungo di una delle favorite, Rossella Ratto (ASD Giusfredi Ciclismo). Sempre nel corso del penultimo giro si registra quindi un serio attacco compiuto da due atlete: Chiara Vannucci (GS Cicli Fiorin Despar ASD) e Lara Vieceli (Lievore Detersivi Artuso), brave ad accumulare un vantaggio di 34 secondi sul gruppo inseguitore. Vantaggio poi incrementato e portato a 46 secondi a meno undici chilometri dal traguardo.
Alla campanella dell’ultimo giro ancora Vannucci e Vieceli in fuga, con 36 secondi di vantaggio sulle inseguitrici.
La fuga delle due atlete si conclude a sei chilometri dal traguardo finale quando il gruppo ritorna compatto prima di un nuovo attacco, compiuto questa volta da un plotoncino di quindici atlete che vede all’interno tutte le favorite.
Le quindici arrivano fino al traguardo finale dando vita ad una spettacolare volata, vinta dalla Defilè su Anna Stricker e Veronica Cornolti.
Il secondo appuntamento “rosa” del “Trofeo Città del Capo” è previsto nel pomeriggio (partenza alle ore 14) con la categoria Donne Elite (km 119,35).

Ordine d'Arrivo
1) Corinna Defilé 2h10m50s
2) Anna Zita Maria Stricker st
3) Veronica Cornolti st
4) Michela Pavin st
5) Dalia Muccioli st
6) Maria Giulia Confalonieri st
7) Rossella Ratto st
8) Chiara Vannucci st
9) Jessica Schiavo st
10) Ilaria Sanguineti st
11) Angela Bravin st
12) Alice Maria Arzuffi st
13) Stella Riverditi st
14) Alessandra Tomasini st
15) Lara Vieceli st
16) Beatrice Bartelloni st
17) Stella Tomasini st
18) Alice Tagliapietra st
19) Marta Manitto st
20) Simona Bortolotti st

[Immagine: DSC_0213.JPG]

comunicato stampa
 
Rispondi
#7
Pronostico azzeccatissimo insomma..! Asd Probabilmente il percorso è stato meno duro di quel che sembrava, o comunque il gruppo è stato bravo a controllar la corsa. Il team Valcar lo vidi in azione a Vada, e devo dire che lì fecero un gran numero: vinsero con l'azione da finesseur della Sanguineti e piazzarono 3° proprio la Defilè. Una squadra bella forte insomma, con degli ottimi automatismi nelle volate.

Le mie favorite come si son piazzate invece?

Intanto, tra le elite, c'è la Bronzini in fuga...
 
Rispondi
#8
Eh, vedo che tra la junior noi ci siamo piazzati al 3° posto

Citazione:Veronica Cornolti (Nuovo Ciclismo)

:D

Intanto il gruppo Bronzini - formato da Noemi Cantele, Valentina Scandolara, Eleonora Patuzzo, Elena Berlato, Elisa Longo Borghini, Alessandra D’Ettore, Rossella Callovi e Tatiana Guderzo - ha preso abbastanza il largo: quando siamo al sesto gito, ha poco più di 1' di vantaggio sul gruppo. 35°C di temperatura Blink
 
Rispondi
#9
La Valcar mi pare fosse anche la squadra più numerose di quelle partecipanti.

Questo l'ordine d'arrivo delle juniores:


1) Corinna Defilé 2h10m50s
2) Anna Zita Maria Stricker st
3) Veronica Cornolti st
4) Michela Pavin st
5) Dalia Muccioli st
6) Maria Giulia Confalonieri st
7) Rossella Ratto st
8) Chiara Vannucci st
9) Jessica Schiavo st
10) Ilaria Sanguineti st
11) Angela Bravin st
12) Alice Maria Arzuffi st
13) Stella Riverditi st
14) Alessandra Tomasini st
15) Lara Vieceli st
16) Beatrice Bartelloni st
17) Stella Tomasini st
18) Alice Tagliapietra st
19) Marta Manitto st
20) Simona Bortolotti st
 
Rispondi
#10
(23-06-2011, 04:16 PM)Andie88 Ha scritto: La Valcar mi pare fosse anche la squadra più numerose di quelle partecipanti.

Ulteriore spiegazione del fatto che sia finita in volatona. Sisi

Bene Dalia 5° dai Ave
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)