Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Stuart O'Grady
#1
in arrivo
 
Rispondi
#2
Cade lo sciatore O'Grady e si rialza con le costole rotte
La passione per lo sci è costata cara a Stuart O'Grady: il 37enne australiano, infatti, si è rotto varie costole in un incidente occorsogli sulle Alpi Svizzere. Passato al Team Luxembourg, O'Grady spera di riuscire a recuperare in tempo per l'esordio ufficiale programmato per il Tour Down Under che scatterà il prossimo 16 gennaio.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#3
O'Grady si dice fiducioso sul suo infortunio. Crede infatti che non avrà problemi a partecipare alle classiche promaverili, che anzi dovrebbe gia essere in sella al Tour Down Under.
 
Rispondi
#4
O'Grady: lasciatemi la Roubaix
La prima squadra australiana di World Tour ha esordito ufficialmente al Tour Down Under e per il suo uomo simbolo, Stuart O’Grady, 38 anni, la sorpresa è stata grande: «Ap­pena nata, GreenEDGE è già conosciuta dall’uomo della strada. De­ci­samente è un grande inizio. È l’ennesima dimostrazione che il ciclismo è ormai una grande realtà in Au­stralia, abbiamo vinto il Tour de France e il mondiale con Cadel Evans e molte classiche. È incredibile quel che è accaduto da quando ho debuttato 17 anni fa: quando ci penso de­vo darmi un pizzicotto per dirmi che è tutto vero».
Stuart viveva in un camper alla periferia nord di Roubaix quando Roger Legeay lo ha ingaggiato nel 1995 per la sua Gan, puntando soprattutto sulle sue doti di pistard. Leggeva tutto della classica del pa­vè, storpiava in Duclosse il nome del vincitore di quell’anno Gilbert Duclos-Lassalle e non pensava certo di riuscire a farla sua nel 2007.
«Questa continua ad essere la mia corsa è l’età non conta: Duclos Lassalle ha vinto a 39 anni, questa è una corsa fatta per gente vecchia e potente. Proverò a vincerla, statene certi. Mentre in tutte le altre classiche sarò al servizio dei giovani».
Dopo aver compiuto i trent’anni, lo sprinter infatti si è trasformato in un grande uomo squadra: «La mia esperienza è fatta di storie e di corse incredibili disputate con compagni di squadra come Fabian Can­cellara oppure Jens Voigt e i fratelli Schleck. La decisione più difficile che ho dovuto prendere nel ciclismo è stata quel­la di lasciarli: sei anni in ca­mera con Fabian, confesso di averci pensato bene prima di decidere. Ma la mia anima alla fine mi ha detto di seguire Shayne Ban­nan (il manager della GreenEdge), che conosco da vent’anni; Matt White (il di­rettore sportivo) che mi ha aiutato a vincere la Classica di Amburgo nel 2004 alla Cofidis e patron Gerry Ryan, che era il fi­nanziatore della mia prima squadra giovanile ad Adelaide.»
L’impegno di O’Grady nella GreenEDGE è totale e va al di là dei due anni di contratto che ha firmato: «Non so se diventerò un manager, un tecnico o cosa accadrà alla fine della mia carriera, ma ho trascorso tutta la mia vita nel ci­clismo e mi piacerebbe continuare a farlo».
In realtà, in casa GreenEDGE, la vecchia guardia degli sprinter australiani - Stuart O’Grady, Robbie McEwen, Baden Cooke, Allan Davis - si ritrova a correre per gli stessi colori. Inseguendo anche lo stesso sogno: diventare direttore sportivo. Ma c’è da scommettere che Bannan saprà trovare per ognuno il posto giusto, così come ha fatto con i suoi ragazzi da trent’anni a questa parte.

da tuttoBICI di Febbraio - www.tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#5
AMBURGO. Sospetta frattura alla clavicola per Stuart O'Grady
Una banale caduta a 40 chilometri dal traguardo di Amburgo, proprio quando la corsa stava per entrare nel vivo, e la carriera di Stuart O'Grady potrebbe essersi chiusa in un caldo pomeriggio d'agosto: l'esperto australiano della Orica GreenEDGE potrebbe aver riportato infatti la frattura della clavicola sinistra ed è stato costretto al ritiro. Le immagini lo hanno mostrato seduto a terra mentre si teneva il polso, nel classico gesto di chi vuol immobilizzare il braccio per contenere il dolore. Ora gli accertamenti in ospedale per arrivare alla diagnosi definitiva.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#6
O'Grady: «Pronto a ripartire per battere il record al Tour»
Stuart O'Grady rilancia e guarda avanti. Il trentanovenne australiano della Orica GreenEDGE di appendere la bici al chiodo non ne vuole proprio sapere. Ad Amburgo era stato vittima di una rovinosa caduta fratturandosi una clavicola e quattro costole, sembrava ad un certo punto che questo potesse porre fine alla sua carriera, invece O'Grady è tornato ad allenarsi sul serio.
«L'infortunio è ormai alle spalle - ha spiegato in una intervista concessa ad Adelaide Now - e ho già cominciato a lavorare per preparare le classiche ed il Tour de France».
Proprio la Grande Boucle diventerà la nuova sfida per Stuart: il prossimo Tour sarà il diciassettesimo (finora, 16 partecipazioni, due ritiri, una vittoria di tappa nella cronosquadre del 2001 e una maglia gialla). «E mi piacerebbe correrlo anche nel 2014, per battere Hincapie e stabilire un nuovo record».

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#7
Stuart O'Grady prolunga con l'Orica-GreenEDGE: «Nel 2014 vorrei chiudere la carriera dopo il mio 18° Tour de France»
Stuart O'Grady prolunga per un altro anno con l'Orica-GreenEDGE. L'australiano classe '73 ha dichiarato di voler correre per un altro anno e possibilmente concludere la propria carriera al Tour de France, guadagnando così il record di partecipazioni alla Grande Boucle. Ad oggi infatti il primato è di George Hincapie, a quota 17, ma se O'Grady correrà il prssimo Tour lo eguaglierà. Dando l'addio alle corse nel Tour 2014 O'Grady giungerà a quota 18 Tour de France disputati, superando così George Hincapie.

cicloweb.it
 
Rispondi
#8
Stuart O'Grady annuncia il ritiro
 
Rispondi
#9
Ma non doveva fare il Tour 2014 per arrivare a 18 partecipazioni (come riportato dalla notizia prima)?
 
Rispondi
#10
è un corridore che prese parte ad un certo Tour con qualche risultato mica da ridere pure... non vorrei che
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)