Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Team Colombia 2013
#1
 
Rispondi
#2
Il team manager Claudio Corti ha finora confermato 10 corridori che facevano parte della rosa 2012 della colombia Coldeportes: si tratta dell'uomo di punta Fabio Duarte, della giovane rivelazione Esteban Cháves (1 tappa alla vuelta Burgos e il GP di Camaiore), così Darwin Atapuma (vincitore della 4^ tappa del Giro del Trentino), Robinson Chalapud, Wilson Marentes, Frank Osorio, Jarlinson Pantano, Michael Rodríguez, Jeffry Romero e Juan Pablo Suárez.

Dopo un anno di apprendistato, i colombiani puntano a ricevere l'invito per uno dei tre Grandi Giri a tappe.

http://www.biciciclismo.com/cas/site/not...p?id=56051
 
Rispondi
#3
La Colombia-Coldeportes si rinforza per il 2013
Il progetto 2013 della formazione colombiana (ma con base in Italia) gestita e diretta da Claudio Corti prosegue nel migliore dei modi in vista della prossima stagione: sono giornate di intenso lavoro per il General Manager e il suo staff, impegnati nel consolidamento di una squadra capace di crescere ancora e migliorare ulteriormente il già lusinghiero bilancio della stagione d’esordio, bagnata da sei successi e numerosi risultati di prestigio in alcune delle corse più rinomate del calendario mondiale. A dare ulteriore spinta al progetto sono arrivati i nuovi attestati di stima da parte del Direttore Generale di Coldeportes, Andres Botero, che ha sottolineato il peso della presenza di una compagine colombiana nel grande ciclismo, per di più in un momento felicissimo per l’intero movimento nazionale su due ruote.

Proprio nell’anno che ha consacrato il ciclismo colombiano come la realtà in più forte crescita a livello globale, il Direttore Botero ha espresso il suo profondo apprezzamento per i risultati e l’organizzazione apprestata da Claudio Corti e dal suo staff nella stagione d’esordio del team, e anche in occasione del Mondiali di Limburg, quando la Colombia Coldeportes ha offerto il proprio appoggio logistico e organizzativo all’intera spedizione.

“Siamo davvero felici della fiducia e dell’apprezzamento mostratici dal Direttore Botero, dai membri del Comitato Olimpico Colombiano Baltazar Medina e Antonio Arias e dal Presidente della Federazione Colombiana Jorge Ovidio Gonzalez – riferisce da Bogotà il General Manager Claudio Corti – tutto questo ci rende ancora più determinati nel proseguire il buon lavoro impostato nel 2012. Il nostro obbiettivo è riportare una squadra colombiana ad essere protagonista sulle strade delle grandi gare a tappe.”

Proprio in queste ore, la formazione 2013 si è irrobustita con ben quattro nuovi innesti: sono stati infatti siglati i contratti di Duber Armando Quintero Artunduaga, (Gigante, 23.08.1990), Juan Pablo Valencia Gonzalez (Medellin, 02.05.1988), Edwin Alcibiades Avila Vanegas (Calì, 21.11.1989) e Julio Alexis Camacho Bernal (Tunja, 20.06.1990). Ad essi si aggiungono, inoltre, la conferme di Carlos Julian Quintero Norena (Villa Maria, 05.03.1986), vincitore della maglia a pois di miglior scalatore alla Quattro Giorni di Dunkerque, e di Dalivier Ospina Navarro (Palmira, 09.10.85), preziosissimo uomo squadra nella prima annata europea degli Escarabajos.

Già visti con la maglia della Colombia Coldeportes come stagisti dal mese di Agosto 2012, Duber Quintero e Juan Pablo Valencia hanno ben impressionato lo staff tecnico nelle loro prime esperienze nel gruppo dei grandi, riuscendo anche a raccogliere i primi risultati di rilievo: per Quintero è arrivato un terzo posto nella terza tappa del Giro di Portogallo, mentre Valencia si è fermato a un soffio dal successo al Giro del Veneto-Coppa Placci, in Italia, finendo secondo alle spalle di Oscar Gatto. Altro dato che accomuna i due ragazzi è la militanza in squadre italiane negli anni da dilettanti: Quintero proviene dalla Delio Gallina, Valencia dalla Calzaturieri Montegranaro.

Nonostante la giovane età, Edwin Avila può già vantare un palmares di tutto rispetto, e lo deve soprattutto alle grandi qualità dimostrate su pista: l’atleta nativo di Calì è stato capace nel 2011, di laurearsi Campione del Mondo nella Corsa a Punti ad Apeldoorn (Olanda), e fa stabilmente parte del quartetto colombiano dell’inseguimento a squadre che appena pochi giorni fa, proprio in Colombia, ha trionfato nella prima gara di Coppa del Mondo. Tuttavia, Avila non ha tardato a mettere in mostra le sue notevoli doti anche su strada, piazzandosi nei primi 5 in ben tre frazioni dell’ultima Vuelta a Colombia, con un ottimo rendimento anche nelle prove contro il tempo e grandi margini di miglioramento in salita.

Stagista dallo scorso agosto con la maglia della Colombia-Claro, con la quale ha raccolto un terzo posto in una tappa della Vuelta a Boyaca, Alexis Camacho ha convinto lo staff tecnico della Colombia Coldeportes con il suo ottimo potenziale in salita unito alle buone capacità contro il tempo, frutto anche delle esperienze in pista fatte in questi suoi primi anni di attività.

I nuovi arrivi si innestano su una solida base formata da ben 12 atleti confermati dalla stagione 2012: Darwin Atapuma, Robinson Chalapud, Esteban Chaves, Fabio Duarte, Wilson Marentes, Frank Osorio, Dalivier Ospina, Jarlinson Pantano, Carlos Julian Quintero, Michael Rodriguez, Jeffry Romero e Juan Pablo Suarez. Ma l’organico 2013 è destinato a crescere ancora: un gruppo ancora più forte per inseguire l’esordio nelle grandi corse a tappe.

comunicato stampa
www.colombiacoldeportes.com
 
Rispondi
#4
Corti: «La mia Colombia è pronta a dare spettacolo»
Nel quartier generale di Adro, Claudio Corti lavora sodo, come al solito, per preparare una grande stagione con la sua battagliera formazione colombiana. Una formazione che, nel 2013, si chiamerà solo “Colombia”, a rafforzare ulteriormente la vicinanza del team e dei suoi componenti al Paese sudamericano che ha creduto in questa entusiasmante avventura.
Il progetto per la prossima stagione ha oramai una fisionomia sempre più precisa, e il general manager può dirsi soddisfatto del quadro che sta andando a comporsi, passo dopo passo.
«Il grosso è fatto. Lo staff tecnico, composto da Valerio Tebaldi, Oscar Pellicioli e Oliverio Rincon, è stato confermato. Abbiamo rafforzato la struttura professionale, sia con meccanici che con massaggiatori, affiancando professionisti capaci ed esperti a quelli che c’erano già. Abbiamo definito il nuovo fornitore delle bici e nei prossimi giorni ne daremo l’annuncio ufficiale. Il primo raduno sarà in Colombia, in altura, ai 2500 metri di Zipaquirà (nei pressi di Bogotà) dal 5 al 14 dicembre. Nell'occasione sarà presentata la nuova divisa, che ricalcherà quella del 2012, da tutti apprezzata, con il nero colore dominante ma con l'aggiunta di una brillante novità. Inoltre, il Centro de Alto Rendimiento di Bogotà sarà a disposizione del team per l’effettuazione dei test di valutazione fisica di tutti gli atleti in organico».
Già fissata anche la data dell’esordio, 2 febbraio. In questi giorni, ultime mosse per completare il roster, che conterà tra i 18 ed i 20 effettivi: sono 12 i confermati dallo scorso anno (tra i quali Duarte, Chaves e Atapuma) ed una nuova infornata di giovani molto promettenti.
«Non è un mistero - spiega Corti - che la prima stagione è stata di apprendistato, anche se ci siamo tolti belle soddisfazioni riuscendo a svolgere un ottimo calendario, a migliorare notevolmente il bagaglio tecnico dei nostri atleti e a vincere gare importanti e spettacolari. Adesso vogliamo fare un passo in avanti, partecipando almeno ad una grande corsa a tappe. Credo sapremo meritarci una wild card al Giro o al Tour, e sono certo che daremo spettacolo».

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#5
Wilier Triestina al fianco del Team Colombia nel 2013
I talenti emergenti del ciclismo colombiano gareggeranno nella prossima stagione 2013 su bici Wilier Triestina. La giovane formazione allestita da Claudio Corti, già all’esordio nel 2012, ha messo in mostra le qualità dei propri corridori, sostenuti da una gestione tutta italiana guidata dall’esperto manager bergamasco. L’accordo annuale siglato tra il Team Colombia e l’azienda veneta rappresenta l’avvio di una collaborazione che entrambe le parti auspicano possa essere duratura e ricca di soddisfazioni.

“Il progetto Colombia – spiega Andrea Gastaldello, amministratore delegato di Wilier Triestina – è un’altra importantissima tappa del nostro cammino. Una sfida che intraprendiamo assieme a Claudio Corti, manager di grande esperienza al quale ci legano bei ricordi per i successi sportivi che lo stesso Corti ha conseguito nelle fila della Supermercati Brianzoli, squadra professionistica con cui abbiamo collaborato nel 1984-1985. Crediamo moltissimo nelle potenzialità del ciclismo colombiano e siamo certi che questa formazione colma di giovane entusiasmo possa affermarsi con successo sulla scena internazionale. Una collaborazione strategica anche dal punto di vista commerciale. Il Sudamerica per Wilier Triestina è un mercato importante e con delle potenzialità di crescita notevoli. Di sicuro un paese di grande tradizione ciclistica come la Colombia saprà darci enormi soddisfazioni”.

Wilier, fondata nel 1906 (divenuta poi Wilier Triestina nel 1946), ha sede a Rossano Veneto, provincia di Vicenza. Resa celebre nel dopoguerra dai successi di tanti campioni – su tutti il compianto Fiorenzo Magni, recentemente scomparso – il marchio è stato acquistato nel 1969 dalla famiglia Gastaldello, che ha proseguito sulla strada di questa tradizione vincente attraverso la collaborazione con importanti team e fuoriclasse del ciclismo, incluso Marco Pantani.

Il team manager Claudio Corti non nasconde il proprio ottimismo: “Wilier è un marchio storico dell’industria ciclistica italiana che ha compreso il valore del progetto.” La Colombia ha rappresentato una delle novità più importanti della stagione passata, proponendo sulla scena internazionale dei giovani di sicuro talento. Siamo fiduciosi che la seconda stagione del nostro team possa essere ancora più soddisfacente, auspicando di poter prendere parte ad almeno una grande corsa a tappe”.

comunicato stampa team Colombia
 
Rispondi
#6
Domani al via il primo ritiro a Zipaquirà
Bagagli pronti per lo staff del Team Colombia 2013, che nella giornata di domani, 5 Dicembre, volerà in Colombia per il primo raduno in vista della nuova stagione. A Zipaquirà, Cundinamarca, circa 50 km a Nord della capitale Bogotà e 2.500 metri di altitudine, Claudio Corti, Valerio Tebaldi, Oscar Pellicioli, il medico sociale Massimiliano Mantovani e il resto dello staff tecnico troveranno ad attenderli il Direttore Sportivo Oliverio Rincon e i gli atleti che nella stessa giornata raggiungeranno il luogo del ritiro dalle loro case in Colombia. Unico assente giustificato, l’ultimo arrivato Leonardo Duque, che Domenica 2 Dicembre è divenuto papà del piccolo Eduardo: l’esperto atleta ha chiesto di poter rimanere in Francia a fianco della moglie e del figlio.

Al ritiro parteciperanno quindi 17 atleti: Juan Esteban Arango, Edwin Avila, Darwin Atapuma, Alexis Camacho, Robinson Chalapud, Esteban Chaves, Fabio Duarte, Wilson Marentes, Frank Osorio, Dalivier Ospina, Jarlinson Pantano, Duber Quintero, Carlos Julian Quintero, Michael Rodriguez, Jeffry Romero, Juan Pablo Suarez e Juan Pablo Valencia.

Per gli atleti nuovi, il raduno costituirà un’ottima opportunità per prendere confidenza con i compagni e lo staff che li accompagneranno nella nuova avventura, e per tutti di mettere nelle gambe preziosi chilometri in preparazione al 2013. Ma c’è molto di più in programma per questa settimana di lavoro: gli atleti saranno ospiti del Centro de Alto Rendimiento di Bogotà per lo svolgimento di test di valutazione funzionale con consumo di ossigeno e metabolismo dell’acido lattico, e si terranno riunioni individuali con lo staff tecnico per programmare al meglio la preparazione e il calendario di una stagione che si prospetta impegnativa ma ricca di sfide entusiasmanti.

Il ritiro si concluderà mercoledì 12 Dicembre con l’ultimo allenamento in programma e il successivo rientro di atleti e staff: una settimana intensa per un Team Colombia ambizioso, e con una gran voglia di partire con il piede giusto.

comunicato stampa team Colombia
 
Rispondi
#7
Tra test e Asado, il Team Colombia fa… squadra
Si respira una splendida atmosfera a Zipaquirà, 50 chilometri a Nord della capitale colombiana Bogotà, dove dallo scorso mercoledì 5 Dicembre i ragazzi del Team Colombia si sono ritrovati per il primo raduno in vista della stagione 2013. I 17 atleti colombiani in ritiro (il diciottesimo, Leonardo Duque, è rimasto in Francia a fianco della moglie e del figlio neonato Eduardo) lavoreranno agli ordini del General Manager Claudio Corti e dei Direttori Sportivi Valerio Tebaldi, Oscar Pellicioli e Oliverio Rincon fino al prossimo mercoledì 12 dicembre, sfruttando l’altitudine e il clima sudamericano, certamente più favorevole in questo periodo dell’anno.

Nelle giornate di giovedì e venerdì, la squadra ha effettuato i test di valutazione funzionale con consumo di ossigeno e di metabolismo dell’acido lattico presso il Centro de Alto Rendimiento di Bogotà. “I test hanno evidenziato coerenza fra il programma di preparazione impostato e l’attuale stato di condizione dei ragazzi – ha spiegato il medico sociale Massimiliano Mantovani, che ha coordinato lo svolgimento dei test. “Anche il confronto con i dati dell’anno scorso nello stesso periodo ha dato risultati soddisfacenti, e su questa base programmeremo le tabelle di allenamento per portare gli atleti in condizione ottimale per l’inizio della stagione. Un ringraziamento va al Dott. Edgar Galeano del Centro de Alto Rendimiento, che ha collaborato con noi nello svolgimento dei test.”

Positive anche le prime impressioni dello staff tecnico: “E’ evidente che i ragazzi hanno fatto i compiti a casa, – ha commentato il DS Oscar Pellicioli – li abbiamo ritrovati in buone condizioni, e anche i nuovi arrivi si sono fatti trovare pronti e concentrati per l’inizio di questa nuova annata. Credo che i presupposti di partenza siano assolutamente positivi.”

Fra le note positive di questa prima parte di training camp si segnalano certamente i cinque atleti che stanno affrontando il loro primo ritiro con la formazione di Claudio Corti: Juan Esteban Arango, Edwin Avila, Alexis Camacho, Duber Quintero e Juan Pablo Valencia hanno subito trovato un feeling perfetto con il resto della squadra. Tra un allenamento, una riunione e una sgambata a calcio, il gruppo sembra più solido e motivato che mai.

“Essendo tutti colombiani, avevano già avuto occasione di incrociarsi, anche a livello giovanile, e questo ha certamente facilitato la creazione di un ottimo clima fin da subito, – ha spiegato il DS Valerio Tebaldi – ma non va sottovalutato l’atteggiamento con cui i nuovi sono arrivati qui: si sono presentati con grande umiltà e con il desiderio di fare del loro meglio per affrontare la nuova avventura. Avila ha addirittura iniziato un corso di italiano su internet da un paio di mesi, e i risultati iniziano a sentirsi…”

Infine, nel pomeriggio di sabato, l’intera squadra è stata ospite di Juan Pablo Forero – atleta della Colombia Coldeportes nella passata stagione e che militerà nella Colombia-Claro nel 2013 – che ha organizzato una splendida festa a base di Asado (tipico piatto sudamericano di carne di manzo cotta allo spiedo) nella sua casa di Tubio. Un’occasione informale e incredibilmente autentica, e che ha ulteriormente rinsaldato i già forti legami personali all’interno del Team: se l’obiettivo principale di questo ritiro era quello di creare il gruppo, allora Claudio Corti ha davvero più di un motivo per sorridere.

comunicato stampa team Colombia
 
Rispondi
#8
La visita al Comitato Olimpico conclude il primo ritiro
Si è concluso mercoledì 12 Dicembre con la visita al Comitè Olimpico Colombiano il primo ritiro del nuovo Team Colombia di Claudio Corti, che per sette giorni si è riunito e allenato a Zipaquirà, a breve distanza dalla capitale colombiana Bogotà.

Dopo la visita alla splendida Cattedrale del Sale di Zipaquirà nel pomeriggio di lunedì e l’ultimo allenamento in altura di martedì, ai 3.400 metri del Paramo de Guasca, la squadra al completo è stata accolta a Bogotà nella mattinata di mercoledì da Antonio Arias, Direttore dell’Area Tecnica del Comitato Olimpico Colombiano.

Arias ha rivolto parole di apprezzamento per il lavoro e l’organizzazione del Team nella sua prima stagione di attività, e ha invitato gli Escarabajos a impegnarsi al massimo per sfruttare l’opportunità guadagnata con grandi sacrifici, portando in alto il nome e la tradizione della Colombia in giro per il Mondo. “Ricordate che avete alle vostre spalle 40 milioni di persone che vi spingono e vi sostengono: a voi l’opportunità e a responsabilità di regalare loro un sorriso,” ha concluso Arias.

E non manca certo la motivazione ai ragazzi del Team Colombia, apparsi più convinti e concentrati che mai nella prima settimana di raduno: un segnale molto incoraggiante per Claudio Corti alla vigilia di una stagione nella quale la squadra vuole conquistare per la prima volta il palcoscenico dei Grandi Giri. “Il training camp è andato molto bene, e ci ha fornito indicazioni davvero positive. I ragazzi hanno fatto tesoro dell’esperienza della scorsa stagione, facendosi trovare subito pronti e in buona condizione. Anche i nuovi arrivati hanno destato impressioni molto positive: sono ragazzi seri e con qualità importanti, e sicuramente ci aiuteranno a crescere come squadra per affrontare le sfide della nuova stagione.”

“La fiducia mostrataci da tutte le istituzioni – a cominciare da Coldeportes e dal Comitè Olimpico – ci dà grande spinta per proseguire con grande impegno verso gli ambiziosi traguardi che ci siamo prefissati. Sono convinto che disputeremo una bella stagione, nella quale speriamo di convincere gli organizzatori a farci esordire nelle grandi corse a tappe: saremo pronti a raccogliere la sfida,” ha concluso Corti.

Nel pomeriggio di mercoledì, gli atleti sono rientrati nelle rispettive località di residenza, da dove proseguiranno la preparazione seguendo le tabelle di allenamento disegnate individualmente dal Medico Sociale Massimiliano Mantovani. Gli Escarabajos faranno poi ritorno in Italia nel mese di Gennaio, e faranno il loro esordio nella stagione 2013 a Donoratico, al GP Costa degli Etruschi, il prossimo 2 Febbraio 2013.

comunicato stampa team Colombia
 
Rispondi
#9
Team Colombia, ecco la divisa e i nuovi partner 2013
Il grande ciclismo sta per rientrare in azione, e c’è grande movimento attorno alle squadre professionistiche in questi primissimi giorni dell’anno 2013. Per gran parte delle formazioni è tempo di svelare le nuove livree che le contraddistingueranno nei prossimi due mesi, un momento sempre molto atteso anche da parte dei tifosi.

A sette giorni dal primo passaggio importante di questa stagione 2013 – l’annuncio delle Wild Card per il prossimo Giro d’Italia – il Team Colombia è lieto di presentare la nuova divisa, che auspicabilmente riuscirà a replicare e superare il successo della versione 2012, sia sulla strada che fra i tifosi.

Il nero rimarrà il colore dominante dell’intera divisa, mentre le bande della bandiera Colombiana si evidenziano nuovamente sia sulla maglia che sui pantaloncini. La principale novità di quest’anno è la presenza importante del brand “Marca Pais”, il nuovo marchio simbolo della Colombia a livello internazionale, che si colloca in un’ampia fascia bianca sul petto.

“Marca Pais è l’agenzia di comunicazione e marketing creata e diretta dalla Presidenza della Repubblica per migliorare la promozione e il profilo istituzionale della Colombia a livello globale. Siamo orgogliosi di portare il loro logo sulla nostra maglia, che sta ad evidenziare l’importanza di questo progetto per la Colombia tutta, non esclusivamente da un punto di vista sportivo,” ha illustrato il General Manager Claudio Corti. “Il governo colombiano ha dimostrato grande considerazione per quanto la squadra è riuscita a fare nel primo anno di attività, ed è con grande orgoglio che porteremo in giro per il mondo sulla nostra bella maglia i loghi di Marca Pais, Coldeportes e della Presidenza della Repubblica Colombiana.”

Grande visibilità anche per due nuovi partner, pronti a dare il massimo per andare a caccia di successi insieme al Team Colombia: il nuovo fornitore di biciclette Wilier Triestina e il marchio Selle Italia fanno il loro debutto ufficiale, e Claudio Corti non vede l’ora di mettere all’opera questi nuovi legami.

“Credo che sia Wilier che Selle Italia avranno un ruolo importantissimo per le sorti sportive della squadra nel 2013, e non vediamo l’ora di mettere alla prova i nuovi materiali in situazione di gara. Abbiamo trovato un’eccellente intesa con entrambe le aziende, e sono sicuro che questi accordi porteranno ottimi risultati per tutte le parti coinvolte,” ha dichiarato il General Manager. “Nel nostro team di fornitori per il 2013 siamo felici di accogliere anche Northwave, Vittoria e Ritchey.”

“Ad ogni modo, vogliamo dire grazie di cuore a Bianchi, Fizik, Sidi e Hutchinson per l’ottimo lavoro svolto al nostro fianco nella prima stagione di attività, e a loro auguriamo tutto il meglio per il futuro.”

Le nuove bici Wilier Triestina del Team Colombia saranno presentate nei prossimi giorni.

[Immagine: gruppo.jpg]
Il General Manager Claudio Corti, il Direttore del Comitato Olimpico Colombiano Antonio Arias, Esteban Chaves, Wilson Marentes ed Edwin Avila con la nuova maglia del Team Colombia

comunicato stampa team Colombia
 
Rispondi
#10
#Colombia4Giro: inizia il sogno rosa del Team Colombia!
Nel 2013 una squadra colombiana tornerà sul palcoscenico delle grandi corse a tappe, e questa squadra è il Team Colombia! Dopo settimane di trepidante attesa da parte del Team e dei suoi tifosi in giro per il mondo, che hanno fatto sentire forte e chiaro il proprio sostegno alla causa #Colombia4Giro su Twitter, la notizia è finalmente giunta martedì 8 Gennaio, quando RCS Sport ha comunicato i nomi delle quattro squadre a beneficiare di una wildcard per la 96a edizione del Giro d’Italia, al via da Napoli il prossimo 4 Maggio: la squadra di Claudio Corti sarà tra le formazioni protagoniste della prossima Corsa Rosa. Le altre tre wildcard sono state attribuite ad Androni Giocattoli, Vini Fantini e Bardiani.

Inoltre, gli Escarabajos torneranno a confrontarsi con un altro grande appuntamento del WorldTour come Il Lombardia.

Il General Manager Claudio Corti non riesce a nascondere il proprio entusiasmo per la prima presenza della sua squadra in una grande corsa a tappe, e non vede l’ora di dare inizio a una stagione che parte decisamente con il piede giusto: “Questo invito rappresenta una tappa cruciale del nostro progetto, e non posso che essere felice di questa opportunità al Giro d’Italia, che arriva in quella che è appena la nostra seconda stagione nel grande ciclismo. Credo che nella prima annata abbiamo dimostrato al mondo del ciclismo il reale valore di questo gruppo di ragazzi e della nostra organizzazione, e siamo più che pronti a crescere ancora: tantissime persone in tutto il mondo non aspettano altro che vederci protagonisti alla Corsa Rosa, e noi non li deluderemo.”

“Abbiamo gli atleti e la mentalità giusta per dare battaglia in un Giro d’Italia molto impegnativo, e cercheremo di portare quello che tutti si aspettano da noi: abbiamo un gruppo di ottimi scalatori, e siamo “Inspired by Climbing” non a caso. Quando la strada inizierà a salire, noi non ci tireremo indietro.”

Anche il DS Valerio Tebaldi ha finalmente potuto liberare la sua gioia dopo una vigilia intensa: “E’ bellissimo poter partecipare al ritorno di una squadra colombiana sul palcoscenico delle grandi corse a tappe. Nel 2012 la squadra ha lasciato il segno per qualità e personalità, e adesso abbiamo l’opportunità di dare ai nostri tifosi quello che attendevano da tanto tempo. Abbiamo lavorato tanto nell’anno del debutto, ma i nostri sforzi hanno pagato: il Team Colombia si è guadagnato il rispetto e l’affetto del pubblico in giro per il mondo, e questo invito rappresenta per noi un momento straordinario.”

E’ un giorno di festa anche in casa Coldeportes, da dove il Direttore Andres Botero ha espresso grande gioia e soddisfazione per la presenza del Team Colombia fra le squadre protagoniste della prossima Corsa Rosa.

comunicato stampa team Colombia
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)