Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Team LottoNL - Jumbo 2015
#1
Presentazione del Team LottoNL-Jumbo per la stagione 2015: i corridori che andranno a comporre l'organico della squadra; la composizione dello staff tecnico; l'abbigliamento tecnico (maglia, completo) e il materiale tecnico (biciclette, componentistica); il calendario delle corse.


Team LottoNL-Jumbo



Informazioni
Sigla UCI: TLJ
Licenza: World Tour
Affiliazione: Olanda

Indirizzo:
PO Box 20717
1001 NS Amsterdam
NETHERLANDS

E-mail: -
Sito web: http://www.teamlottojumbo.nl




Organico
George Bennett
Kevin De Weert
Rick Flens
Robert Gesink
Marc Goos
Moreno Hofland
Martijn Keizer
Wilco Kelderman
Steven Kruijswijk
Tom Leezer
Bertjan Lindeman
Barry Markus
Paul Martens
Timo Roosen
Bram Tankink
Laurens Ten Dam
Mike Teunissen
Maarten Tjallingii
Tom Van Asbroeck
Nicky Van Der Lijke
Jos Van Emden
Sep Vanmarcke
Robert Wagner
Maarten Wynants




Staff tecnico
General Manager: Richard Plugge

Team Manager: Nico Verhoeven

Direttori Sportivi: Jan Boven, Erik Dekker, Frans Maassen

Biciclette: Bianchi



 
Rispondi
#2
Belkin Pro: squadra salva, arriva il Lotto olandese
Il secondo sponsor sarà BrandLoyalty

Il Team Belkin è salvo: a partire dal prossimo anno, Lotto sarà lo sponsor principale e BrandLoyalty il secondo nome, proprio come accade per la nazionale di pattinaggio di velocutà, che in terra olandese vale quanto quella di calcio.
A dare l’annuncio in anteprima è stato il manager del team Richard Plugge in una intervista a De Telegraaf e nella conferenza stampa odierna al Tour de France dovrebbe arrivare l’annuncio ufficiale.
Con la lotteria nazionale olandese e BrandLoyalty, il team è comunque alla ricerca di un terzo nome ma Plugge si è detto ottimista e pensa di poter arrivare rapidamente ad una conclusione.

Curioso come si stia ripetendo la stessa storia che si era verificata per le banche: all'estero (vedi Francia, Belgio e ora Olanda) le agenzie nazionali del lotto puntano sul ciclismo e scendono in campo al fianco dei loro team di punta, mentre in Italia questo non accade.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#3
Eh bhè in Italia c'è il pallone...e tutte le altre minchiate che si fanno.
 
Rispondi
#4
Adesso ne abbiamo due di Lotto? Confuso Crazy
 
Rispondi
#5
Belkin, un serio passo avanti verso la salvezza: accordo con Lotto e BrandLoyalty
La formazione olandese Belkin Pro Cycling Team, senza sponsor per la prossima stagione, ha stretto oggi un importante accordo che sembra poter assicurare la salvezza della squadra. La Belkin assieme alla squadra di pattinaggio di velocità Team BrandLoyalty ha siglato una formale dichiarazioni di intenti con il Lotto Olandese e con la stessa BrandLoyalty per diventare primo e secondo sponsor sia della squadra ciclistica che di quella di pattinaggio. Le due squadre saranno divise per quando riguarda gli aspetti sportivi, con Richard Plugge sempre a gestire la partire ciclistica, ma tra di esse ci sarà una forte collaborazione. A partire da questo momento verranno quindi definiti tutti i dettagli dell'operazione quindi al momento non si sa ancora nulla sul nome futuro della squadra, sui colori, sul budget o sull'organico.

cicloweb.it
 
Rispondi
#6
Lotterie, concorsi e sponsor in dote: che brutte storie
La crisi del ciclismo mondiale è evidente, ma non tutti vedono

È un momento così, lo sappiamo e ne prendiamo atto. Bisogna ingegnarsi e fare di necessità virtù, le squadre lo sanno molto bene, i dirigenti che governano il nostro movimento un po’ meno. Costi eccessivi, per non dire folli, ci si appella al mercato ma il mercato cosa deve dire più di quello che già ci dice: non ci sono soldi, in ogni angolo del mondo. Il ciclismo è un ottimo veicolo pubblicitario, ma costa troppo. Ha prezzi fuori mercato.

La Belkin Pro Cycling Team, formazione olandese è arrivata in queste settimane a chiedere ai propri tifosi un’offerta per sostenere la squadra. Una forma di marketing per “adottare” un corridore e dargli la possibilità di correre in un team di World Tour. Attraverso il sito www.ridethefuture.nl, infatti, la squadra ha chiesto di supportare le sorti di un nuovo giovane corridore che sarà prescelto. Chiedono una donazione di 10, 25 o 100 €, e il nuovo atleta di casa Belkin potrà salire in sella. Felice il ragazzo, felici i donatori, che potranno anche beneficiare di ricchi premi e “cotillon”. Con 10 euro si vince una maglia della squadra in edizione limitata, sulla quale saranno riportati i nomi di tutti i donatori. Con 25 euro, invece, oltre alla maglia si potrà vivere una giornata al fianco del fortunato atleta prescelto. Infine con 100 euro si riceverà direttamente la maglia in edizione limitata, nomi inclusi. Per effettuare la donazione c'è tempo fino al 10 ottobre.

Giratela come volete, la Belkin cerca anche di fare le cose per bene, ma quello che viene fuori e emerge chiaramente è che la situazione è tutt’altro che piacevole. La squadra è da tempo che lo dice, e non fa nulla per nasconderlo. È da tempo che sappiamo che la Belkin, azienda statunitense specializzata in dispositivi di connessione, si ritirerà a fine anno come sponsor della squadra. Il team in verità ha trovato un nuovo sponsor – la lotteria nazionale olandese – ma non è sufficiente per andare avanti. E scusateci la battutaccia, mai come in questo momento, restare in piedi è una lotteria.

L’idea del contributo non è nuova, tre mesi fa sempre lo stesso team aveva chiesto ai propri tifosi di contribuire con delle loro offerte. Budget da raggiungere 250 mila €: tempo massimo 13 settembre. Ad oggi pare che siano arrivati a poco più di 40 mila €. In Italia, non è un mistero, le squadre Continental vengono tenute in piedi con i soldi che portano “in dote” i corridori. La Belkin vuole “adottarne” solo uno grazie ai tifosi, in Italia i corridori per poter correre devono portare in dote uno sponsor. Mi direte: gli olandesi fanno marketing, e la loro iniziativa è molto più nobile ed elegante di quello che fanno gli italiani. Certo, questo è innegabile. Gli olandesi si ingegnano con la forma, gli italiani mirano alla sostanza. Forma o sostanza? Questo è il dilemma. Conta di più una buon racconto o il modo in cui la sappiamo mettere in scena? Comunque la si giri, non sono né l’una né l’altra, una bella storia.

p.a.s per tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#7
Belkin, dal 2015 si chiamerà LottoNL
Confermato l'impegno del lotto olandese

Ora è ufficiale: il team Belkin dal 2015 si chiamerà Team LottoNL. L'azienda olandese che gestice giochi d'azzardo e scommesse conferma così il suo impegno al fianco del team di WorldTour e al tempo stesso di una delle più forti formazioni del mondo di pattinaggio su ghiaccio di velocità, che si chiamerà Brand Loyalt.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#8
In Italia, non è un mistero, le squadre Continental vengono tenute in piedi con i soldi che portano “in dote” i corridori.

E infatti si apprezzano i grandissimi risultati conseguiti da molti team continental Italiani!!!

Che prendono parte anche a corse 1.1 con grandi risultati per questi ragazzi entrati misteriosamente:

DNF
DNF
DNF
DNF
DNF
DNF

COMPLIMENTI, anche perchè poi la gente del vostro paese può chiamarvi PROFESSIONISTI! Vantandosi pure...............................................................................................................................
 
Rispondi
#9
Dai, non possono esserci due squadre con lo stesso nome. Che confusione...
 
Rispondi
#10
Infatti mi gira nella testa il nome Lotto Nelisol.... Asd Facepalm
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Danilo M.
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)