Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Tour de France 2014 | 1^ tappa: Leeds - Harrogate
#1
Sabato 5 Luglio 2014

1a tappa
Leeds - Harrogate
(191 km)



Presentazione

Fin dall'inizio sembra chiaro che il presente Tour intende continuare la linea creativa inaugurata alcune stagioni fa. Come una vecchia spada che si rifà il filo, la corsa delle corse rivisita i vecchi e ripassati canovacci, affinandone le trame, alla ricerca del nuovo, rivisitando la ricetta con spezie esotiche. Per il secondo anno la partenza è su un'isola, con un microtour nel Tour, un antipasto ricercato. Anche questa volta, nell'antipasto sono inserite tre tappe vivaci, variegate, piene di punti di accensione. Lo Yorkshire ad esempio. Possiede un inedito sapore arcaico, duro, scuro come i suoi manieri. Sono ondulazioni, ma su queste non crescono viti e ulivi come nelle fertili terre collinari mediterranee, sono sferzate dai gelidi venti del mare del Nord. I costruttori di strade obbediscono a un gusto austero, tracciano su ripidi pendii a dorso di mulo, senza alcuna gentilezza, senza giri di parole, come rispettosi dei grandi silenzi di queste selvagge lande. Il Tour va ad attraversare nelle sue due prime tappe il cuore di questa regione, trovando sotto le ruote tutte le asprezze di questa terra. Alcune strade strette, a dorso di mulo, cambi di pendenza improvvisi, seguiti da scorbutiche discese, poca aderenza di un asfalto granuloso, ruvido. La prima tappa prende avvio all'ombra del monumentale complesso vittoriano del vecchio palazzo municipale di Leeds, in pieno stile Tour. Poi, si prende la via del nord e ci si inoltra in questo territorio mosso, per l'aspirante corridore da classifica, pieno di insidie. Gli stessi immancabili muretti di pietra a secco a bordo strada costituiscono un compagno di viaggio poco rassicurante, come via di fuga laterale in una caduta di gruppo. Sono segnate tre côtes, Cray, Buttertubs e Griton Moor, prima dei 50 ultimi e più pianeggianti chilometri. In tutte si trovano pendenze oltre il 15% per lo più su impietosi rettilinei. Dopo Leyburn la carreggiata torna gradualmente alla normalità. Due cose vanno osservate: la velocità delle discese, con pochissime curve e strada stretta, incute qualche timore. Inoltre, i 190 km della tappa sono totalmente allo scoperto, salita, discesa e pianura battute dal vento. Non sicuro, ma possibile: il gruppo inoltre, tra strappi, salitelle, e la costringente ristrettezza della sede stradale, già di suo sarà molto allungato. Finale di tappa quasi diritto, ma c'è un tratto al 5-6% a cavallo dell'ultimo chilometro ad accorciare il lavoro degli ultimi uomini, che dovranno tarare diversamente i loro calcoli per cominciare il lavoro più avanti rispetto al solito.

(cicloweb.it)



Planimetria



Altimetria



Risultati
Cronaca - Ordine d'Arrivo - Le classifiche dopo la tappa


Foto
Galleria di immagini


Highlights


EN - Summary - Stage 1 (Leeds > Harrogate) di tourdefrance



Dichiarazioni
Le dichiarazioni del dopogara


Articoli correlati
 
Rispondi
#2
Tappa non poi così semplice da pronosticare: bisogna vedere come viene fuori, come viene approcciata. Poi van considerate tutte 'ste stradine, lo stress nervoso; e il vento. E anche il finale non è poi tutta 'sta banalità

[Immagine: TDF2014-1-5km.jpg]

Kittel alla Tirreno mi pare si staccò su un percorso pure più semplice, Cav nelle prime tappe dei GT va preso con le molle. Sagan ha perso qualcosa nello spunto veloce e alla fine potrebbe pagare proprio sul più bello. Belline le carte Demare e Degy, senza scordarci di Greipel reduce dalla maglia di campione nazionale.
 
Rispondi
#3
Il la farei a blocco alla faccia dello standard di Zelk Prr
 
Rispondi
#4
Intanto è già Tour!
 
Rispondi
#5
Sarà Tour quando partiranno Sese Sese Eheh Asd

Mi son scordato di fare un nome, ma in primis non lo voglio gufare e poi probabilmente la gialla sarebbe un po' troppo: mi accontenterei già "solo" di una tappa. Sese

Comunque ho riguardato il finale anche sulla planimetria: praticamente è tutto dritto, e la strada a 3 corsie è bella larga direi. La salitella sembra simile a quella della tappa di Trieste del Giro, anche se non si capisce bene: magari domani, prima di puntare, do un'occhiata all'altimetria. Sisi
 
Rispondi
#6
Comincerà a piovere da lunedì su quelle zone, certo che sarebbe stata già una due giorni cruciale col bagnato. Ma siano al Tour comunque se ci sarà nervosismo le cadute sono dietro l'angolo. Vedremo chi sarà il primo a rimetterci....
 
Rispondi
#7
Il Tour de France numero 101 sta per iniziare. Salutiamolo con calore e gioia perchè questo è il 2° GT al Mondo. Bentornato Tour de France, ci sei mancato...

E che Tour sia, per la 101a volta...
 
Rispondi
#8
Partiti!

La prima buona notizia di questo Tour è che non conduce la De Stefano dallo studio di Milano ma De Luca
 
Rispondi
#9
Ah già, oggi inizia anche il Tour...
 
Rispondi
#10
Ci mancavano gli zaini porta borraccia Facepalm
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)