Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Tour de France 2015 | 1^ tappa: Utrecht - Utrecht
#1
Cronometro 
La presentazione della 1^ tappa del Tour de France 2015: percorso con altimetria e planimetria, i dettagli degli ultimi chilometri; risultati con ordine d'arrivo e classifiche; video televisivo e fotografie; commenti, pronostici e scommesse.


sabato 4 luglio 2015
Utrecht > Utrecht
1^ tappa - 13,8 km Crono



Percorso
Presentazione

L'unica tappa a cronometro individuale di questo Tour è la prima. Una toccata e fuga fra le strade di Utrecht, 13.8 chilometri. Sono pochi, ma sono effettivamente dedicati agli specialisti del cronometro. Niente a che vedere con i barocchi ghirigori di alcune crono cittadine recenti. Qui, nella città natale di Cartesio, si può calcolare bene una potenza costante da tenere stampata sull'SRM, senza tema di tratti lenti o curve strette che spezzino trooppo il ritmo. C'è sì un largo giro tutto su strade cittadine, sempre in buon asfalto, con molte curve, ma tutte a raggio piuttosto ampio. Al più, nella parte centrale del percorso, tre angoli retti a rallentare, ma non a costringere ad una ripartenza brusca. Tuttavia, come in molte altre città nordiche, abbondano spartitraffico, piccole aiuole, piazzole segnaletiche di vario genere, restringimenti della carreggiata in corrispondenza delle numerose ciclabili che solcano il tessuto urbano. Non paiono sufficienti ad impensierire e smorzare il ritmo dei più potenti passisti che, forse, in alcuni tratti potrebbero fare i conti con un transennamento piuttosto ristretto rispetto all'ampiezza della sede stradale. Snobbate le raffinatezze del centro storico, con il suo altissimo Duomo, la corsa va a farsi battezzare nel centro economico della città, all'ombra delle due torri ellittiche Rabobank, dove verrà data la partenza. Un prologo non breve, di quelli che vanno comunque presi d'assalto, che non permettono di amministrare alcunché, ma che non si risolvono affatto in un amen. Saranno 15 minuti circa sul filo dei 50 all'ora con un susseguirsi di curve veloci ma poche, forse nessuna ripartenza, solo rilanci. Regolare, chiara come la luce e i colori di questi cieli.

a cura di cicloweb.it


Gran Premi della Montagna:
Km Salita cat. note
- - - -

Cronotabella: download
Libro di Corsa: download



Risultati
ORDINE D'ARRIVO
1. Rohan DENNIS AUS BMC 14:56
2. Tony MARTIN GER EQS +5
3. Fabian CANCELLARA SUI TFR +7
4. Tom DUMOULIN NED TGA +8
5. Jos VAN EMDEN NED TLJ +15
6. Jonathan CASTROVIEJO ESP MOV +23
7. Matthias BRANDLE AUT IAM +23
8. Adriano MALORI ITA MOV +29
9. Wilco KELDERMAN NED TLJ +30
10. Stephen CUMMINGS GBR MTN +32

Ordine d'arrivo completo
CLASSIFICA GENERALE
1. Rohan DENNIS AUS BMC 14:56
2. Tony MARTIN GER EQS +5
3. Fabian CANCELLARA SUI TFR +7
4. Tom DUMOULIN NED TGA +8
5. Jos VAN EMDEN NED TLJ +15
6. Jonathan CASTROVIEJO ESP MOV +23
7. Matthias BRANDLE AUT IAM +23
8. Adriano MALORI ITA MOV +29
9. Wilco KELDERMAN NED TLJ +30
10. Stephen CUMMINGS GBR MTN +32

Resoconto classifiche completo



Highlights




Link

Articoli correlati:





 
Rispondi
#2
Dumoulin: «Sento crescere la tensione»
L'olandese sente il peso del pronostico per Utrecht

Cresce l'attesa per il Tour de France e Tom Dumoulin comincia a fare i conti con la pressione. L'olandese è da considerarsi oggi come il favorito numero uno per la conquista della prima maglia gialla a Utrecht e sente il peso della responsabilità.
«L'obiettivo è quello di vincere la tappa e conquistare la maglia - ha detto l'olandese della Giant Alpecin a NOS - e la tensione cresce perché mancano solo due settimane. Non è che questo mi faccia piacere, ani un po' mi spaventa, la pressione è aumentata in maniera esponenziale. Devo cercare di restare concentrato e pensare all'appuntamento di Utrecht come a qualsiasi altra corsa. So quello che ho fatto finora e quello che ancora mi manca: devo solo pensare a stare bene».
Non ci sarà spazio nemmeno per difendere il titolo nazionale della crono nella prova in programma a Emmen: come quelli di Bauke Mollema e Robert Gesink, anche il nome di Dumoulin non compare nell'elenco degli iscritti.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#3
Pensate che il chilometraggio ridotto in questa crono possa favorire Dumoulin?

L'olandese si può considerare allo stesso livello di Tony Martin?
 
Rispondi
#4
Dumoulin ha dimostrato di saper andare forte a crono, sia esse siano lunghe o corte. Sicuramente però una crono così, di soli 14 km e un po' tortuosa, riduce il gap tra lui e Tony Martin, che per me in linea generale rimane ancora un pizzico superiore all'olandese.
 
Rispondi
#5
Sì, il prologo ha qualche curva bruttarella, ma nel complesso se ne son visti di peggiori (almeno osservandolo superficialmente: se qualcuno non mettesse link farlocchi al roadbook... Sweat Asd Asd ). Bisogna vedere un po' anche come sono le strade: spartitraffici, rallentamenti pedonali ecc comunque rompono le scatole, e di solito l'Olanda n'è piena.

Con qualche difficoltà in più a livello planimetrico pure Cancellara poteva entrare tra i papabili, anche se il prologo del Giro di Svizzera non l'ha più di tanto aggredito. Tony Martin ha invece preso un po' di vento al Delfinato, che di sicuro gli avrà fatto bene: almeno lo spero, perché appunto si son visti Tony Martin migliori rispetto a quello del Delfinato. Dumoulin immagino conosca il percorso a memoria: se dovessimo confrontare "in laboratorio" Tony e Tom anch'io sceglierei tutta la vita il primo, ma visto il momento, la location ecc davvero non riesco a trovare il coraggio di sbilanciarmi. Nono
 
Rispondi
#6
Io penso sia un'occasione troppo ghiotta per Dumoulin...maglia gialla al Tour in Olanda...  non e' ancora al livello di Tony Martin, ma per me in una cronometro cosi breve, "giocando in casa" , puo' avere la meglio.
Inoltre non vedo nessuno che possa impensierire i due campioni sopracitati
 
Rispondi
#7
Bhe, c'è Cancellara che in Svizzera era al rientro dopo mesi di inattività e quindi non può che migliorare.

... E poi speriamo in Malori...
 
Rispondi
#8
Io sono convinto che appunto Cancellara possa arrivare molto ma molto competitivo all'appuntamento.

La distanza è particolare,superiore al classico prologo,inferiore ad una cronometro tipica di corse da una settimana.

Premesso che T.Dumoulin ha una gamba super ed avrà studiato ogni singolo tratto del percorso,qualche chanche a Fabian io la darei a prescindere.
In Trek son parecchio delusi dall'andamento della stagione.
Con Cancellara out nelle classiche e tutti gli altri al di sotto delle aspettative,sono tutti sotto pressione.

L'extra motivazione unita alle capacità di Cancellara,potrebbero produrre un risultato per certi versi a sorpresa.
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Akr
#9
A me su di un percorso cosi tortuoso,  Tony Martin piace davvero poco.
Secondo voi a chi potrebbero giovare cosi tante curve?
 
Rispondi
#10
Come dice anche Akr, il percorso sembra buono per Cancellara che è in gran ripresa. Lo vedo dietro forse soltanto a Dumoulin
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)