Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Tour de France 2016 | 10^ tappa: Escaldes Engordany - Revel
#1
Pianura 
La presentazione della 10^ tappa del Tour de France 2016: percorso con altimetria e planimetria, i dettagli degli ultimi chilometri; risultati con ordine d'arrivo e classifiche; video televisivo e fotografie; commenti, pronostici e scommesse.


martedì 12 luglio 2016
Escaldes Engordany > Revel
10^ tappa - 197 km



Percorso
Presentazione

Dopo un giorno di riposo, si riparte sempre da Andorra, dalla stazione termale di Escaldes-Engordany. Ma i riposanti bagni a cui i corridori potranno servirsi nel lunedì di pausa saranno sin da subito un lontano ricordo: la strada parte immediatamente all’insù con una lunghissima ascesa per tornare in Francia. È il Port d’Envalira che, con i suoi 2408 metri slm, rappresenta il punto più elevato dell’intera corsa; per arrivarci bisognerà pedalare per circa un’ora, in una salita di 22.5 km al 5.5% di pendenza media. Sarà fondamentale partire già caldi perché una simile difficoltà può presentare un conto salato. Dal punto di vista altimetrico questo è l’unico grande ostacolo del giorno: lunga discesa prima e pianura poi tra i dipartimenti dei Pyrénées-Orientales, dell’Ariège, dell’Aude, del Tarn e dell’Haute-Garonne. Si passa una prima volta a Revel, ma non sotto il traguardo: manca l’ascesa verso l’ormai tradizionale Côte de Saint-Ferréol, dentello di 1800 metri al 6.6% di pendenza che culmina a circa 7 km dall’arrivo. Da lì discesa e il ben noto traguardo, che vide vincitori nel 2005 Paolo Savoldelli (in un giorno di libertà accordatogli da Lance Armstrong, con il gruppo decimato in salita da un irresistibile Jan Ullrich) e nel 2010 Alexandre Vinokurov (che si vendicò della beffa del giorno precedente a Mende). Tappa da fughe o per puncheur, ma non si può escludere una qualche scaramuccia tra i big.

a cura di cicloweb.it


Gran Premi della Montagna:
Km Salita cat. note
24,0 Port d'Envalira 1^ 22,6 km al 5,5%
190,0 Côte de Saint-Ferréol 3^ 1,8 km al 6,6%

Cronotabella: download
Libro di Corsa: download



Risultati
ORDINE D'ARRIVO
1. Michael Matthews (Orica-BikeExchange) 4:22:38
2. Peter Sagan (Tinkoff Team)
3. Edvald Boasson Hagen (Dimension Data)
4. Greg Van Avermaet (BMC Racing Team)
5. Samuel Dumoulin (AG2R La Mondiale)
6. Daryl Impey (Orica-BikeExchange) +0:02
7. Luke Durbridge (Orica-BikeExchange) +1:10
8. Damiano Caruso (BMC Racing Team) +3:01
9. Gorka Izaguirre (Movistar Team) +3:10
10. Tony Gallopin (Lotto Soudal)

Ordine d'arrivo completo
CLASSIFICA GENERALE
1. Christopher Froome (Team Sky) 49:08:20
2. Adam Yates (Orica-BikeExchange) +0:16
3. Daniel Martin (Etixx-Quick Step) +0:19
4. Nairo Quintana (Movistar Team) +0:23
5. Joaquim Rodriguez (Team Katusha) +0:37
6. Bauke Mollema (Trek-Segafredo) +0:44
7. Romain Bardet (AG2R La Mondiale)
8. Sergio Henao (Team Sky)
9. Louis Meintjes (Lampre-Merida) +0:55
10. Alejandro Valverde (Movistar Team) 1:01

Resoconto classifiche completo



Highlights






Link

Articoli correlati: -





 
Rispondi
#2
La classica tappa insulsa del Tour.
 
Rispondi
#3
insulsa,ma penso non si possa battere la tappa di Berna secondo me...
 
Rispondi
#4
Ci vuole una fantasia incredibile a mettere la Cima Coppi in una tappa per velocisti...
 
Rispondi
#5
Fuga?
 
Rispondi
#6
Uscirà un gruppone sul GPM ma non sono sicuro possa arrivare al traguardo.

L'interesse per la maglia verde potrebbe indurre Dimension Data ed Etixx a lavorare.
A quel punto penso che anche la Lotto possa aiutare.

C'è però da sottolinerare un aspetto abbastanza rilevante:l'arrivo di Revel è il medesimo del 2005 e del 2010.

In entrambi i casi non vinse nè un velocista nè un puncheur.

2010 https://www.youtube.com/watch?v=jqaENlKxlpQ
2005 http://www.ina.fr/video/I13133863

Sagan ci proverà sicuramente.
Nel finale invece non mi sorprenderebbe vedere allo scoperta anche qualche seconda linea della Generale,specie se la tappa uscirà bella tirata.(perchè no Valverde)
 
Rispondi
#7
Con Contador fuori dai giochi,la Tinkoff potrebbe con la partenza in salita provare ad eliminare i velocisti...anche se 22km di salita sono tanti.
 
Rispondi
#8
Tanti sono i 165 Km che dal GPM portano all'arrivo più che altro...
 
Rispondi
#9
si sono tanti però se i vari Cav e Greipel scollinano con 2/3 minuti non so se li fanno rientrare anche perchè è una lunghissima discesa fino al traguardo volante...Io la farei a tutta,non si sa mai che qualche uomo di classifica si sia svegliato male dopo il giorno di riposo,e a quel punto poi i capitani avversari devono per forza far tirare la loro squadra
 
Rispondi
#10
Ma difatti per me la Tinkoff farà la tappa tutta all'attacco come è giusto che sia.
Il problema è che saranno forse gli unici a voler interpretare la tappa cosi.
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)