Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Tour de France 2016 | 8^ tappa: Pau - Bagnères de Luchon
#1
Montagna 
La presentazione della 8^ tappa del Tour de France 2016: percorso con altimetria e planimetria, i dettagli degli ultimi chilometri; risultati con ordine d'arrivo e classifiche; video televisivo e fotografie; commenti, pronostici e scommesse.


sabato 9 luglio 2016
Pau > Bagnères de Luchon
8^ tappa - 184 km



Percorso
Presentazione

Eccolo, il classico tappone pirenaico. Un po’ cortino, certo, visto che i 200 km sono un miraggio. Pyrénées-Atlantiques, Hautes-Pyrénées e Haute-Garonne i dipartimenti attraversati, ma questo importerà a pochi fra gli atleti ancora in corsa. Si parte senza sorprese da Gap, la capitale dei Pirenei in chiave Tour; dopo un tratto di simil trasferimento passando anche per Lourdes, esattamente 150 metri dopo il traguardo volante di Esquièze-Sère inizia l’ascesa al Col du Tourmalet, prima salita Hors Catégorie della Grande Boucle; il versante scelto è quello di Luz-Saint-Sauveur da dove partono i 19 km di interminabile salita: pendenze mai inferiori al 6% (se non per tre brevi tratti di “riposo” tra il 4 e il 5%) che si accentuano nei conclusivi 4 km, per una media del 7.4%. Dopo i 2115 metri slm della cima (al km 86) dedicata a Jacques Goddet spazio a 17 km di discesa fino a Sainte-Marie-de-Campan dove parte la Hourquette d’Ancizan (vetta al km 120), lunga sì 8.2 km dalla pendenza media del 4.9%. Una dozzina di km di declivio fino a Saint-Lary-Soulan dove inizia il Col de Val Louron-Azet: 10.7 km di dura salita al 6.8%, per decimare ancor più le già facce del gruppo. La vetta è al km 148 di gara e, 9 km più tardi, è di nuovo il turno di una salita: la prescelta si chiama Col de Peyresourde, che è la più breve delle quattro di giornata (7.1 km) ma quella con la pendenza media maggiore (7.8%). Ascesa spaccagambe se ce n’è una sui Pirenei, visto che non si vai al di sotto del 6.6% e mai sopra al 9%. Dal passo, posto al km 168.5, mancano ancora 15.5 km tutti in discesa fino alla località termale di Bagnères-de-Luchon. Giornata chiave, dove salteranno i primi aspiranti uomini di classifica.

a cura di cicloweb.it


Gran Premi della Montagna:
Km Salita cat. note
86,0 Col du Tourmalet HC 19 km al 7,4%
120,0 Hourquette d'Ancizan 2^ 8,2 km al 4,9%
148,0 Col de Val Louron-Azet 1^ 10,7 km al 6,8%
168,5 Col de Peyresourde 1^ 7,1 km al 7,8%

Cronotabella: download
Libro di Corsa: download



Risultati
ORDINE D'ARRIVO
1. Christopher Froome (Team Sky) 4:57:33
2. Daniel Martin (Etixx-Quick Step) +0:13
3. Joaquim Rodriguez (Team Katusha)
4. Romain Bardet (AG2R La Mondiale)
5. Roman Kreuziger (Tinkoff Team)
6. Fabio Aru (Astana Pro Team)
7. Adam Yates (Orica-BikeExchange)
8. Alejandro Valverde (Movistar Team)
9. Bauke Mollema (Trek-Segafredo)
10. Richie Porte (BMC Racing Team)

Ordine d'arrivo completo
CLASSIFICA GENERALE
1. Christopher Froome (Team Sky) 39:13:04
2. Adam Yates (Orica-BikeExchange) +0:16
3. Joaquim Rodriguez (Team Katusha)
4. Daniel Martin (Etixx-Quick Step) +0:17
5. Alejandro Valverde (Movistar Team) +0:19
6. Nairo Quintana (Movistar Team) +0:23
7. Fabio Aru (Astana Pro Team)
8. Tejay Van Garderen (BMC Racing Team)
9. Romain Bardet (AG2R La Mondiale)
10. Bauke Mollema (Trek-Segafredo)

Resoconto classifiche completo



Highlights






Link

Articoli correlati: -





 
Rispondi
#2
La tappa è bella, bisogna vedere come la affronteranno...
 
Rispondi
#3
Ho visto una foto di Quintana in ricognizione sul Val Louron,chissà che non attacchi li.
 
Rispondi
#4
Mi sembra un po' esagerato attaccare a 50 km dal traguardo dell'ottava tappa quando sei a pari tempo in classifica...
 
Rispondi
#5
Il Gpm del Val Louron è a 35km...
 
Rispondi
#6
Quasi il classico "giro della morte" al contrario. Simile alla tappa vinta da Voeckler nel 2012, in cui rimasero da soli Froome, Wiggins e Nibali, ma un po' meno dura (quello era il vero giro della morte a tutti gli effetti).
Per essere il primo weekend hanno scelto delle tappe belle tosta, da terza settimana.
 
Rispondi
#7
Quintana: la tappa di Sabato sarà molto simile a quella di oggi....speriamo sia solo pre tattica,o forse intendeva che andrà in porto la fuga.
 
Rispondi
#8
Curiose e interessanti le dichiarazioni di Quintana: nessuno si sentirebbe abbastanza sicuro e in forze per attaccare... Partita a scacchi che rischia di favorire Froome, con due arrivi adatti come Andorra e Ventoux. Dovremo aspettare i due arrivi in salita per vedere le carte in gioco?
Spero invece che oggi accada qualcosa in più, penso che la Movistar debba provare a muovere le acque. 
Credo che alla fuga servano una decina di minuti ai piedi del [fon‌t=Tahoma, Verdana, sans-serif]Val Louron-Azet per andare all'arrivo, possibile che per i big ci sia in gioco anche la vittoria di tappa e se così la corsa potrebbe accendersi più facilmente. [/font]
[fon‌t=Tahoma, Verdana, sans-serif]Il tema sembra essere quello delle squadre da preservare, con Sky e Movistar che si scoprono un po' meno forti di quanto si attendessero, per non parlare dell'Astana. [/font]

[fon‌t=Tahoma, Verdana, sans-serif]Poco chiare le previsioni che ho trovato in rete: sole dappertutto ma possibilità di pioggia sui Pirenei. Forse Italbici può scovare previsioni più precise sulla tappa. [/font]
 
Rispondi
#9
Ieri la Sky aveva ben 5 uomini al fianco di Froome.

In una tappa simile nel 2013 si riuscì ad isolare Froome per una serie di coincidenze (cadute e una mega crisi di Porte) eppure non riuscirono a metterlo in difficoltà, è molto probabile che non avvenga nulla nemmeno oggi.
 
Rispondi
#10
la Moviskay deve provare a mandare Valverde all'attacco alla ribalta del Tour

è forse l'unica tappa adatta ad un attacco da lontano, c'è ne giusto un altra simile sulle Alpi con meno salite e più pianura
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)