Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Sondaggio: Quale sarà il ruolo di Nibali?
Questo sondaggio è chiuso.
capitano: scalzerà la leadership di Aru e punterà a top 5/podio
0%
0 0%
vice-capitano: farà la sua corsa e tenterà di tenere classifica, cercando di entrare nei primi 10
58.33%
7 58.33%
gregario puro: si prodigherà per la causa Aru, con pochissimo spazio alle ambizioni personali
0%
0 0%
inutile: correrà guardando il computerino, aiutando poco e nulla Aru e chiudendo il Tour senza alcun acuto
33.33%
4 33.33%
battitore libero: non farà classifica, ma proverà qualche fuga per testare la gamba e cercare vittoria di tappa/maglia a pois
8.33%
1 8.33%
Totale 12 voto(i) 100%
* Hai votato. [Mostra risultato]

Condividi:
Tour de France 2016: quale sarà il ruolo di Nibali?
#1
Question 
Topic delle seghe mentali sullo svolgimento del prossimo Tour de France da parte di Nibali e dell'Astana.

Spodesterà Aru dalla leadership della squadra e riuscirà a conquistare un piazzamento tra i primi 5, se non il podio?

Si comporterà da buon vice-capitano, ottenedo un buon piazzamento tra/a ridosso dei 10 e magari un successo di tappa?

Sarà un utile gregario alla causa Aru, magari con qualche giornata libera per testare la gamba e vincere una tappa?

Oppure la sua presenza sarà completamente inutile, "sfruttando" il Tour in ottica Olimpiade come "sfruttò" il mondiale per conquistare il Lombardia?
 
Rispondi
#2
Manca l'opzione "fuoriclasse" oltre a quella "Michele Scarponi" che non può mancare nei sondaggi (che tra l'altro fuoriclasse e Michele Scarponi sono un po' sinonimi)
 
Rispondi
#3
la logica porta a pensare un ruolo da vice capitano con l'obiettivo di un successo di tappa....al tempo stesso penso che si concederà dall'Astana dando una mano ad Aru,in fondo e grazie a questo team che ha vinto 3 grandi giri e un Lombardia...è un pò in debito secondo me.
 
Rispondi
#4
Se sui Pirenei sente di stare bene farà la sua classifica.

Altrimenti si farà li cazzi sua.

Non ce lo vedo a fare il gregario classico, potrebbe fare il Landa al massimo.
 
Rispondi
#5
Inutile.
 
Rispondi
#6
Manca l'opzione -Leitmotiv della Rai...
 
Rispondi
#7
Vabbè, ma quello è scontato. Asd
Già me li vedo i ricamini della De Stefy sul rapporto Aru-Nibali: manco fossimo tornati ai tempi Contador + Armstrong. Asd

Per adesso non riesco a sbilanciarmi. Anch'io non riesco a vederlo gregario puro; e spesso in passato si è dimostrato concentrato solo sull'obiettivo che si prefiggeva: ogni volta che il computerino suonava, tirare su la catena e salire del proprio passo. Però andare al Tour con questo atteggiamento sarebbe davvero triste e irrispettoso verso la corsa più importante del mondo...
 
Rispondi
#8
Secondo me non deve assolutamente pensare alla classifica, aiutare Aru se e quando possibile, fare talvolta la sua corsa al fine di vincere la tappa, magari anticipando o andando in fuga.
 
Rispondi
#9
Nella prima settimana avrà il compito di alleggerire la pressione su Aru e impensierire gli avversari.
Poi dalla seconda settimana in poi penserà solamente alle Olimpiadi e andrà sempre guardando il computerino fregandosene di tutto il resto
 
Rispondi
#10
Ho votato vice-capitano, ma forse l'opzione giusta era capitano. Purtroppo parte con pari grado ad Aru, proprio come alla scorsa Vuelta, un po' perchè, anche giustamente, all'Astana non si fidano 100% di Aru, un po' perchè Nibali in un Grande Giro parte sempre per vincere. Fare classifica non penso sia il modo migliore per preparare un Olimpiade.
Poi strada facendo secondo me si accorgerà di non essere competitivo per la vittoria, la doppietta è un'obiettivo troppo ambizioso per questo Nibali. Spero questo non avvenga troppo tardi, ma non escludo che a quel punto possa dare una mano concreta al sardo: non è più il Vincenzo che aiuta Basso, ma non penso così da egoista da non fare il gregario in caso di bisogno ad un giovane compagno di squadra.
 
Rispondi
#11
Penso che l'Astana partirà con il piede in due scarpe, anche perché da un paio di frasi ho l'impressione che non siano convinti che Aru riuscirà a trovare la migliore condizione (e spero sbaglino). 
Nibali arriva per preparare l'Olimpiade, probabilmente per trovare la forma (o avvicinarla) verso la fine del Tour. O sui Pirenei avrà le gambe per stare con i migliori o preferirà uscire completamente di classifica, ad evitare equivoci: "Sono qui per prepararmi e dare una mano alla squadra, altrimenti non avrei già perso 20 minuti...". 
Se a fine Tour dovesse avere la condizione per aiutare Aru e se ne creassero le condizioni penso che qualcosa la darà, anche se punterà maggiormente ad un successo di tappa. 
E' anche vero che Nibali viene da un Giro strano, con una condizione migliorata nel finale ma inferiore alle sue attese.
D'altra parte, lo stesso Aru è tutto da verificare. 
Bisognerà aspettare i Pirenei, anche se penso che Nibali seguirà semplicemente la sua tabella di marcia. 
C'è la piccola possibilità che Rosa si riveli il miglior Astana di questo Tour, anche se io in realtà mi aspetto un Aru da top 5 (e un bel Tour di Rosa mi farebbe molto piacere).
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di OldGibi
#12
Ultimo allenamento insieme per Nibali e Aru...
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Tonio Cartonio
#13
Ho aggiunto una opzione in più.
Per me vice-capitano è il corridore che tiene la classifica, utile nel caso il capitano steccasse e/o avesse problemi.
Battitore libero invece è uno che pensa sì anche/soprattutto ai cazzi suoi, ma senza provare a rimanere tra i primi 10.
 
Rispondi
#14
(17-06-2016, 08:31 PM)Hiko Ha scritto: non è più il Vincenzo che aiuta Basso

Era un po' diversa quella situazione però: un po' per i ruoli, un po' per il rapporto tra i due. Un po' anche per come si era creata, visto che Nibali era stato chiamato all'ultimo momento.

Insomma, rimane difficile provare a fare un parallelismo con ciò che accadde allora.
 
Rispondi
#15
Difficile pensare ad un fuoriclasse come Nibali che parte solamente per trovare la gamba per Rio e aiutare Aru.
Sicuramente almeno in minima parte lui spera di poter fare classifica, e anche in Astana credo contemplino questa possibilità.

Secondo me a metà Tour li avremo entrambi in classifica, con interessanti possibilità tattiche da offrire a Martinelli.
 
Rispondi
#16
Nibali può essere un arma tattica fondamentale qualora si ritrovi ancora in classifica e Aru si senta bene.
Ovvio che quando lo Squalo attaccherà da lontano volenti o nolenti le squadre dei più forti devono muoversi e questo può fare il gioco del Sardo.
 
Rispondi
#17
Da come ha parlato Martinelli,Nibali farà il gregario di lusso...testuali parole: Se Aru si ferma per una foratura o rimane indietro per un ventaglio,cosa succede? Martinelli:"Sicuramente dovrebbe attenderlo e poi cercare di riportarlo al più presto in gruppo";si potrebbe trattare di pura pretattica ma non so fino a che punto.
 
Rispondi
#18
Direi fino al punto che se Nibali si ferma ad aspettare Aru e perdono entrambi dieci minuti nella stessa tappa ci fai una figura da idiota colossale.

Spero vivamente per lui che stia bluffando.
 
Rispondi
#19
Per me Nibali non fara' classifica. Se fa il Tour a tutta poi arriva bruciato a Rio. Aiutera' senza dannarsi l'anima, magari tentera' di vincere una tappa anticipando e poi Rio, idealmente nella migliore situazione possibile


Anche perche il patto anche con Aru potrebbe essere del tipo: " io ti aiuto e nom ti faccio concorrenza al Tour, tu ripaghi a Rio".

Ovviamente se aru sprofonda in classifica subito o se si fa male, le cose cambiano
 
Rispondi
#20
Oggi ha preso quasi 10 minuti: direi che le prime due opzioni decadono Asd
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)