Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Tour de France 2019 | 6^ tappa: Mulhouse > La Planche des Belles Filles
#91
E' un Tour più duro dello scorso anno e più aperto, senza squadre in grado di controllare pienamente la corsa, quanto meno non come la Sky degli anni passati.
Possibili problemi di recupero / fondo sono proprio quelli che mi fanno dubitare di Thomas e pensare maggiormente a corridori come Bernal e Quintana.
 
Rispondi
#92
Ieri nonostante sia stato apprezzabile il tentativo di Landa, non era certo la tappa adatta per scandire il passo... bisognava far lavorare il team Ineos che pare attaccabile... senza il lavoro di Bora e Movistar, Ciccone certamente avrebbe almeno un minuto di vantaggio su Alaphilippe
 
Rispondi
#93
L'anno scorso Thomas non ha nessun tipo di problema di recupero in nessuna tappa a memoria. Quando uno sta al mille x mille riesce a passare anche oltre quelli che sono i suoi limiti. Vediamo, a me sembra stare bene come l'anno scorso (forse anche meglio).
 
Rispondi
#94
Al Delfinato li aveva avuti Asd

Vero che quest'anno il Tour è un po' più duro, sulle Alpi si va con costanza sopra i 2000 (non che la cosa sfavorisca eccessivamente Thomas, ma favorisce i due colombiani) e se Castroviejo non torna superman (Poels si sta solo risparmiando) la Sky sarà un po' meno forte rispetto al 2018.

Sono curioso di vederlo a crono, poiché quest'anno non ha mai incantato nelle prove contro il tempo.
 
Rispondi
#95
(12-07-2019, 09:50 AM)Luciano Pagliarini Ha scritto: Peraltro, quasi dimenticavo, a Thomas 2015-2017 manca terribilmente il recupero.

Al Tds 2015 va forte nell'unico arrivo in salita in programma (prende comunque 43" da Pinot), ma arriva alla crono finale abbastanza cotto e le prende da Spilak.

Alla Parigi-Nizza 2016 fa secondo e prende la maglia nell'arrivo in salita, ma il giorno dopo se la vede bruttissima con Contador nella tappa di Nizza.

Nel 2017 va forte alla Tirreno, tutti lo aspettiamo al Catalunya una settimana dopo e qua, invece, non vede palla.

'Sto discorso uscì poco tempo fa con un ex pro. Dimagrendo (e bisogna vedere come lo fai), puoi tirare fuori buone prestazioni in salita anche se non nasci scalatore, ma il recupero è una cosa che non ti inventi.

Sicuramente
ma se fai kilometraggi ridicoli
il recupero non diventa una priorità 
in più il 2018..è una delle edizioni con meno attacchi
Per thomas è stato facile..
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)